I Maloof pregano Stern: “Kings a Seattle!!!”

In campo i Playoffs ma fuori è iniziata la serrata battaglia per il futuro dei Kings e la proprietà spinge per mandarli a “Rain City”, ma niente è deciso.

Tyreke Evans & Co. resteranno a Sacramento o andranno a Seattle ad indossare la casacca dei Supersonics?

La battaglia tra le due città è iniziata un mese fa quando il sindaco di Sacramento Kevin Johnson aveva messo sul piatto il suo progetto per contrastare quello del gruppo di Seattle (CLICCA QUI per leggere), nella giornata di ieri si sono fatti vivi quelli che in teoria sono i proprietari dei Kings, i fratelli Maloof, i quali non hanno dubbi e in una lettera all’NBA hanno chiesto esplicitamente: “Tra noi e il gruppo di Sacramento c’è una distanza inconciliabile, accettate l’offerta del gruppo di Seattle!”.

I Maloofs avevano raggiunto un accordo a gennaio per vendere una partecipazione del 65% dei Kings al gruppo di Hansen ad una valutazione di $525 milioni dollari, un record NBA; il sindaco Johnson però non vuole mollare e, ad oggi, niente è scritto perché i proprietari dovranno votare quale dei due progetti è migliore: “Sono al 50-50” ha dichiarato un proprietario mentre un altro: “Sono due progetti molto validi, ma Sacramento riuscirà  ricavare i soldi per l’arena?”.

Il Commissioner David Stern si è espresso: “Le arene sono l’argomento più critico e in 47 anni non so cosa succederà, c’è molta confusione e ci vorrà tempo”.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • cuni

    ma non si doveva sapere tutto il 18-19 aprile? Mah

  • alert70

    La decisione la prenderanno con comodo. Vale a dire in due settimane, giù di li.

    Nel frattempo studieranno le due proposte per valutare se accettare la relocation o respingerla costringendo i Maloof, se volesero vendere, a cederla ad una cordata (qualsiasi) disposta a investire a Sacramento.

    Il nodo non sono i soldi ma le arene. Entrambe hanno problemi irrisolti.

    A Seattle c’è un fronte forte contro la realizzazione del nuovo complesso in un’area che secondo gli oppositori mal sopporterebbe il maggior traffico che si genererebbe con il fattore inquinamento incluso. A Sacramento, l’arena nel centro commerciale (nella downtown) sarebbe la soluzione ideale. Nessun mega progetto, nessun quartiere nuovo ma la rivitalizzazione di un complesso esistente che è parte della città senza dover costruire parcheggi, espropriare terre, pianificare aree nuove etc……..

    Gli investitori di Sacramento hanno dato mandato all’AECOM di analizzare i costi di realizzazione, di mantenimento, di fattibilità, di sostenibilità….all’interno del complesso. La stessa che ha avuto voce in capitolo nella Barclay’s arena di Brooklin.

    Altro aspetto poco pubblicizzato è l’impiego di fondi pubblici. Seattle in questo parte svantaggiata perchè non è realmente interessata a investire denaro nei Sonics. Alla NBA questo piace poco perchè come si può intuire un privato senza vincoli con la città, può rilocare anche domani se avesse voglia o meglio chiederebbe il permesso per farlo. L’investimento congiunto pubblico/privato frenerebbe questo scenario che la lega odia. Per cui SacTown su questo fronte parte favorito.

    Insomma il nodo principale è l’arena sulla quale il BOG punterà i riflettori.

    Maloof
    Questi maledetti vogliono vendere le quote al gruppo Hansen perchè sono in rotta totale con la città di Sacramento specificatamente Johnson e Mastrov. Per dispetto sarebbero anche in grado di tenersi la franchigia qualora il BOG respingesse la relocation pur di non cederla a questo gruppo. Infatti il BOG non decide a chi cedere le quote ma solo dove la franchigia giocherà i prossimi anni.

    Insomma potremmo avere i Kings dei Maloof anche per altri due anni fino a quando questi non avranno neanche il centesimo per pagare la bolletta della luce dell’arena. Non scherzo. Ecco spiegato il motivo per cui i fratellini vogliono cederli agli Hansen.

  • gasp

    Alert
    Quindi è una situazione complicata,penso che non si risolverà presto (forse sarà più interessante questa faccenda che i PO)