Super-Anthony batte Boston, NY sull’1-0!

Boston da filo da torcere ai Knickerbockers ma nel momento clou esce il talento della loro stella che li guida al 1° successo nella serie!

 

 

 

New York Knicks (#2) – Boston Celtics (#7) 86-78
(26-29; 49-53; 67-70)
(1-0 NYK)

 

Knicks: Anthony 36, Smith 15, Shumpert 3, Felton 13, Kidd 8, Martin 10, Chandler, Copeland, Novak, White, Barron ne, Camby ne, Richardson
All. Woodson

Celtics: Pierce 21, Garnett 8, Bradley 15, Green 26, Bass 4 (10 rimb), Terry, Crafword, Lee 4, Melo ne, Randolph ne, White ne, Wilcox ne, Williams ne
All. Rivers

Top performance
Rimbalzi: Martin 9 (5 off, NYK) / Bass 10 (1 off, BOS)
Assist: Felton 6 (NYK) / Pierce 7 (BOS)
Recuperi: Anthony 4 (NYK) / Bradley 3 (BOS)
Palle perse: Sumpert 4 (NYK) / Garnett 6 (BOS)
Stoppate: Martin 2 (NYK) / Green 3 (BOS)

MVP: Carmelo Anthony (NYK) 36 punti (9/23, 4/6, 6/6), 6 rimb, 1 ass, 4 rec, 3 perse

Recap

Neanche il tempo di mettersi comodi e Carmelo Anthony fa subito vedere chi è il capocannoniere del campionato piazzando 10 dei primi 12 punti realizzati, i Celtics non stanno di certo a guardare e si aggrappano a Jeff Green trovando ottime risposte. Dopo un avvio folgorante dei Knicks, la difesa Celtics prende le misure e dopo 7′ di gioco il punteggio è 17-14. Negli ultimi 5′ si vede finalmente Pierce che piazza 5 punti in fila, mentre i Knicks si affidano a Smith, il match è molto equilibrato ma sulla sirena ci pensa Green dall’arco a propiziare il +3 Celtics; 29-26.

Nel secondo periodo esce Melo, entra Kidd e improvvisamente il gioco Knicks torna ad essere spumeggiante, proprio l’ex Mavs piazza due triple in transizione seguita da un’altra tripla di Shumpert: 37-34 New York. I Celtics non stanno a guardare e il solito Green con l’aiuto di Bradely li tengono a contatto. Torna in campo Anthony (dopo il 4/4 iniziale, tira 2/11 dal campo) e il gioco Knicks si arena, Green e Pierce ne approffittano e sul finale di quarto vanno sul +4. All’intervallo il tabellone recita 49-53.

L’inizio di terzo quarto non è bellissimo, le squadre perdono qualche pallone di troppo in contropiede, in questa situazione ci pensano Melo dalla lunga distanza e J.R. In palleggio e arresto e tiro dalla media distanza; i Knicks tornano avanti di 1 lunghezza. La reazione Celtics non si lascia attendere, Bradley e Green controsorpassano ma Anthony spara di nuovo da tre e pareggia i conti a quota 57 a metà periodo. I Celtics tirano con percentuali sanguinose nel quarto, ma nonostante questo sono a contatto, Anthony non è da meno e litiga parecchio col ferro, dopo un tecnico amministrato dallo stesso Melo che pareggia le cose sul 63 pari, arriva il parziale di 7-0 Celtics chiuso dalla bomba in transizione del capitano. A curare l’emorragia ci pensa il solito Anthony e un paio di liberi di Kidd. All’ultimo riposo Boston è avanti di 3 lunghezze, 67-70.

Ad inizio ultimo periodo, la stanchezza si inizia a far sentire ne risente il gioco e lo spettacolo in campo, nessuna delle due riesce a prendere il largo ma a 6′ dalla sirena un paio di canestri di Anthony e un canestro di J.R. con in mezzo solo un canestro di Pierce danno il + 4 ai Knicks (78-74). Nel momento decisivo della gara i Celtics arrivano con poca benzina, Pierce perde una palla sanguinosa e Melo vola in contropiede dando il +5 ai suoi (81-76), con 2.32 da giocare. Dopo presso che 1 minuto di gioco, ci pensa ancora Melo in isolamento a trovare un canestro dei suoi ed è il +7, mentre per i Celtics non si segna più. Nell’ultimo minuto di gioco c’è spazio per fissare il punteggio sul definitivo 85-78 e i New York Knicks vincono gara-1, mentre i Celtics perdono una grande occasione.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B