Parker, Ginobili e Duncan battono i Lakers!

I “Tri Amigos” di San Antonio combinano per 53 punti e superano dei Lakers coriacei per 3 quarti grazie al duo Gasol-Howard.

 

 

 

San Antonio Spurs (#2) – Los Angeles Lakers (#7) 91-79
(24-15; 45-37; 70-57)
[SAS 1-0]

Spurs: Leonard 8 (11 rimb), Duncan 17 (10 rimb), Splitter 2, Green 6, Parker 18, Bonner 10, Ginobili 18, Neal 6, Joseph 4, Blair, Bayness, De Colo 2, Mills ne
All.Popovich

Lakers: World Peace 5, Gasol 16 (16 rimb), Howard 20 (15 rimb), Blake 12, Nash 16, Meeks 4, Jamison 6, Clark, Morris, Duhon ne, Hill ne, Goudelock ne.
All.D’Antoni

Top performance
Rimbalzi: Leonard 11 (2 off, SAS) / Gasol 16 (1 off, LAL)
Assist: Parker 8 (SAS) / Gasol 6 (LAL)
Recuperi: Parker 3 (SAS) / Blake 4 (LAL)
Palle perse: Duncan 4 (SAS) / Gasol 6 (LAL)
Stoppate: Leonard 2 (SAS / Howard 2 (LAL)

MVP: Manu Ginobili (SAS) 18 punti (3/8, 3/5, 3/3), 2 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi, 3 perse

Recap

Malgrado il ritorno di Steve Nash i Lakers non possono nulla contro gli Spurs nel loro primo incontro nella serie, Tracy McGrady neanche in borghese in panchina!

Nei primi 7’ Gasol tiene bene in partita i suoi (da sottolineare il jumper di Howard!)e il suo jumper a 5’54” dalla prima sirena vale il -3 (13-10), poi entra Ginobili e San Antonio cambia passo con un break di 11-2 col quale si portano sul +12 (24-12) e solo alcune belle giocate di Jamison tengono L.A sotto la doppia-cifra all’intervallo.

Nel 2° quarto mani fredde per entrambe le squadre con i Lakers che perdono per infortunio Jodie Meeks (caviglia sinistra, ma tornerà), gli Spurs tornano subito sul +12 (28-16) ma poi si addormentano, Gasol e Howard si fanno sentire e l’alley-oop Pau-to-Dwight dopo 5’ vale il -4 (28-24).
Popovich richiama i suoi uomini di fiducia e con un 10-4 ritrovano subito la doppia-cifra di vantaggio (38-28) a 3’ dalla fine, grazie anche alle solite sviste difensive della difesa giallo-viola (0 aiuti dal lato debole), Popovich va col fallo sistematico su Howard che fa 2/2 per il -8 col quale le squadre andranno al riposo lungo.

Lakers nelle mani di Pau Gasol reo di soli 6 punti (3/9) ma anche di 10 rimbalzi e 6 assist, quasi tutti per Dwight Howard (14 punti) ma pesano le 12 perse, per i padroni di casa 13 di TD.

Il 3° quarto segue lo spartito dei due precedenti; San Antonio scappa subito (49-35) e Los Angeles la riprende (54-50), equilibrio che viene rotto negli ultimi 2’ perché sale in cattedra Manu Ginobili, l’argentino segna gli ultimi 8 punti per i suoi compresa la tripla sulla sirena che segna il +13 (70-57)!

Proprio il personale break di Manu deciderà le sorti del match in quanto nel 4° periodo San Antonio gestirà il vantaggio anche con belle giocate come la stoppata di Leonard ai danni di Wolrd Peace con successivo canestro del #2 nero-argento sempre in testa al fu Ron Artest, il pugno del K.O definitivo arriverà a 4’’ dalla conclusione con Green che scippa Gasol e dal recupero Matt Bonner spara la tripla del +16 (84-68)!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B