Durant e James troppo facili, Lakers K.O

Tripla-doppia per Paul George nel comodo successo su Atlanta, bene Spurs sui Lakers con i “Tri Amigos”, Durant e James senza problemi.

 

 

 

Eastern Conference

Indiana Pacers (#3) – Atlanta Hawks (#6) 107-90 [IND 1-0]
IND: George 23 (11 rimb, 12 ass), West 13, Hibbert 16, Stephenson 13, Hill 18, Green 11
ATL: Smith 15, Horford 14, Teague 21

Buona la prima anche per gli Indiana Pacers che superano senza problemi degli spenti Atlanta Hawks; padroni di casa al comando delle operazioni dopo i primi 24′ sul 58-50, nel 3° quarto gli uomini di Vogel decidono di scappare definitivamente, sul +7 (60-63) dopo 2′ i Pacers piazzano un parziale di 14-6 in 3′ che vale il +15 (74-59) con 6 punti di Hibbert, 4 di West e George.
Atlanta subirà il colpo e non riuscirà a tornare in partita, partita che ha visto gli ospiti sopraffatti a rimbalxo 48-32 con ben 15 rimbalzi offensivi (Hibbert 6) oltre alle 16 perse!

Miami Heat (#1) – Milwaukee Bucks (#8) 110-87 [MIA 1-0]
MIA: James 27 (10 rimb), Bosh 15, Wade 16, Allen 20, Andersen 10
MIL: Ellis 22, Jennings 26

LeBron James flirta con la tripla-doppia (27+10+8) e Miami batte Milwaukee in scioltezza; Bucks che ad inizio 3° periodo si portano subito sul -4 (52-48) ma Miami risponderà con un 9-0 (5 punti di Bosh) per il +13 (61-48) dopo appena 2’30” di gioco, vantaggio in doppia-cifra mantenuto fino alla fine per i campioni in carica che hanno limitato gli avversari al 41% dal campo.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=W2g1WQlhh7E]

Western Conference

San Antonio Spurs (#2) – Los Angeles Lakers (#7) 91-79 [SAS-10]

Oklahoma City Thunder (#1) – Houston Rockets (#8) 120-91 [OKC 1-0]
OKC: Durant 24, Ibaka 17, Wrstbrook 19 (10 ass), Martin 16
HOU: Haren 20, Delfino 10, Beverley 11

James Harden e i suoi Rockets sono impotenti nella Gara1 contro i Thunder (53% dal campo) del solito Kevin Durant; i texani stanno in partita fino al 40-40 a 5’23” dalla fine del 1° tempo, poi OKC decide che è ora di accelerare e piazza uno spaventoso break di 20-5 col quale scappa sul 60-45 a 4″ dalla sirena con Harden che limiterà i danni chiudendo i primi 2 quarti sotto di 13 (60-47).
Houston non rientrerà più in partita causa anche l’assenza di tutta la squadra (Lin 4 punti, Parsons 9 punti), alla fine le perse saranno 15 per i Rockets con solo 17 assist contro le 13 dei Thunder ma a front di 28 assistenze!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=9lX93LTVIO0]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • DW3

    mamma mia quanto piangete…. playoffs di merda di qua, miami che sarebbe da lotteria senza lebron di là… ma tipo godersi i playoffs e stare un po’ zitti invece di fare sempre le solite polemiche sterili?

    dante

    “squadre come indiana, bulls, rockets,warriors,buks,hawks che in una nba competitiva sarebbero già in vacanza”

    dammi la definizione di nba competitiva ahahah

  • D-Matt

    Paul
    ok sono d’accordo ma non è che James queste sicurezze casualmnete le ha trovate avendo a fianco Wade? Nel senso , ci sono giornate ( poche) dove magari non è in serata ma cmq sa che ce l’altro che lo puo sostituire senza problei, questo secondo me incide e non poco

  • Michael Philips

    Tutte queste supposizioni su james gli heat ecc…quando mi pare ovvio che a reggere la baracca di miami sia juwan howard.

    Riguardo la serie bulls vs nets, forse oggi avremo qualche indicazione in più. Avevo comunque detto che i nets rispetto a tanti altri team da playoffs hanno 3 bocche da fuoco e 2 giocatori in grado di risolvere le gare nei finali. Tutte cose che nei playoffs possono spostare e decidere una o più serie. I bulls sono ostici per tutti, anche senza rose, difendono da dio, ma mi spiegate a chi diavolo si possono affidare per il tiro finale? A rigor di logico l’uomo dovrebbe essere il nostro marco(visti i 2 game winner stagionali)ma a livello pratico non saprei davvero a chi dare la palla. A deng? Boozer? Boh?

    Stesso vale per indiana. Tosti, difendono bene, sono guidati da un giocatore che potrebbe diventare davvero molto forte, ma per il tiro finale? O comunque per piazzare punti “sicuri” e veloci a chi la danno? West? forse, hibbert? George? I knicks invece hanno il problema opposto, hanno più di un giocatore in grado di chiudere le partite, ma non difendono come altri team. Inoltre stanno prendendo una brutta piega: si stanno completamente affidando a due soli giocatori in attacco. Un rischio non da poco. I celtics saranno a pezzi ecc…ma fossi in melo&co. pregherei per non vedere pierce con la palla in mano, in una situazione di equilibrio a fine gara. Quello può scazzarti una gara ed essere abbastanza canaglia da mettere un game winner senza batter ciglio. Quello che mi preoccupa è garnett che pare visibilmente sottotono(i 36-37 pesano). Molto dipenderà da green e dal jet.

  • Magic

    D matt
    Vinceranno gli heat, nessun dubbio. Ma non cambierà la sostanza su wade. Un campione, ma lontano parente del dw di 4/5stagioni fa, e questo sicuramente non solo perché è in squadra con James.

    Mp
    I knicks quando vogliono sanno difendere molto bene, vedesi ultimo quarto di sabato.

  • Michael Philips

    Magic

    Già parlato della difesa dei knicks. Un conto è saper difendere molto bene(spurs, bulls e heat), altro è riuscire ad essere dignitosi a fasi alterne, come fanno i knicks. Loro le gare le vincono con l’attacco. Non li vedo vincerne una con un melo pessimo e un jr pessimo. Non li vedo tirare di merda, ma difendere talmente bene da limiare gli avversari e quindi vincere. Sono altri i team in grado di fare così.

  • mjrossit

    a parte tutto, quella battona di rihanna non era fan clippers?

  • Heat Fan Since 07

    Ovvio che non sarà più quello del 2009…come potrebbe,la sua fu una stagione straordinaria in cui fece di TUTTO. ma per efficienza è il miglior Wade di sempre…complice Lebron,certo…ma intanto a tirare col 52% bisogna pur metterli,o sbaglio? e cmq 21+5+5 non sono numeri da “declino”

  • mad-mel

    rihanna e fan di pino scotto

  • ILoveThisGame

    ragazzi secondo me wade e calato fisicamente come velocita’ ed esplosivita’ pero’ i suoi 25 24 col 48 49% li farebbe, solo che come nel caso dell’unione dei big 3 di Boston l’unione con altre superstar fa calare le cifre…pure Bosh e’ calato ma nessumo dice non e piu’ il bosh di 3 4 anni fa…se wade fosse l’unica stella il gioco sarebbe impostato piu’ su di lui e nelle partite si sentirebbe di piu’ il suo contributo

  • lilin

    ci avrei scommesso che leggendo oggi avrei trovato commenti di disprezzo.
    va beh va, a me i play off piacciono ancora e me li godo cmq…

    miami è evidentemente superiore a mil ma non si scopre nulla di nuovo. lebron perfetto anche se mi sta sempre piu sulle palle il fatto che esca a metà quarto quarto e se ne sbatta clamorosamente delle stat…

    wade io sinceramente non saprei stabilire con che risultati potrebbe guidare un team, di sicuro non sarebbero queste le sue stat ma migliori…poi che lebron sia superiore ora è oggettivo.
    il problema di wade è la tenuta fisica, contate che con lebron i squadra può prendersi molto piu riposo e non deve tirare tanto come prima…

  • Magic

    Mp
    Sono d’accordo in parte con te, ma comunque ny se difende lo fa molto bene e può condizionare l’avversario. Certo non parliamo di sistema stile bulls/indiana/heat.

    Heat fan
    Wade è fortissimo, quindi le cifre che mette sono proprzionali al suo talento innegabile. Però non credo possa più essere dominante come un tempo, tutto qui. E tra quattro anni dubito fortemente che possa fare una stagione alla kobe trentacinquenne.

    Pronostico bkn bulls di stanotte: bkn 2a0

  • lilin

    tra l altro in drive to finals ottimo inizio, nella prima mi sono dimenticato di scegliere e nella seconda ho preso iliasova….

  • Paul

    @D-Matt
    Ovviamente avere a fianco Wade e viceversa e’ un vantaggio ed è anche indispensabile per competere ad alti livelli. Seconde me è cambiato tutto dopo gara 6 coi Celtics: da quel momento lui è Miami sono cambiati e dopo il titolo sono ancora più consapevoli .

  • Iceman

    lilin
    Ahahah io mi sono scordato in entrambe