L’idea Ginobili: “Awards dati dai giocatori!”

L’argentino ha lanciato una proposta per la consegna dei riconoscimenti individuali nel futuro, con i giocatori al centro delle votazioni.

Ogni anno non mancano le discussioni sull’assegnazione degli awards ai giocatori, quest’anno nell’occhio del ciclone ci è finito il povero Marc Gasol (28 anni) per aver vinto il “Defensive Player Of The Year” e Manu Ginobili (36 anni) ha avuto es presso la sua idea per il futuro in merito alle votazioni.

L’idea dell’ex Virtus Bologna è semplice e ragionevaole, far votare i vincitori dai giocatori stessi: “È sempre dura la scelta e credo che chi meglio dei giocatori possa farlo? Siamo noi che ci confrontiamo ogni notte e siamo noi che conosciamo chi abbiamo di fronte” aggiungendo: “A volte il miglior rimbalzista non è il miglior difensore, o il migliore scippatore non è un grande difensore, gioca d’azzardo” concludendo: “Non mi sto lamentando però in campo ci si conosce meglio che da dietro un computer”.

Sarà anche perché il compagno di squadra Tim Duncan (37 anni) non ha mai vinto il titolo di difensore dell’anno malgrado sia considerato da tutti i colleghi come un difensore impareggiabile, ma l’idea di Ginobili sarebbe davvero da applicare.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mjrossit

    Ottima idea.

  • salviamo trigari

    Dipende, magari succede come nel calcio che da quando partecipano giocatori e allenatori il pallone d’oro lo vince sempre Messi, se votassero i giocatori ci troveremmo Lebron James MVP, DP, ROY MIP e perchè no COY e ed Executive

  • mjrossit

    convinto tu…