Atlanta 2-2, Brooklyn c’è, Houston di misura!

Atlanta riapre la seria con Indiana, Wallace si incendia e porta i Nets sul 2-3 mentre a Houston stavolta sono i Rockers a vincere di misura.

 

 

 

Eastern Conference

Atlanta Hawks (#6) – Indiana Pacers (#3) 102-91 [TIED 2-2]
ATL: Smith 29 (11 rimb), Horford 18, Teague 13, Korber 19
IND: George 21 (12 rimb), West 15, Hibbert 14, Stephenson 10, Hill 12

Seconda sconfitta consecutiva alla Philips Arena per gli Indiana Pacers che dovranno tornare a casa non per chiudere la seria, gli Hawks ci sono e sono sul 2-2; partita che si inclina dalla parte dei padroni di casa a cavallo tra il 1° e il 2° quarto, Atlanta realizza gli ultimi 8 punti del 1° periodo chiudendolo 22-21 e poi apre la seconda frazione con un parziale di 14-3 che vale il +12 (36-24), Indiana non riuscirà più a rimontare e quando arriverà sul -5 (70-65) a 9’47” dalla conclusione, una schiacciata di Josh Smith e una tripla di Tolliver spegneranno le speranze.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ByiDR6DSzFA]

Brooklyn Nets (#4) – Chicago Bulls (#5) 110-91 [CHI 3-2]
BKN: Wallace 12, Evans 4 (12 rimb), Lopez 28 (10 rimb), Johnson 11, Williams 23 (10 ass), Watson 11, Blatche 13
CHI: Deng 12, Boozer 10 (10 rimb), Noah 11, Butler 18, Robinson 20

Italian Job: Belinelli 8 pt (4/5 da 2), 3 rimb, 2 ass, 1 persa

Dopo l’incredibile battaglia di Gara4 i Bulls non riescono a chiudere la serie a Brooklyn, il duo Williams-Lopez fa da padrone e si tornerà allo United Center per Gara5; gli ospiti danno filo da torcere nei primi 3 quarti entrando nell’ultimo sotto solo 77-73 poi arrivano i due break decisivi, il 1° è di 6-0 che da il +7 (91-84) a metà frazione e il 2° è tutto firmato Gerlad Wallace che segna una tripla dopo un rimbalzo offensivo di Williams e 18″ dopo intercetta un passaggio di Deng per la schiacciata che vale il +12 (103-91), il parziale sarà di 12-0 negli ultimi 2’18” per i bianco-neri.
I Nets hanno dominato Chicago in quasi tutte le statistiche, rimbalzi (44-33 con 17 offensivi), punti su seconde-chance (24-12), punti in contropiede (21-9) e punti nel pitturato (54-42)!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=2SpF3WFsXgI]

Western Conference

Houston Rockets (#8) – Oklahoma City Thunder (#1) 105-103 [OKC 3-1]
HOU: Harden 15, Parsons 27 (10 rimb), Asik 17 (14 rimb), Beverley 16, Delfino 13
OKC: Durant 38, Jackson 18, Martin 16, Fisher 12

Kevin Durant chiude con 38 punti tirando 12/16 dal campo ma sono i Rockets a vincere questa volta con un Harden da 15 punti e 4/12 dal campo; ad 1’42” dalla sirena finale KD si mette in proprio, segna 5 punti consecutivi e da il -2 (105-103) ai suoi, Harden va per la giugulare ma sbaglia l’ennesimo tiro della serata lasciando 54″ ad OKC che però perde palla proprio con Durant (sfondamento)! Ancora Harden ed ancora errore al tiro con 12″ dalla fine, stavolta tira Reggie Jackson che sbaglia, rimbalzo offensivo di Ibaka che in 4 decimi non può nulla.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=SUQtWaPb2l0]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    Maestrino

    A me pare invece che i possessi 1vs1 siano crollati rispetto al passato e che i playgrond siano frequantati da un pezzo. Il gioco è più macchinoso(brutto ma funzionale) e ben più studiato.

    Non è che la “mentalità dilagante del playground” sia uscita fuori dai 90’s in poi, anzi, c’è sempre stata.

    Il basket anni 80’s era un bel pò più selvaggio di quello attuale, infatti si giocava in trasizione molto più di oggi.

    Lo showtime cos’era del resto? Tanta e tanta improvvisazione, che ebbe tanto successo perché a metterla in pratica era gente piuttosto talentuosa.

    I nuggets negli 80’s segnavano più di qualsiasi altro team(con picchi di 126pts segnati e subiti di media…), si giocava solo a uomo, solo 1vs1(gioco più bello da vedere, ma non più efficace di quello attuale) e si correva come matti, senza lasciare troppo spazio all’organizzazione difensiva.

    Oggi ci sono meno solisti e molti più specialisti, basti solo pensare a giocatori come un novak e tanti altri cecchini che 25 anni fa proprio non esistevano o non avrebbero potuto giocare perché troppo limitati in tutti gli altri campi. Gente che entra per 15 minuti, spara quello che può e poi ritorna in panca.

  • il maestrino

    RR#9 tutti i giocatori rendono di più in un contesto di gioco strutturato, in caso contrario a cosa servirebbero i coach?

    Da quel poco che conosco, con giocatori di sistema, vengono indicati quei players che per limitate qualità tecniche, difensive od offensive, per poter esprimere al meglio le loro qualità devono essere inseriti in un determinato tipo di gioco che ne mascheri i difetti e ne esalti le qualità che altrimenti risulterebbero nulle.
    Un West è logico che in renda meglio in un gioco organizzato che in 1 vs 1 o vs 5 ma ha anche il talento per svettare in un sistema più anarchico.
    Giocatori di sistema sono solitamente i monodimensionali che sapendo eseguire bene pochi fondamentali, devono essere messi , con un sistema organizzato, nelle condizioni di poter sfruttare al meglio la loro qualità.

  • gasp

    Maestrino
    Quindi Howard è un giocatore di sistema…

  • RR#9

    Mah…
    Io non sono così convinto che West spiccherebbe più di tanto…
    La mia lettura è la seguente ..
    Ci sono giocatori, che per rendere bene hanno bisogno di un certo tipo di sistema, ed altri invece, che per talento, duttilità ed intelletto si sanno valorizzare in molti sistemi di gioco…
    Ecco, West non mi pare abbia il talento per emergere da se, ma credo cha abbia molto più bisogno di un certo tipo di gioco…
    George invece si adatterebbe ed emergerebbe indipendentemente…
    Poi, ci sono quelli che invece non emergerebbero mai,..

  • il maestrino

    MP gli 1vs1 più numerosi negli anni 80/90 rispetto a oggi? Il gioco in attacco più strutturato? mi sembra difficile.
    Non siamo forse nell’epoca in cui le combo guard hanno preso il sopravvento sui play ragionieri, quelli che gestivano i tempi e gli schemi e che facevano girare la palla?!? Mi sembrerebbe un non senso.
    Le difese sono certamente più organizzate e permettono di far correre di meno rispetto a quei decenni e ciò spiega il calo dei punteggi.

    lo showtime improvvisazione? con un coach come Riley?!? in quei lakers chiunque corresse a rimorchio o lungo le corsie laterali sapeva benissimo dove arrestarsi, come e quando tagliare a canestro. L’improvvisazione non c’era. Magic non penso abbia 4 occhi di cui 2 sulla nuca, bensì sapeva sempre dov’erano i suoi 4 compagni, merito di un’organizzazione di gioco certosina.

  • il maestrino

    gasp perchè secondo me Howard sarebbe un giocatore di sistema?
    bisogna dire che Van Gundy e il suo sistema 4 out 1 in lo ha esaltato, ma secondo la mia modesta opinione il talento fisico atletico è tale che gli permette di sopperire alle sue mancanze tecnico tattiche. Quindi no, secondo me non è un giocatore di sistema.

  • Michael Philips

    Maestrino

    Quando parlo di improvvisazione intendo che dal momento che una valanga di canestri arrivavano in trasizione, è chiaro che per quanto tu sappia dove dovrebbero essere i compagni, tutto dipendeva da cosa veniva in mente a magic.

    Come nel cinema, dove l’improvvisazione migliore può arrivare solo dopo che gli attori hanno assimilato totalmente il copione, tanto da potersi permettere qualche aggiunta personale.

    I play ragionieri di una volta facilitavano i compagni, che appunto facevano degli 1vs1.

    Oggi pure le combo guard sanno entrare e scaricare, e il gioco esteticamente ne perde, perché si tende a vedere lo stesso schema più e più volte(guardare gli heat ad esempio). Ma se si considera che molti canestri arrivano da piazzati, mentre in passato nascevano più da 1vs1.

  • il maestrino

    MP io la vedo in modo diverso. sicuramente nei decenni passati, in rapporto al numero delle squadre, c’erano più giocatori per franchigia capaci di costruirsi un tiro da soli e quindi giocare 1vs1. ciò non toglie che la perdita di gesti tecnici come l’arresto e tiro, il tiro dalla media, il gico in post (che terminava 1vs1 ma era frutto di un’organizzazione di squadra), oggi in disuso, hanno limitato le scelte tattiche. Oggi io vedo una quantità incredibile di 1vs1 puri o nati dal P&R e dal P&P, penetra e scarica (che è pur sempre un 1vs1).

  • gasp

    Maestrino
    No no non era ironico!Howard è monodimensionale sa eseguire bene pochi fondamentali, deve essere messo, con un sistema organizzato, nelle condizioni di poter sfruttare al meglio le sue qualità.
    Se non avesse quel fisico sarebbe un perfetto giocatore di sistema,ma sappiamo che anche il fisico fa parte del talento…

  • makahuna

    vedendo houston okc senza westbrook ci si rende conto della reale differenza tra lebron e durant…durant non è capace di creare gioco e di migliorare i compagni come il 6…anzi, sembra non abbia proprio idea di come farlo…
    fermo restando che è un realizzatore come forse non ci sono mai stati nella storia di questo gioco

  • il maestrino

    I play ragionieri di una volta facilitavano i compagni, che appunto facevano degli 1vs1

    i play ragionieri, all’opposto, servivano ad evitare gli 1vs1. servivano ad eseguire gli schemi correttamente quando non si riusciva a correre, servivano a creare tiri piazzati, a trovare l’uomo libero.

    Prendiamo Stockton, il loro emblema, a parte Malone (e neanche troppo spesso), Gente di talento come hornacek, Russell (Bryon non Byron), Carr, polynice non è che si prendessero in attacco particolari licenze, eseguivano un gioco corale che raramente usciva dagli schemi. Questo avveniva anche nelle altre squadre.

    Inoltre non dimenticherei che 2/3 anni al college servivano a educare tatticamente i giocatori limitandone gli istinti da playground (per questo parlavo di mentalità da playground maggiormente presente oggi rispetto a una 20ina di anni fa).

  • Nitrorob

    me lo sentivo che almeno una ne perdevamo!!
    purtroppo siamo partiti male e se passi la partita ad inseguire è dura poi!
    ad Ibaka non è entrata per un capello sennò era OT!
    peccato, ma i Rockets ci hanno massacrato da 3, e giocavano a vita persa!
    l’altra volta qualcuno si lamentava del 13/30 di KD al tiro, oggi direi che ha fatto meglio, e se guardate la partita era sempre raddoppiato se non triplicato a volte!
    puoi chiamarti anche Dio ma se vieni triplicato è dura creare il gioco e ricevere palla!
    spero che coinvolgano più Ibaka, è lui l’arma della svolta in questo primo turno!
    PErkins manco a dirlo…
    peccato perchè potevamo chiudere qua e riposarci
    Reggie è giusto che si è preso l’ultimo tiro, deve imparare a prendersi responsabilità da titolare in questi PO
    ancora lo vedo un pò impaurito, (com’è giusto che sia ai suoi primi PO partendo da titolare)
    certo che….ci manca stò Westbrook!

  • Michael Philips

    Quello che dico è che oggi ci sono davvero tanti canestri nati dal movimento della palla, che spesso pur macchinoso e ripetitivo, permette di poter provare tanti piazzati. C’è oggi infatti un abuso del tiro da 3 e di giochi creati per creare più piazzati possibili.

    La zona impedisce tante opzioni del passato. Il post? Complicato anche per chi lo sa usare, i lunghi tendenzialmente meno agili e con mani meno abili nel passare la palla, vengono raddippiati appena ricevono in post. Con la zona si vedono molti più cambi difensivi e raddoppi che rendono l’1vs1 improbabile. Si gioca tanto di penetra e scarica, che sarà noioso ma è funzionale.

  • shaq4ever

    Nitrorob
    Spendi due buone parole su fisher va, che dopo che l’hai insultato a più riprese mette 4 bombe (anzi 5 ma un decimo di secondo dopo la scadere dei 24)
    Durant 7 perse 6 assist
    Il barba 10 perse e tre tiri consecutivi nel finale sbagliati e non di poco (forzando da 3 anche sul più 5)
    Durant si accende negli ultimi due minuti salvo poi sfondare e nell’ultima azione non riuscire a costruire un tiro tanto da lasciare la palla a jackson

    C’è da dire che a parte la prima gara, le altre decise all’ultimo. Pensare che Houston poteva essere 3-1 e invece è 1-3

  • almeno 2 serie per me vanno alla settima mentre mercoledì si chiude il sipario su houston e boston con grande probabilità.jack si da il caso che il record di partite consecutive con almeno 20pt sia di jordan con 60 partite altre che 20 del buon kevin durant

  • Iceman

    Non riesco proprio a pronosticare a questo punto chi possa passare tra clips e memphis. Temo che il fattore campo sarà decisivo anche se spero passino gasol e company

  • io a questo punto dico memphis in 7 ma spero per cp3 il contrario,la serie di indiana è strana pareva in pieno controllo ed invece adesso l’inerzia sembra tutta per atlanta

  • Nitrorob

    Fisher mi pare di averlo ringraziato giá dalla scorsa partita!
    cmq misà che qualcuno nn ha visto la partita sennò nn diceva cosi!
    nn cerco scuse, abbiamo giocato di merda e la sconfitta ci stá! ma se dobbiamo recriminare qualcosa a KD allora parliamo dei 2 liberi sbagliati nn dell’ultima azzione dove tutti erano su di lui

  • LOL

    ma quando mai Memphis va a vincere gara 7 in casa di CP3, Memphis la serie se la gioca stanotte

  • lol forse ha i ragione se vince memphis vince in 6 con la vittoria di stanotte decisiva per la serie

  • Magic

    Lilin e d matt
    Quanto avete pagato le spese di spedizione?

  • Iceman

    Gara 7 in trasferta è un mezzo inferno

  • lilin

    magic

    sui 20 euro se non sbaglio però oggi quando me le ha consegnate il postino mi ha fatto pagare un contrassegno di 17,75 euro…

  • risebas

    scusate ma qual’è il sito x comprare le canotte ??

  • brazzz

    penetra e scarica, che sarà noioso ma è funzionale.
    appunto..giocano male..

  • Iceman

    lilin
    Riesci a mettere una foto?mi interessano anche a me

  • Magic

    Grazie lilin.
    Io ho ordinato da whatjersey.com. Sito eccellente. 33dollari le authentic compresa la spedizione!!! Quindi con 50euro mi sono ordinato quella di curry bianca e quella di Melo di san patrizio:).

  • gasp

    Interessante questo chapdirectjersey,appena adesso ho ordinato la canotta di Shaq dei tempi di Orlando a 37 dollari swingman!

  • lilin

    iceman

    stasera non ce la faccio ma domani ci provo!
    come le posso mettere nei post le foto???

    magic

    ottimo anche quello allora, io ho preso due swingman e un authentic e ho speso compresa la spedizione 120…cmq la qualità è molto alta. l’unica cosa è l’attesa estenuante! un mese il cuore te lo devi mettere in pace

  • lilin

    magic

    nooooo quella di san patrizio non si può vedereeee!!!
    mi ricorda quella di cryptonate!!

  • Iceman

    lilin
    Con calma,tranquillo! Cmq non lo so proprio.
    Al massimo manda qua quando hai tempo
    riki23.94@gmail.com

  • gasp

    SportItalia è in vendita. Il suo editore ha dichiarato il fallimento.

  • Iceman

    Non che ce lo si doveva aspettare,ma fino a qualche anno fa era molto più guardabile sportitalia,adesso fa un po pena

  • Magic

    Lilin
    A me piace: ). La prossima che prenderò sarà quella due carter dei raptors annata 2000, quella dello slam.
    Credo che whatjersey sia più conveniente comunque.

  • Iceman

    Magic,guardavo il sito che hai detto,mi sembra bello. Una cosa,le taglie,la 48 è la taglia italiana? Nel senso,come vestono?:)

  • ILoveThisGame

    tra mezz’ora golden state denever preannuncia spettacolo

  • ILoveThisGame

    streaming decenti per la partita??

  • Iceman

    Atdhe
    Rojadirecta

  • ILoveThisGame

    Puoi inviarmi proprio il link che non ne trovo uno buono?

  • Iceman

    Del sito o della partita proprio? Perché sono sul cell e non so se i domini sono uguali
    Il sito è http://www.rojadirecta.me/

    Prova http://www.rojadirecta.me/goto/arenavision01.blogspot.com.es/p/arenavision-2_30.html