Brooklyn a Chicago ma Johnson dolorante!

I Nets stasera si giocheranno il match della stagione cercando di salvare la serie contro i Bulls e il loro top-scorer non è al 100%.

Stanotte allo United Center i Chicago Bulls si giocano il 2° match-point in casa nella serie contro i Brooklyn Nets, i bianco-neri hanno già dimostrato di poter vincere sul campo dei Bulls ma dall’infermeria non giungono buone voci in merito alla condizione di Joe Johnson (31 anni).

L’ex Atlanta Hawks è stato un fattore in questa serie, specie in Gara4 quando da solo ah salvato per 2 volte Brooklyn ma la fascite plantare si fa sentire: “Non riesco a spingere quando devo andare a rimbalzo, faccio fatica a giocare i pick’n-roll, modo sostanzialmente sono un richiamo, un tiratore spot-up, non posso davvero fare molto” però non se c’è da lottare o da mettere un canestro decisivo non c’è dolore che tenga: “Come ho detto a Deron e Brook, sarò il ragazzo salvataggio. Se si entra in una situazione critica devo solo cercarmi “.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Tommaso

    Ahaha ma chi l’ha tradotto sto pezzo? Mr Brown delle iene? ma dai!

  • RR#9

    Perchè?

  • Tommaso

    Il ragazzo richiamo è perchè probabilmente l’ha tradotto dall’inglese decoy che oltre a significare ‘richiamo’ significa ‘esca’ .. la traduzione ‘ragazzo salvataggio’ di bailout guy è come tradurre ‘hot dog’ ‘cane caldo’ ..

    Questo alle 17.28, poi se il grande FMB modifica il pezzo non rispondo delle modifiche..

    La mia non è una polemica ;D

  • Quaqquo

    Comunque Joe Johnson somiglia a qualcuno.. tipo Denver il dinosauro dei cartoni inizio anni 90, o a Enrico la talpa di Lupo Alberto

  • mjrossit