Anthony e Durant chiudono, addio Clippers!

New York e Oklahoma City chiudono le loro serie, anche Indiana vincendo nel finale ad Atlanta, Grixxlies ok con rissa finale, CP3 e Z-Bo espulsi!

 

 

 

Eastern Conference

Boston Celtics (#7) – New York Knicks (#2) 80-88 [W NYK 4-2]
BOS: Green 21, Garnett 15 (10 rimb), Pierce 14, Bradley 10, Terry 14
NYK: Anthony 21, Shumpert 17, Felton 11, Prigioni 14, Smith 13

Stavolta i New York Knicks non tremano e passano al 2° turno dei Playoffs espugnando il TD Garden di Boston; NY parte benissimo e vola sul +14 (10-24) dopo i primi 12′, partita saldamente in cotrollo da parte degli ospiti che toccheranno anche il +20 (47-67) con un 8-0 negli ultimi 2’10” di 3° quarto. Ma Boston è Boston, motto d’orgoglio, super parziale a a4’06” dal termine siamo sul -4 Celtics (73-77), a questo punto Carmelo Anthony decide di mettersi in proprio realizzando 7 punti consecutivi nel break di 10-2 che ha ucciso il match sul +12 (75-87). Per Boston sanguinose le 20 perse che, sommate a quelle delle 5 gare precedenti, fanno 106 palle perse!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=u1d2Vy7mnsI]

Atlanta Hawks (#6) – Indiana Pacers (#3) 73-81 [W IND 4-2]
ATL: Smith 14, Horford 15, Harris 14, Teague 10, Koprver 12
IND: West 21, Hibbert 17 811 rimb), Stephenson 8 (11 rimb), Hill 21

Paul George non brilla (4 punti con 2/10 dal campo) ma anche gli Indiana Pacers staccano il biglietto per il 2° turno vincendo Gara6 ad Atlanta; match nella mani degli uomini in giallo che alla sirena del 3° sono avanti 50-65, anche qui gli Hawks non ci stanno e piazzano un super parziale di 23-9 col quale si portano sul -3 (73-76) a 2’41” dal termine, ma sarà anche l’ultimo canestro della loro partita e dei loro Playoffs, Indiana chiuderà (a fatica) con 5-0.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=dFn_1siEBow]

Western Conference

Houston Rockets (#8) – Oklahoma City Thunder (#1) 94-103 [W OKC 4-2]
HOU: Garcia 11, Parsons 25, Asik 13 (13 rimb), Harden 26
OKC: Durant 27, Ibaka 10, Jackson 17, martin 25, Collison 10, Fisher 11

James Harden ci ha provato (26 punti con 7/22 dal campo) ma sono gli Oklahoma City Thunder a passare grazie ad una notevole prestazione di squadra; “Il Barba” chiude il 3° quarto col canestro del -1 (77-78) ma la svolta è dietro l’angolo, OKC scappa via ad inizio 4° periodo con un break di 14-4, costringe ad 1/7 l’attacco locale e va sul +11 (81-92) a 8’21” dalla conclusione.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=JP6dv51NDsU]

Memphis Grizzlies (#5) – Los Angeles Clippers (#4) 118-105 [W MEM 4-2]
MEM: Prince 11, Randolph 23, Gasol 10, Allen 19, Conley 23, Pondexter 10, Bayless 18
LAC: Butler 14, Paul 28, Barnes 30 (10 rimb)

Finisce amaramente la stagione dei Clippers, sconfitti dai Grizzlies con Chris Paul espulso nel finale (insieme a Zach Randolph) e Jamal Crawford infortunato; primo tempo equilibrato e chiuso con Memphis davanti 58-53, nella ripresa gli uomini di Hollins stringono le viti in difesa e in 5′ volano sul +15 (74-59) dopo una tripla di Mike Conley, la partita finirà in quel momento in quanto L.A non riuscirà più a rimontare.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=yPuUZuyqU_8]

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • DW3

    magic

    per favore non paragonare le cose fatte da cp3 e melo nei PO perchè cadi nel ridicolo (ti apprezzo come forumista sia chiaro)…
    poi è chiaro che paul abbia dei problemi a contenere l’ego, però se sei i clippers, hai VDN in panca e la seconda star ha il carisma e l’esperienza di griffin è chiaro che diventi più potente del re sole… e allora chi gli fa capire i suoi sbagli??!

    mad-mel

    per una volta son daccordo con te… coglioni i dirigenti che danno 10 mln a jordan e mcgee… griffin lo vedo già più come giocatore di nba…

  • il pride è niente…. e quando i tifosi Celtics ti tirano fuori addiritura l’ubuntu?!?
    mamma mia quanta spocchia

  • michele

    mad mel

    la storia del pride nacque nelle finals 69, quando i celtics vinsero gara 7 in casa dei lakers nonostante nel Forum fossero già pronti palloncini e altri modi di festeggiare. poi è andata avanti nel corso degli anni.

    dai, l’ora d’aria è terminata, i fake personalizzati (sicuramente appartenenti a noti utenti che non hanno nemmeno il coraggio di esporsi in prima persona onde non tradire il finto understatement del loro profilo ufficiale) sono pregati di rientrare nelle gabbie, altrimenti gli infermieri vi mettono la camicia di forza eheheh

  • 8gld

    Personalmente non mi sento di criticare ed è pure difficile farlo Cp3. Dire se è il primo o il quinto pg della lega diviene un discorso soggettivo. Difficile non dare atto che sia una pg molto interessante e con molto talento, con l’aggiunta caratteriale che non stona. In questo caso credo sia più giusto guardare nel complesso che cercare un “capo espiatorio”.

    Alla fine i Clippers sono usciti con i GRIZZLIES i quali, con l’assenza di Westbrook in quel di Okc, possono e hanno le carte in regola per la Finale di Conference.

    4/5 del quintetto gioca insieme da circa 3 anni e in più hanno aggiunto un giocatore come T.Prince potendo contare su una coperta non tanto lunga ma nemmeno troppo corta.
    Allen-Prince non difendono male, Conley sta giocando bene daun pò e le plance le conosciamo tutti.

    Alla fine i Clippers sono usciti con una delle pretendenti alla Finale Nba.

  • Magic

    Dw3
    Non intendevo fare quel tipo di discorso. Le pecche di Melo ai po le conosco meglio di chiunque altro.
    Volevo soltanto mettere in risalto che per alcuni valgono delle scuse che per altri non valgono (nel mio caso ny e Anthony i due anni precedenti a questo).

    Ora sono curioso due affrontare i pacers. George l’ho visto maluccio nella serie vs Atlanta , in attacco ha fatto fatica. Ha fatto la differenza West, giocatore iper sottovalutato.

    Su miami io non sarei così certo di preferire i nets ai bulls.
    Lopez potrebbe dominare se innescato con continuità, mangiandosi bosh.
    Il fattore incontenibile per i nets viceversa sarebbe wade se in condizioni presentabili, jj andrebbe in crisi dall’inizio.
    Wallace, come qualcuno ha detto, potrebbe creare qualche problema a James perché fisicamente è esplosivo e veloce.

  • lilin

    ma anche secondo me ha fatto una buonissima serie, però qui ad inizio anno e fino alla fine della regular si parlava di paul mvp e clipps grande squadra da due anni a questa parte eppure poi i risultati non sono certo entusiasmanti.

    poi ci sta assolutamenmte di uscire contro questa memphis però chi di voi non è convinto del fatto che con lebron durant o rose vecchio stile questi clipps sarebbero passati?

  • non capisco le critiche a paul anche stanotte 28 con 11/16 sono gli altri che sono mancati clamorosamente,per il resto okc e ny tornano rapidamente nei ranghi e chiudono la serie mentre indiana mi sorprende pensavo fosse costretta alla settima ,da domenica si parte col secondo turno

  • ma avete visto fisher ,fa ancora la differenza che giocatore ,insieme a amrtin è stato decisivo stanotte

  • michele

    “Ma se i Celtics hanno il Pride, che Diavolo anno i Bulls degli ultimi 2-3 anni? Gente che gioca con la lebbra, gente che vomita a bordo campo, l’altro che si deve operare da mesi ma continua a farsi il culo 40′…”

    anche ray allen l’anno scorso ha giocato tutti i playoff con la caviglia a pezzi e si è operato subito dopo gara 7 delle scorse ECF , ma visto che sei diventato un suo tifoso solo da quest’anno evidentemente non ne eri a conoscenza eheheheh

    comunque non vedo dove stia la contrapposizione tra boston e chicago, qualcuno nega la sfiga e la grandezza dei bulls in questi due anni? non mi pare.

  • DW3

    lilin
    durant non penso, LBj sicuramente e forse pure rose… ma stiamo parlando degli ultimi 5 MVP e di un giocatore totalmente fuori scala ad oggi.. ricordati che MVP non vuol dire giocatore più forte della lega.. per questo personalmente l’avrei dato ad inizio stagione a rondo, poi a melo, poi a durant o paul e alla fine per distacco a lebron… ma non è che fino a gennaio james fosse un brocco rispetto a paul o KD…

    magic

    melo la fama di mezzapippa ai PO non se l’è certamente creata l’anno scorso o men che meno 2 anni fa… capisci che però dopo 10 anni di mediocrità sia nei PO che in regular uno ha la fama che si merita… tra l’altro come sta la spalla che gli ha fatto uscire KG?? con lui a mezzo servizio e questo JR vi vedo male contro indiana…

    michele

    il tuo più grande avversario non mi sembra uno da nascondersi dietro ai fake ahahaha

  • alert70

    AndreaPhilly

    Per pride si intende quello dei cestisti. Il tifoso non c’entra nulla.

  • DW3

    mah sta cosa del pride è un’assoluta cazzata… non è che gente come KG,pierce,allen,rondo,terry abbiano il pride…. hanno semplicemente le palle!

    quando c’era il primo pierce o antoine walker o a metà degli anni 90 dov’era il pride?

  • Magic

    Dw3
    Mediocrità in regular? Non credo che in rs abbia fatto dieci anni mediocri!
    Nei po io ho sono riferito ai due anni passati a ny, dove gli alibi abbondavano.
    Ai po quest’anno può sfatarsi. Ma come giocatore NBA non ha certo passato dieci anni mediocri in rs.

    La spalla è un grosso interrogativo.

  • Michael Philips

    Knicks forse chiudono il ciclo dei celtics con garnett e pierce. Melo ha tirato con il 38% dal campo, cioè peggio di quanto facesse iverson che forzava l’inverosimile, ma era anche 178cm. Come efficienza anthony fa davvero pena. Una small forward di 203cm con tutto quel talento e quel fisico, non può tirare così male. Non ha scusanti.

    Durant sta letteralmente mettendo numeri da lebron, una evoluzione durata appena un anno. Che giocatore sarà tra 2-3 anni? ho paura.

    Paul fuori, l’unico che ha lottato, ma griffin era rotto e continuo a credere che lui abbia perso il tocco di quando era algi hornets, intendo come passatore e trascinatore.

    Molto interessante okl vs memphis. Durant passa da un team che non sa difendere, ad un team che forse oggi ha la miglior difesa, ed escluso zach, ha 4 giocatori del quintetto specializzati in difesa. Ne vedremo delle belle.

    Idem per George vs Melo e chandler vs hibbert.

    Temo che curry prenderà delle sonore mazzate da parker, nel senso che i suoi canestri li farà sempre, ma in difesa le prenderà in modo imbarazzante. Parker è terrificante se affronta un avversario non particolarmente dotato atleticamente e difensivamente.

    Bogut vs duncan, non vedo l’ora di vedere i duelli. Molto potrebbe cambiare con la presenza di lee, ma non ho capito quanto stia bene.

  • allanhouston20

    finalmente riesco a vedere i Knicks al II turno (l’ultima volta ero un ragazzino).
    celtics duri a morire ma NOI dovevamo vincere sta serie per forza (non mi impporta come basta che si vinceva)

    ora leggo dle rientro di AMr’è e della spalla di MElo.

    non so cosa sia peggio
    cmq spero di riuscire ad arrivare alla sfide con MIAMI

  • michele

    il vero pride è quello del casteddu dw3, senza stadio da un anno!

  • alert70

    DW3

    Il basket è uno sport di squadra. Se giochi con il nulla cosmico non puoi nulla.

    Il pride sta nel modo in cui la dirigenza, la società nella sua interezza, lavora. La storia ha fascino e volente o nolente coinvolge le persone. Se poi ai trofei ci aggiungi una managerialità competente, ci aggiungi le regole, ci aggiungi rigore, beh questi ingredienti con il talento fanno scopa.

  • michael philips,i miglioramenti durant li deve fare in difesa ,non contano solo le stoppate o le steals che fa ogni tanto o i rimbalzi, ma nella difesa 1 vs 1.i veri grandi sono stati anche grandi difensori come jordan kobe quando voleva e il lebron attuale che poco ci manca per essere il miglior difensore della lega.fino a quando sarà una specie di palo della luce sul primo passo e nella difesa individuale sarà sempre un passo indietro a lebron o chi comunque fa la vera differenza nella lega,io non vedo alcun miglioramento sotto il punto di vista difensivo e anche in attacco mi sembra che il suo range realizzativo sia fra i 25 e al massimo 50,non oltre. ergo tutta sta paura per i progressi di durant io non la vedo

  • in your wais

    No, ma davvero si da addosso a CP3? Cioè, una cosa è criticarlo, mica è Gesù, lo si può fare…ma ora diventa lui il responsabile della sconfitta Clippers? Dopo il buzzer beater di gara 2? Dopo le ultime 2 partite?

    I Clippers hanno poche ma chiare cose da fare. Cacciare Del Negro a pedate nel culo. Trovare un centro che capisca la differenza tra un pallone ed una vanga (quindi non DeAndrè “10 milioni l’anno” Jordan)

    Poi serve una guardia titolare, possibilmente un tiratore coi controcazzi per far pagare i raddoppi. Via Bledsoe che ha mercato e ti può far avere qualcosa di buono indietro, via Jordan se serve ad arrivare ad un lungo perfino anziano, ma capace di giocare

    Ovvio, poi tutto parte dalla firma di Paul…il quale forse avrà maggior chances di vincere altrove (Houston magari), ma che con pochi ritocchi ne avrebbe anche nella metà sfigata di L.A.

    “Se poi ai trofei ci aggiungi una managerialità competente, ci aggiungi le regole, ci aggiungi rigore, beh questi ingredienti con il talento fanno scopa.”

    Ma perchè, molte altre società nn aggiungono le stesse identiche cose? Magari il pride aveva un senso prima, quando vincevano una volta ogni 2-3 anni, rompevano il culo ai Lakers ad ogni finale, avevano un nuclei mostruosi come qualità e quantità (e palle), Russell, Cousy, Bird, Hondo, e 1000 altri

    Ma oggi, con un titolo vinto negli ultimi 27 anni? Che pride dovrebbero avere allora i Lakers, 10 titoli in 33 anni? Gli Spurs, 4 titoli ottenuti in un cagatoio di città, spendendo spesso poco, trovando gemme nella merda, tipo al 2° giro del draft?

    E’ tutta una minchiata pubblicitaria, utile per far sentire la gente orgogliosa non si sa di che…perfino nella verde Sardegna, un tempo colonia celtica, come tutti sanno….ehehehehehe

  • Michael Philips

    prescelto

    Primo, durant in difesa è poco più di un telepass, ma in questo migliorerà. Ma ciò nonostante sta riuscendo a fare talmente tante cose che il limite difensivo si sente di meno. Insomma, fino alla passata stagione era come melo, che oltre a tirare poco fa.

    C’è pieno di grandi giocatori che in difesa non hanno mai spostato: dirk, bird(meglio del crucco, ma in difesa a parte qualche stagione, non ha mai dominato su entrambi i lati) magic johnson che visto lo showtime non aveva tempo per difendere. Oppure prendi barkley, aveva tutto ma in difesa non spostava nulla.

    Io comunque prevedo che durant possa diventare un buon difensore nel giro di 1-2 anni. Le stoppate le fa perché è alto come garnett, direi quindi che è il minimo.

    In attacco è migliorato ancora: tira meglio da 3(non in questi playoffs) ai liberi è il n.1 della lega, ed è con lebron l’unico esterno realizzatore(25+pts) a tirare con più del 50%. La selezione di tiri è sempre più curata e pensata e ha solo 24 anni.

    I miglioramenti da fare sono ancora tanti, eppure il livello attuale è stellare. Fai te.

    Poi certo, se lebron inizia a tirare ancora meglio da 3(pure lui in questi po sta tirando male dalla lunga) e se finalmente si degna di migliorare ai liberi(80-85%), allora il rischio per durant è di arrivare quasi sempre secondo.

  • Paul

    Direi che all’orizzonte si profila un intreccio di mercato Clippers-Boston. Bledsoe per Garnett non sarebbe male.

  • michele

    veramente sono proprio gli ultimi 27 anni di grande sfiga ( le morti di leon bias e reggie lewis, i draft sfortunati, gli infortuni) ad aver ridato smalto all’affetto per i celtics, ma ovviamente uno che ha tifato prima per jordan, poi per duncan e adesso per duncan e lebron insieme non puo’ certamente capire, a lui interessa solo vincere per dare un senso alla propria esistenza di quarantenne senza un capello in testa eheheh

    del resto poi quando uno è stato partorito in un cesso della stazione termini si ha almeno l’orgoglio di essere romani, ao’ semo la capitale e voi siete ‘a succursale!

  • durant è un ragazzo umile e non montato,per questo gli auguro tutto il meglio ma da quando vedo l’nba ho visto di meglio fidati.ma dici sul serio sul fatto che barkley non difendeva e non spostava in difesa ma se era un mastino che lottava e vinceva sfide con gente più alta di lui di quasi 20 cm,per quanto riguarda dirk sono d’accordo sullo scarso apporto difensivo un pò meno su larry legend che il suo in difesa lo faceva, ad oggi in difesa durant vale melo o dirk perciò deve darsi da fare e visto la sua etica del lavoro si migliorerà sicuramente

  • Michael Philips

    prescelto

    Anche io ho visto di meglio di durant: ma quelli che ho visto son tutte leggende e kevin ha 24 anni, quindi potrebbe tranquillamente superare molte stelle del passato e del presente.

    Barkley prendeva rimbalzi in testa a tutti, ma in difesa non scherziamo, non ha mai spostato, MAI, nemmeno quando era al top.

    Bird è stato meglio di dirk, senza dubbio, ma non ha mai avuto quella doppia dimensione che gente come duncan, jordan, kobe e pochi altri hanno avuto.

    Direi anche shaq, che in difesa ha campato molto di rendita, grazie ad un fisico mai visto, che lgi permetteva di catturare vagonate di rimbalzi senza saltare e senza dover dimenarsi per fare i taglia fuori.

    Io preferisco Lebron come stile, ma se provo ad immaginare durant tra 1-2 anni ho paura. Lo stesso vale per James, ci sta che tra 1-2 anni abbia colmato le poche lacune che ancora ha.

    Ma kd mi pare uno come james, uno che è destinato a fare grandissime cose. E se in futuro loro divideranno la gloria e gli anelli, la NBA e tutti gli appassionati non potranno che esserne contenti.

  • Michael Philips

    Quando dico shaq, intendo tra quelli che in difesa non sono mai stati super.

  • gasp

    Be Shaq sapeva capire e leggere il gioco anche in difesa,ma non ha mai avuto molta voglia di sforzarsi a difendere.

  • Il problema sui Clippers è che venivano dati almeno da WCF, mentre adesso che escono al primo turno contro Memphis, “eh ma ci sta, sono usciti contro una contender, una squadra che lotta per le finali Nba” ahahaha Memphis non veniva manco cagata di striscio, invece adesso è stra più forte dei tanto osannati Clippers.
    La cosa che fa male, se “male” è il termine giusto, credo di no, è che se durante l’anno Paul viene gasato e pompato come fosse davvero Gesù Cristo, dopo ti aspetti che faccia miracoli in Post Season, non che esca al primo turno vs Memphis, non i Thunder o gli Spurs eh.
    Metti Deron Williams o Rondo ai Clippers e peggio di Paul non fanno sicuro.

  • Michael Philips

    gasp

    Sì, per shaq era tutta una questione di voglia. Lui non ne aveva molta, tolta la stagione di grazie 1999-00 non ha mai difeso seriamente. Poi comunque con lui nel pitturato avevano comunque paura ad andare, ma avrebbe potuto chiudere con 15 rimbalzi a stagione(minimo) e 4 stoppate buone sempre e comunque.

  • gasp

    Mp
    Vero,ma tanto poi tra il 2000-2002 gli bastava gonfiare il deltoide e per gli altri era notte…

  • billy g

    dr dre
    I grizzlies nella classifica di bleacher reporter, ma non solo, venivano dati davanti ai clippers, dietro a Lakers san Antonio e okc.
    Chi non veniva presa in considerazione era Denver

    Detto questo secondo me con okc se la giocano
    Ieri peccato per 2 cose, clippers senza Griffin e praticamente anche Crawford.
    E un arbitro che faceva bellamente ciò che voleva. Randolph andava buttato fuori ad inizio terzo quarto, per esempio quando é saltato addosso a Griffin prendendolo per il collo. Invece alla fine fuori non si sa perché. Idem cp3.
    Peccato perché era una partita già molto nervosa di suo.

  • lilin

    straquoto dr dre.

    dopo che gay è andato a toronto, i già non considerati grizz sono ulteriormente scesi di considerazione.
    ora sembra siano la squadra da battere.

    secondo me con okl vanno a casa cmq…

  • alert70

    Dr dre e lilin

    Non considerati da chi? Dai tifosi che capiscono come capisco io la genetica molecolare? I Grizzlies sono sempre stati considerati una brutta bestia dagli addetti ai lavori che sottolineavano come la lotta per il posizionamento nella RS era fondamentale per evitarsi a vicenda. Infatti i Clippers erano scontenti della 4a piazza perchè si andavano ad infognare proprio contro i Grizzlies.

    Poi guardiamo i roster: questo sono con gli Spurs, gli uncici che possono mettere in campo dei lunghi con talento in grado di fare la differenza.

    Se guardiamo alla serie con i Thunder vedo quest’ultimi passare da una squadra allegra difensivamente alla più forte, senza il supposto secondo violino Westbrook, con un parco lungo simile per molti aspetti a quelli losangelini di sponda Clips con il problema di chi supporterà Durant per 5/6 gare.

    Avessero avuto Russell allora il discorso cambiava.

    Parlando di contender, non si citano mai i Grizzlies perchè non hanno un personaggio, giocano da schifo per coloro che vogliono vedere i salti da circo, non passano quasi mai nelle tv importanti se non nelle sfide di cartello, mentre i Clips li vedevi anche contro i derelitti Kings……..Però questi sono una contender nel senso che una finale di conference non è improbabile, poi li può accadere di tutto.

    IYW
    Competenze………..managerialità, regole…bla bla bla….non ce l’hanno tutte le squadre NBA. Vuoi degli esempi? I Kings, i Raptors, i Bobcats, i Wizard……su 30 squadre ne vedi di schifezze assortite, non ultimi i miticissimi Knicks che hanno fatto ridere i polli per due lustri. Sembravano l’Inter prima del triplete.

  • Mr Big Shot

    mi pare non ne abbia parlato nessuno ma vorrei spendere due parole su Harden, per carità prima serie playoff da go tu guy in carriera ma mi aspettavo di meglio, alla fine ha azzeccato una partita, nelle altre 5 ha giocato tra il mediocre e il pessimo, Parsons invece benissimo.

    Questo è la guardia che dovrebbe prendere lo scettro per il dopo Kobe-Wade, pensare a cosa erano già a 22 anni quei due ma anche carter o t-mac mi fa pensare che nel ruolo non stanno messi molto bene anche perchè dopo Harden poi c’è letteralmente il vuoto.

  • in your wais

    Memphis nn è cagata di striscio da chi nn ci capisce un cazzo di basket…a parte le 56W in stagione, e già sarebbe molto…ma poi, tanto per ricordare a Mr “ah, mai i Grizzlies erano senza Gay”, da quando è stato sfanculato Rudy, la squadra è migliorata esponenzialmente

    Per gli stessi motivi per cui spaccò culi su culi nel 2011. Un accentratore in meno, più palloni ai lunghi ed a Conley, un difensore della Madonna in quintetto (prima Battier, ora Prince)

    Non sono da titolo, ma sono solidi, tremendamente solidi. Avessero pure un minimo di panca, andrebbero dritti in finale

  • lilin

    in your wais

    ma ti riferivi a me dicendo “mr ah ma i grizz erano senza gay”??

    perchè non ho capito molto il senso..

  • gasp

    Mr Big Shot
    Be non mi sembra che Harden abbia fatto cagare (in 3 gare ha scarrellato sopra i trenta) poi i Rockets erano già miracolati per essersi qualificati in post season,sul vuoto oltre a Harden hai ragione

  • Mr Big Shot

    vabbè guarda le percentuali però, sopra i 30 c’è andato grazie alla marea di liberi

  • gasp

    Be se la metti così anche Melo ha fatto cagare,George,anche Durant

  • Mr Big Shot

    Infatti anche Melo ha fatto cagare per me e mi pare sia stato criticato, George è un altro tipo di giocatore e non ha lo status degli altri, Durant cagare anche no, 33 punti di media col 48% proprio schifo non fa

  • gasp

    Durant nelle 6 partite contro i Rockets ha tirato con queste percentuali:

    Gara 1 7-15 con 9-9 ai liberi
    Gara 2 10-25 con 7-8 ai liberi
    Gara 3 13-30 e 11-13 ai liberi
    Gara 4 12-16 e 13-15 ai liberi
    Gara 5 11-23 e 13-16 ai liberi
    Gara 6 11-23 ma solo 2-2 ai liberi

    Non mi sembrano molto distanti dalle percentuali di Harden

    Melo ha tirato da schifo ma ha fatto circa 34 punti di media,anche Iverson tirava con percentuali orrende ma non penso che diresti che A.I nei PO faceva cagare…

  • michele

    lilin

    credo che iyw alluda a me ( non che sia una novità, si è capito da tempo che il patetico quarantenne pelato è ossessionato da uno che potrebbe essere suo figlio)

    in sintesi, quando un mese fa venne citato l’infortunio di ginobili nella serie del 2011 contro i grizz ( saltò le prime tre partite) come esempio della leggendaria sfiga spursiana mi permisi di ricordare che in quei playoff rudy gay saltò tutte le gare ( gay era il miglior marcatore della sua squadra e si fece male proprio poco prima dei playoff, quindi non fu facile per hollins ridisegnare in corsa la sua squadra, però si trattava di giustificare un clamoroso upset subito dagli infallibili spurs che avevano chiuso la rs con un record stellare, quindi ecco la giustificazione degli “Infortuni selettivi” targata In your Weis).

  • Mr Big Shot

    Harden ha chiuso la serie col 39% al tiro

    Durant 48%, come fai a dire che non sono molto distanti? C’è quasi un 10% di differenza, abissale la differenza altro che simile.

    Melo ne ha fatti 29 di media, nn 34, prendendo 26 tiri a partita, direi il minimo segnarne 29 quando ti prendi altrettanti tiri, più la marea di liberi che pure lui s’è guadagnato.

  • Paul

    Harden per essere al livello dei migliori deve fare ancora parecchia strada. Per me ha sbagliato a lasciare Okc, anche se Houston prende Paul/Howard o chi per lui rimangono inferiori ai Thunder.

  • gasp

    Scusami per i punti di media fatti da Melo (un dato che si riferiva da gara 1 a gara 3,pensavo che fosse di tutta la serie)
    Comunque guardando i tiri dal campo in presi ogni partita non mi sembrano così distanti da uno al 48% al tiro e l’altro il 39%

  • DW3

    alert

    io dico che pride non vuol dire una mazza, non è del pubblico, dei giocatori, della dirigenza… non è che ainge abbia riportato il pride e poi ha vinto, ha riportato i campioni… non è che garnett fosse un cagasotto a minnesota pierce un t-mac o rondo un senzapalle prima di arrivare a boston…se quello è pride allora quelli del boca, del river,del bilbao cosa dovrebbero dire?? ahahaha

    michè ma infatti la stagione del cagliari è stata difficilissima davvero, compliments

  • lilin

    michele

    ho capito! grazie, vi lascio alla vostra faida infinta! AUGURI

  • gasp

    Deng non sarà disponibile per la gara 7 contro i Nets.
    Passaggio del turno:70% Nets 30% Bulls a meno che…

  • alert70

    … a meno che Beli……..

  • deron

    onestamente dare addosso ad Harden è da pazzi scatenati: ha portato una squadra di pellegrini, perchè questa è Houston, prima di tutto ai playoff e poi a dare fastidio a una squadra rodata come i Thunder. Cioè parliamo dei Rockets, con Patrick Beverley titolare, uno che non giocava manco nell’Olympiakos.

  • gasp

    Alert
    Esatto!A meno che il Beli faccia un quarantello! 😀