Memphis si suicida e Durant la castiga!

Kevin Durant si accende nel finale e da solo batte Memphis, coriacea per tutto il match ma sanguinoso black-out negli ultimi 30″!

 

 

Oklahoma City Thunder (#1) – Memphis Grizzlies (#5) 93-91
(14-16; 47-46; 64-73)
[OKC 1-0]

Thunder: Durant 35 (15 rimb), Ibaka 5, Perkins 2, Sefolosha 4, Jackson 12, Martin 25, Collison 2, Fisher 8, Thabeet, Liggins, Orton ne, Jones ne, Brewer ne
All.Brooks

Grizzlies: Prince 9, Randolph 18 (10 rimb), Gasol 20 (10 rimb), Conley 13, Dooling, Arthur 2, Bayless 10, Pondexter 13, Daye 3, Davis ne, Leuer ne, Wroten ne
All.Hollins

Top performance
Rimbalzi: Durant 15 (OKC) / Gasol-Randolph 10 (2 off, MEM)
Assist: Durant 6 (OKC) / Gasol 3 (MEM)
Recuperi: Durant 1 (OKC) / Gasol 3 (MEM)
Palle perse: Durant 3 (OKC) / Randolph 3 (MEM)
Stoppate: Ibaka 3 (OKC) / Gasol 2

MVP: Kevin Durant (OKC) 35 punti (13/24, 0/2, 9/10), 15 rimbalzi, 6 assist, 1 recupero, 3 perse, 2 stoppate

Recap

Memphis in vena babbo natale fuori stagione regala gara 1 a Durant sbagliando l’incredibile negli ultimi 50 secondi di gioco. Alla Cheseapeake Arena di Oklahoma va in scena gara 1 delle semifinali di Conference della costa Ovest tra i Thunder e i Memphis Grizzlies, probabilmente la serie più interessante di questo turno.
Si parte con un primo quarto davvero brutto, che definire interlocutorio è poco, solito play book anni 80 dei ragazzi di coach Hollins, con palla ai due lunghi e Z-Bo dominante dall’inizio, a cui OKC risponde con uno schema che sarà predominante in tutta la serata: palla a quello con il 35 e pensaci tu. Alla fine del primo quarto il 16-14 Grizzlies rispecchia il brutto basket visto con la panchina di Memphis nella figura di Bayless che segna i canestri del vantaggio.

Per OKC Durant ha già 10 punti, degli altri non se ne hanno traccia.Il secondo quarto si apre con un pri mo tentativo di allungo dei Grizzlies che si porta sul +6 dopo due minuti di gioco, OKC sembra non ingranare in contumacia Durant, quando finalmente batte un colpo Kevin Martin che decide di far vedere il suo talento offensivo e riavvicna i Thunder. Nella seconda metà del periodo gli attacchi hanno un breve sopravvento sulle difese, post basso a iosa da una parte con il duo Gasol-Randolph, Durant e Martin e tanto gioco perimetrale dall’altra parte.

OKC allunga brevemente sul finire del quarto quando Jackson decide di non far sentire l’assenza di Westbrook, alla partita si iscrive anche Conley e le squadre vanno al riposo sul + 1 Thunder, 47-46. Tre uomini in doppia cifra per Memphis, mentre, sorpresa, Durant con 14 non è il miglior realizzatore dei Thunder superato dalla guardia ex Rockets che ne mette 15. Il terzo quarto inizia con Memphis che decide di spingere sull’acceleratore su entrambi i lati del campo, ancora Randolph e Gasol, il miglior centro della lega senza dubbio, con l’aiuto di Conley e Podexter portano i Grizzlies sul + 12. Durant, comunque immarcabile, da solo per ora non ce la può fare ed in suo soccorso arriva ancora una volta Martin che nel finire di periodo segna cvanestri importanti che riavvicinano i Thunder fino al -6 prima che un canestro sulla sirena da metà campo di Pondexter riporti al + 9, 73-64, Memphis.

L’ultimo periodo è una battaglia a cui non può mancare il venerabile maestro fino a li avulso dal gioco. é lui che apre il quarto con la tripla del – 6 e che con giocate difensive di grande intensità consente a OKC di riportarsi velocemente sul-2 grazie al duo Martin Durant in gran spolvero. Memphis sembra bloccarsi offensivamente, si affida a Gasol e Randolph, come al solito, ed alle invenzioni di Conley per riportarsi sul +7 a meno di 6 minuti dalla fine. Ma qui risorge Fisher, dopo due liberi di Durant, che chiuderà con 35 punti, 15 rimbalzi e 6 assist, che segna la tripla del – 2 facendo esplodere la Chesapeake Arena. Il finale è convulso, Gasol segna un gran canestro per il + 3 M;emphis a 1.08 dalla fine ma l’attaco dei Grizzlies chiude qui, Durant segna due canestri in fotocopia tra cui quello meraviglioso del sorpasso a 11 secondi dalla fine dopo una palla persa da Conley in maniera tragica.

I Grizzlies avrebbero anche la palla per provare l’ultimo tiro ma Gasol prima e sempre Conley poi pasticciano incredibilmente e perdono palla. A 3 secondi dalla fine Jackson mette i due liberi del + 3 OKC. Finita? anche no, perchè lo stesso Jacskon compie una follia facendo fallo su Pondexter che tira da tre per il pareggio. Ma il numero 20 in maglia Grizzlies sbaglia due dei tre tiri liberi e Durant e compoagni possono festeggiare la vittoria in gara 1. Per la cronaca negli ultimi 7 minuti il tabellino recita Grizzlies 10 Durant 12, la partita si riassume in questa statistica. La squadra migliore perde, il giocatore più forte vince, arrivederci a gara 2

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati