LeBron lancia la sfida: “Datemi Nate!”

L’MVP sa che l’attacco Bulls è prevalentemente sulle spalle del piccolo-grande uomo e non ha paura a marcarlo nell’1-Vs-1.

Stanotte i Miami heat sono chiamati finalmente a giocare seriamente in questi Playoffs, la vittoria in rimonta negli ultimi 2′ di Chicago in Gara1 ha fatto suonare la sveglia ali uomini di coach Erik Spoelstra in quale sa che l’attacco Bulls è sulle spalle di un solo uomo, Nate Robinson (28 anni).

Lo stoico “KryptoNate” ha realizzato 9 dei 12 punti con cui Chicago ha vinto la prima partita e per fermarlo il coach sa che deve darlo al suo difensore migliore, LeBron James (28 anni), il quale non ha problemi ma anzi: “Sono pronto a difendere su chiunque e accetto qualunque sfida” aggiungendo: “Sono rimasto sorpreso che Erick non mi abbia messo su di lui negli ultimi minuti”.

Oltre al 4° titolo di MVP James è arrivato ancora 2° nel D.P.O.Y cosa che non gli è andata giù, riuscirà a vincere questa sfida (per ora) impossibile?

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B