Maloofs Vs la città: “Vendiamo solo a Seattle”

In campo i Playoffs ma fuori la vera battaglia è tra le città di Sacramento e Seattle per i Kings, i “vecchi”proprietari hanno già scelto.

Prima o poi si capirà e si saprà dove DeMarcus Cousins e la sua compagnia di pistoleri giocheranno nella prossima stagione, qualche settimana fa sembrava ormai fatta per la permanenza a Sacramento (CLICCA QUI per leggere) ma il rilancio da parte del gruppo di Seattle di cui vi abbiamo parlato ieri (CLICCA QUI per leggere) ha stravolto i piani.

I fratelli Maloof, che ormai non ne vogliono più sapere ne dei Kings e ne di Sacramento, hanno informato l’NBA che loro vendono solo ed esclusivamente a Seattle e che non hanno minimamente intenzione di dare la franchigia ad un gruppo di Sacramento; I Maloofs hanno un accordo di “backup” con il gruppo Hansen-Ballmer per vedere il 20% del gruppo ($125 milioni) per permettere ai Maloofs di continuare ad operare nella franchigia.

Fonti hanno detto che la nuova proposta includeva anche una offerta di 115 milioni dollari ai proprietari come una tassa di trasferimento, pari a circa $ 4 milioni per squadra.

Il comitato di delocalizzazione NBA ha in programma di rivalutare l’offerta Hansen-Ballmer in a un altro incontro il prossimo martedì a Dallas, intanto Phil Jackson tiene d’occhio la situazione in quanto potrebbe essere interessato.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • michele

    molto triste questa storia, se i kings restassero a sacramento e se a seattle si trasferisse quella pagliacciata di hornets/pelicans sarebbero tutti contenti ( a new orleans non gliene frega nulla del basket, chi segue lo sport pensa solo ai Saints)

  • docpretta

    Aspettiamo gli eventi. . .

  • michele

    anche l’idolo che sta nel tuo avatar sta aspettando eheheh..che giocatore!!!!

  • docpretta

    Michele mi sa che ci dobbiamo incontrare al poetto per due tiri 🙂 ho conosciuto anche lbt6 . Se becchiamo anche quaggo ci esce anche il 2 vs 2

  • michele

    ma sei casteddaiu anche tu?

  • alert70

    Dementi. Hanno rovinato una franchigia, la loro incompetenza negli affari è tale che hanno smantellato nel tempo ciò che il padre aveva costruito.

    Li descrivono come coreani del nord, ovvero immuni a tutto. La vera storia sta nell’offerta locale che li escluderebbe definitivamente dal giro. Cosa che questi sciroccati non vogliono. Infatti se vieni “buttato” fuori, nel circo non ci rientri più. Ballmer e Hansen pur di accaparrarsi la squadra accettano che questi figuri abbiano delle quote nella speranza di fare soldi con i Sonics.

    Ovviamente la palla spetta alla NBA che tranquillamente può bloccare il trasferimento forzando Ballmer e Hansen a fare una scelta: se acquisire i Kings e non i Sonics oppure tirarsi indietro. Pensate veramente che accetterebbero di rimanere a SacTown?

    Per cui la NBA farà pressioni sui Maloof affinchè la smettano di fare gli imbecilli.

  • docpretta

    farei sparire i maloof ma non i Kings, mi dispiacerebbe. @michele 😉

  • laert

    comunque sia in un modo o in un altro i sonics devono ritornare

  • michele

    appunto laert

    i sonics devono tornare e basta, la soluzione migliore e ovvia per tutti era l’acquisizione degli hornets/pelicans, ma stern disse no, la rileviamo noi.

    ballmer tra l’altro aveva cercato pure di comprare i sonics nel 2008 quando bennett manifestò l’intenzione di spostarli nella sua città natale di okc ma bennett disse che la franchigia non era in vendita e che lui aveva tutto il diritto di spostarla dove voleva se stern era d’accordo.

    però bennett è un santo mentre i maloofs sono i diavoli.

    comunque i sonics torneranno perchè hansen non è un parassita come stern e altri loschi figuri che campano su queste miserie, parliamo di uno dei più ricchi hedge fund manager al mondo. se non sarà questa volta, sarà la prossima.

  • gasp

    Penso che KJ e compagnia non riusciranno a trattenere i Kings,Hansen e Ballmer hanno troppi soldi.
    Comunque tra le franchigie da spostare oltre i Pelicans ci sono gli Hawks e i Bucks

  • laert

    sperando che sia questa la volta è non la prossima….anchè perché con tutto il rispetto per i suoi tifosi e per quello che la squadra ha fatto a cavallo tra la fine degli anni ’90 e gli inizi del duemila…sacramento non ha più niente da dare a questa squadra

  • lobcity

    beh i bucks no, devono rimanere milFaukee!!!
    gli hawks non hanno pubblico, solo la coca cola mi sembra, i bobcats devono tornare hornets, i pelicans volare via e andare a seattle tornando sonics, e i kings devono rimanere a sactown. invece i miei velieri li vedo bene altrove, dove potrebbero andare secondo voi, ipoteticamente, in quale divisione potrebbero giocare?

  • laert

    beh…i clippers li vedrei bene in alaska…i fantastici anchorage clippers !!!

  • lobcity

    heheheh laert!!! davvero. sai che bel porto ghiacciatoci fanno!!!

  • gasp

    Lobcity
    San Diego

  • lobcity

    san diego come una volta si, sarebbe ganzo avere una casa solo per noi. però l’idea dell’alaska mi intriga!!!

  • gasp

    Sicuramente ad Anchorange ci sarebbe più pubblico rispetto a una partita degli Hawks.

  • salviamo trigari

    Io sogno una franchigia a las vegas, non succederà mai purtroppo

  • laert

    Dai cazzo…vogliamo una franchigia in alaska…tra foche e orsi polari ci sarà probabilmente più che in molte altre città.

  • gasp

    Trigari
    Lo spero anche io ma i giocatori sono troppo irrequieti

    Lob city
    Ripeto,San Diego è fantastica andate lì.
    Ecco il logo http://www.brandprofiles.com/san-diego-clippers-primary-logo-2
    Quanto bello è?

  • laert

    *pubblico

  • lobcity

    gasp hai ragione,io sono per san diego, ma donaldo sterling è per il soldo los angelino!!

  • gasp
  • DW3

    “comunque i sonics torneranno perchè hansen non è un parassita come stern e altri loschi figuri che campano su queste miserie” ehehe sei il numero uno

    l’unica cosa che non capisco è come mai sfrattare una franchigia come i sonics, ce ne stavano 3-4 messe molto peggio e che tuttora non hanno senso in questa lega

    laert
    ahahah ci sarebbe la fila dei giocatori per andare a giocare nei ghiacci!

    io propongo una franchigia NFL a las vegas! tra sparatorie, debiti fino al collo e donne di facilissimi costumi c’è tutto per le basi di una contender!

  • michele

    da eliminare al più presto i bobcats, una franchigia inutile che resta in piedi solo perchè è un giocattolo di jordan e per diritto divino gliela fanno tenere.

    poi i raptors che hanno avuto per 5 anni come unica ragione di vita la bargnaneide per alert eheheheh

    dw3

    la vicenda sonics è lunghissima da spiegare, roba che al confronto la vicenda del casteddu, di cellino e dello stadio è una poesia di ungaretti!

  • gasp

    Michele
    “da eliminare al più presto i bobcats, una franchigia inutile che resta in piedi solo perchè è un giocattolo di jordan e per diritto divino gliela fanno tenere.”
    Intendi il nome vero? 🙂

    alert sarebbe l’uomo più felice di tutto il mondo se i Kings restano e prendono Bargnani

  • laert

    No dai i mitici bobcats prima o poi vinceranno le finals con byombo mvp….io ho questo sogno !!!

    Dw3
    Hahaha stile smokin’aces come compagni di squadra johnson e finnegan !

  • quaqquo

    @ docpretta
    inizio oggi il recupero fisico dopo due anni di stop dovuto a pigrizia/lavoro. Tempo un mesetto e spero di essere pronto per il playground… O lo sfasciacarrozze ahajaj