Seattle respinta, i Kings restano a Sacramento!!!!

La battaglia è finita e i Kings non dovranno traslocare dalla California, respinta infatti l’offerta pluri-milionaria del gruppo Sonics!

Oltre al passaggio alle rispettive finali di Conference di Miami e Memphis, nella notte c’è stato un altro grande risultato per l’NBA e per la città di Sacramento infatti il Board of Governors dell’NBA ha respinto l’offerta del gruppo di Seattle e definitivamente i Kings non si muoveranno!

La notizia è stata riportata da Sam Amick dell’US Today mentre Mitch Levy o di KJR ha pure riportato i risultati delle votazioni dove, su 30 squadre votanti, ben 22 hanno votato CONTRO il trasferimento dei Kings nella città della pioggia! David Stern ha passato gli ultimi 2 giorni a trattare/parlare con i Maloof in quanto volevano a tutti i costi vendere al gruppo compopsto dal duo Chris Hansen e Steve Ballmer, e non a quello locale capitanato Vivek Ranadive (attuale co-owner dei Golden State Warriors, ndr).

Una doccia ghiacciata per Seattle ma la speranza è l’ultima a morire: “Hanno presentato un piano straordinario” ha dichiarato il Commissioner elogiando gli sforzi di Hansen e Ballmer, aggiungendo che il rapporto tra la Lega e Seattle è molto buono quindi bisognerà attendere un’altra chance, magari dal Wisconsin…

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Marco Tennis

    e meno male, traggo un sospiro di sollievo! tanto che l’anno prossimo i kings potrebbero diventare una squadra vera!

  • michele

    vergognoso stern come al solito, ha iniziato la conferenza stampa “sarò breve, ho un aereo che mi aspetta per andare alla partita dei thunder”, si è capito subito che la decisione sarebbe stata contro seattle eheheeheheheh

    l’ennesima pagliacciata orchestrata da quest’uomo viscido e infido come una serpe.

  • salviamo trigari

    Michele

    non nego che dietro ci sia la mano di Stern, ma una cosa non capisco, come fanno 22 tra le persone più ricche del pianeta a votare contro solo perchè lo ha deciso Stern?

  • michele

    ai proprietari importa solo che stern garantisca introiti e contratti televisivi/pubblicitari vantaggiosi, poi gli lasciano carta bianca per tutti i suoi magheggi, cuban lo ha sempre chiaramente spiegato questo.

    in questo caso la trattativa con seattle non è mai esistita, è servita solo a mobilitare la gente a sacramento in modo da ottenere i 200 milioni di finanziamento pubblico per la nuova arena dei kings ( uno dei pallini di stern è “soldi pubblici per la nuova arena, altrimenti l’nba va via”).

  • in your wais

    I proprietari sono i datori di lavoro di Stern, non il contrario. Lui decide quello che decidono loro, dice quello che loro voglio che dica

    Spero solo che si trovi il modo di far riavere una franchigia a Seattle, prima o poi. Ma preferisco non sia fatto a spese dei Kings

  • Laert

    Hanno presentato un piano straordinario” ha dichiarato il Commissioner elogiando gli sforzi di Hansen e Ballmer, aggiungendo che il rapporto tra la Lega e Seattle è molto buono quindi bisognerà attendere un’altra chance, magari dal Wisconsin…
    Beh dopo questa presa per il culo non lo so hansen e ballmer saranno interessati eventualmente di nuovo….il momento per loro era adesso

  • cuni

    quoto laert…ma perché dite che forse rilocano i bucks? Perché hanno poco pubblico? O sono in cattive acque?

  • michele

    appunto laert, è una presa per il culo.

    i bucks sono in crisi da anni. hanno un’arena vecchia, poco appeal, bassi introiti…….è una franchigia storica per via di robertson e kareem ma questo non basta purtroppo. la proprietà potrebbe vendere in un attimo se gli arriva un’offerta come quella di seattle.

    questa è la logica di stern, un mare infestato da squali e predatori vari.

    tra l’altro ribadisco per l’ennesima volta che hansen e ballmer avevano chiesto di poter acquistare gli hornets/pelicans durante il periodo di commissariamento dalla lega, ma stern ha detto no grazie.

  • maurizio74

    Michele scusa , ma non condivido nulla delle tue esternazioni su Stern , che avrà molti difetti , ma è a tutti gli effetti un FUNZIONARIO DEI PROPRIETARI DELLA LEGA , messo in quel ruolo per tutelare ed aumentare il valore e prestigio della lega stessa , con molta autonomia certo , peraltro acquisita sul campo ( ndr. il valore della lega e cresciuto di x volte dal suo ingresso ) e ,tutte , ribadisco tutte , le scelte da lui effettuate non sono dettate dal tifo e/o simpatie x l una o l altra squadra/franchigia , ma in ottica di un gruppo di persone che detengono A) una franchigia , B) un trentesimo della lega che li rappresenta , poi se vogliamo metterci a discutere se siano condivisibili/giuste ai nostri occhi , di tifosi , possiamo , ma in ottica manageriale/business ha ragione lui .

  • michele

    ancora con questa visione da topolino per cui stern è una specie di gran mogol bravo e saggio?

    la sua autonomia l’ha usata per fare sempre i suoi porci comodi, finchè il giocattolo funziona e ci sono utili agli altri proprietari va bene così. questo è quello che ha sempre detto mark cuban che credo conosca meglio di te e me la macchina NBA, per non parlare di tutti gli analisti ( da bill simmons in poi), che hanno sempre detto peste e corna di Stern. Tutti faziosi e paranoidi complottisti? poi che dal punto di vista manageriale/business abbia ragione che mi frega? allora dovrei votare berlusconi perchè da quel punto di vista è inattaccabile?

    nel caso dei sonics ci sono stati i leak di email tra lui e il proprietario bennett da cui si evince che era in atto una cospirazione: in pubblico dicevano che sarebbero rimasti a seattle tranquillizzando tutti mentre in privato cospiravano per andarsene creando sottotraccia tutte le condizioni per farlo.

    questo è solo un esempio tra mille.

    in ogni caso i kings e sacramento non c’entrano nulla e anzi si meritano la loro franchigia, lo scandalo è stato quello di OKC.

  • gasp

    Adesso Stern è un Berlusconi americano che vuole conquistare il mondo…

  • gasp

    Quello di prima sono io…

  • alert70

    KINGS…………………

    Questo è quello che conta. Ora ritorneremo nella NBA come protagonisti. Investiranno in coach, GM e cestisti. Ci sarà il 20 mo anno di sell out con i mitici tifosi Kings a far casino. L’arena nell downtown partirà velocemente, lavoreranno 24 ore per finirla in fretta.

    Dispiace per Seattle però parliamoci chiaro, non era Sacramento la preda giusta per Hansen. Ci ha provato ma se avesse avuto di fronte gli Hawks, i Bobcats o i Bucks avrebbe avuto vita facile. Le squadre che ho citato sono sul fondo della classifica per valore di mercato, per introiti e per biglietti venduti.

    Fossi in Hansen andrei a bussare alle loro porte.

  • alert70
  • michele

    di sicuro hansen non si arrenderà e i sonics torneranno, appena stern si leva dalle palle si attiveranno.