Anthony prova di forza, Spurs chiudono 4-2!

New York rimane in vita grazie a Melo e ad una buona difesa sui lunghi avversari, San Antonio stavolta non sbaglia e chiude la serie con i Warriors!

 

 

Eastern Conference

New York Knicks (#2) – Indiana Pacers (#3) 85-75 [IND 3-2]
NYK: Anthony 28, Felton 12, Smith 13, Copeland 13
IND: George 23, West 17 (10 rimb), Augustin 12

Carmelo Anthony non ci sta a salutare i Playoffs tra le mura amiche e prolunga la serie vincendo Gara5; per la prima volta (da Gara2) i Knicks chiudono avanti sia il 1° quarto che il 1° temo (40-34) con Melo autore di 13 dei suoi 28 punti finali, nella ripresa Indiana inseguirà sempre fino ad arrivare sul -4 (75-71) a 5’24” dal termine, Anthony si mette in proprio e segna 4 dei 6 punti di break per il +10 (81-71) che manderà i titoli di coda.Knicks quasi perfetti dalla linea della carità (14/17) mentre disastrosi i Pacers (19/33) e Roy Hibbert stavolta limitato a 9 punti e 7 rimbalzi da un buon Chandler.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=0XnHRHVH1GA]

Western Conference

Golden State Warriors (#6) – San Antonio Spurs (#2) 82-94 [W SAS 4-2]
GSW: Thompson 10, Curry 22, Jack 15, Landry 11
SAS: Leonard 16 (10 rimb), Duncan 19, Splitter 14, Green 11, Parker 13, Ginobili 5 (11 ass)

Stavolta San Antonio non si suicida ma cinicamente batte i Warriors a casa loro e strappa il biglietto per le finali di conference, tutto il quintetto in doppia-cifra per coach Popovich; partita decisa in volta e grazie al tiro pesante da parte degli avversari, a 2’20” dal termine Jack fa 2/2 dalla lunetta per il -3 (79-82), risposta shock degli Spurs con due triple firmate Leonard e Parker che danno via al break di 12-3 col quale gli Spurs chiuderanno la partita e la serie. Ancora una volta lo “Splash Duo” Curry-Thompson non ha tirato bene (10/25 Steph e 4/12 Klay), anche il duo Parker-Ginobili non è stato da meno confezionando in due 4/22 (3/16 e 1/6) ma in compenso hanno messo a segno 19 assist!

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=N_C2LeNpviY]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • new entry

    Ma un parallelo tra M.Gasol e Arvidas pare una bestemmia?

  • Procionide

    Cazzo sì che è una bestemmia!!!!
    Non toccate Sabonis o vengo a casa vostra e vi stano uno per uno…

  • prescelto

    caro airtime io dico che i bulls avrebbero vinto nel 1994 visto che quell’anno i rockets vinsero per miracolo ma con la squadra dei bulls di quegli anni con cartwright centro nel 1995 con houston sarebbe stata dura, ancora ricordo le lezioni date da the dream prima a robinson e in finale ad un certo shaq,certo michael poteva tutto vedi la finale del 1998 con utah ma quella volta sarebbe stat dura

  • hanamichi sakuragi

    io spero che Memphis possa essere pericolosa per miami ma ci credo poco. a livello difensivo credo che limiteranno James come hanno limitato durant (il che vuol dire che magari si limiterà a farne 23/25 a partita) ma il problema sarà che se collassano su James poi wade allen battier e bosh faranno male dalla lunga / media distanza.
    senza dimenticare chalmers che l’anno scorso alle finals diede un grosso contributo…

  • lilin

    ma siamo cosi sicuri che memphis batta san antonio??

  • salviamo trigari

    Procionide

    la salute è l’unica vera incognita per il futuro di Gs

    tra mem-Sas io vedo favoriti i grizz,.
    oltre alla già ben nota coppia di lunghi i grizz hanno un vantaggio significativo, renderanno Leonard un giocatore meno importante, nel senso che la sua gran difesa andrà sprecata su Prince, idem per Green su Allen, in compenso entrambi faticheranno a prendere tiri con spazio( che hanno dimostrato di saper mettere anche sotto pressione) visto che i dirimpettai sono a loro volta grandi difensori.
    ricapitolando, difensivamente parlando Sas ha il vantaggio dove non serve e paga di brutto dove è necessario e in attacco si trova gente fatta a posta a mettere pressione sulla palla complicando non poco la circolazione, vero marchio di fabbrica spurs.
    Tutto finito? certo che no, con gente come Ginobili etc non è mai finita fino a quando non è finita, ma è innegabile che sarà una missione (quasi) impossibile.

    New entry

    si vede che sei nuovo altrimenti non cercheresti di sviare l’attenzione dal tema più caro ai visitatori del sito, cmq mi assumo le mie responsabilità e dico si, cazzo se gli assomiglia! con le dovute proporzioni certo ma è un degno erede, senza wodka aggiungo.
    questa non è mia, è di Buffa ma la condivido

  • Quaqquo

    il 17/05/1993 MJ comprò una bistecca gigante ma non riuscì a finirla, diede gli avanzi a BJ Armstrong.

    Dispiaciuto un casino per GS che avrebbe meritato la settima, ma hanno obiettivamente dato tutto. Jackson è ufficialmente il mio coach preferito (almeno fino a quando Metta non deciderà di allenare).

    Una domanda per chi lo sa o ha voglia di cercarlo.. a parte Bulls e Spurs ci sono altre squadre nella storia che hanno il 100% di successi nelle finals NBA ?
    (a memoria forse direi i Bucks di Kareem-BigO ma sinceramente non saprei.. forse i Bullets ?)

    PS GIU’ LE MANI DA THE DREAM !!!! 😉

  • Quaqquo

    @ Trigari

    Chissà se poi lo danneggiasse davvero.. Sabonis senza wodka è come Divac senza doccia+sigaretta tra 2° e 3° quarto. O come Duncan con la cresta punk 😉

  • Iceman

    I bucks persero nel 74

  • prescelto

    in effetti memphis darebbe fastido per il tipo di gioco e le 2 torri a miami ma io vedo san antonio in finale non memphis,forse con un 4-3 ma io vado con gino e tim e tony

  • Procionide

    Ok, con le dovute proporzioni potete dire che Gasol somiglia a Sabonis. Ma ricordatevi sempre che state mettendo nello stesso panino cioccolata e merda!

  • Procionide

    Quaqquo
    Ci sono i Rochester Royals =)

  • Procionide

    …che sarebbero i Sacramento Kings…

  • flavio tranquillo

    E’ arrivato il momento della vendetta, quella sconfitta al primo turno del 2011 per miei Spourrrs ancora non mi è andata giù. Lo squalo di Bahia Blanca stavolta non perdonerà, tremate orsetti del Tennessee!

  • mad-mel

    @prescelto…hai detto tutto…contro Robinson…il centro più sopravvalutato di tutti i tempi…forte con i deboli e cagasotto all’ennesima potenza con i forti…come disse nel 96 Rodman nel libro as you wanna be bad…Robinson vincerà mai un titolo salvo se non arriva uno più forte di lui…infatti fu duncan….e shaq nel 95…era ancora in fasce e non sapeva neanche che esistesse la parola sul vocabolario…
    Adoro Hakeem…ha avuto le congiunzioni astrali perfette….cioè non era jordan….naturalmente non è una colpa sua 😉
    Io personalmente vedo shaq jabbar e duncan più forti e di parecchio

  • mad-mel

    difesa

  • Quaqquo

    @ iceman

    grazie, l’avevo dimenticato.

    @ procionide

    wow cosa sei andato a pescare… grande !

    e invece allo 0 % ? Jazz quasi sicuro, poi OKC (per quello che vale) Magic e Cavs, almeno a memoria

  • salviamo trigari

    Quaqquo

    il 17/05/1993 MJ oltre alla bistecca ordinò anche delle patatine fritte, erano insipide.

    Sabonis senza superalcolici è come Maradona senza bamba, un binomio inscindibile

  • Iceman

    Quaqquo
    Magic,pacers,okc,suns

  • alert70

    Finalmente. I Maloof fuori dalle balle.

    Mi allargo e dico che arriverà un big a SacTown. Paul.

  • 8gld

    Un plauso ai Warriors e Spurs.
    I primi per tutto quello che hanno fatto dalla 1° di r.s. ad oggi. I secondi per gli aggiustamenti e per esser arrivati alla finale di Conference.

    I Warriors devono ripartire dalle prime 3 fino alla “scavigliata”.

    Nota di merito a H. Barnes, K. Thompson e coach M. Jackson.

    @Magic:
    “Secondo me thompson è un po` sopravvalutato, ha giocato più partite negative che positive ed è il tiratore più discontinuo che abbia visto ai po.
    Una sera 34 e poi sparisce…spero che possa crescere.
    Interessante il livello raggiunto da barnes ai po rispetto ad una rs decisamente più anonima”.

    Non credo che Thompson sia un po’ sopravvalutato ma valutato nel giusto. Nel giusto di un ragazzo di 23 anni che si è sparato 94 partite da titolare senza mai poter rifiatare vista l’assenza forzata di Rush. Al secondo anno si è ritrovato titolare ai p.o. dove ha messo una partita contro gli Spurs da 34+14. Personalmente parto da questo più, come non sbagli a dirlo, dalla sua discontinuità che potrebbe esser sinonimo di inesperienza (così come tutta la franchigia).
    Non è una stella(in quello bisogna attendere la crescita di Barnes) ma può divenire una guardia titolare di una franchigia importante.
    Deve migliorare in alcuni o molti aspetti ma avendo 23 anni e avendo dimostrato per la sua età un bel IQ ha tutto per poter far bene.
    K. Thompson si scopre(se non si segue) dal +/- (ieri sera con quelle cifre -2 molto indicativo). Sa stare molto bene in campo e durante la r.s. l’ha tenuto, sempre parlando di un 2° anno, a livelli inaspettati.
    La r.s., come riporti, di H. Barnes è sembrata anonima per i punti. Si è dedicato molto alla fase difensiva. I punti arrivavano da Curry-Thompson-Lee-Jack-Landry. Credo che sia stata una scelta mirata di coach Jackson. Ai p.o. gli sono state lasciate le redini più “libere” e lui è salito di tono. H. Barnes si inizierà a capire e scoprire bene dal prossimo anno. Sicuramente anche lui, come Thompson, ha tutto per poter far bene e numeri per poter mettere molti “sigilli”.

    IYW:
    “Ma perchè rispondete ai airtime? Trovate i suoi post così interessanti? Le citazioni sono prese pare pare da tutti i VHS di Jordan, da “come fly with me” in poi, per le statistiche, basta basketball reference o siti equivalenti…

    Boh, mi pare che ci siano argomenti migliori”

    SOTTOSCRIVO.