Thunder K.O al 2° turno, solo sfortuna?

Dovevano lottare per il titolo mala sfortuna e qualche scelta azzardata hanno impedito a KD & soci di replicare il risultato dell’anno scorso.

Proprio come accadde a LeBron James ai tempi di Cleveland Kevin Durant non è riuscito da solo a trascinare gli Oklahoma City Thunder alle Finals, la squadra era stata costruita per bissare il risultato dell’anno (Finals) e magari fare meglio ma l’infortunio di Russell Westbrook in Gara2 della serie contro i Rockets ha scombussolato i piani.

Durant è riuscito a portare i suoi al 2° turno vincendo in maniera strepitosa Gara1 contro Grizzlies prima di cedere 4-1, in questo post chiediamo a voi quali sono state le cause di questo fallimento nel seguente sondaggio!

[poll id=”115″]

 

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • tom

    la motivazione che adducco non rientra nelle possibilità elencate ma è la seguente : http://www.youtube.com/watch?v=9z1bFcdJCss

  • Iceman

    Ahahah oddio,che ricordi

  • Stevo164

    Chi cazzo è Skip Bayless???

  • tom

    è il cugino di bow wow

  • flavio tranquillo

    è solo una battuta d’arresto momentanea. Il progetto Presti, nato da una costola degli Spourrrrs, cioè la franchigia più vincente del dopo Jordan, tornerà presto ad essere vincente!

  • Skip Bayless è l’opinionista di ESPN, quello che spara a 0 su tutto e tutti

  • salviamo trigari

    fmb

    oggi non me la racconti giusta, prima il post MJ vs Kobe ora questo sui temi ricorrenti dei guai di OKC, di la verità vuoi aumentare i commenti per gli incassi pubblicitari?

    cosa hai in serbo per domani? Lebron è andato a fare il Pippen di Wade x l’anello o Melo è un perdente come Cp3, o meglio ancora una volta il gioco era più bello

  • systemofadown

    io non penso che okc abbia perso solo per uno di questi fattori, anche se penso che con il buon 0 la serie se la portavano a casa facilmente, ma che l’insieme di ognuno di questi elementi abbia portato alla sconfitta.
    -ibaka sicuramente non vale quel contratto
    -il supporting cast(martin)non è stato all’altezza, salvando solo jackson e il maestro
    -riducendo gli stipendi di ibaka durant e russel si poteva pensare a tenere harden facendo una cosa tipo miami (non sono al corrente della situazione stipendi dei thunder)
    -su brooks non so cosa pensare
    -durant è un leader ma ancora giovane e non abbastanza completo per esserlo a tutti gli effeti
    -la sfortuna c’è stata e nessno ha nulla da dire in proprosito

  • docpretta

    secondo me è sbagliata l’idea in partenza, ovverossia cercare di battere miami riproponendo la stessa idea di basket con interpreti differenti. L’anno scorso con in più un barba nel motore si è perso abbastanza in maniera netta, quest’anno non si poteva riproporre la stessa formazione con martin al posto del barba e pensare di poter fare di più, in stagione regolare (sempre contro Miami) hanno preso delle sonore bastonate che avrebbero dovuto far riflettere. Inoltre, OKC non ha uno straccio di gioco che non siano isolamenti scarico isolamenti e non hanno un lungo che possa fare dei punti mettendosi in proprio. Spero che cambino qualcosa nel quintetto e in panca sennò non li vedo oltre le finali di conference negli anni a venire

  • alert70

    E’ partito Harden ed è arrivato Martin. Pochino.

    Si è rotto Westbrook e le residue speranze di rifare le finals sono naufragate. Residue acnhe con Russell che avrebbe messo una pezza a colori ma non so se avrebbero avuto la forza di battere i Grizlies e gli Spurs.

    Sono d’accordo con docpretta.

    I Thunder non hanno centri con punti nelle mani, per cui come dice lo stesso Barkley se sei uno jump shooting team non vai lontano. Perchè ai PO servono punti in tutte le posizioni del campo e i Thunder, salvo qualche jumper di Ibaka, non ne hanno.

    Ovvio che se ti affidi ai tiri devi essere il migliore e di gran lunga, gli Heat se lo possono permettere perchè hanno la batteria di esterni più forte della lega.

    I Thunder devono prendere questa sconfitta come salutare e guardare avanti. Devono fa fuori Perkins, inadatto a giocare a certi livelli, tenere Collison, fare carte false per prendere un centro con punti nelle mani sacrificando chiunque, eccetto il duo Westbrook/Durant.

    Fino a quando non avranno un centro con punti nelle mani, sbatteranno il muso contro gli Heat o contro i Grizllies/Spurs e chissà i Lakers di questo mondo.

  • hanamichi sakuragi

    io credo che con westbrook le finals le avrebbero raggiunte venendo poi sconfitti da miami.
    quindi in questo senso la sfortuna è quella che pesa più di tutto.

    ma a monte l’errore è stato il ruolo dato ad harden, scelta dettata dal non rendersi conto delle potenzialità enormi del ragazzo. alla luce di questo il contratto ad ibaka, per me immeritato. tra i 2 avrei sicuramente sacrificato il lungo e arrivo a dire che tolto durant era harden quello a cui dare il massimo.
    in ogni caso l’errore più grande, lo ripeto, è stato il non aver valorizzato a sufficienza harden e quindi avere fatto errori di valutazioni piuttosto grandi. l’anno prima della scadenza era da firmare alle cifre volute dal giocatore e poi eventualmente scambiarlo potendo chiedere praticamente tutto. in questo il grosso delle colpe ricade sul coach.