Stephenson illumina Indiana, Knicks K.O!

Indiana domina, si fa rimontare, va sotto ma nel finale esce grazie alla difesa e alle giocate del suo esterno, Finale con Miami dopo 9 anni!

 

 

Eastern Conference

Indiana Pacers (#3) – New York Knicks (#2) 106-99 [IND W 4-2]
IND: George 23, West 17, Hibbert 21 (12 rimb), Stephenson 15 (10 rimb), Hill 12
NYK: Shumpert 19, Anthony 39, Smith 15 (10 rimb)

Lance Stephenson firma il suo career-high e gli Indiana Pacers buttano fuori i New York Knicks malgrado i 39 di Carmelo Anthony (15-29 dal campo), tornando alla final di Conference dopo 9 anni; padroni di casa subito con le redine del gioco e dopo 3′ del 3° quarto arriva anche il massimo vantaggio sul +12 (63-51) dopo un parziale di 6-0, NY sembra essere nella fossa ma Iman Shumpert si accende di colpo sparando 3 triple consecutive (saranno 4 con l’ultima di J.R Smith), break di 12-2 e partita di nuovo aperta sul 72-72 a 3’10” dalla sirena del 3°!
Il momento decisivo arriva a 5’43” dalla conclusione, J.R realizza l’ennesima tripla (7^ consecutiva di squadra nel 4°) del sorpasso Knicks (90-92), poi la difesa di Vogel si fa sentire su Melo che sbaglia due tiri e commette 3 palle perse, durante questo black-out del #7 i Pacers hanno messo a segno un break di 9-0 per il +7 (99-92) a 2’35”, nel break i primi 7 punti tutti di Lance Stephenson.
Indiana controllerà il vantaggio fino alla fine mandando in doppia-cifra tuttoil quintetto base, NY per la 6^ partita consecutiva ha avuto Melo come top-scorer.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=v87LhnaLvpI]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • NBA Fan

    Airtime, grazie a te questo sito è un pò più allegro!

  • quintetto

    usciti i quintetti
    primo paul,bryant,james,durant,m.gasol
    secondo westbrook,harden,anthony,griffin,duncan
    terzo parker,wade,george,lee,noah

    niente curry e howard?

  • Michael Philips

    quintetto

    dove hai trovato la notizia?

  • brazzz

    Howard????

  • brazzz

    mp
    si avevo scritto quella cosa..mancando west,i Thunder sapevano di non poter puntare aò titolo

    altra differenza fra durant e melo..l’età…kd mi sembra uno con margini,..melo,francmente,no…

  • prescelto

    se questo è il quintetto ho azzeccato il fatto che anche quest’anno anthony finiva nel secondo quintetto,cmq sul primo quintetto niente da dire

  • DW3

    tra melo e kd non c’è neanche paragone in questi PO dai… e il 35 non è che abbia così scintillato.. in stagione regolare ci sono motivi per dire uno o l’altro…

  • prescelto

    airtime fra poco viene giugno periodo di prestazioni epiche di mj ne avrai di citazioni da fare

  • salviamo trigari

    Manca Z-bo, uno tra lee e griffin è di troppo, forse entrambi.

    Curry x Wade non era affatto uno scandalo anzi, che deve fare Parker per avere un pò più di considerazione?

  • ILoveThisGame

    Le stat servono a dare un idea generale e basta xche a me non me ne frega niente che abbia chiuso la stagione con 50 40 90, amche Dirk lo ha fatto e voi considerate migliore quella stagione o quella nella quale ha vinto il titolo? Poi se proprio si vuole parlare di Stat allora di sicuro saprai dirmi perche uno con 50 40 90 e 28 pp di media nella partita decisiva fa 5/21 e perde 7 palle e non e da condannare mentre uno che ne fa 39 lo e, la verita’ e che Melo sta sulle palle a tanti e questo impedisce di fare valutazioni oggettivef.
    Non sto dicendo che Melo e piu forte di KD ribadisco, di sicuro pero’ esce a testa alta e tra le SUE stagioni ha fatto una delle migliori.

  • Michael Philips

    “la verita’ e che Melo sta sulle palle a tanti e questo impedisce di fare valutazioni oggettivef.”

    Non c’è antipatia. Melo per ora è un giocatore che ha sempre perso(escluso il college), quasi mai si è fatto sentire nei momenti importanti, non ha mai dato idea di saper adattarsi a alle gare che affronta e in quasi un decennio di NBA non ha imparato a difendere, nè a passarla.
    Lo dissi un paio di settimane fa, per me lui comunque un anello riuscirà a portarlo a casa, forse proprio come lo fece dirk, quasi a sorpresa. Ma per ora la sua carriera non si avvicina a quella degli altri big attuali.

    Durant ha toppato la gara della salvezza e quella dei due tiri liberi finali. Come già detto quelli di okl dopo l’infortunio di westbrook hanno giocato sapendo che il loro unico obiettivo era ormai andato.

    Melo ne ha toppate almeno la metà di quelle giocate nei playoffs eppure i knicks non è che abbiano fatto più strada eh. Se durant avesse giocato e tirato male come melo i thunder non passavano nemmeno il primo turno.

    Inutile attaccarsi all’unica vera gara buona(3 quarti su quattro) che melo ha giocato. Durant ha fatto sia la regular season che i playoffs superiori a melo, e anche in carriera sempre parlando di playoffs il confronto è quasi imbarazzante.

    Comunque nel 2011 dirk vinse l’anello chiuse con il 48,6% +46% da 3 e 94% ai liberi. Roba fuori portata per quasi tutti i big NBA, sopratutto considerando che questi numeri li ha messi nei playoffs durante la cavalcata per il titolo.

  • AIRTIME

    prescelto
    Sono arrivato tardi e ho perso parte del mesi di aprile dove THE GOAT storicamente ha fatto lampi,fuochi e fulmini.
    Come quella volta che Bird lo paragonò a Dio.
    A tal proposito preso direttamente da Wikiquote

    Ci ho giocato contro un sacco di volte e spesso sembra un po’ addormentato, diciamo pure assente dal gioco. In realtà, Michael vigila. Quando avverte l’attimo giusto, si sveglia: a quel punto, qualsiasi cosa cerchi di fare, non è possibile fermarlo. (Sam Cassell)
    Credo che Michael abbia imparato molto da me, e che lo abbia poi sviluppato. Vederlo giocare mi piaceva moltissimo, ed eravamo amici. Comunque il compito di ogni nuova generazione è di superare quella precedente. Se i giovani non vanno oltre quello che i “vecchi” hanno raggiunto, allora vuol dire che il sistema non sta funzionando. (Julius Erving)
    È Dio travestito da Michael Jordan.[1] (Larry Bird)
    È il dilemma di molte grandi squadre: certe volte puoi costruire un gruppo da titolo ma non vinci perché hai la sfortuna di nascere nello stesso periodo di Jordan. Non penso che qualcuno possa battere Chicago fino a quando ci sarà Michael. (Pat Riley)
    [Dopo l’annuncio del secondo ritiro] Io, nella posizione che occupo, non dovrei mai pregare nessuno, ma questa volta lo faccio. Mi metto in ginocchio e dico: “Michael Jordan per favore non ci lasciare”. (David Stern)
    L’esplosiva serie di tiri da tre che Michael Jordan, giocatore dei Chicago Bulls, ha messo a segno nella gara 1 delle finali NBA 1992 contro Portland è sicuramente una delle più grandi prestazioni che abbia mai visto. Quando mise a segno il suo sesto tiro, strizzò l’occhio direttamente a Mike [Fratello, l’altro commentatore] e me e scrollò le spalle, quasi a dire, “Che ci posso fare?” (Marv Albert)
    Non esitare con Michael, o finirai su qualche poster in un negozio di souvenir da qualche parte. (Felton Spencer)
    Non riesco a credere che abbia messo a segno quel tiro. Non so come abbia fatto a rimanere in aria tutto quel tempo.[3] (Brad Daugherty)
    [In occasione del ritorno in campo] Non sono tornato per essere il migliore: questo era l’obiettivo 5, 10 anni fa. Sono tornato e basta. Quel ruolo oggi spetta a Jordan, perché come lui sulla Terra non c’é nessuno. (Magic Johnson)
    Per quanto ha fatto per il nostro sport, penso che Jordan meriti un riconoscimento. Se non ci fosse stato lui, non ci saremmo neppure noi. (LeBron James)
    Quando i nostri giocatori entreranno in campo e vedranno quella maglia, capiranno di che cosa è fatta la grandezza di un uomo e di un atleta. Ho deciso così perché Michael è il più grande di sempre e se lo meritava.[4] (Pat Riley)
    Quando Michael va su dice, “Bene, forse resto sospeso qui in aria per un po’, potete star seduti intanto.” Poi all’improvviso dice, “Bene, forse faccio un 360 gradi. No ho cambiato idea. Vado su dall’altro lato.” È semplicemente incredibile. (Magic Johnson)
    Quello schema era “Date palla a Michael e tutti gli altri fuori dalle scatole.”[3] (Doug Collins)
    [Il 13 gennaio 1999 in occasione del ritiro di Michael Jordan] Questo è il giorno che speravo non sarebbe mai arrivato. Questo deve essere la giornata più dura nella storia dei Chicago Bulls. È un giornata dura per Chicago. (Jerry Reinsdorf)
    Ti sembra di poterlo controllare, ma un attimo dopo è troppo lontano perché tu possa fare qualcosa. Le sue finte sono sempre micidiali. Non gli importa un accidente dell’età. E quando ti sta addosso, ti manca il respiro. (Latrell Sprewell)

  • ILoveThisGame

    MP la mia osservazione faceva notare che Melo per i suoi standard ha giocato una stagione migliore del solito mentre KD sempre per i suoi standard una peggiore.
    KD e”piu forte di Melo pero’ secondp me nelle partite decisive Melo ha avuto pii’ personalita’ ed e’ uscito a testa alta.
    La stagione di Melo per me puo’ essere considerata meno deludente di quella di KD xche’ piu’ o meno le aspettative x lui erano queste, mentre x Durant dopo l’ infortuneo di West00 si pensava a quarantelli mentre ha sbagliato i finali, perso palle e fatto pochi punti e tirato con basse %. Quindi secondo me indipendentemente dal valore dei giocatori KD ha deluso di piu’.

  • gasp

    “Questo è il giorno che speravo non sarebbe mai arrivato. Questo deve essere la giornata più dura nella storia dei Chicago Bulls. È un giornata dura per Chicago. (Jerry Reinsdorf)”
    non solo per Chicago ma per tutto il mondo fu una giornata dura

  • Magic

    Ilovethisgame
    Io credo che sia così, da sempre. Prescindendo dal valore assoluto Melo sta sulle palle a quasi tutti al contrario di kd.
    Non oso immaginare se Melo avesse fatto 5/21…o lo 0/2ai liberi assieme alle 7perse di qualche partita fa di durant, sarebbe stato etichettato “un.coleman minore”…
    Anche il dire che Melo sarebbe un tmac scarso è ingiusto, anche solo per il fatto che tmac non ha proprio mai passato primi turni (e quorum rockets erano fenomenali), e la sua carriera a 30anni era già strafinita.
    Io ora sono preoccupato per ny comunque…non.c’è futuro.
    L’unica utopia sarebbe quella di far migrare stat…ma è davvero una utopia.

  • Michael Philips

    Magic

    “Non oso immaginare se Melo avesse fatto 5/21…o lo 0/2ai liberi assieme alle 7perse”

    Melo gara 4 vs boston: 10/35(28%) 7 palle perse e un bel 0/7 da 3 – 36pts

    Gara 5 vs boston: 8/24(33%) 0/5 da 3 ma wow, nessuna palla persa! 22pts

    Gara 6 vs boston 7/23(30%) 1/6 da 3 – 21pts.

    Rigurdo le palle perse, durant ha smazzato 6 assist a gara, e spesso i suoi non hanno concretizzato, quindi ci mancherebbe non perdesse qualche pallone. Melo è riuscito a perdere palloni senza passare la palla. Boh?

    Poi ci sarebbero anche 2 gare contro indiana in cui ha continuato a far schifo al tiro.

    Durant per quella gara è stato criticato, ma non verrà mai criticato quanto un melo che di gare brutte come quella ne ha fatte a palate.

    Antipatia o no, a me durant non sta particolarmente simpatico, e vedendolo giocare non mi entusiasma come altri, poco importa se devo giudicarlo.

  • ILoveThisGame

    Grande Magic il primo d’accordo con me XD

  • ILoveThisGame

    MP il discorso è che Melo prestazioni cosi ne ha sempre fatte anche in RS mentre KD no quindi KD è calato nei PO mentre Melo ha piu’ o meno mantenuto i suoi standard, giocando però meglio le due partite “win or go home”

  • Magic

    Mp
    A parti invertite Durant è sempre difeso e giustificato, questa è la verità. Così come il fatto che Melo venga detestato dai più.
    Io non la penso così, pazienza. Con lui ny è riuscita a rivincere una division dai tempi di ewing, ad essere considerata una buona squadra dopo anni di barzellette, a superare un primo turno e a vincere qualche partita di po dopo gli stessi lunghi anni di barzellette. Ha giocato una rs fantastica, e per il tipo di giocatore che è (comunque diverso da Durant), è stato sensazionale e paragonabile per impatto pro ny a quello di kd pro thunder.
    Ha anche i difetti che tutti conosciamo. Ma devo essenzialmente a lui se dopo tredici anni ho ritrovato entusiasmo per una squadra per la quale tifare è stato spesso un martirio.
    In questi po i compagni di Melo hanno fatto molto peggio di quelli di Durant. Eppure per lui non vale la scusa dei compagni scomparsi nei po (jr era il nostro westbrook…e il suo rensimento è stato eguale ad averlo in infermeria come russel, un danno; Chandler ha fatto peggio di Ibaka, Kidd, Novak, Stoudemire sono stati nulli; Felton è Felton e di più non puoi chidergli, shumpert è l’unico da salvare assieme a Kmart ed è tutto dire; il salvatore della patria è parso COPELAND…uno che giocava in belgio e faceva ridere vederlo in nba).

    Ilovethisgame
    Effettivamente potrei dire lo stesso in questo argomento:)highlander:)

  • prescelto

    airtime la mia preferita su mj è quella di magic johnson:c’è michael jordan e poi tutti gli altri me compreso.sul discorso melo io dico che ha fatto più o meno quello che ci si aspetta da lui giocando anche a differenza di durant una discreta gara finale,la differenza è che nessuno paragona anthony con mj e kobe mentre lo si fa impropriamente con durant che ha deluso contro memphis molto più di anthony almeno nelle ultime 3 gare