Coach K e l’imbarazzo della scelta sul PG!

Un anno al Mondiale spagnolo e 3 ai Giochi brasiliani e per Team USA è già tempo di convocazioni e il ruolo del PG è al quanto affollato.

È già tempo del Mini-Camp a Las vegas per Team USA (24 luglio) che nei prossimi 3 anni dovrà difendere il titolo Mondiale a casa nella nemica numero #1, la Spagna, e l’oro Olimpico in quel di Rio De Janeiro nel 2016; ieri è arrivata l’ufficialità della conferma di coach Mike Krzyzewski sulla panchina a stelle/strisce e adesso bisogna pensare ai convocati.

Come già detto, gli States usano i Mondiali pe rodare poi i giocatori da portare con le stelle alle Olimpiadi ma quest’anno c’è un bel problema in merito al ruolo del Point-Guard visto i tanti ed ottimi PG presenti in NBA; a Londra coach K porto il duo Chris Paul-Deron Williams con Russell Westbrook mina vagante, il quella posizione negli ultimi anni sono emersi giovani di grande talento come gli ultimi due “Rookie Of The YearKyrie Irving (21 anni) e Damian Lillard (22 anni), per non parlare dell’uomo Playoffs 2013 Stephen Curry (24 anni).
Il GM Jerry Colangelo dovrà stendere la lista dei 24 partecipanti al Mini-Camp, NBA On Yahoo ha steso l’intera lista dei PG papabili di convocazione (anche in previsione Mondiali e Olimpiadi), ve al riportiamo qui di seguito (in * quelli che potrebbero salutare la Nazionale): Chris Paul*, Rajon Rondo, Kyrie Irving, Deron Williams*, Derrick Rose, Stephen Curry, Jrue HolidayKemba Walker, Damian Lillard, Ty Lawson, John Wall, George Hill, Russell Westbrook e Mike Conley!

Infortuni a parte, se voi foste Coach K su quale PG puntereste per guidare la vostra Nazionale nel futuro? Ve lo chiediamo nel sondaggio qui sotto!

[poll id=”117″]

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • systemofadown

    ho votato rajon perchè è semplicemente il giocatore più forte e bello da vedere e lunatico in questa lista
    non penso che sarà convocato perchè già alle olimpiadi non diede la sua disponibilità
    in alternativa al follettto verde ci vedrei bene kyre kemba o wall con lillard e curry più da guardia

  • Iceman

    Serve un Play,o quello che più ci si assomiglia: rajon o chris

  • graphicplayer

    considerando che si gioca contro non americani direi curry e irving. Senza neanche pensarci due volte. Rondo lo battezzano SEMPRE se giocano fisso con la zona.

  • Slevin1985

    Secondo me punterà ancora su Paul come play titolare, poi vedrei bene curry che come dici graphic contro la zona sarebbe illegale

  • redbull

    io andrei con irving tutta la vita

    come riserva direi curry, però serve un play vero quindi vado con chris paul

    rose non lo vedo benissimo con le difese europee, così come john wall

    westbrook non ha cervello e anche lui sarebbe limitato nell’atletismo, rondo non sa tirare da fuori e gli altri non hanno così tanto talento

  • hayes

    Uno come Curry sarebbe devastante come pochi altri in FIBA, ma io nelle sue condizioni fisiche non sono sicuro che mi accetterei di stressarmi tutta l’estate dopo una stagione intera+playoff…

  • RR#9

    Io porterei Curry e…vabeh…l’altro non lo dici nemmeno…

  • Esteban

    Ammesso che il recupero di entrambi si concluda nel migliore dei modi non avrei dubbi: Rajon Rondo o Derrick Rose, fa lo stesso. Sono entrambi dei grandissimi (e francamente non saprei quale dei due scartare).

    Però volendo allargare il discorso, pongo un quesito. Sto leggendo un libro sul primo Dream Team e pagina dopo pagina si ha l’impressione che si parli dell’epoca d’oro della Nba. Non mi riferisco solo ai nomi che componevano quell’impareggiabile Dream Team delle Olimpiadi di Barcellona, ma dal libro sembra proprio che all’epoca ogni squadra della lega pullulasse di campioni. Insomma che il livello medio fosse altissimo. Io ho seguito il basket americano soprattutto dal 92 in poi. Quindi, per dire, un Larry Bird non l’ho praticamente mai visto, ma Jordan sì e tutti quelli del suo periodo. Poi dopo gli anni 90 mi sono appisolato e mi risveglio oggi. Bryant, Lebron, Durant, ecc. E parte la domanda: è stato dunque a cavallo tra gli anni 80 e 90 il momento di massimo fulgore del basket a stelle e strisce? Oppure oggi la qualità media è più alta?
    È solo un basket diverso quello di oggi? E se sì è migliore, più difficile e spettacolare oppure attraversiamo un, tuttosommato, medio evo?

    A voi la palla.