L’NBA punisce Tony Allen per la recitazione!

Alla fine la Lega non ha potuto non punire la recita che l’esterno dei Grizzlie ha messo su dopo il fallo flagrant comesso da Ginobili in Gara2

Il momento chiave di Gara2 della serie tra i San Antonio Spurs e i Memphis Grizzlies è stato senza dubbio la palla persa a 32″ di Manu Ginobili (36 anni) con fallo flagrant di tipo 1 ai danni di Tony Allen (31 anni), 2/2 dalla lunetta e poi canestro di Mike Conley (25 anni) che ha portato tutti ai supplementari, ma per l’ex Boston Celtics è arrivata la multa!

Il fallo di Ginobili è indiscutibile e lo stesso argentino lo sa ma non è passata inosservata all’NBA la “simulazione”, o meglio, l’actor-studio messo su da Allen dopo il contatto; l’ex Celtics infatti cade rovinosamente sul fianco ma, appena caduto, si porta immediatamente le mani al volto come se avesse preso un pugno (vedi 1° video). Il tutto per enfatizzare ancora di più il contatto con il 6° uomo nero-argento ed effettivamente, vista da un’altra inquadratura (vedi 2° video), Allen picchia la testa contro il parquet ma l’NBA ha visto e non ha perdonato: $5 mila di multa per flopping!

Steve Kerr, ex Spurs, tramite il suo account Twitter (@SteveKerrTNT) ci ha tenuto ad evidenziare il fatto

Qui il momento del fallo

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=fhrej0ZA1Dc&feature=player_embedded]

Visto da un’altra inquadratura

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=fhrej0ZA1Dc&feature=player_embedded]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B