Rimonta, overtime e Duncan, Spurs 3-0!

Texani che prima rimontano dal -18, combattono per 3 quarti, rischiano sulla sirena ma poi dominano l’overtime col solito eterno #21!

 

 

West-final

Memphis Grizzlies (#5) – San Antonio Spurs (#2) 93-104 OT
(29-13; 44-40; 65-64; 86-86)
[SAS 3-0]

Grizzlies: Prince 7, Randolph 14 (15 rimb), Gasol 16 (14 rimb), Allen 12, Conley 20, Bayless 7, Pondxter 15, Dooling, Arthur2 , Davis, Leuer, Greene ne, Wroten ne.
All.Hollins

Spurs: Leonard 4 (11 rimb), Duncan 24 (10 rimb), Splitter 11, Green 3, Parker 26, Ginobili 19, Bonner 8, Neal 2, Diaw 7, Joseph, Blair ne, McGrady ne, Mills ne.
All.Popovich

StatisticheMEM-SASG3

Recap

I San Antonio Spurs si impongono ance davanti ai 18 mila del del FedEx Forum di Memphis, per la seconda volta nella serie (e consecutiva) è stato necessario un tempo supplementare dove i texani ancora una volta hanno fatto valere il loro cinismo e la loro esperienza, specie i “Tri Amigios”.
La partita però è diversa dalle 2 precedenti, Memphis non insegue ma anzi, domina i primi 11’ del 1° quarto annichilendo gli ospiti 26-9 (Spurs 21% dal campo) toccando anche il massimo vantaggio sul +18 (29.11) a 10” dalla prima sirena!
San Antonio è come un diesel e nel 2° quarto aggiusta la difesa e grazie a Tony Parker (8 punti nella frazione) riagguanta la partita (turando col 77%) andando al riposo lungo sotto solo di due possessi (44-40).
I Grizzlies non mollano e a 5’33” dalla conclusione del 3° quarto, con gli Spurs arrivati a -1 (51-50), trovano le forza per un altro allungo con un parziale di 10-2 per il +9 (61-52) ma la reazione degli ospiti è immediata, 12-4 con canestro sulla sirena di Duncan che vale il nuovo -1 (65-64).
Nell’ultimo quarto le franchigie si rispondono colpo-su-colpo, Randolph lotta contro la caviglia malandata (5/14 al tiro) e arriviamo agli ultimi 33” con Tony Allen in lunetta con i suoi sotto 85-86, sbaglia il 1° ma mette il 2° per la parità, palla a Ginobili che va per la giugulare ma la sua tripla non va e i padroni di casa hanno l’ultimo tiro con 19” da giocare! Ci pensa Mike Conley ma il suo classico running-layup non v a segno e quindi overtime!

Overtime

Ancora una volta l’extra-time è firmato Tim Duncan, stavolta segna 7 dei 18 punti di squadra ma soprattutto i primi 5 che danno il comando a San Antonio, il match verrà ucciso da un 4-0 firmato Parker-Splitter per il +8 (89-97) a 2’19”.
Memphis non ne ha più e per la prima volta in questa post-season esce sconfitta in una partita casalinga, decisivi i troppi errori dalla lunetta (10/18) specie negli ultimi minuti dei regolamentari

Highlights


[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=zIppbu090c8]

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • prescelto

    ma quanto ci piace fare i paragoni anche oggi siamo arrivati già a 50 commenti,ragazzi io vado buona domenica e stasera mi aspetto una notte da mvp,cioè come ha giocato lebron fino ai 54 secondi finali,penso che una fuori si può vincere sennò povero lebron

  • Sinceramente il Duncan di due anni fa lo scambierei anche col Malone di 40 anni

  • Iceman

    Questa discussione manca un po di pepe,perché nn ci sono troll esaltati per un qualcuno che nn sia mj?

  • salviamo trigari

    Prescelto
    Stavolta è colpa mia, prenditela con me !

  • michele

    tra i due litiganti malone e duncan io scelgo ovviamente il terzo incomodo….KG!

  • Michael Philips

    Intanto la NBA sta riguardando le immagini della gomitata(gratuita) di wade sul povero stephenson(che le prende sempre contro gli heat) e della gomitata di west su chalmers. Decisamente più sporca quella di wade, mentre west è stato abilissimo a mascherare la gomitata durante un blocco.

    Non ho idea di quali sanzioni possano arrivare, ma una possibile squalifica per wade e west sarebbe una perdita enorme, più per indiana che per gli heat.

  • gasp

    Comunque siamo tutti d’accordo che Duncan sia l’ over 35 più forte degli ultimi 10 anni

  • Mr Big Shot

    molto meglio il garnett degli scorsi playoff

  • DW3

    beh duncan ha anche un impatto difensivo e di intangibles che malone se lo sognava, detto questo come produzione meglio il postino tutta la vita… e ovviamente kareem davanti a tutti…

    Mr Big Shot

    mah i playoffs 2012 di KG sono sopravvalutati come pochi: primo turno contro gli hawks (che schieravano jason collins e dampier wow)senza horford che una volta tornato ha fatto il bello e il cattivo tempo, contro i sixers aveva di fronte brand e hawes,contro miami haslem e gioele fino al ritorno di bosh in gara 6 (no contest grazie al LBJ) e gara 7 in cui non brillò

  • Mr Big Shot

    In gara 7 28 punti, 14 rimbalzi e 5 stoppate a chi li stampò in faccia? A Collins o a Horford??? In gara 7 con Miami non brillò, direi anche grazie al cazzo, dopo una ventina di partite in cui ha retto quasi da solo i Celtics in pitturato ci stava pure, se poi dobbiamo fare revisionismo storico alzo le mani

  • michele

    invece duncan nel 2012 contro griffin, paolino milssap e ibaka aveva questi avversari fortissimi eheheh

    “senza horford che una volta tornato ha fatto il bello e il cattivo tempo”

    tiè, 28 punti e canestro decisivo proprio in faccia a horford in gara 6

    http://www.youtube.com/watch?v=x24elCLzlBw

    purtroppo quest’anno kevin non ha avuto la stessa salute del caraibico ( come già nel 2009)

  • mad-mel

    Zibo tra infortuni e carattere non è il classico esempio della costanza….
    Grandissimo talento ma anche per lui la carriera parla chiaro…resterà uno dei tanti…
    Puo starci qualche exploit come la serie dell’anno scorso…
    Cmq ragazzi io avevo già scritto in gara 1…secondo me quest’anno si è sopravvalutato memphis…Clippers e thunders monchi non sono stati veri banchi di prova…

  • gasp

    Ha ragione mr big shot,Garnett l’anno scorso nei PO era ringiovanito di 3-4 anni (anche di più forse)

  • shaq4ever

    Mad-mel
    Sono comunque andati due volte al supplementare..
    Non credo siano stati troppo sopravvalutati. Sono forti, gran difesa e gran gioco in post. I limiti sono panchina quasi inesistente e Allen-Prince con un tiro poco pericoloso. È evidente che di per se non sono da titolo ma nelle giuste condizioni potevano anche vincerlo. Se avessero battuto San Antonio il loro gioco poteva dar fastidio e parecchio a Miami mentre con indiana sarebbero state squadre molto simili in cui erano leggermente favoriti

  • DW3

    “invece duncan nel 2012 contro griffin, paolino milssap e ibaka aveva questi avversari fortissimi eheheh”

    ma infatti stiamo paragonando il duncan di quest’anno (gasol sr,howard,hill,bogut,z-bo,gasol jr) e a voler essere stronzi KG le due partite prima fece 13+5 e 16+7

    mr big shot
    mica ho detto che ha fatto schifo grazie al cazzo, ho solo detto che giocava contro il niente (horford veniva dall’infortunio e si teneva per l’attacco) se hai visto le partite è un conto se vedi solo le statistiche è un altro…. e si poteva pure concentrare sull’attacco perchè dietro faceva il battitore libero per 18 secondi e aiutava all’ultimo.. altro che “revisionismo storico” ahahaha

  • DW3

    mad-mel

    sono la classica squadra a un giocatore per essere da titolo un po’ come indiana (che però sta mettendo sotto gli heat)

  • DW3

    “canestro decisivo proprio in faccia a horford in gara 6” era smith

  • gasp

    Ma oggi Miami e Indiana giocano?

  • DW3

    si gasp e secondo me è già pivotal perchè i limiti delle sdue squadre sono evidenti e se non la giri almeno tatticamente in gara 3 non è poi ti aspettino con questo george…

  • AIRTIME

    26-5-2013

    Il 26-5-1990 THE GOAT umilia la difesa più forte e sporca dell’epoca segnando 47 punti ai Pistons ai quali aggiunse 10 rimbalzi e un buonissimo 17 su 32 dal campo riaprendo la serie.
    E nella gara successiva non sarà tanto da meno,ma questa è un’altra storia.

    Sette anni dopo THE GOAT gioca la peggior gara della sua carriera ai playoff,questo per i primi tre quarti.
    Il 26-5-1997 contro gli Heat di Pat Riley a Miami THE GOAT sbaglia i primi 14 tiri che effettua dal campo.
    Poteva permetterselo,la serie era già sul tre a zero per i suoi Bulls.
    Ma a prova dell’immensità del soggetto in questione va detto che anche in una gara del genere THE GOAT riuscì a dimostrare a tutti di essere un(Il) fuoriclasse unico nel suo genere.
    Dopo aver sbagliato l’impossibile nei primi tre quarti si scatenò nell’ultimo segnando 23 punti.

    Il più grande 37enne della storia non l’abbimo mai visto.
    THE GOAT si ritirò a 35 anni vincendo mvp regular season,mvp dell’all star game,mvp delle finali,classifica dei realizzatori,primo quintetto nba assoluto e difensivo.
    E probabilmente giocò la miglior gara della carriera proprio nell’ultima gara di quella stagione.
    Uno così a 35 anni andando per i 37 cosa poteva ancora essere?
    Altro che Malone,Duncan,Jabbar e chi più ne ha più ne metta.

  • gasp

    DW3
    Sai meglio di me che gli Heat hanno una qualità molto maggiore dei Pacers quindi i tiratori e Wade devono svegliarsi e inoltre Birdman deve dare il suo contributo:
    Quando gioca Andersen,Miami è 48-5.
    Quando gioca più di 13 minuti sono 35-2.
    Quando prende quattro o più rimbalzi,gli Heat sono 28-0.

    Se i tiratori e Wade giocavano come tutto l’anno la serie neanche iniziava

  • michele

    DW3

    ma perchè, gasol sr e howard sono due giocatori di basket oggi, dai?

    parliamo allora del gasol del 2008, che banchettò contro gli spurs e poi fu annullato da garnett in finale.

  • Mr Big Shot

    io veramente le partite le ho pure viste, poi sto fenomenale Duncan io con Golden State non l’ho visto, s’è fatto pure qualche finale di gara in panchina. Se poi riduci il tutto al “ma chi aveva di fronte” facciamo una cosa, ridimensioniamo pure le prestazioni di James che ha fatto il fenomeno con Pierce 35enne mezzo rotto, Melo, Granger e Durant noti novelli Pippen, siamo seri su. Se avessero il Garnett degli scorsi playoff per me San Antonio sarebbe imbattibile. Duncan si sta sparando i gettoni in questi playoff, poi certo veniva da due tre anni cadaverici e allora sembra tornato quello di qualche anno fa ma non è così.

  • gasp

    Airtime
    Toglimi una curiosità,ma quando é uscito NBA 2K11 sei andato di corsa a comprarlo,vero?

  • gasp

    Ho appena visto un interessante dato:Duncan con i 24+10 di stanotte è diventato il secondo giocatore all-time nelle doppie doppie nei PO con 144,imprendibile Magic a 157.
    Ecco i primi 5:
    MAGIC JOHNSON 157
    TIM DUNCAN 144
    WILT CHAMBERLAIN 143
    SHAQUILLE O’NEAL 142
    BILL RUSSELL 137

  • Michael Philips

    Poi magic comunque 157 DD in 190 gare eh, duncan ne ha già 200 e qualcosa. O Chamberlain che ha 160 gare, ma le sue stats non contano.

    Farei un raffronto tra quelli degli ultimi 15 anni.

  • Ammiraglio

    Duncan sta giocando bene, ma Malone alla stessa età era parecchio meglio. Solo lo stato di salute perfetto e la continuità sarebbero bastate; ormai il caraibico si muove a fatica.

    E tutto ciò non contando che uno giocava contro Garnett, Webber, Nowitzki, Jermaine O’Neal e lo stesso Duncan; l’altro contro pizzicagnoli e mangiatori di hot dog…

  • Michael Philips

    ammiraglio

    “e mangiatori di hot dog…”

    ogni riferimento a zach randolph è puramente casuale, ahahah!

  • michele

    ma la roma da quanto è che non vince un derby? l’ultima volta probabilmente c’era ancora il papa polacco eheheheh

    ammiraglio, ti piacciono i doors? sull’onda della morte di manzarek mi sono riascoltato un po’ i loro dischi, i primi due davvero impressionanti.

  • gasp

    ” ’altro contro pizzicagnoli e mangiatori di hot dog…”
    Be dai,anche lui ha giocato contro Shaq,Nowitzki,Garnett
    mp
    trovarle!

  • salviamo trigari

    vi lascio alla discussione che ho incautamente aperto solo per un piccolissimo OT calcistico, non me ne voglia FMB ma:

    Volaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa una aquila nel cieoooooooooooooooooooo

  • Ammiraglio

    Michael

    Come sei cattivo con Ciccio-Bo… Come hai potuto pensare che pensassi proprio a lui? 😉

    Michelozzo

    Eh, hai detto bene, i primi due notevoli, il resto è veramente vomitevole. Poi, detto fra noi, se lui non fosse stato un bel tenebroso che scriveva cazzatelle sull’amore, non avrebbero avuto neanche lontanamente il successo che hanno avuto ( e che parzialmente hanno meritato).
    Criticamente parlando, gruppo sopravvalutato. Ce ne stanno 800 migliori dell’epoca che sono finiti tutti nel dimenticatoio.

    Gasp

    Si certo, ma io parlo di oggi, della stagione della “rinascita”, dovuta, secondo me, sia ad un effetta condizione fisica migliore sia ad un crollo dei reparti lunghi.

  • alert70

    Dire che Duncan si muove a rilento…………….ce ne vuole.

    Che io ricordi, Duncan non è mai stato veloce, anzi è sempre stato “lento”, solo che la pulizia tecnica è tale da sopperire all’atletismo.

    Mi dispiace per i Grizzlies che avrebbero meritato almeno una W. Purtroppo il sesto fallo di Poindexter li ha messi nei guai privandoli di un terminale offensivo, specie dall’arco.

    Credo che i Grizzlies proveranno a vincerne almeno una. La meriterebbero.

  • michele

    ma indiana miami a che ora inizia? non fanno il matineè?

  • michele

    ammiraglio

    in effetti morrison era un po’ antipatico, un paio di mie compagne di scuola avevano pure il diario pieno di sue poesie , che palle. pezzi come “the end”, “crystal ship”, “strange days”, “riders on the storm” vantano anche sue grandi prestazioni vocali e liriche direi.

    manzarek e krieger comunque erano due musicisti eccezionali.

  • Michael Philips

    Michele

    manzarek e krieger: il primo era la vera mente musicale del gruppo. Mai virtuosismi, ma tanta concretezza. Il secondo è stato un buon chitarrista, niente più. Ai doors non serviva un grande chitarrista.

    Concordo comunque, il primo album sopratutto è leggendario.

    Morrison antipatico? Sei anche troppo gentile.

    Ammiraglio

    Di album davvero bello ne hanno datto uno. Ma negli anni con discontinuità pezzi belli ne hanno fatto eh, pensa a raiders of the storm.

  • gasp

    Ammiraglio
    Vero
    michele
    Ma in che scuola sei andato?Neanche quando andavo a scuola io (nel pleistocene) sapevano chi era Jim Morrison!

  • Ammiraglio

    L’unico pezzo che veramente mi piace è The end, il resto caruccio o spazzatura, compreso Raiders on the storm 🙂
    Aveva una gran bella voce, per carità, però per me lì finisce. Preferisco tutta la vita il “morrison” originale; quello si che lo adoro…

    Su Manzarek concordo; su Krieger proprio no, musicista come tantissimi. Ce ne sono stati, soprattutto in quel periodo, di chitarristi che non andrebbero neanche messi nella stessa frase.

  • AIRTIME

    gasp

    Non mi interessano quei giochi.

    Altre statistiche ai playoff
    Most Career 30+ Point Games in Playoffs History

    THE GOAT 109/179
    Bryant 88/220
    Jabbar 75/237
    West 74/153
    Baylor 60/134

    Most Career 40+ Point Games in Playoffs History

    THE GOAT 38/179
    West 20/153
    Baylor 14/134
    Bryant 13/220
    Chamberlain 13/160
    O’Neal 12/216
    James 11/126

    Altri numeri
    THE GOAT solo nei playoff 1985 e quelli 1987 non ha avuto lo scoring game high dei playoff(miglior prestazione numerica in punti per singola partita).
    Su 179 gare di playoff in carriera solo 6 volte non ha segnato almeno 20 punti.
    Il più grande in tutto.

  • AIRTIME

    NBA PLAYOFFS HIGH SCORING GAME BY YEAR

    1984-85 – 43 Rolando Blackman, DAL vs POR at DAL 18Apr85
    43 Larry Bird, BOS vs DET at BOS 8May85
    1985-86 – 63 Michael Jordan, CHI at BOS 20Apr86
    1986-87 – 51 Sleepy Floyd, GSW vs LAL at GSW 10May87
    1987-88 – 55 Michael Jordan, CHI vs CLE at CHI 1May88
    1988-89 – 50 Michael Jordan, CHI vs CLE at CHI 5May89
    1989-90 – 49 Michael Jordan, CHI at PHI 11May90
    1990-91 – 46 Michael Jordan, CHI at PHI 10May91
    1991-92 – 56 Michael Jordan, CHI at MIA 29Apr92
    1992-93 – 55 Michael Jordan, CHI vs PHO at CHI 16Jun93
    1994-95 – 48 Michael Jordan, CHI at CHA 28Apr95
    1995-96 – 46 Michael Jordan, CHI at NYK 11May96
    1996-97 – 55 Michael Jordan, CHI vs WAS at CHI 27Apr97
    1997-98 – 45 Michael Jordan, CHI at UTA 14Jun98

  • gasp

    Airtime
    Strano,perchè NBA 2K11 era incentrato tutto su MJ con le Jordan Challenge dove bisognava fare tipo i 63 punti al Garden,i 69,i 47 contro Detroit…per capirci tutte le partite più importanti della carriera di Jordan.
    Pensavo che un Jordan lovers come te non si sarebbe d
    fatto scappare un gioco del genere.

  • docpretta

    ma questo duncan che cura ha fatto? due anni che moriva e languiva ed in questi playoff fa vincere due supplementari.. l’anno scorso i suoi secondi tempi erano inguardabili.. mah..

  • brazzz

    airtime
    nel94-95
    Barkley 56 a Golden state gar3 primo turno..