Miami domina Indiana e torna avanti, 2-1!

I Campioni in carica giocano come sanno, di squadra sia davanti che in difesa annichilendo i padroni di casa troppo fallosi dal campo.

 

 

Est-Final

Indiana Pacers (#3) – Miami Heat (#1) 96-114
(30-34; 56-70; 76-91)
[MIA 2-1]

Pacers: George 13, West 21m (10 rimb), Hibbert 20 (17 rimb), Stephenson 7, Hill 19, T.Hansbrough 4, Young 2, Augustin 3, Mahinmi 4, Green 2, Johnson 1, Pendergraph, B.Hansbrough.
All.Vogel

Heat: James 22, Haslem 17, Bosh 15, Wade 18, Chalmers 14, Allen 6, Andersen 9, Battier 7, Cole 5, Anthony, Lewis 1, Miller, Jones .
All.Spoelstra

StatIND-MIAG3

Recap

Dopo le prime due partite tirate e combattute fino all’ultimo i Miami Heat hanno giocato finalmente da Miami Heat imponendosi come squadra nella prima sfida ad Indiana, LeBron James ha diretto alla perfezione un attacco bilanciato (54% dal campo e solo 5 perse!) e finalmente si sono iscritti alla serie Udonis Haslem e Mario Chalmers, oggetti misteriosi nelle prime due partita, per Indiana serata da dimenticare (39% dal campo).
Primo tempo rasente alla perfezione per gli ospiti che tirano col 64%, commettono una sola palla persa, chiudono ogni spiraglio in difesa costringendo George & Co. a prendersi sempre un tiro sporco e all’intervallo lungo sono avanti di 14 (56-70, CLICCA QUI per la mappa di tiro), il tutto con LeBron reo di 18 dei suoi 22 punti finali e molto attivo in post-basso.
Nel 3° quarto i padroni di casa si accendono, ricominciano a trovare ritmo in attacco e con un parziale di 15-6 accorciano sul -7 (78-71) e Lance Stephenson ha tra le mani il layup per il possibile -5, “Super Nintendo” Chalmers lo stoppa e sul capovolgimento segna col fallo; la giocata del PG di Miami da il via ad un contro-break di 16-5 (Indiana segnerà solo un canestro in 9’) chiuso da una tripla ad inizio ultimo periodo di Shane Battier che varrà il +18 (76-94) e di fatto il K.O per i giallo-blu.

Vittoria tra l’altro storica per i Miami Heat che sono diventati la prima franchigia a vincere ben 5 partite consecutive in trasferta nei Playoffs, Chris Andersen non ha ancora sbagliato un tiro in questa serie (13/13) mentre lance Stephenson sta faticando molto, in 3 partite ha totalizzato un 8/32 dal campo.

Highlights

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=nUbBYeD3S-I]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • gasp

    ” Shaq – cosa ha fatto, ha provato a orlando, in un team ben più forte dei cavs di james, e con una spalla ottima come penny, ma non ci è riuscito. Dov’è andato? Ai lakers.”

    Shaq è andato più per fini commerciali (faceva dischi,girava film a Los Angeles) che per vincere il titolo

  • mad-mel

    @mp…te parli sempre con il senno del poi…mj aveva pippen..ma chi scometteva Pippen un all time nel 1988, kobe miglior guardi dopo jordan nel 1998?
    Charles ha chiamato Jordan o malone qnd è andato a phoenix?

  • gasp

    Mad mel
    Ironico?non era affatto ironico,rileggilo

  • lilin

    mad mel

    beh che di rose non si sapesse nulla non è proprio cosi in quanto in quell anno portò i bulls ai play off nonostante l infortuinio e fu convocato all all star game da sophemore…

    quaqquo

    non saprei se lebron abbia voglia o meno di stare alle regole di thibo, certo è che se lo facesse ne trarrebbe grandi miglioramenti

  • michele

    che palle…..

    in tutto cio il più grande è stato garnett che ha dovuto aspettare 31 anni di età per approdare in una contender, vincendo il titolo al primo colpo, il resto è noia come dice califano.

  • lilin

    cambiando discorso

    hill ha fatto una buona prestazione ma come play secondo me fa proprio poco poco. secondo me se per dire, paul dovesse andare ad indiana la squadra diventerebbe da titolo.

    hill vale chalmers secondo me, proprio come tipologia di giocatore non ti toglie e non ti aggiunge niente..

  • mad-mel

    Ma hill+granger per paul?

  • lilin

    boh paul non è in scadenza?

  • Michael Philips

    Mad-mel

    Cavolo pippen ci ha messo 3 anni a far vedere che poteva essere una spalla super, dimostrando di essere un super difensore, di essere un all-around già come pochi(dalla terza stgione in poi, 1989, mica dal 1996) e anche nei playoffs fece sempre molto meglio rispetto alla rs. Nella terza stagione 19+7+5.5, che non ti pare un secondo violino con i controcazzi?

    Guarda i numeri di pippen del 1991, durante la camminata verso il primo anell, cavolo 21+9+6 di media, dico scherziamo? In più aggiungici un horace grant che pur senza avere il talento di un bosh, in attacco faceva il suo e in difesa era ottimo.

    Se questi compagni non ti piovono dal cielo che fai? Rimani ad aspettare come un fesso? Garnett credo che si stia ancora mangiando le mani per non essere scappato prima dai wolves. Ora forse avrebbe più di un anello.

    Shaq andò ai lakers sia per motivi commerciali, ma anche perché da quelle parti è “leggermente” più facile attirare altre stelle. Poi se vogliamo dire che ai magic poteva avere le stesse possibilità di creare un gruppo vincente che aveva ai lakers, fate pure.

    Detto questo, in base a cosa, il giudizio delle stelle del passato conta qualcosa? Barkley poi le ha provate di tutte(hakee + drexler) ma era vecchio no? Cosa cambia?

    Tizio non avrebbe mai fatto questo, o caio non avrebbe mai fatto quello. Ma scusate, erano nelle stesse condizioni? No, allora di cosa parlano?

  • Quaqquo

    @ lilin

    ovviamente io intendo il “thibo style” che non si vede in campo, come modo di giocare credo che se metti LBJ in quel sistema poi fanno fatica a prenderne più di 80, anche giocando in ciabatte.

  • gasp

    Quaqquo
    Con questo James forse si ma con il James pre Miami penso assolutamente di no

  • mad-mel

    Sfido chiunque a non demolire Pippen e a Jordan a non lasciare la baracca dopo l’eliminazione in gara 7 per la terza volta consecutiva contro i Pistons.
    Jordan neanche minimamente ci ha pensato…pagherei per vedere il signor James in quella situazione…

  • Quaqquo

    @ gasp

    si, indubbiamente questo James è + difensore e giocatore totale, hai ragione.. ma quello versione CAVS credo proprio che per carattere non avrebbe resistito alla cura thibo.

  • lilin

    quaqquo

    infatti anche io intendevo che come giocatore ci sarebbe stato come uomo non saprei…
    secondo me però lui è una persona intelligente e se avesse appena intuito che con lui avrebbe potuto vincere penso proprio si sarebbe adattato.

    cioè anche iverson in qualche modo riusci a convivere con brown!

  • Quaqquo

    @ lilin
    ma Iverson è un uomo fatto a modo suo.. idolo! “WHERE’S MY COACH?”

    per il resto.. bho non lo sapremo mai 😉

  • gasp

    Mad mel
    Non so,con un Pippen che aveva “emicranie” guarda caso durante le partite più importanti e un supporting cast che non rendeva come doveva anche lui nella partite che contavano,non penso che a Jordan non sia venuto in mente di lasciare la baracca;all’epoca non c’era internet e i mezzi a disposizione dei giornalisti erano molti di meno.

    quaqquo
    Ma anche proprio come gioco e modo di pensarlo sarebbe stato in contrasto con il sistema Thibo.

  • Bill Simmons

    qui c’è seriamente qualcuno che pensa che lebron non è andato a chicago per tibo o perchè rose avrebbe fatto intendere di non volerlo? ahahaahhaha. Ma dico ma siete seri? Ma lo sapete benissimo perchè non è andato a Chicago, non c’è nemmeno bisogno che ve lo dica

  • lilin

    qui nessuno dice quello che stai dicendo, si stavano facendo discorsi ipotetici…la realtà dei fatti la sanno tutti

  • Marimba

    perchè?

  • hanamichi sakuragi

    visto che si commenta ancora la decision..
    premesso che a me lebron stava antipatico prima per il suo essere troppo “sborone”

    che rose non lo volesse è una novità di oggi… non se ne è mai parlato prima né ne parlammo noi. anzi era chiaro a tutti che rose sarebbe stato il n. 2.
    se fosse andato a chicago probabilmente oggi avrebbe 3 anelli dato che proprio il 1° anno di James a miami vide l’esplosione di rose.

    N.Y aveva già preso stat era una squadra migliore dei cavs di allora e James sarebbe stato la 1° stella. secondo me, a meno di cagate del baffo, per altro non da escludere, sarebbero andati in finale a mio modo di vedere.

    la scelta agli heat è stata quella di andare, in quel momento da uno dei 3 più forti giocatori al mondo.
    l’avesse fatto wade sarebbe stato criticato ugualmente.

    un commento su chi dice James allenato da coah T… non capisco. ma non sono i fan di lebron a chiedersi, giustamente, dove sarebbe potuto arrivare il più forte giocatore al mondo se ad allenarlo avesse avuto un Phil Jackson invece di quei coglioni di brown e del filippino? e secondo me hanno pure ragione a domandarselo visto dov’è arrivato praticamente da solo.

  • lilin

    la realtà dei fatti è che la tassazione è molto piu bassa in florida e potendo permettersi di giocare con altre due star senza perdere soldi nonostante il contratto piu basso e potendo stare in un posto caldo e figo giocando per il titolo con i suoi amici non ci ha pensato due volte.

    e ha fatto bene

  • mad-mel

    e qua quoto Lilin…sulla tassazione l’ho sempre tenuta conto anche io..

  • Procionide

    “è una giostra che va
    questa vita che
    gira insieme a noi
    che non si ferma mai
    e ogni vita lo saaaaa
    che rinasceràà uoooo
    in un fiore
    che fine non haaaaaa!!!!!!!”

    Quale esempio migliore del cerchio della vita che non il ritorno ciclico degli evergreen su nba-evolution?
    Eppure avremmo dovuto cogliere nell’aria i nuovi profumi, i nuovi colori, i nuovi suoni… sì! E’ tornata la stagione di The decision!!!

  • gasp

    procionide
    ahaha!E come quando si mette le canzoni anni 70-80 e si riempie la pista da ballo,qui è uguale quando si tirano fuori MJ,LeBron e Kobe

  • DW3

    lilin

    ti quoto assolutamente! aggiungo che riley l’ha preso per le palle e gli ha fatto vedere tutta la gioielleria

    mad-mel

    ma ti ricordi l’allenatore che avevate a quei tempi?? dimmi se si poteva vincere con lui… però è vero che la squadra era interessante…

  • NBA Fans

    Michael Philips

    Perché tutte le volte devi fare l’avvocato di James?? tutte le volte che uno fa una critica a Lbj tu sei sempre lì pronto come un avvoltoio a voler avere ragione a tutti i costi o addirittura a fare cambiare idea agli altri utenti!! Fregatene, lasciali parlare ( o meglio scrivere) tanto James la sua scelta l’ha già fatta, ed ha già vinto, e vincerà ancora, purtroppo per i suoi haters!! E’ evidente che sia il più dominate nella lega, ma quando uno sta sul cazzo in generale a quasi tutti tifosi delle altre franchigie si fa di tutto per screditarlo….

  • gasp

    Comunque parlando della serie penso che iin gara 4 ci sarà una grande reazione di Indiana e si tornerà a Miami sul 2-2

  • Michael Philips

    gasp

    io credo che tutto dipenda da miami. Indiana sta rendendo al massimo che può. Gli heat in gara 1 hanno giocato benino, in gara 2 male. Quando invece rendono al 100% non sono battibili, il punto è: quante gare riescono a fare giocando al 100%?

    Sulla serie, da appassionato NBA vorrei tutte le serie a gara 7, sempre e comunque.

  • gasp

    Mp
    Certamente Indiana non tireranno così male,Miami non farà 70 punti nel primo tempo quindi una vittoria Pacers in gara 5 non mi sorprenderà.

    Questa serie mi ricorda molto Spurs-Warriors:le prime due gare Golden State dominava poi una vittoria a testa e,complice l’infortunio di Curry e alcuni aggiustamenti difensivi di San Antonio,gli Spurs nelle ultime due dilagorono

    Non se sarò lo stesso copione ma fino adesso è molto simile.

  • gasp

    Pardon gara 4