Hibbert lingua lunga, multato $75 mila dall’NBA!

Il centro dei Pacers ha usato termini poco consoni durante la conferenza stampa post vittoria gara6, la Lega ha sentito e gli ha presentato il conto da pagare.

Insieme a Paul George (23 anni) Roy Hibbert (26 anni) sta letteralmente dominando questa serie, nell’ultimo anno i suoi progressi tecnico/attici si sono visti diventando per i Miami Heat un vero e proprio incubo, stanotte (diretta 2:30 SKY Sport con post-streaming) la delicata Gara7 ma il centro prima deve pagare una multa.

In Gara6 è stato, ancora una volta, il migliore in campo e preso dall’euforia i è lasciato scappare qualche commento di troppo nella conferenza stampa; Hibbert ha usato termini volgari più un’affermazione a sfondo gay e un’imprecazione in risposta ad una domanda per quanto riguarda la sua candidatura come il giocatore difensivo dell’anno, il Commissioner David Stern ha chiesto formalmente le sue scuse che sono puntualmente arrivate il giorno dopo: “Volevo chiedere scusa per le insensate affermazioni fatte durante la conferenza stampa post partita dopo la nostra vittoria su Miami Sabato sera, erano irrispettose ed offensive e non un riflesso delle mie opinioni personali” aggiungendo: “Ho usato un termine gergale che non è appropriato in qualsiasi ambiente, pubblico o privato, e il linguaggio che ho usato sicuramente non ha posto in un forum pubblico, in particolare sulla televisione in diretta . Chiedo scusa a chi ho offeso, per i nostri tifosi e per l’organizzazione dei Pacers. Io sinceramente ho profondo rammarico per la mia scelta di parole la notte scorsa”.

Stern ha detto che l’NBA non accetta imili comportamenti e quindi ecco la sanzione, una multa da $75 mila!

Qui sotto il video della conferenza stampa

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ruNaIjS6ilM]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Stiv#6

    Tranquillo Roy..stasera vinci gara 7 e vai in finale..

  • redbull

    sicuramente le pensa sul serio quelle scuse….

  • in your wais

    Come dice Chris Palmer, il 1° giocatore a vincere una partita ed a farsi multare 75.000 dollari

  • Stiv#6

    Spero vivamente per Bosh&Wade che stasera diano un senso al loro stipendio. I vari Chalmers, Haslem, Miller, Cole, Andersen etc..in diverse occasioni hanno dimostrato di essere presenti, si sono guadagnati la pagnotta, ovviamente non sta a loro fare quello step in più bensì ai più blasonati e strapagati compagni cosiddetti BIG! Uno il suo dovere lo fa sempre (quello con il 6) il 3 potrebbe avere problemi fisici ma è una finale di conference per cui stringi il culo e i denti e giochi alla morte, discorso a parte per Bosh, in questa serie è involuto in un modo a dir poco preoccupante..un fantasma!
    Sono tutte partite senza un domani, io non capisco, davvero, non so spiegarmi il loro atteggiamento. Mi schifa all’inverosimile. NON è COSI’ CHE SI GIOCA! cazzo!

  • Secondo me il problema è Spo.

    Come già detto…Miami è un troiaio…e la colpa della mancanza di gioco…di un Bosh involuto e fuori posizione è tutta del filippino.

  • Stiv#6

    Riley ha fatto da spettatore anche troppo. Stasera o vittoria o muerte, faranno i conti con loro stessi. Da perdere hanno tutto, indiana niente.

  • Quaqquo

    La butto lì, una delle mie teorie geografico/alcolistiche.. al di là di Spo, costruzione della squadra, infortuni ecc secondo me va tenuto in conto anche il fattore ambientale. Miami è una città davvero troppo bella per viverci se sei un giocatore NBA, magari una volta vinto il titolo dell’anno scorso non tutti nel roster hanno la testa e le motivazione per giocare assatanati come l’anno scorso. A me sembra che quest’anno a parte Lebron e Birdman (che però appunto il titolo non lo ha ancora vinto) gli altri si siano un po’ seduti.

  • Stiv#6

    Quaqquo

    Mi sa che c’hai ragione e in parte è sicuramente così. E’ triste, perchè se non giochi per vincere per cosa giochi per partecipare? ma perfavore!

  • Bill Simmons

    a chi continua a fare il pagliaccio buttandosi per terra non appena lo toccano niente multa, sicuramente è più grave belinelli che fa il gesto dei maroni o la conferenza stampa di Hibbert, siamo alla follia

  • Saba3

    Il fatto è che tutto é ormai scritto:
    Miami vince Gara 7, magari con una preghiera giocata super da parte di Camion Bron, andranno in finale contro la squadra che ogni anno meriterebbe di vincere il titolo per il suo livello cestistico, vinceranno e il prossimo anno vinceranno ancora cosi anche LeBron avrà vinto 3 volte un titolo in fila. Cosi il piano di Marketing è ben attuato e i soldi sul merchandising arrivano a valanghe.
    E Flavio Tranquillo se ne uscirà dicendo: “Ma questo è lo stesso che….” e una marea di stronzate.
    Quando ci sono giocatori che per le cose che fanno non vengono presi neanche in considerazione.
    È tutto scritto e decisio.

  • Procionide

    Saba3
    Ma scusa, parli della stessa lega che ha “permesso” agli Spurs di vincere 4 titoli? Che ha “lasciato” che Dallas vincesse due anni fa contro gli LeBron? Che ha “concesso” che i Nets arrivassero in finale due anni di fila? Che ha “lasciato” i Knicks senza titolo dal 73? Che quest’anno ha portato in finale di conference Memphis, Indiana e San Antonio?

    Perchè se questi stanno cercando di orientare i risultati finali, mi sa che non stanno facendo un buon lavoro…

  • Paul

    Il basket, strutturato in serie al meglio delle 7, non può essere deciso a tavolino anche se può essere influenzato. Detto questo mi aspetto sicuramente un arbitraggio pro Miami, dato che si tratta di gara 7 in casa(tendenzialmente gli arbitri favoriscono sempre le squadre in casa) e la finale Pacers Spurs sarebbe una colossale iattura da guardare per i non tifosi delle due squadre.

  • Alex Pavesi

    Procionide

    Hai detto quello che pensavo io. Ma taluni vedono ancora Gombloddi dappertutto, che manco Giacobbo…

  • lilin

    saba

    ma che cosa la segui ancora a fare l nba??

    tutto scritto e bla bla bla, allora segui altri sport dove l etica regna ancora.
    lascia seguire l nba a noi poveri dementi con le fette di salame sugli occhi che crediamo che una serie al meglio delle 7 gare possa essere aperta a tutto.

    era tutto deciso per il marketing anche che lebron perdesse delle finali anche 2 anni fa?

    o che ci fossero finale come detroit spurs, o nets spurs?

  • Quaqquo

    @ Stiv#6

    Lo so, è triste.. però anche post titolo 2006 l’andazzo era quello.. ok che all’epoca a parte Wade e Haslem gli altri erano tutti veterenissimi avviati alla pensione e questa versione ha fatto di sicuro meglio, ma il dubbio resta 😉