Finals, Gara1: le Pagelle!!!

Novità per queste Finals le pagelle per squadra della gara singola, oggi Marco ci da i voti della prima sfida andata ai San Antonio Spurs.

 

 

Heat copy


James
9: gioca una partita incredibile con tripla doppia annessa. Si perde pochissimo in improbabili tiri da 8 metri e cerca il post basso con grande intelligenza dando metri ai compagni che per tre quarti la mettono. Nel finale si prende anche Parker che lo beffa in maniera incredibile, ci chiediamo cos’altro possa fare, a parte spegnere le luci dell’arena e riaccompagnare a casa tutti i compagni….

Bosh 5: a parte l’errore nel tiro da tre nel finale di gara con metri di spazio si affida troppo al suo tiro perimetrale non attaccando mai il canestro, se non una volta ed il fatto che ce lo ricordiamo non è positivo. In difesa non incide, carente a rimbalzo, insomma il Bosh delle scorse finals per ora è un lontano ricordo

Haslem 4,5: Miami non ha lunghi di peso e questo lo sappiamo, Haslem potrebbe cercare però di fare qualcosa di più sui due lati del campo, invece subisce Duncan, non una novità, ma anche Splitter ed il centro dell’area Heat è una prateria percorribile da tutti

Wade 5,5: gioca due quarti notevoli, attaccando il canestro con continuità e trovando canestri importanti e nella prima metà della partita anche in difesa riesce ad incidere toccando molti palloni. Poi dopo l’intervallo lungo resta negli spogliatoi con qualche lampo che non può bastare per la sufficienza. Deve e può fare di più e l’essere sparito completamente dal campo nel quarto periodo non può essere d’aiuto alla causa Heat

Chalmers 5: certo correre dietro a Parker non è come difendere su Hill questo è sicuro . Anche lui inizia forte ma poi sparisce quando la difesa Spurs si alza di tono sparacchiando a vuoto senza trovare neanche le solite accelerazioni in contropiede e transizione

Allen 6,5: Uno dei pochi che in attacco regala qualche soddisfazione a James, segna con continuità dall’arco e regala l’ultima speranza a Miami andando vicino ad un gioco da quattro punti che sarebbe stato incredibile. Certo ci sarebbe da dire qualcosa anche su come (non) difende ma lui va in campo per fare altro

Miller 7: Lazzaro alzati dalla panchina e vai in campo a fare qualcosa di utile scalza Battier dalle rotazioni entra ed incide subito sui due lati del campo, ed anche dopo la pausa almeno nella sua metà campo prova ad arginare le scorribande dei Texani…certo vederlo prendere un calcio in faccia nel gettarsi su un pallone vagante ci fa pensare che giocatore potrebbe essere se avesse il fisico integro

Andersen 6,5: gioca poco e vista l’energia e la fisicità che ci mette vorremmo chiedere a coach Spoelstra il perchè. L’unico tra i lunghi che prova ad impensierire i pari ruolo avversari attaccando la loro zona pitturata. Meriterebbe maggiore considerazione

Cole 5,5: anche lui parte fortissimo con tripla e terrificante penetrazione, anche lui sparisce sul lungo termine demolito dal dover correre dietro alle guardie Spurs e risultando meno lucido ed efficace in attacco

Battier 4: 6 minuti sparacchia a vuoto da tre, una stoppata in aiuto su Duncan poi fine delle trasmissioni. Cercasi l’alieno che ha giocato al suo posto le finals 2012

Anthony s.v.: entra fa tre cose esce e non torna più…un cameo degno di Alfred Hitchcock nei suoi film

Spoelstra 5,5: si affida troppo al gioco perimetrale tenendo Bosh sempre a 6 metri dal canestro e giocando in post basso solo con James, non si capisce il poco utilizzo del Birdman e perchè non mettere prima James su Parker

 

Spurs copy

Leonard 7,5 : caro Kawhi saranno finals lunghe dovendo marcare per tutto il tempo il #6 in maglia Heat. E bisogna dire che nel momento decisivo della partita è stato importante sia in difesa che a rimbalzo, le statistiche sono li a dimostrarlo. Avesse anche segnato dall’arco sarebbe stato perfetto

Duncan 8,5: Inizio tragico almeno al tiro con uno 0/5 e tiri facili sbagliati senza un perchè. Poi dopo il riposo concessogli per il secondo fallo fischiato contro, rientra il giovane Duncan, senza dolori, visto in questi play off e la musica cambia. Sempre enciclopedico negli aiuti ed imbattibile quandio decide di andare a rimbalzo, le sue statistiche sono li a dimostrare che un pensierino all’ MVP lo sta facendo

Splitter 6,5: prime finals per il centro Brasiliano degli Spurs ma gioca come se fosse in maglia oro argento dal 1999, sempre al posto giusto in attacco, segna un canestro importantissimo nel finale di partita con finta contro il miglior stoppatore avversario…si sempre il 6 in maglia bianca, ed anche in difesa aiuta con precisa continuità

Green 6,5 : la partita di Green: paradiso, tripla del + 7 a 2.13 dalla fine, inferno, fallo assurdo sul tiro da tre di Allen a 1.28 che poteva costare carissimo, paradiso, rimbalzo difensivo nel traffico a 1.01 dopo la tripla sbagliata da Bosh. Comunque il più preciso dei suoi dall’arco, cosa da non sottovalutare

Parker 9: certo se dopo la scivolata la giravolta e il macello messo in piedi nel gioco decisivo non avesse tirato fuori quel capolavoro di tiro staremmo dicendo e scrivendo altro. Ma ha segnato e, per citare un grande del gioco, ball don’t lie. Senza contare il 50% dal campo ed i minuti finali giocati marcato da James senza soffrirlo minimamente. Gioca la solita partita offensiva sfiancando chi prova a corrergli dietro e i giochi a due con Duncan si fanno sempre vedere che è un piacere

Ginobili 7,5: si vede che ha problemi fisici da come sbaglia un paio di facili, per lui, canestri nel traffico con l’amata mano sinistra. Inoltre ha pochi minuti difensivi ma quando se li prende Wade sparisce definitivamente dal campo. Certo come cambia il lato offensivo Manu pochi in questo pianeta ed il quarto periodo ne è fedele testimone. Se migliora fisicamente sono guai per gli Heat

Diaw 5,5: poteva essere uno degli anti James preposti, solo che quando entra fa una gran giocata offensiva ma sbaglia completamente tre giocate difensive e questo Popovych non lo perdona. Da rivedere nelle prossime sfide

Joseph s.v.: il Joel Anthony in maglia Spurs

Neal 6,5 : sparacchia un po’ troppo a vuoto ma non viene tolto e contribuisce al miglior momento Spurs del quarto periodo perchè con il quintetto piccolo difende sugli esterni Heat molto efficaciemente

Bonner 5: entra e sembra non sapere esattamente cosa fare, si perde un paio di volte l’avversario diretto e fa la fine di Diaw

Popovych 8: vince la partita quando decide di andare con il quintetto piccolo tenendo in campo Neal e Leonard in attacco poco efficaci che si rivelano decisivi per chiudere tutte le linee di passaggio degli Heat. Poi vederlo correre agitatissimo per chiedere un time out a 58 secondi dalla fine….

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati

  • D-Matt

    Pagelle come sempre ridicole e PRO JAMES. Wade non è possibile che abbia preso 5.5… guardatevi il sito della gazzetta x le pagelle , ma sopratutto la partita, dato che LeBron nel 4/4 ha fatto anche lui pena, della tripla doppia non frega nulla a nessuno

  • Max

    james 9???io la partita l’ho vista e devo ammettere che ha tirato male e non si è mai quasi preso la responsabilità che gli spetta per guidare gli heat.direi un 7,5 andrebbe bene vista anche la tripla doppia ma da lui ci si aspatta dell’altro.
    per gli altri più o meno sono d’accordo anche se avrei dato un 7 a splitter e fors eun 8 a leonard per come ha marcato e limitato james

  • gasp

    Non sono d’accordo sui voti di James,Wade:
    il 9 a James mi sembra troppo,ha fatto una tripla doppia da 18+18+10 ma era aggressivo come le altre volte e invece di tirare spesso la passava.Un 8/8.5 sarebbe più giusto

    il 5.5 a Wade mi sembra troppo severo,tenendo conto delle condizioni fisiche in cui è non ha fatto una brutta partita.Un 6.5 è giusto

    Infine mi sembrano troppo bassi i voti di Miami e troppo alti i voti di San Antonio

    Sugli gli altri voti concordo.

    P.S Popovich non Popovych

  • mad-mel

    Quasi tutti gli spurs ampiamente sopra il 6…gli heat a parte 3 tutti insuff.
    Sembra che i texani abbiano vinto d 20…
    Per non parlare del 9 a james…

  • Samu

    Senza far polemica: leggo le pagelle e vedo che tutti gli heat sono insufficienti e tutti gli spurs sono dal 6,5 al 8. Avranno dunque vinto gli spurs di 15? No. Partita punto appunto strappata da parleremo nel quarto. Mah..che ne dite?

  • Samu

    Perdono, stavo scrivendo, sono della stessa -banale- opinione di mad-mel

  • Giombe

    Condivido quanto detto da mad-mel, se parker avesse sbagliato quel tiro, e la tripla di bosh fosse entrata, vorrei vedere i voti come sarebbero stati!!! Troppa differenza per una bella partita decisa nel finale.

  • marco-nba evolution

    se io mi fidassi si quello che scrive la gazzetta dello sport sul basket NBA prenderei le loro stesse topiche colossali, chi vince ha sempre ragione e se Parker avesse sbagliato quel tiro e bosh messo la tripla…….purtroppo conta quello che è successo, se mio non avesse avuto la pertegheta io sarei stato un tram…..James meno di 9 e le triple doppie non contano??? chiediamolo a Oscar Robertson o Magic Johnson, comunbque senza di lui in campo gli Heat hanno preso dei parziali e non attaccavano nemmeno a pagarli e nel quarto periodo è stato anche triplicato, vedi tiro di Bosh con 8 metri di vantaggio. Quando gli Heat si sono fermati a 79 chi li ha sbloccati con 4 punti…comunque sono opinioni e vedo basket NBA dal 1977 per cui si credo di capirne….p.s. popovich lo sbaglio sempre, mea culpa….

  • low profile

    si più o meno d’accordo con tutti voi

    per me il voto di wade dovrebbe essere una media tra l’8 del primo tempo e il 4 del secondo, 6 insomma

    Lbj 8 perchè ha tirato la carretta ma non di più perchè alla fine per vincere poteva/doveva fare di più

    il resto dei voti di Miami sono condivisibili

    anche io avrei premiato oltre modo lo splendido Leonard di ieri, si, è vero che si è mangiato almeno un paio di corner 3s con spazio, ma a 22 anni, dopo 2 stagioni tra i pro debutta in una finale nba contro sua maestà e noi stiamo qui a discutere sulla prova non del tutto convincente di James, se non è un esame di laurea questo…

  • lilin

    d’accordo con tutti nelle pagelle, per me in generale tolto battier e bosh sono stati tutti sufficenti gli heat, limitati gli spurs poi l hanno persa all ultimo.

    sinceramente anche l 8.5 per duncan mi sembra un pò esagerato-…

  • hanamichi sakuragi

    voti heat bassi a confronto spurs ingiusto wade esagerato lebron max 7.5 é li x segnare e dominarele partite. Se 6 un play hai fatto una partita ecceziona se 6il terminale n. 1 la tua prestazione é solo ottima

  • in your wais

    Io credo che bisognerebbe trovare una via di mezzo. Coi se e coi ma non si fa la storia, ma se Miami avesse vinto la partita, staremmo qui a guardare la partita di LeBron in ben altro modo, anzi, si plauderebbe ai pochi tiri presi, alla caterva di rimbalzi, a come cerchi sempre la giocata giusta

    E non ci siamo neanche andati lontano, dato che nella freddezza, un po’ di fortuna il francesino l’ha avuta, e visto anche come gli arbitri erano stati un po’ generosi a mandare in lunetta Duncan al possesso precedente

    Resta il fatto che LeBron, nella sua enormità, sembra avere una lacuna che in certi casi può costare cara. Mentre lo si paragona costantemente a Jordan, io vedo in LeBron una cosa molto diversa, una specie di incrocio tra Magic e Barkley

    Come Magic, diciamo che in linea di massima lui cerca di far prendere alla squadra il miglior tiro possibile in ogni situazione. A volte mettendosi in proprio, a volte smarcando i compagni con passaggi fenomenali, ed attirando i raddoppi

    Il che va bene il 99% delle volte. Rimane quell’1% che resta l’unico vero difetto di James. Ci sono delle volte in cui deve capire che non bisogna fare “the right play”, perchè al tiro con 3m di spazio del compagno, a volte è preferibile un suo tiro forzato, che però ha senso in quell’esatto momento o partita

    Ieri, dopo aver regalato caramelle, James, con la squadra che si stava facendo rimontare, e tante difficoltà in attacco, doveva prendere palla, e puntare il canestro, o comunque mettersi in proprio. Ha le doti fisiche e tecniche per farlo, quello che manca è la continuità mentale (lo ha fatto in gara 7 contro Indiana, e li ha sfondati)

    Specie ora che alcuni suoi compagni sono in difficoltà, ci debbono essere dei frangenti in cui LBJ deve smettere di cercarli o di metterli in ritmo. Come Jordan, dovrebbe far vedere “niente paura ragazzi, ci sono qui io, seguite il mio esempio”, non far creare a Chalmers, solo per essere democratico ed altruista

    Ci riuscirà mai? Non lo so, per ora no, ed a mio avviso non potrà migliorare più di tanto, perchè proprio nn sembra essere la sua personalità

    Tornando ai voti, 9 è un’assurdità. Si merita al massimo un 6.5, proprio per il discorso di cui sopra. Ed in post basso io non quando ce lo hai visto, in gara 1. Sarà la prima cosa da fare in gara 2

  • Max

    guarda IYW che il basket è uno degli sport che un canestro o un fallo può cambiare la partita…detto ciò i numeri puri e crudi dicono che Lebron ha fatto una partita allaround ma non è riuscito a cambiare il corso della gara cosa che da un 4 volte mvp ci si aspetta..e quetso è un problema che abbiamo già visto con dallas due anni fà e fino a gara 6 con boston l’anno scorso.Secondo me il problema è che Lebron non ha la personalità adatta a fare il killer,a fare quello che un Kobe(non andando indietro fino a Jordan)è riuscito a fare spesso e volentieri con i lakers.Ripeto il basket è fatto di se e ma ma vedendo oggi e con la sconfitta di Miami le cifre dicono che james è stato il migliore di Miami ma che all clou non ha cambiato la partita!

  • Max

    e cmq concordo sulla tua analisi anche se come detto gli avrei dato max un 7,5 :);)

  • gasp

    Interessante quanto i tifosi di James siano critici nei confronti del loro giocatore preferito:se fa 20 punti non sono contenti perchè ne deve fare 40 invece se fa una tripla doppia come oggi ma perde la coniderano inutile perché ha perso.

  • in your wais

    Gasp

    Si tratta solo di mantenere le cose nella giusta prospettiva. James è un giocatore assurdo, qualcosa di mai visto prima come stile e gioco. Segna 27-28 punti di media, ma a differenza degli altri grandi scorer, non fa una sera 50 e quella dopo 15, ne fa sempre almeno una 20ina tutte le sere

    Ed ai punti, aggiunge molto altro. Il fatto non sono i 40 punti, è capire ogni tanto, alla tua squadra, quei 40 punti possono servire, anche se questo significa dimenticarsi dei compagni per tratti di partita

    Kobe per quello che mi riguarda ha sempre avuto il problema opposto, per questo lo ritengo sostanzialmente inferiore a James. Ma resta il fatto che ci sono sparute occasioni, tipo ieri, in cui LBJ doveva mettersi in proprio. Bastava che facesse 24-25 punti ieri, nessuno ne chiedeva 40

  • Hanzo

    @In your ways
    Gran parte dell’analisi che hai fatto la condivido e l’avevo scritta prima (in parte) sul post del recap.
    Detto ciò, qua siamo sempre ad un 18+18+10. Dite che non ha cambiato la partita, ed è incorretto. Non l’ha indirizzata a proprio favore (il motivo per il quale Miami non ha vinto e ovviamente lui poteva e doveva fare di più), ma rendiamoci conto che allo stato attuale della condizione della squadra Miami senza James è da primo turno (ripeto, per le condizioni dei giocatori in questo momento, altrimenti sarebbe nettamente più forte di tutti per distanza).
    Io penso che il problema di Lebron che tu descrive, e che appunto condivido, non sia però un problema mentale generale, ovvero: credo lo abbia fatto ora e lo farà finché non potrà fare altro che forzare e caricarsi la squadra (se ci riuscirà come nelle ultime due stagioni, sostanzialmente) e non lo condivido, ma di per sé ha dimostrato che quando c’era bisogno della super prestazione lo avrebbe fatto. Quello che non mi piace di lui è questo: ovvio che la sua personalità lo conduca ad essere per la maggior parte Magic e non Jordan, ma se le prestazioni non le tirasse fuori solo con l’acqua alla gola ma poco prima? E non intendo che debba fare il Jordan tutta la serie, ma non ridursi a farlo ad un’eventuale gara 5 sotto 3-1.

  • gasp

    IYW
    Capisco che LeBron ha abituato anche troppo bene ma un minimo di equilibrio bisogna averlo!Mi ricordo che contro i Bulls faceva sui 20 punti e alcuni suoi tifosi lo criticavano perchè non ne faceva 35-40 e poi perchè non andava in post.I tifosi di Kobe o chichessia quando fa un trentello o di più “onnipotente,GOAT” invece se fa una tripla doppia simile a quella di James di stanotte “illegale,ha perso perchè i compagni non c’erano”.
    Posso fare anche loro così,ci si diverte un pò mangiando popcorn

  • mad-mel

    Se è dal 1978 quindi 35 anni buoni di nba…quante prestazioni hai visto superiori a quelle di Lebron di stasera…? io a decine….gia solo AIRTIME potrebbe elencartene una dozzina solo di un giocatore…
    Dare voto nove significa radere la perfezione…io il dieci ad esempio non lo darei mai…un nove per lebron può essere gara 6 contro boston…
    Può avere fatto la tripla doppia ma negli ultimi dodici minuti ha fatto un assist e 4 punti..quindi il nove non esiste proprio…

  • Lebron Hater

    concordo tutto, tranne su James. Il mio voto è 7, nn ha fatto vincere Miami.

  • jak

    James 8
    Wade 7
    Bosh 5
    Haslem 5

    Parker 9
    Duncan 8
    Ginobili 8
    Leonard 7
    Green 6

  • Il nonno

    5 a Bosh esagerato. Io lo trovo irritante, fosse scarso nulla da dire. Invece una azione su 10 se ha voglia mostra le sue doti. Poi vivacchia. Al confronto Bargani ha quattro palle.

    Non concordo con il 9 a Lebron, grande partita … ma nel 4/4 quando vedi che non entra nulla attaccalo il ferro cribbio. Certo se poi pensi che guadagna quanto Bosh … allora merita un bel 10 e lode.

  • alert70

    James, Parker

    A mio avviso meritano lo stesso voto. La differenza è che il primo ha perso e il secondo ha vinto con un tiro folle. Ma il soggetto era canddato all’MVP, per cui ci sta.

    Se parliamo degli Heat mi domando: se James non avesse giocato quella gara, tripla doppia signori, che Heat avremmo visto? Ci sarebbe stata gara? No. Per cui, James merita quel voto.

    Gli altri una pena. Wade bene per due quarti, poi sparito, il “mitico” cogl…..di Bosh che fa valere i suoi cm stando ben lontano dal pitturato. Il “classico 4/5”!!!!!!

    Spurs

    Detto di Parker, assoluto mostro, TD e Gino hanno fatto il loro col secondo che se ingrana un filino dal punto di vista fisico farà danni. Slitter cresiuto come non mai è una sicurezza e se non fosse stato per le triple aperte mancata a turno da Green e Leonard non ci sarebbe stato un finale così concitato.

    Accoppiamenti
    La parola magica che decide le finali. I Thunder possono battere gli Spurs ma perdono con gli Heat perchè nel ruolo di centro non hanno nessuno.Gli Heat soffrono gli Spurs perchè tra Anderson, Bosh, Haslem e Anthony non c’è nessuno che possa limitare il duo Duncan-Splitter, senza dimenticare che questi la palla la muovono come un orologio svizzero. Sarei stupito se gli Heat vincessero il titolo.

  • ODIO RAFA NADAL

    COME LEBRON JAMES

  • Lemmy

    Mah…pagelle “ad muzzum” secondo me. Ho visto la gara e, imho, i voti sarebbero:

    Heat:
    James 8,5
    Wade 6,5
    Bosh 4
    Allen 6,5
    Haslem 5

    Spurs:
    Duncan 8
    Parker 8,5
    Ginobili 6,5
    Leonard 7,5
    Green 7

  • hanamichi sakuragi

    cmq chi paragona james a magic mi spiace ma magic non se lo ricorda proprio.. james può pure dominare una partita ma di sicuro non ne controlla il ritmo che è quello che faceva magic

  • in your wais

    Nessuno ha paragonato Magic a LeBron, io ho solo detto che a mio parere, per quanto tutti si ostinino a confrontarlo con MJ, James ricorda molto più un misto tra Magic e Barkley

    Vero, LBJ non controlla i ritmi della partita come Magic, non mi sembra un grosso difetto, non avere doti di lettura pari al più grande play della storia. Di contro, posso anche dire che Magic in vita sua non è mai stato un difensore ed un realizzatore paragonabile a James

    Ma considerando cm e fisico, l’unico paragone sensato che mi viene è quello con Magic, ben sapendo che si tratta di 2 giocatori molto diversi tra loro

  • His Airness

    Dennis Rodman says LeBron James would be “average” if he played in the 1990s, and insists James’ Miami Heat would be no match for his old Chicago Bulls team.

    “It’s really not a comparison. If LeBron was playing in the late ’80s and early ’90s, he would be just an average player,” Rodman said Friday on “The Dan Patrick Show.” “To do what Michael has done … what he did was more charisma, there was more articulating and stuff like that. LeBron is more like … there’s no flash to his game. He’s a great player, don’t get me wrong, he’s a hell of player, I’ll give him that. But to me Scottie (Pippen) and Michael are probably the two best one-two punches I’ve ever seen.”

    Rodman, who won three NBA titles with Jordan’s Bulls from 1996-98, said a 28-year-old Jordan would average at least 40 points a game in today’s NBA.

    “I’m just sick and tired of people comparing (James) to Michael Jordan,” Rodman said. “It’s a whole different era, man.”

    Rodman said Jordan thrived despite playing in a more physical era in the NBA.

    “LeBron came into the age of the game at a perfect time. Michael came into the game when back then you could hit people, knock him down, shoot a free throw and get back up,” Rodman said. “And LeBron can’t do that. All they do today is (complain) about a foul. All they do is (complain).”

    James, who has been to the NBA Finals in each of his three seasons in Miami, won his first title last season. The Heat lost Game 1 of the Finals to the San Antonio Spurs on Thursday.

    Rodman believes his best Bulls team would easily defeat James’ Heat.

    “It would be no contest. The Heat has better talent than we had, but we had smarter players,” Rodman said. “That’s the only thing we had, smarter players. … I would take Bosh out of his damn game easy. That’s not even a problem. And how would Dwyane Wade match up with Scottie Pippen? Really? And Scottie Pippen would guard LeBron easy. And how are you going to cover those two guys (Jordan and Pippen)?”

  • AIRTIME

    Fino adesso,dopo 16 gare di finali giocate,la miglior gara di James alle finali nba non entrerebbe in una top ten delle migliori gare di THE GOAT sempre alle finali.
    Dubbi?

  • Heat Fan Since 07

    quelle di James forse no,ma quelle di Wade nel 2006 per me sono top 5 ever,quindi secondo me Rodman sbaglia a dire che i Bulls spazzerebbero via miami (con Wade versione Wade i bulls faticherebbero secondo me). In ogni caso,per me le pagelle sono:
    James 7
    Wade 5
    Bosh 4
    Haslem 5
    Miller 6,5
    Chalmers 5
    Cole 6
    Battier 4
    Allen 6,5

  • AIRTIME

    Heat Fan Since 07

    Top 5 di THE GOAT

    Gara 2 contro i Lakers 1991
    Gara 1 contro i Blazers 1992
    Gara 4 contro i Suns 1993
    Gara 5 contro i Jazz 1997
    Gara 6 contro i Jazz 1998

    Ora dimmi quale di Wade inseriresti per toglierne una di queste 5.

  • hanamichi sakuragi

    IYW James e magic sono 2 giocatori diversi simili solo per il fisico. per me questo non basta a compararli.
    cmq James è un difensore nettamente superiore rispetto a magic su questo non ci piove.