Podcats, Finals: il punto dopo le prime 2 gare!

Marco, Adrien e Nico P tornano a parlare delle Finals dopo le prime due partite disputate a Miami, le squadra vanno in Texas sull’1-1.

Secondo podcast del nostro trio sulle Finals 2013, adesso ci si trasferisce in Texas sull’1-1 dopo le prime due partite giocare all’American Airlines Center, gli Spurs hanno 3 gare consecutive tra le mura amiche, riusciranno a farle loro tutte e 3 portandosi a casa il titolo o LeBron James riuscirà a rovinargli i piani?

Intanto qui sotto il video/podcast con l’analisi delle prime due partite (durata 21′).

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Ckmdkjocswg]

Adrien

Adrien

Il basket dei playground milanesi gli regala esclusivamente infortuni, relegandolo ad una vita di solo NBA League Pass e cibo del discount. Cuore giallo-viola con Bargnani sempre in cima ai suoi pensieri…ma non quelli nobili Nickname: Adrien

  • Michael Philips

    Per gara 3 mi aspetto una W degli spurs, più per questioni psicologiche che tecniche. Parker, Duncan e Gino difficilmente giocheranno male(come in G2) nella prima gara casalinga.

    Mentre per quanto riguardo gli heat non credo che ci saranno grossi cambiamenti nella strategia: lebron giocherà da bloccante nei pick&roll e ogni volta che gli speroni collasseranno su di lui(ovvero sempre)lui scaricherà sui cecchini che però, temo, in texas non saranno precisi come in gara 2.
    A quel punto potrebbe spuntare l’urgenza di trovare punti veloci e più vicini a canestro, e si cercherà james che, fai perché gioca in texas(cosa mai gli darà fastidio poi…)e fai perché in questa serie ancora non ha nemmeno provato ad attaccare come dio comanda, potrebbe ritrovarsi completamente fuori fase.

    Sono convinto che una in texas gli heat la portano a casa, ma non penso sarà gara 3.

  • Stiv#6

    Io invece vado un po controcorrente. Penso che stasera gli Heat la metteranno sul piano fisico, proveranno a correre e ad attaccare con costanza il ferro anzichè abusare degli scarichi e penso che LeBron salirà in cattedra da subito azzannando la partita. Gli Spurs tireranno meglio ma non riusciranno a contenerli. 2-1 Heat

    Mi aspetto un LeBron MONSTRE e conseguente Win. Ci credo fermamente.

  • Michael Philips

    Stiv#6

    Dovresti scindere quello che VORRESTI vedere, da quello che onestamente ti ASPETTI di vedere.

    Anche io aspetto un james monstre(prima o poi), ma da quello che ho visto fino ad ora in queste 2 gare, non credo sia quello che accadrà oggi. Al di là delle scelte di spo, che hanno pagato in G2, il lebron che ho visto corre poco più di mike miller quando va in trasizione, quindi ho inizia a sparare i jumper da 5 metri o non so come possa fare tanti punti. In post lo tengono bene, ma comunque lui non è che ci abbia provato troppo. In penetrazione proprio non ci ha quasi mai provato. Bisogna capire perché ha giocato così. Se è morto di fatica(in gara 1 spoelstra ha detto che è stato lebron a volere il cambio ad inizio 4/4 perché era spompato!)se fisicamente ha qualche problema(non è sembrato assolutamente esplosivo) o se tutto questo fa parte della strategia di spo che usa lebron come parafulmine in favore dei compagni. In G2 ha avuto ragione lui, quindi mi aspetto un remake in G3.

  • prescelto

    ci vorrebbe un lebron stile gara 6 a boston dell’anno scorso,speriamo bene ma è più probabile un’altra partita da 18 punti : gli spurs in casa non scherzano in difesa

  • low profile

    sono molto curioso di vedere cosa farà Pop, continuerà a farsi battere da chiunque meno che Lbj o magari accetterà un trentello a patto di mandare fuori giri tutti gli altri. Io a sto punto un altro giro lo darei giusto per testare la tenuta del supporting cast in un campo ostico, chiaro è che se vince Miami è finita se vince SA potrebbe non significare niente in prospettiva futura, tutta la pressione per le prossime 2 sta sulle spalle dei 3 amigos

  • Michael Philips

    prescelto

    Io credo che Jame tirerà meglio rispetto alle precedenti gare, ma non tirerà molto, o comunque quanto molti(io per primo)vorrebbero.

    La cosa che lascia interdetti, e che rende ogni pronostico sempre più arduo, è che con un lebron così poco esplosivo e attivo in attacco, gli heat hanno perso solo all’ultimo in gara 1 e vinto in modo deciso gara 2. Questo potrebbe voler dire che, la sera che il 6 si sveglia, per san antonio potrebbe essere durissima riuscire a vincere.

    Ma è pur vero che se lebron inizia a prendere(e magari pure mettere)ogni tiro che tenta, i compagni alla lunga potrebbero uscire dalla gara, risultando assenti nel finale, o in caso di un momento di difficoltà di lbj.

    L’equilibrio lo si trova con un james da 25pts circa, che non concedere niente agli spurs in attacco(magari sfruttando ogni buco difensivo, cosa non fatta fino ad ora)ma che comunque si sforza di tenere in ritmo wade, bosh e tiratori vari da dietro l’arco.

    Comunque una cosa pensavo e continuo a pensare: duncan, pur essendo ovviamente superiore a hibbert, è per gli heat meno ostico da gestire rispetto al pivot di indiana, sia in attacco che in difesa.
    I veri guai potrebbero arrivare da parker e dai tiratori come green e neal, cosa che io non consideravo più di tanto, ma che qualcuno del blog(non ricordo ora) mi aveva perfettamente anticipato.

    Poi viste le mie previsioni, oggi duncan ne piazza 35+20 e tutti a casa…

  • gasp

    Davvero molto strano:qualcuno dice che ha giocato una partita ottima e invece qualcuno dice che sta giocando come nelle Finals 2011,mah

    P.S Bella intro e siete abbastanza competenti 🙂

  • Michael Philips

    gasp

    Gara 2 di lebron è stata giudicata positiva, (per alcuni dominante in altri modi che non siano lo score…), io l’ho trovato insopportabile per 3/4 ed è la W che ha radicalmente cambiato il giudizio di tutti.

    So che è ovvia come cosa, ma per me rimane una gara da 6-6,5, e tutti i pareri su come ha controllato la gara, arrivano perché gli heat hanno vinto nettamente. Immagina, stessa gara, stesso exploit di james nel 4/4 ma sconfitta per gli heat: cosa direbbero tutti o quasi? Lebron si svaglia a babbo morto o cose simili e non sarebbe una forzatura.

    Lui può costringere gli avversari ad agire in risposta al suo gioco(di solito fa così), imponendo il proprio ritmo alla gara. Invece nelle prime due gare ho visto un lebron costretto a giocare come vuole il pop(e sopratutto come vuole spoelstra).

  • AIRTIME

    11-6-2013

    L’11 giugno è San Michael e nessuno osi obbiettare.
    L’11-6-1993 per gara 2 contro i Suns THE GOAT domina come solo lui sapeva e poteva fare.
    42 punti,12 rimbalzi e 9 assist,2 a 0 Bulls in due trasferte a Phoenix,non male.
    E non sarà neanche la sua miglior gara di quella serie.
    Davvero immenso.
    Ma immenso,leggendario,epico,soprannaturale lo sarà soprattutto quattro anni dopo.

    SALT LAKE CITY 11-6-1997
    Quella gara di THE GOAT resta la più grande impresa di un singolo giocatore di basket nella storia.
    La notte precedente alla partita aveva ordinato una pizza.
    Tutto normale? tranne che la pizza gli arrivò in albergo avvelenata.
    Primi sintomi,febbre,nausea e conati di vomito,bastava molto meno per saltare una gara,anche una gara di finale.
    Ma lui non lo fece,scese in campo con un colorito strano,a malapena riusciva a stare in piedi durante il riscaldamento e all’inizio di ogni timeout.
    Eppure nonostanze queste condizioni critiche dominò la partita controllandola più di altre volte in cui si trovava al 100% fisicamente parlando.
    Tenne i suoi in partita dopo che nelle due gare precedenti sempre a Salt Lake City uscirono con le ossa rotte.
    7 rimbalzi,5 assist,38 punti,21 nel primo tempo,15 nell’ultimo quarto.
    Ma il capolavoro arrivò nei secondi finali quando sul punteggio di parità si prese la tripla frontale che frantumò i sogni illusori dei tifosi dei Jazz.
    Vinse la gara più importante della stagione in condizioni fisiche disastrose e con un tiro da tre punti decisivo.
    Neanche male per uno che a inizio carriera veniva accusato di non avere quel gesto tecnico.
    Cos’altro aggiungere?
    Stringiamoci idealmente tutti quanti e diciamo ad alta voce “GRAZIE MICHAEL” grazie per averci fatto sognare.

    Eccovi le le immagini del giorno più epico dei giorni epici
    http://www.youtube.com/watch?v=2os-hfXSUlA

  • gasp

    Mp
    Hanno vinto nettamente perchè James ha innescato i compagni (passando ai vari tiratori,ha fatto il bloccante sui pick & roll…in poche parole giocato per i compagni) che per una star del suo calibro non è poco lasciare il palcoscenico ai vari Chalmers,Miller,Allen e compagnia

  • prescelto ?

    airtime queli erano giocatori,e dopo l’ennesima partitaccia di james stanotte la nostalgia sale ancora di più