Finals, Gara3: le Pagelle!!!

Ancora N.S da i voti dopo il massacro compiuto da parte dei San Antonio Spurs nei confronti di Miami, texani di nuovo avanti nella serie (2-1)!

 

 

 

Spurs copy

Duncan 7: Avevamo detto che si sarebbe visto un altra prestazione del caraibico al ritorno all’ AT&T Center e così è stato. Classe sopraffina, sguardo di chi davvero sa che dopo il fallimento dello scorso anno contro OKC, questo giro non si può fallire. Maestoso.

Parker 6: Sei punti e 8 assist e poi l’infortunio muscolare che forse lo costringerà a saltare gara 4.

Green 8: Non solo replica, addirittura migliora la già ottima prestazione sul parquet della Florida in gara 2. Contribuisce insieme a Neal a frastornare Miami a suon di bombe dai 7,75. 12/14 da tre nelle ultime due uscite..non male Danny, non male!

Leonard 7,5: Risolve l’enigma del pick ‘n’ roll tra gli esterni di Miami facendo penare ancora una volta il numero 6. Doppia doppia che dimostra ancora una volta quanto sia imprescindibile dal sistema Spurs l’ex San Diego.

Splitter 6: Gli incubi della stoppata di LeBron sono ancora lì, ma il carioca dimostra attributi e i muscoli sotto canestro servono quando Pop lo richiede.

Ginobili 6,5: Riscatto del genio loco. Cattiveria e regia celestiale compensano i soli 7 punticino dal campo. Disegna assist che solo la sua mente cestistica superiore riesce a cogliere. Da ammirare, in silenzio.

Neal 8,5: L’esperto di finali NBA…ah no, un momento…questo 3 anni fa giocava nella defunta Benetton Treviso. Impressionante sicurezza dimostrata in ogni occasione capitatagli sul parquet. Pesante la tripla allo scadere del primo tempo, tremende quelle della ripresa dove vede una piscina al posto del canestro. Mvp direttamente dalle quinte.

Joseph 6: Con il match in discesa non fa rimpiangere il franco-belga. Pop dimostrar di aver fiducia in lui.

Bonner, McGrady, Mills, Blair SV: Un po’ di divertimento anche per chi soffre con le chiappe in panca.

Popovich 7: Meno palle perse e tanti buoni tiri costruiti grazie ad una circolazione della sfera eccellente. Se poi dal cilindro riesce a tirare fuori 51 punti combinati di Green e Neal, ciao.

Cheerleader over 60 2: Vi prego. Ok che siamo in America…però pietà…

Heat copy

James 4,5: Da bloccante serve caramelle per Wade & co. che vanno solo appoggiate a canestro. Pochi punti nei primi 24′ come in gara 1, viaggia a corrente alternata e nel momento in cui gli Spurs cominciano a innescare le marce alte, non regge l’urto texano. Si intestardisce a voler provare a riprender la gara da solo scagliando palle senza ritmo e chiude frustrato in panchina a ‘godersi’ il garbage time. In gara 2 si era svegliato, in questa è rimasto sopito, e se dovesse steccare anche gara 4…

Wade 5,5: Parte fortissimo nel primo periodo e fisicamente sembra reggere il ritmo. Nel secondo tempo lo spartito texano prevede di alzare i giri del motore e D-Wade sparisce

Bosh 5: Difende inizialmente come mai nella vita su Duncan ma in attacco trova più il ferro che il nylon. Quando la nave affonda sotto le cannonate si Green e Neal, guarda impotente. Se lui e Wade continuano così, Miami non ha chance.

Chalmers 4: Che fine ha fatto il giocatore di gara 2 giocata 48 ore fa??? Tre falli dopo 20′, 0/5 dal campo. Il nulla assoluto. Irriconoscibile.

Haslem 5: Ok a tratti la difesa su Duncan ma in attacco non può continuare questo periodo di siccità prolungata.

Allen 5,5: Quando è in campo il suo lo fa ma davvero non sembra essere coinvolto mentalmente in questa serie. Con l’esperienza che ha, dovrebbe essere utilizzato in modo migliore.

Andersen 5: Solo 10′ nel pitturato, stavolta Birdman resta ai margini e non dona ai suoi quella solita carica emotiva che solo lui sa trovare.

Miller 7,5: Commovente. Cecchino da guerra.

Cole 5,5: Un filo meglio dell’ultima uscita. Ma senza mai trovare il ritmo è dura.

Battier, Jones, Anthony, Lewis SV: Scampoli a match compromesso.

Spoelstra 5: Sotto di 17 rimette il quintetto vincente di gara due ma la situazione non è la stessa e infatti i risultati non si vedono nemmeno lontanamente.

N.S

N.S

Sangue Romagnolo ma cresciuto 19 anni a Como, si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. Tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams, le IPA fortemente luppolate e la jersey viola dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S

  • gasp

    Concordo sui voti,le cheerleader over 60…BRRRRRRRR!

  • Heat Fan Since 07

    a Bosh darei un bel 3,5 e a Lebron un 4 pieno. Wade 5,5 concordo.

  • in your wais

    Spoelstra voto 3: come si fanno a dare solo 2 punti di differenza tra lui ed il Pop? Il filippino nn ci ha capito un cazzo, ha solo chiamato time out

    LeBron voto 3

    Popovic voto 9: se Miami sembra una squadra di serie B svizzera, il merito è anche suo, della sua difesa, della circolazione di palla in attacco, dei suoi cambi, della sua fiducia a gente che altrove marcirebbe in panca, come Neal o Green

  • Anonimo

    Io avrei alzato i voti di Neal (9) e Green (8 0 9). Pop si merita di più , forse anche Miller che ieri sera è stato anni luce più avanti rispetto ai suoi compagni.
    P.S: felicissimo di vedere James con il voto più basso degli Heat, secondo me se lo meritava da gara 1.

  • BBW_3

    Io avrei messo Miller 10 (cosa poteva fare di più? questo è ancora invalido e fa queste cose e difende come un cane) LBJ 3 (media tra il 6 del 1° tempo e l’1 del secondo tempo) e Chalmers 2, per il resto concordo

  • Max

    james si meritava 3..green e oneal 9

  • Anonimo

    Scusate per green volevo dire 8.5 o 9.

  • francesco00

    (6+1):2=3,5

  • Procionide

    Nella serata in cui ai tuoi giocatori entra tutto, direi che un 7 è il voto giusto. Ok che è bravo, ma mica ha spiegato a Neal e Green come segnare ogni tiro da 3…