San Antonio bombarda Miami, torna avanti 2-1!

Prestazione corale a 5 stelle per gli uomini di Popovich che battono Miami co Gary Neal uomo partita e record di triple (16 a segno!)

 

 

Finals

San Antonio Spurs (#2) – Miami Heat (#1) 113-77
(24-20; 50-44; 78-63)
[SAS 2-1]

Spurs: Duncan 122 (5/11, 2/4 tl [14 rimb]), Leonard 14 (4/7, 2/3 da tre [12 rimb]), Splitter 8 (2/5, 1/3 tl), Parker 6 (1/4, 1/1, 1/3), Green 27 (2/6, 7/9, 1/3), Bonner 2 (0/1, 0/2, 0/2), Neal 24 (3/7, 6/10 da tre), Joseph 2 (1/4, 0/1, 0/1), Ginobili 7 (3/3, 0/4, 1/2), Blair 9 (4/5, 1/3 tl), Mills 2 (1/2, 0/1 da tre), McGrady (0/1, 0/1), Diaw ne.
All.Popovich

Heat: Haslem (0/2), James 15 (6/16, 1/5 da tre [11 rimb]), Bosh 12 (4/9, 0/1 da tre [10 rimb]), Chalmers (0/4, 0/1 da tre), Wade 16 (7/15, 2/2 tl), Andersen 2 (1/1), Battier (0/2 da tre), Anthony 2 (1/1), Cole 8 (2/6, 1/2 da tre), Allen 4 (2/2), Miller 15 (5/5 da tre), Lewis (0/2), Jones 3 (1/2 da tre)
All.Spoelstra

StatG3Finals

Recap

L’inizio di gara 3 presenta subito un Parker parecchio aggressivo come c’era da aspettarselo, penetra battendo sistematicamente l’uomo trovando ottimo scarichi sia per i tiratori che per Duncan e Spetter, 11-4 il primo parzile, con Spoelstra che è costretto subito a chiamare Time-out, Bosh ha tirato dalla media 1/5. In uscita dal time-out Wade trova il canestro insieme a Mike Miller i quali propiziano un parziale di 5-0, in cui ricuciono lo strappo. Ginobili ha qualcosa da farsi perdonare e arriva al ferro con una grande schiacciata, ma dall’altra parte James e Wade tengono viva Miami e il punteggio a fine primo quarto è solo 24-20 Spurs.

Nei primi 3′ di gioco arriva solo una tripla di Neal a referto, poi Cole riavvicina gli Heat dalla lunga distanza, complice anche uno 0/2 di bonner dalla lunga distanza con metri di spazio. Non fallisce Green invece che ridà gas a San Antonio, e con il rientrante Duncan il quale propizia il +10 con l’assist quasi istantaneo dopo il rimbalzo difensivo. Neal spara dalla lunga distanza, ma ci pensa Mike Mille a rispondere, tenendo a -8 gli Heat; sul finale di quarto, Miami trova anche la parità a quota 44, ma prima una bomba di Parker dall’angolo e doo una tripla allo scadere di Neal ricacciano indietro gli Heat a -6; a metà gara il tabellone recita 50-44.

L’avvio di terzo periodo, nettamente pro Spurs, per via delll’energia differente messa sul parquet, produce un 13-0 di parziale, in cui Duncan la fa da padrone. Miller prova a dare ossigeno agli Heat con la quinta tripla della sua serata, ma Ginobili risponde con la schiacciata in contropiede del 66-52. Prima Leonard con la tripla dal +17 ai suoi, poi Neal e Joseph schiudono il parziale di 7-0 che da il il +21, ma sul finale di quarto Lebron in un amen segna 9 puti e riavvicina gli Heat. Prima dell’ultimo quarto il risultato è 78-63.

La fine di terzo quarto ha dato qualche speranza agli Heat di riportarsi sotto, ma Neal stanotte è infuocato, mette due triple in fila che iniziano un parziale di 13-0, chiuso da Green con un altra tripla. Green continua a segnare dalla lunga distanza e gli Spurs volano sul 102-71 e la partita finisce a metà ultimo quarto. Pop inserisce T-Mac e le terze linee così come fa Spoelstra, dopo quello di gara-2 arriva un altro garbage time che serve a fissare il risultato finale sul 113-77. Era prevedibile una reazione Spurs, ma non che i Miami Heat andassero al tappeto con questa facilità; gara 4 fra 2 giorni sempre alle 3 è decisiva.

Nico P

Nico P

Appassionato di ogni tipo di sport, con il basket a svettare nella sua classifica, tifo Lakers e Broncos con la preferenza sempre verso la squadra più debole. Nickname: Nico P