NBA Finals, Gara4: le pagelle!

Miami pareggia la serie con i suoi “Three Kings” e N.S ancora giudice per i voti dopo questa ennesima bella partita di queste Finals 2013.

 

 

 

Spurs copy

Duncan 5,5: Desaparecido nei primi minuti, riemerge con prepotenza alla distanza ma nel pitturato non riesce a piazzare quei guizzi decisivi come nella prima uscita texana, merito anche della posizione occupata da Bosh.

Parker 7: I dolori muscolari contratti dopo gara 3 sembrano un lontano ricordo nel primo tempo. 15 punti di seta e zingarate alla francese tengono gli Spurs in partita. Nella ripresa paga la fatica e si spegne.

Green 5: L’ex Cavs che incideva nella serie fino a ieri notte era stato il buon Danny. Dall’arco è sempre una sicurezza ma, complici le tante palle perse, fatica come il resto della squadra a trovare il ritmo giusto per bombardare gli Heat.

Leonard 6: Sto giro è LeBron a fargli vedere le stelle.

Splitter 4: L’errore ad inizio gara è la fotografia del suo primo tempo, anzi dell’intera gara.

Ginobili 4,5: Terzo fallo prematuro ancora una volta. Wade lo distrugge su ogni lato del campo. Per ora 4 gare sotto le sue possibilità: arriverà quella da ‘VERO’ genio loco ??

Neal 6,5: Non si sveglia dal sogno di gara tre e gli Spurs non affondano anche per le sue triple incoscienti (quella da 9 metri in faccia a James non male eh?)

Diaw 6: Jolly ripescato da coach Pop dal nulla cosmico nel momento del bisogno, non tradisce. Poi cala.

Bonner, Blair, Joseph, De Colo SV: E perché non T-Mac ????

Popovich 5,5: Si adegua alla nuova struttura di Miami dopo pochi secondi e rispolvera Diaw vista l’emergenza in post basso. Ricascano nelle palle perse i suoi, subisce la mossa tattica di coach Spo e si prepara al contrattacco in gara 5.

Heat copy

James 8: Parte da pivot, poi prende ritmo in transizione e segna più punti nel primo periodo che in gara 3. L’intensità è quella dei giorni migliori, e se ritmo e fiducia sono quelle di ieri notte, occhio, perché nessuno (non tra le fila degli Spurs, ma al mondo) è in grado di arginarlo.

Wade 9: Parte forte come nei match precedenti, con una leggerissima differenza, nel secondo tempo non sparisce dal campo, anzi, migliora le sue prestazioni dal campo, trainando gli Heat al pareggio della serie.

Bosh 7,5: Grandissimo lavoro sotto le plance su Duncan, stavolta è presente anche in attacco. Se si unisce al duo sopra citato in questa maniera, per San Antonio è durissima. Avrà continuità dopo questa prestazione?

Miller 5: In difesa ha problemi enormi, in attacco fa circolare la palla e l’unico tiro trova solo il ferro.

Chalmers 6: Non entra in partita a e Cole gli soffia la scena. Poi ritorna nella ripresa e piazza due bombe nel parziale che decide la gara. Deve ritrovarsi da quelle bombe.

Allen 7: Rebus insolubile in attacco per la difesa, ecco il sesto uomo di cui Miami ha bisogno come il pane.

Cole 6,5: Entra per Chalmers e si cala perfettamente nella parte, soprattutto per quanto riguarda l’aggressività difensiva. Ok, nullo in attacco ma il plus manus parla per lui.

Battier, Haslem SV: spettatori

Spoelstra 7,5: Parte con il quintetto basso e LeBron da pivot, striglia i suoi quando arrancano nei primi minuti intimandogli di tirare fuori gli artigli nei primi secondi dell’azione e il messaggio viene recepito. Non ha passato ore semplicissime dopo la batosta di gara 3 ma ha dimostrato di saper tirare fuori il carattere. Adesso serve la conferma.

N.S

Dal sangue verace romagnolo, ma cresciuto 19 anni in quel di Como (in parte assieme proprio a FMB), si innamora della palla a spicchi nell’ormai preistorico 2001 (militando in squadra con FMB), al Pianella di Cantù per il derby contro i cugini varesotti. È un inguaribile tifoso Lakers, Packers e del Cesena calcio, venera Jason Williams e le IPA luppolate e la jersey dei Raptors di Damon Stoudamire. Nickname: N.S

  • in your wais

    Non capisco il voto a Duncan, mi pare abbia fatto abbastanza, 20p negli ultimi 3 quarti, il contrario di Parker, scomparso. Anche a Green avrei dato di più, rimane sempre un role player

  • Max

    sugli heat sono d’accordo..a duncan avrei mesos 6,5 come a parker che ha fatto 0/4 negli ultimi 2 quarti

  • gasp

    Concordo coi voti,Duncan 6.5

  • Al

    Forse Duncan meritava la sufficienza, anche solo per la grinta che ci mette. Ma Parker ha giocato ad un altro livello, e anche se non ha più fatto punti i suoi assist hanno tenuto in piedi SAS..
    7.5 a Spoelstra è esagerato: ha fatto una grande partita e messo in difficoltà Popovich, vero, ma non ha fatto giocare Birdman.. 😀