L’orgoglio di Ginobili batte Miami, Spurs 3-2!

L’argentino parte in quintetto e trascina i suoi ad un cruciale successo nella serie, record per Green, non bastano i 50 di James+Wade

 

 

finals

San Antonio Spurs (#2) – Miami Heat (#1) 114-104
(32-19; 61-52; 87-75)
[SAS 3-2]

Spurs: Duncan 17 (7/10, 3/4 tl [12 rimb]), Leonard 16 (4/4, 2/4, 2/2), Splitter 4 (2/4), Parker 26 (10/13, 0/1, 6/8), Green 24 (2/5, 6/10, 2/2), Bonner, Neal 2 (1/2, 0/2 da tre), Joseph, Ginobili 24 (7/10, 1/4, 7/8 [10 ass]), de Colo, Diaw 1 (0/1 da tre, 1/2 tl) McGrady ne, Blair.
All.Popovich

Heat: Haslem, James 25 (16/18, 2/4, 7/9), Bosh 16 (7/11, 2/2 tl), Chalmers 7 (0/4, 2/6, 1/2), Wade 25 (10/22, 5/6 tl), Battier 7 (2/6 da tre, 1/1 tl), Cole (0/1 da tre), Allen 21 (3/6, 4/4, 3/3), Miller (0/1 da tre), Lewis (0/1), Jones 3 (1/ da tre), Anthony, Andersen ne.
All.Spoelstra

StatG5Finals

Recap

L’inizio di match presente subito una grossa novità in quintetto per gli Spurs, Manu Ginobili titolare al posto di Splitter, mentre per Spoelstra confermato Mike Miller in quintetto. L’avvio Spurs è folgorante come c’era da aspettarselo, e proprio Ginobili gioca la sua pallaca e i suoi tiri entrano, ma Wade e James ci sono e rispondono colpo su colpo; 16-12 a metà periodo. La seconda parte vede l’ingresso di Boris Diaw e come in gara 4 è assolutamente un fattore, il francese fa tutto sul parquet e insieme a Leonard trascinano gli Spurs sul 32-19 dopo i primi 12′; per gli Heat attacco troppo statico e tirano con il 29% dal campo.

Gli Spurs sono straordinariamente aggressivi in difesa e Green piazza due bombe in fila per il +16 dopo 5′ di secondo quarto. Ma Lebron e Wade riportano in un amen grazie ad un 6-0 di parziale sotto gli Heat. Un’altra tripla di Green ridà gas agli Spurs ma Lebron è deciso e si prende di nuovo gli ultimi due metri di campo e riporta a contatto i suoi Miami Heat a 2′ dalla sirena del secondo quarto; 52-47. Allo scadere del quarto Parker vola al ferro e segna il lay-up del 61-52.

Al rientro dagli spogliatoi James entra deciso e complici un paio di palle perse dei San Antonio Spurs, i Miami Heat dopo 2′ di gioco sono sotto solo di 2 lunghezze. Per uscire dall’avvio tragico di terzo quarto ci pensa Danny Green il quale eguaglia il record di triple in una finale Nba di Ray Allen (23), che mantiene a distanza gli Heat. Subito dopo Green è letteralmente infuocato e pizza la tripla numero 24 polverizzando il record, poi Manu Ginobili si carica di prepotenza la squadra sulle spalle e ricaccia a -9 gli Heat. Sul finale di quarto ancora Ginobili ad appoggiare al vetro il canestro del +12; 87-75 ad un quarto dalla sirena finale.

Leonard con la tripla dall’angolo e Duncan con il tap-in fanno volare in avvio di ultimo periodo gli Spurs sul +19, e la partita sembra andarsene abbondantemente in anticipo. L’orgoglio Heat però viene fuori e Bosh schiaccia il -13. A 4′ dalla sirena finale, gli Spurs vegono trascinati dai “big Three” i quali rimandano a distanza di sicurezza gli avversari, nei quali si fa sentire la stanchezza. Sul finare di gara Allen è l’ultimo a morire, a 1:37 dalla fine il punteggio dice 109-101, con Wade che fallisce un libero importante, e Green segna tutto quello che gli passa per le mani e butta dentro la tripla numero 6 della sua serata chiudendo i giochi sul 114-101.

Negli ultimi secondi è garbage time e il punteggio finale è 114-101, con gli Spurs che ripassano in vantaggio nella serie grazie alla prova d’orgoglio di Ginobili e fra due giorni a Miami avranno la possibilità di vincere l’anello. Per gli Heat ritrovare il calore del proprio pubblico sarà fondamentale, ma l’energia ormai è quella che è, anche se messi con le spalle al muro in questa stagione hanno sempre risposto bene.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B