Nets su Garnett? Bynum si allena, Metta resta!?

Il centro ex Lakers tornerà ad allenarsi mentre l’ex Ron Artest non vuole lasciare L.A, a Brooklyn si pensa al veterano, no dei T-Wolves a Cleveland per la #1.

 

 

• I Brooklyn Nets hanno chiamato i Boston Celtics per capire la situazione di Kevin Garnett (36 anni) il quale si è detto lusingato ed interessato alla franchigia bianco-nera, contrattualmente KG ha ancora 2 anni a $24 milioni e con la partenza di Doc Rivers non è da escludere anche la sua.

• Dopo il rumors morto sul nascere con i Washington Wizards, i Chicago Bulls e Luol Deng (28 anni) discuteranno in settimana il rinnovo del contratto, il britannico ha ancora un anno a $14 milioni.

Andrew Bynum (25 anni), dopo la stagione nulla con i Philadelphia 76ers, si prepara a tornare in campo per la preparazione in vista dei training-camp; non c’è ancora stato dialogo tra il suo agente e i 76ers.

• I Charlotte Bobcats sono pronti a mettere sul mercato il loro rookie Mike Kidd-Gilchrist (19 anni) in modo tale da puntare su Otto Porter o Victor Oladipo al Draft essendo che hanno la scelta #4 assoluta!

Metta World Peace (33 anni) non vuole lasciare i Los Angeles Lakers, Sam Amick dell’USA Today ha riportato che l’ex Pacers non vuole uscire dal contratto in estate e che giocherà fino a giugno 2014 rispettando il suo contratto ($7 milioni, ndr), i giallo-viola potrebbero applicare l’amnistia.

• Gli Oklahoma City Thunder, i Portland Trail Blazers i Minnesota Timberwolves e sono le squadre più interessate alla scelta #1 dei Cleveland Cavaliers; proprio ai T-Wolves i Cavs hanno proposto una trade con coinvolti Kevin Love (24 anni), Tristan Thompson (22 anni), Dion Waiters (21 anni) più la #1, proposta rifiutata da Minnesota.

• I Milwaukee Bucks e i Detroit Pistons sono tra le squadre più interessate a J.R Smith (27 anni).

• Proseguono i negoziati tra Orlando Magic e i Los Angeles Clippers, trade con Aaron Afflalo (27 anni) verso L.A in cambio di Caron Butler (33 anni) ed Eric Bledsoe (23 anni), non sarà imminente ma ci sono buone probabilità di concluderla.

• Gli Houston Rockets sono molto vicini dal cedere Thomas Robinson (22 anni) per poter fare spazio salariale per Dwight Howard (27 anni), i Chicago Bulls e i Cleveland Cavaliers le più interessate.

• La dead-line per decidere se restare nel contratto o uscirne è questo sabato, a Miami occhi puntati su Ray Allen (37 anni) il quale molto probabilmente uscirà dal suo contratto per cercarne uno un po’ pià oneroso, Miami è pronta ad offrigli un contratto pluriennale ma che non andrà oltre i 2 anni.

Manu Ginobili (35 anni), come Tim Duncan (37 anni), non ci pensa ad appendere le scarpe al chiodo e sarà in campo anche nella prossima stagione: “Non sono ancora pronto e dopo una stagione come questa la voglia di giocare è ancora più grande”.

• Con Brian Shaw finito ad allenare i Denver Nuggets, gli Indiana Pacers stanno sentendo Nate McMillan per il posto di assistente di coach Frank Vogel.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Anonimo

    Non riesco a capiere la mossa dei Timberwolves, va bene che Love è il loro giocatore pricipale ma secondo me l’offerta dei Cavs valeva Love e forse dava ai T’Wolves anche qualcosina in più.

  • sgm

    Bynum si riconferma un gran pezzo di stronzo e MJ un dirigente che non capisce un cazzo

  • cuni

    Ma io ho sentito che metta ha rifiutato l’opzione giocatore! Magari ho letto male

  • cuni

    Ma sti Bobcats? Madonna Santa non capisco

  • LOL

    sto Noel deve essere proprio una sega…

  • @Cuni non si capisce mai niente con i Lakers di mezzo, anche io ho letto quello ma ho letto anche che vuole chiudere il suo contratto…la cosa chiara è che vuole restare!

  • maurizio74

    Spiace vedere MJ così , da dirigente sembra fumato … ma cazzo non ci arrivi che se quelli sono i tuoi need , ci arrivi lo stesso senza dar via quel tipo di giocatore , che stando alle info è proprio quello come atteggiamento giusto per ricostruire ??? boh sembra sempre gli manchi la terra da sotto i piedi , capisco la voglia di dimostrare , ma non è che sempre devi disfare quel poco ( ed è proprio tale è ?? ) di buono che hai fatto … allora dai via Biyombo , che semrba non ingrani , ma occhio però al contesto .

  • cuni

    FMB

    Ok!!!:):)

    Maurizio74

    Ti quoto. I Bobcats mi stanno simpatici, secondo me kemba è buono, e pure MKG. Quest’anno al draft se possono prendere mclemore sarebbe una canna, altrimenti anche noel può andare, e si trova la maniera di scambiare byombo in quel caso. Se si concretizza una di queste due alternative allora si ha una discreta base e il prossimo anno lottery sicura e anche piuttosto spinta, che quella non gliela toglie nessuno, il draft 2014 a quanto pare è buono quindi qualcosa di interessante c’è sicuro. Se invece per assurdo (neanche tanto però) noel e mclemore vanno via entrambi prima della #4, io nn sceglierei oladipo che è un Tony Allen e a charlotte serve prima di tutto una bocca di fuoco (a charlotte servono tante cose a dirla tutta). Otto porter no perché hanno già MKG e trey burke no perché hanno kemba. Volendo, Alex Len, ma il discorso è il medesimo che x Noel

  • low profile

    Cuni

    lungi da me elevarlo a chissà cosa ma Alex Len mi sembra quello con più chance di upside, é grezzo ma a differenza di Noel potrebbe anche imparare a giocare a basket, buona presa intorno alla 7-10

    se fosse vero che i T wolwes hanno rifiutato quello scambio sarebbe da andare li e menarli

  • cuni

    Low profile

    Anche secondo me, ma comunque io intendevo che prendere noel o Len alla fine devi comunque sbolognare byombo…imho 🙂

  • low profile

    Cuni

    Byombo andrebbe sbolognato anche per Polonara eheh

    comunque t’avevo capito e concordo appieno, MKG io lo terrei ma alla 4, ragionando col “best player available” rischiano di prendere un doppione ergo non è così assurda l’idea di un lungo, dando per scontato che quel pacco di Noel sarà già stato chiamato eccoci di nuovo all’ukraino al quale auguro di evitare come la peste quella gabbia di matti magari scendere alla 10 e giocare a Portland dove avrebbe minuti e un nucleo giovane

  • cuni

    Sisi beh giocare x i Bobcats non è proprio il massimo eheheh