Aldridge vuole cambiare aria: “Via da Portland!”

L’ala grande vuole andare via dai Blazers ed il suo nome è tra i più caldi di questo periodo, specialmente nella giornata odierna.

Sono ore molto importanti per le squadre coinvolte nel Draft 2013, il livello dei futuri rookies non è eccelso e molte franchigie, soprattutto nelle prime posizioni, stanno pensando di scambiare le loro prime scelte per giocatori e tra quest’ultimi gira molto quello di LaMarcus Aldridge (27 anni), deciso a lasciare l’Oregon!

Reduce da una buona stagione (21.1 punti e 9.1 rimbalzi) l’ex Texas si è letteralmente stufato della città di Portland, definita da lui troppo noiosa e piccola: “Queste sono el cose che odio di Portland, non puoi fare niente!” furono le sue parole nell’ultima settimana di stagione regolare, il giocatore infatti non ha rinnovato i contratti di sponsorizzazione con Cadillac, Chevrolet e il Providence Hospital.

Per l’ala forte però non è cos’ facile salutare i Trail Blazers perché il GM Neil Olshey non ha alcuna intenzione di cederlo: “Vi drò con tutta franchezza che non ho intenzione di chiamare i miei colleghi per vendere LaMarcus” aggiungendo alle pagine del The Oregonian: “Ma, se dovessero chiamarmi le squadre giuste con una giusta offerta, potrei pensarci…”

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele

    che idiota…..

  • docpretta

    secondo me è ora di cambiare aria.. si sarà anche un po’ rotto, a prescindere dalle dichiarazioni idiote.

  • cuni

    Io comunque non pensavo che aldridge fosse un rompiballe!

  • michele

    beh docpretta, ma rotto di cosa?

    c’è modo e modo di dirle le cose, aldridge arrivò a portland non proprio come il messia ed è sempre stato trattato benissimo, era il pupillo di paul allen, è cresciuto tantissimo come giocatore grazie a roy, macmillan etc…..mica stiamo parlando di kevin garnett…..

    se si è stancato puo’ chiedere una trade in modo civile, senza per questo insultare una città che lo ha amato ( e che tra l’altro è una bellissima città, ma si sa che queste scimmie ammaestrate vogliono los angeles, miami e basta)

    il tuo amato shawn kemp, tuttora legatissimo a seattle, lo appenderebbe al muro.

  • Doctor J

    No michele, portland è davvero brutta come città, forse solo cleveland, detroit e seattle sono peggio

  • michele

    seattle una brutta città? stai scherzando spero, una delle città più liberal e con migliore qualità della vita generale.

  • DW3

    Mitch il sole t fa male… Si parla di Portland!! 😉

    secondo me é un ottimo giocatore e farebbe gola a tante… Certo che esprimersi così…

  • sgm

    cosa?Portland è brutta?Seattle è brutta?Ma se sono le città più vivibili d’america!

  • Grindhouse88

    Se Seattle e Portland sono brutte città allora Londra cos’è? sicuramente non sono città mondane e modaiole, però dire che sono brutte città mi sembra una bestemmia. Sul giocatore c’è poco da dire, dopo 7/8 anni forse ha voglia di cambiare aria, non è mai stato considerato l’uomo franchigia, prima Roy e ora Lillard si sono caricati la squadra sulle spalle a livello di immagine, per essere il secondo violino in un contesto perdente nei prossimi anni forse è meglio cercare una contender per lui. Alla fine tutte le contender, apparte Boston, sono in città in.

  • Procionide

    Però Portland è sempre stata una società seria, in grado di costruire squadre competitive. In fondo Aldridge è in una squadra perdente perchè le due stelle si sono rotte, malgrado ciò sono sempre riusciti a lottare per una stagione decente e ha già una buona base su cui lavorare: Lillard, Batum, Matthews…

    Lo scambiassero con Cleveland…

  • hanamichi sakuragi

    su portalnd non mi esprimo mentre seattle è considerata una delle migliori citta americane in cui vivere.
    per il resto sottoscrivo il 1° post di michele.

  • LOL

    fossi nei clippers ci farei un pensierino, anche in cambio della scimmia. Aldridge sarebbe il giocatore perfetto per Paul

  • in your wais

    Se si è rotto di Portland affari suoi, anche se c’è modo e modo di esprimere il disappunto, almeno in pubblico, in privato dica quello che vuole

    Portland società seria, ma con una sfiga che se la porta via, con Oden e Roy oggi parleremmo di una contender, invece è una squadra in perenne ricostruzione

    Io lo vedrei bene anche lontano dall’Oregon, magari finisse ai Cavs accanto ad Irving, anche se la prima scelta di quest’anno mi pare un po’ pochino in cambio, nel senso che ci sono un sacco di giocatori decenti, ma di potenziali all stars ne vedo forse un paio

    Portland nn ne ho idea, ma di Seattle ho sempre sentito dire meraviglie, anche da amici che ci hanno vissuto…una città che genera il Grunge deve avere un tessuto culturale niente male

  • Procionide

    In your wais
    Dicevo Cleveland perché è la città più brutta d’America

  • docpretta

    michele io non giustifico le parole da ignorante che ha detto, dico solo che questo poveraccio ha portato acqua a portland per anni e non ha mai fatto playoff competitivi (forse anche colpa sua) per un motivo sfigato o per un altro. In ogni caso sono sempre in ricostruzione a portland, non puoi neanche pretendere che Aldridge che è un signor giocatore e nel suo ruolo è veramente forte, a restare li non essendo neanche il giocatore franchigia. Il fatto che non lo sia diventato e lo sia diventato Lillard al suo primo anno non depone neanche esattamente a suo favore, fossi in Portland lo cederei per completare e ringiovanire la squadra tanto faranno pochissimo anche quest anno.

  • deron

    ora dire che portland costruisce squadre competitive mi sembra mezza cazzata, è dai tempi di sabonis che non fanno dei playoff di alto livello

  • michele

    doc

    nei playoff 09 fu portato a scuola da scola e in quelli del 2011 stesso trattamento da nowitzki.

    è un ottimo giocatore offensivo ma in difesa è il bargnani nero.

  • Procionide

    deron
    Ultime 6 stagioni, 4 volte almeno al 50%, mai sotto il 40% (quest’anno in cui alla fine hanno mollato parecchio).
    Per me è una franchigia competitiva, il che non significa lottare per il titolo ovviamente, considerando oltrettutto la sfortuna degli ultimi anni.