Doppio-colpo Nets: presi Pierce & Garnett!!!

Operazione cominciata e ormai conclusa nello stesso giorno quella che ha visto coinvolti i due super-veterani di Boston passare ai bianco-neri!

I Boston Celtics dei “Big Three” sono stati definitivamente smantellati con la notte scorsa, la notizia non può essere ufficializzata prima del 10 luglio ma ormai i giochi sono fatti per una trade cominciata e finita nella stesso giorno che ha visto Paul Pierce (35 anni), Kevin Garnett (37 anni) e Jason Terry (35 anni) passare ai Brooklyn Nets in cambio di 4 giocatori e future scelte al Draft!

Howard Beck del “New York Times” ha riportato che ai Celtics sbarcano via sign-and-trade Kris Humphries (28 anni), Gerald Wallace (30 anni), Kris Joseph (24 anni), Keith Bogans (33 anni) e ben 3 future prime scelte al Draft del 2014, 2016 e 2018! Il tutto è stato reso possibile dalla decisione di KG di rinunciare alla sua clausola “no-trade”, una volta fatta questa mossa le dirigenze delle due franchigie hanno potuto parlare con Boston che ha dato il via libera all’operazione.

Dunque i Nets adesso possono, almeno sulla carta, competere con i Miami Heat nella Eastern Conference, coach Jason Kidd può vantare un quintetto di All-Star: Deron Williams, Joe Johnson, Paul Pierce, Kevin Garnett e Brook Lopez.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • D-Matt

    Contento x Kidd, spero con tutto il cuore faccia bene anche da coach e poi x Deron, Giasone sono sicuro lo farà salire di livello. Ricordo Kidd lo scorso anno che disse che a deron williams avrebbe fatto volentieri da spalla, forte dell esperienza insieme a Pechino 2008, sembra che abbiano un ottimo rapporto. I nets sulla carta sono il quintetto più forte, le condizioni fisiche di pierce e garnett saranno l ago della bilancia, se non arrivano cotti ai PO sarà durissima x noi di miami! Ripeto sulla carta sono secondo me la miglior squadra nba

  • mjrossit

    che schifo vedere pierce con un’altra maglia. sarebbe come vedere Duncan ai Bulls o altri. Inconcepibile

  • Stiv#6

    Personalmente nutro fortissimi dubbi. Big1,Big2,Big3,Big4,Big5,Big6…non vorrei facessero la fine dei LAKERS della scorsa stagione, sulla carta la miglior squadra NBA salvo poi collezionare figure pietose come se piovesse. Mi auguro non sia così anche per loro, è ben noto che la convivenza tra SUPERSTAR non è una scienza esatta e non garantisce la massima resa al primo utilizzo (miamiVSdallas)i nets hanno fatto il colpo e da perdere non hanno nulla, ci proveranno ma il successo è una incognita gigantesca.
    Chi vivrà vedrà

  • Gran colpo per entrambe le squadre…
    per i Celtics che possono pianificare il futuro riducendo drasticamente il periodo di transizione (sempre che scelgano bene i prospetti futuri).

    Per i Nets è l’occasione di provare a vincere subito…aggiungendo esperienza e talento…
    Tutto dipenderà dagli infortuni. Se arrivano sani…questi fanno davvero paura…anche perché credo che qualche panchinaro riusciranno a recuperarlo…

    E sa simpatizzante bostoniano… sono contento del fatto che Pierce e Garnett possano avere una chance di provare a vincere ancora un titolo.
    Da soli a Boston non ce l’avrebbero mai potuta fare… qui…forse…qualche speranza in più ce l’hanno…

  • @Stiv#6

    Questi Nets sono meglio assortiti rispetto ai Lakers dove palesemente Gasol giocava fuori ruolo, mentre Bryant non è esattamente uno compatibile con un play alla Nash.

    Tuttavia…LA ha fatto pietà anche per i continui infortuni…ed aveva l’asse play-centro (che da sempre, salvo eccezioni dovute ai fenomeni, è quello che sposta) tutto nuovo…

    I Nets invece mantengono l’asse Play-Pivot dello scorso anno… innestando Pierce e Garnett da 3 e da 4…gente abituata a convivere con altre star ed a limitare il proprio ego.

    La squadra resta in mano a Deron (considerando anche che c’è Kidd in panchina)… è lui il leader…e Lopez con Garnett al fianco può solo crescere…

    Sarà…ma contrariamente ai Lakers…stavolta ho proprio buone impressioni.

  • Stiv#6

    @Massu4

    Sicuramente le sensazioni sono migliori rispetto ai Lakers, i soggetti sono più portati al sacrificio e alla coesistenza rispetto a certe primedonne in maglia gialloviola (Bryant/Howard). Il mio dubbio era solo relativo al fatto che nonostante la predisposizione dei giocatori ad entrare in un sistema il risultato potrà non essere quello sperato nella più ottimistica delle ipotesi.
    Nonostante tutto penso che difficilmente Kidd anche se alla prima esperienza potrà far peggio di D’antoni!!!
    al momento sono SORVEGLIATI SPECIALI.

  • Danilo

    mah…sarà… ma faccio un paragone :

    Celtics quest’anno:

    Rondo
    Bradley
    Pierce
    Bass
    Garnett

    + Jeff Green + Lee + Sullinger ( quelli buoni )

    in pratica se un Rondo vale un D.Williams ( e dico se ) e l’accoppiata Green-Bradley pareggia J.Johson la differenza sta in Lopez…. ma attenzione, Lopez sposta in attacco e non in difesa ( soprattutto a rimbalzo ) e i Nets hanno dato via pure Evans mi pare…. il succo è che non mi pare in assoluto uno stravolgimento di talento per i big di Boston nella corsa al titolo….

  • Akira7

    Credo che sia davvero un ottimo quintetto…mantenendo Garnett ad un minutaggio di 25 min a partita in regular season dovrebbe consentirgli d’averlo fresco per i PO.
    Credo che siano meglio assortiti dei Lakers in quanto Garnett non se ne frega di fare la 1,2,3 opzione offensiva
    lui vuole solo vincere quindi se gli dicono dai tutto in difesa e vinciamo lui lo farà ben volentieri
    stesso discorso vale per Pierce.
    Se riusciranno a fare una panchina decente….questi qui fanno paura!!

  • Heat Fan Since 07

    Tremo di paura,proprio. ahahaha quintetto di giocatori finiti o quasi…tranne deron,anche se sta calando pure lui. in ogni caso,il trio di miami funziona perché si stimano,sono amici e malgrado le difficoltà hanno ben chiaro l’obiettivo: il titolo. questi 5 sarà già tanto se passeranno il primo turno

  • mad-mel

    Ma mettere le scarpe al chiodo no? Aveva un senso se continuavano a giocare a Boston soprattutto Pierce per il record di Havlicek….ma ai Nets perche? Il titolo lo hanno già vinto….
    Veramente per il dio denaro si farebbe qualsiasi cosa

  • mad-mel

    Una cosa sul paragone Nets Lakers….il rischio infortuni per i primi è molto più basso perchè possono fare un turnover molto più massiccio e tranquillo…francamente un ottavo posto ad est è molto ma molto più facile ottenerlo…che un ottavo ad ovest..
    Devono azzeccare la condizione fisica ad aprile…

  • michele

    “Veramente per il dio denaro si farebbe qualsiasi cosa”

    se gli importasse solo dei soldi sarebbero rimasti a boston visto che i dindini li avrebbero presi comunque e non pochi, almeno KG che aveva il diritto di veto nel contratto, ma perché sarebbe dovuto rimanere se non lo vogliono più?

    ainge vuole ricostruire per evitare il ripetersi del “cimitero di elefanti” dei primi anni 90 e ha cercato di venderli prima ai clippers, adesso si è concretizzata questa trade e amen. se duncan a 37 anni ha sfiorato il titolo non vedo perché pierce e garnett non possano provarci ancora se si sentono ancora in grado di giocare a certi livelli, ed è evidente che a boston non possono più farlo.

    in ogni caso i rimpianti per i celtics sono i titoli non vinti a causa degli infortuni ( uno almeno probabile nel 2009)durante l’era dei big 3, il rebuilding prima o poi doveva arrivare.

    l’unica cosa che non capisco è gerald wallace, boh finchè hai un simile pachiderma non ricostruisci niente. sempre e comunque let’s go celtics, questa è l’unica certezza, ho iniziato a seguire boston nel 2006 quando si vincevano 20 partite a stagione, continuerò a farlo inutile spendere parole per kg e pp, sempre nel cuore.

  • Danilo

    Quoto mad-mel : Pierce doveva rimanere ai Celtics e divenire icona….

  • michele

    Pierce è già un’icona dei Celtics, 15 anni a Boston, molti dei quali nel deserto, bastano e avanzano. Gary Payton è un icona dei Sonics anche se fu ceduto per Ray Allen, inoltre Pierce non ha una clausola di veto come Garnett, sic et simpliciter.

  • troy hudson 88

    non capisco perchè criticare Pierce e Garnett.. hanno l’opportunità di farsi ancora un altro giro x provare a vincere il titolo.. avrebbero dovuto rinunciarvi uno x battere il record di Havlicek(sti cazzi!!) e l’altro x riconoscenza nei confronti di chi??.. dei tifosi Celtics?! ma x piacere!! anzi garnett rinunciando al diritto di veto ha dimostrato di volere il bene dei Celtics..
    il ciclo dei big 3 era finito e dopo un titolo e tanti anni al vertice ci sta ricostruire.. quello che mi lascia perplesso è quello che hanno avuto in cambio.. i 13 mln di Humpries di quest’anno, il contrattone di Wallace fino al 2016 e nientemeno che Keith Bogans(!!).. la scelta dell’anno prox sarà intorno alla 26 e anche quelle dopo dubito scenderanno sotto la 20.. anche quando smetteranno Pierce e Garnett con tutti i soldi che ha Prokorov i Nets rimaranno tra le squadre al vertice.. contando poi che fare tanking con Rondo in squadra non è semplicissimo.. l’unica soluzione è che nei prossimi anni arrivi qualche free agent.. però come sappiamo la free agency la maggior parte delle volte si rivela un salto nel buio.. insomma nutro piu di un dubbio sul futuro Celtics..

    @danilo

    infatti anche quello Celtics senza infortuni sarebbe stato un bel roster e la finale di conference dell’anno scorso sta li a dimostrarlo.. eppoi Lopez/Bass è un upgrade non da poco..

  • Boston George

    Doveva succedere prima o poi! Vedremo cosa succederà in futuro! So che non è onorevole mai io farei tanking spudorato per puntare al prossimo draft che sembra ottimo! Su kg e soprattutto pierce non voglio dire nulla solo grazie e peccato i titoli potevano essere almeno due! Capitolo nets, vado controcorrente pp e jj li vedo bene insieme mi ha sempre stuzzicato l’idea di vederli assieme, chiare discriminanti età e Acciacchi staremo a vedere!

  • Procionide

    Riprendo il discorso di Danilo e chiedo, considerando Rondo non inferiore a Williams: i Celtics l’anno scorso erano solo a un Lopez dal titolo?

  • Michael Philips

    Pierce rimane una vera icona dei celtics, nonostante il trasferimento ai nets. Lo rimane come ewing è rimasto l’emblema dei knicks anni 80-90 nonostante gli ultimi due anni ai sonics e ai magic.

    Stesso vale per hakeem, c’è per caso qualcuno che non lo considera più la bandiera dei rockets perché a fine carriera andò a toronto? Tralaltro lui ha comunque vinto mvp, 2 finals mvp, 1 DPOTY 2 anelli e ha giocato 3 finali. Ewing è rimasto a corto di tutto questo.

    Pierce va via con un anello, 1 finals mvp, e due finali giocate. Garnett invece non avrà mai quella reputazione di bandiera, ma non vedo il problema in questo. Nemmeno shaq è mai stato l’icona di un team(non ha caso è un “raimbow man”). Lo stesso lebron non sarà mai IL giocatore di questi heat, dato che quel ruolo spetta di diritto a wade.

  • troy hudson 88

    dagl’infortuni e da un lopez dal sicuro titolo no.. dal competere si..come competeranno l’anno prox i nets..poi certo che miami parte superfavorita ma questi nets salvo infortuni(a dir la verità piuttosto probabili visto il quintetto) li vedo un gradino sopra i pacers di quest’anno.. gli stessi pacers che hanno costretto gl’heat a gara 7.. credo paragonarli ai lakers di quest’anno sia sbagliato..

  • Michael Philips

    troy hudson 88

    Anche gli hawks del 2008 portarono i celtics a gara 7, e stessa cosa fecero i cavs. Poi boston vinse 4-2 contro L.A. dominando come non aveva fatto contro le avversarie più deboli.

    Per questo è complicato giudicare e prevedere quale sarà il rendimento di un team l’anno prossimo pensando a cosa ha fatto nei playoffs.

  • Accio

    Il buon magnate russo può avere tutti i soldi che vuole ma tra JJ, Deron e Lopez mi spiace ma quando PP e KG si ritirano hanno ben poco per mettere su qualcosa di decente.

    E, con l’età che avanza è probabile per loro anche che cominci la “rifondazione” con buon pace dei Celtics.

    E poi domanda ai tifosi celtici: cosa vi aspettavate in cambio? Insomma l’anno prossimo vi rimane solo il contrattone di Wallace sul groppone. Tanto per i prossimi 2-3 anni andrete avanti pescando al draft.

    Se poi Rondo dovesse fare i capricci: Ainge scambia anche lui. Poco ma sicuro.

  • in your wais

    Mad Mel

    Se non fossi il classico tifoso della domenica, sapresti che PP e KG nn saranno pagati di più ai Nets che a Boston, dato che vige lo stesso identico contratto

    Solito discorso, mi fa tanto ridere la gente che giudica le scelte di un giocatore professionista con l’accetta, pensando di avere qualche elemento per dire “al posto suo…”. Al posto suo un cazzo

    Sarebbe stato più bello se PP e KG avessero chiuso la carriera a Boston, lottando per il titolo? Si…discorso simile per un Payton o un Malone…ma purtroppo il Buon Dio ha deciso che ormai il ciclo dei Verdi era finito, quindi le opzioni erano 3:

    1-rimanere in una squadra destinata ai bassifondi
    2-ritirarsi
    3-visto che hanno ancora un paio di anni buoni da dare, provare a mettersi in condizioni di vincere ancora

    Mi spiace per i rompicoglioni ed i nostalgici, ma i giocatori seguono i loro desideri, nn i vostri, e se PP e KG hanno deciso che era ancora presto per appendere le scarpe al chiodo, cazzi loro, hanno ragione su tutta la linea

    Senza contare che A-andranno a vivere a Brooklyn, non proprio Frosinone, quindi a livello ambientale poteva andargli peggio, eufemisticamente B-Boston voleva ricostruire, e Ainge che ha spinto il grilletto, per salvare soldi e tornare competitivo in qualche anno

    Poi che i piagnisteri vengano da un tifoso NY che vede i dirimpettai mettersi in condizioni di vincere subito, mentre loro ancora stanno con Felton play e Stat a mangiar pane a tradimento, rende il tutto ancora più piacevole

  • ilnonno

    A me il progetto non dispiace. Molta esperienza e una bella aggiunta di palle ad una squadra totalmente priva come i Nets. Certo hanno un paio d’anni per vincere, ma Lopez e KG assieme possono rompere parecchio i maroni a Miami.

    Quello che non ho capito è come abbiano fatto a starci dentro con i salari.

  • Michael Philips

    Ma poi davvero questi celtics andranno avanti cercando al draft?

    Rondo
    bradley
    green, che spero esploderà senza pierce
    bass
    sullinger, salute a parte
    e olynyk che non si fila nessuno ma è di gran lunga il lungo migliore del draft, oltre ad essere uno dei pochi giocatori pronti per la NBA.

    Curioso di vedere rondo senza i big 3 e quanto alzerà il livello green.

    I celtics vedrei bene aldridge che scalpita per lasciare i blazers.

  • troy hudson 88

    @michael philipps

    quegl’hawks giocarono una grande serie ma nonostante vinsero 3 gare non diedero mai l’impressione di poter vincere la serie.. e così i cavs nel turno dopo se non sbaglio.. ben diverse il 4-3 degl’heat di quest’anno contro i pacers( ma anche il 4-2 dell’anno scorso) e la finale di conference dell’anno scorso..

    insomma questi nets se riescono a limitare gl’infortuni( evitarli mi pare impossibile visto gl’interpreti..) dovrebbero essere un contender come a tutti gl’effetti ormai sono da considerare i pacers.. poi come ho già detto gl’heat partono comunque superfavoriti..

  • pride

    Siamo tutti sicuri che anche gli anni da 20W che si preanunciano a Boston lasceranno immutato il leggendario pride celtico, chiude Villa Arzilla ma mai il pride.

  • Procionide

    Comunque Garnett e Pierce se ne sono andati anche perchè la dirigenza non li voleva più, non hanno fatto come Malone e Payton che hanno firmato un nuovo contratto con i Lakers a suo tempo.

    Penso che Kidd sia l’allenatore adatto per una squadra piena di stelle e veterani. Un ex-giocatore che ha il rispetto dei suoi compagni, che può affrontare i problemi alla pari. Mi immagino una gestione molto soft della stagione, probabilmente senza un gioco troppo strutturato o personale. Non potrebbe avere una squadra migliore per iniziare.

  • Lakersiano

    I Boston hanoo praticamente cacciato via i suoi uomini franchigia. A questo punto hanno fatto solo bene a provare a vincere il titolo, in casa Nets.

  • in your wais

    Cacciato…giusto, meglio rimanere nel limbo altri 2 anni col cap intasato, dopo tutto è per questo che sono pagati i GM come Ainge…

    immagino che tutto sia stato fatto nella notte, con PP e KG drogati ed imbavagliati, tutto contro la loro volontà

  • Lakersiano

    potrebbe essere…

  • tom

    ciò che realmente conta, alla fine di tutti i discorsi, sarà il bruttissimo spettacolo di vedere paolo pircio in canotta nera. già si ritrova l’espressione sofferente da morbo di crohn, coi colori da iettatore sarà ancora triste guardarlo in faccia. il verde lo rendeva piu’ allegro. un suo approdo ai pellicans, in quest’ottica, era di meglio potesse accadere. requiem for (dontbelieve)thetruth

  • deron

    i nets se pierce/garnett e soci imbroccano un aprile-maggio al top della forma (in stile Duncan quest’anno o KG l’anno prima) possono creare problemi a molti
    se i celtics quest’anno erano a un lopez dal titolo la mia risposta è decisamente si (ovviamente senza l’infortunio di rondo)
    per quanto riguarda la ricostruzione celtica, non posso condividere in pieno la scelta di andare sul tanking spinto (così sarà, altro che playoff), anche perchè i vari Wiggins e soci saranno tutti fenomeni, ma io un’operazione del genere la farei solo per un lungo, con cui davvero cambi volto alla franchigia (vedi Duncan) e come al solito nel prossimo draft pare che di fenomeni predestinati sotto canestro non ce ne siano

  • Continuo a pensare che entrambe le squadre abbiano fatto la scelta giusta.
    Boston prova a ricostruire partendo da Rondo, mentre i Nets provano a iniettare esperienza e carattere ad una squadra già buona, ma carente sotto questi aspetti.

    Non sono i favoriti, ma possono giocarsela (con tutte le incognite già dette). Sicuramente sono bene assemblati almeno sulla carta…poi sarà il campo a dare il responso finale…

    L’unica cosa certa però è quella che ha detto Tom…PP con la casacca nera non si può vedere… 🙂

  • alert70

    Sulla carta sono ben attrezzati, i dubbi sono, il coach, la salute e la panca.

    Sul coach, salvo miracoli assortiti, non vedo come possa in pochi mesi diventare uno che conta, che prenda le decisioni giuste e che si faccia “sentire” in spogliatoio e in campo da gente della stessa età, o giù di li. Sarà rispettato come cestista ma come coach è all’abc. Corso accelerato per essereeufemistici. Insomma un bell’azzardo.

    La salute è un grosso enigma. Per loro sarà importante non sprecarne troppe energie sperando in una RS col un rendimento decente per assicurarsi almeno 48/50 vittorie più che suffienti per i PO. Poi da lì tirerebbero fuori le cartucce in possesso. Parecchie.

    Panca
    Chi ci mettono? Cosa accadrebbe in caso di infortuni? Ovviamente il russo spenderà e spanderà anche pagando una luxury pazzesca.

    Sulla carta tanta roba.

    C’s
    Ricostruzione doveva essere e ricostruzione sarà. Ora inizia la parte più difficile dove fare la cazzata è facilissimo. Di buono hanno il punto fermo in Rondo che però chiederà e pretenderà tanto e subito. D’altronde dopo che vinci un anello e due viaggetti alle finals…..

  • docpretta

    secondo me hanno fatto male i Celtics, dovevano fare questa mossa l’anno scorso, ed in ogni caso era una mossa che doveva essere fatta, se veramente non volevano diventare un cimitero per elefanti. Secondo me è una mossa giusta per tutt’e e due le squadre.

  • mad-mel

    Iyw mi sa che le seghe ti hanno bruciato il cervello…
    Devo ancora capire la connessione con i Knicks…
    Inoltre si, visto che avevano già vinto dovevano ritirarsi e basta…e invece faranno questi due anni anonimi e soprattutto Pierce si “sporcherà” la carriera.
    Non venitemi a raccontare la storia di un altra possibilità per vincere un secondo titolo…
    Hakeem e Ewing sono lo stesso identico esempio…perchè sono andati in quelle due squadre di merda a fine carriera?
    Per prendersi quella decina di milioni di dollari che mancavano per campare….
    Altri motivi non ne vedo…
    Payton e Malone discorso diverso…non avevano mai vinto…

  • Jasone

    sulla carta sono una squadra mostruosa, mi domando come si faccia a difendere contro quel quintetto in un finale di partita. Sostanzialmente sono i Celtics di quest’anno con Deron (che non puoi battezzare), JJ e Brook Lopez x Rondo, Bradley e Bass. Mi immagino un finale di gara dove possono permettersi le seguenti soluzioni:

    -pick and pop Deron to KG
    -pick and roll Deron to Lopez
    -iso di Deron Williams
    -iso di JJ
    -iso di Pierce
    -penetrazione di Deron Williams, scarico per JJ che ribalta per la tripla di Pierce/Terry

    Sono tutti ottimi passatori, non puoi manco giocare coi falli perchè battono bene i liberi.

    Chi li paragona ai lakers di quest’anno è totalmente fuori strada. Unico dubbio la difesa, ma ad est a parte Miami non c’è lo straccio di un attacco decente.

  • Ammiraglio

    Personalmente mi sarebbe piaciuto vederli finire la carriera a Boston; hanno deciso il contrario, cazzi loro.

    Per quanto riguarda gli attuali Nets, boh… Toccherà vederli sul campo, previsioni non ne faccio, soprattutto con un coach che non ha mai allenato prima.

    Paragone Lakers: sembravano spaventosi anche loro, ed invece hanno fallito miseramente, quindi il paragone può reggere come no.

  • Jurassic_Park

    Siamo passati dai Big Three ai big five… grazie Lebron!
    Comunque secondo me lo spogliatoio si spacca qui: finiranno per dividersi fra ex Celtics e non. Meglio così!

  • in your wais

    “Inoltre si, visto che avevano già vinto dovevano ritirarsi e basta”

    Sicuro, sei te che decidi…mi sa che invece stai zitto e porti a casa

  • gasp

    Secondo me i Nets non vincono il titolo e non ci vanno nemmeno vicino.

  • troy hudson 88

    @mad mel

    ancora con sta storia dei soldi.. qualcuno te l’ha già detto ma forse non l’hai capito.. IN NBA CI SI SCAMBIA I CONTRATTI E GLI STESSI SOLDI CHE PRENDEVANO AI CELTICS, GARNETT E PIERCE LI PRENDERANNO AI NETS.. non so da quanto segui l’nba, ma è una cosa che dopo una settimana si dovrebbe imparare..

  • alert70

    Qualcuno mi spiegasse il motivo tecnico per cui Garnett e Pierce dovevano rimanere ai Celtics.

    Squadra senza futuro, col cap intasato, 0 chance di titolo con gente vicina al ritiro che costa un abisso.

    Quindi scelta giustissima. Si riparte da Rondo, Green etc…….

    Ritiro
    Perchè si dovrebbero ritirare? Cazzarola basterebbe vedere il roster degli Heat per farsi due risate. Mi riferisco ad un soggetto che militava nei Magic.

  • dwyanewade32008

    Sono sicuro che a Ewing e Hakeem mancassero i soldi per viver bene la vecchiaia…ma per favore