Amici del Piazz in semifinale…con brivido!

Solita partenza a rilento, rimonta e vittoria negli ultimi 40″ con il brivido finale ma gli Amici del Piazz tornano alle semi di Binzago!

Stavolta gli “Amici del Piazz” se la sono vista brutta ma alla fine il referto rosa è ancora loro, sconfitti 55-54 “Gnocca Fritta e Affettati” e passaggio alle semifinali dove ad attenderli i “Ragazzi del Boh Basta!”

Solita partenza col freno a mano per la banda del Dezza che, come nell’ultima partita del Girone B, va subito sotto in doppia-cifra ma stavolta la rimonta e non è immediata; Furlanetto messo fuori partita da un arbitraggio indecoroso, Radovanovic non in serata ma per fortuna il rientrante Giorgio Garavaglia fa suo il pitturato segnando punti importanti nel primo tempo. Solita energia dei fratelli Tieghi anche se la palla non voleva saperne di entrare, donne al completo e sempre importanti (unica tripla dell’incontro realizzata da Tandoni, ndr).

Nel secondo tempo gli ADP alzano i volume della radio in difesa, Oscar Gugliotta in pieno stile Tracy McGrady decide di mettere su gli “occhi della tigre” e i suoi super-isolamenti riaprono la partita, il finale è punto a punto col jumper decisivo di Erika Francione a 23″ dal termine per il 55-54, nell’ultimo tentativo Marcella Filippi riesce a sporcare l’ultimo tiro degli avversari

SEMIFINALE: Sabato 13, ore 20:15

La partita

Gli Amici Del Piazz – Gnocca Fritta e Affetatti 55-54
(9-22, 21-33, 39-45)

PIAZZ: Camilla Tandoi 3, Erika Francione 4, Giulia Dal Verme, Federico Tieghi 5, Francesco Tieghi 4, Luca Furlanetto 1, Giorgio Garavaglia 15, Riccardo Berenato, Oscar Gugliotta 7, Marcella Filippi 11, Bojan Radovanovic 5.

GNOCCA: Giulia Minervino 6, Davide Todeschini 2, Giulia De Cristofaro 9, Andrea Pedrazzini 9, Fabio Rossi 3, Maurizio Marocco ne, Alessio Nafi, Andrea Bassani 25.

Brividi Piazz, ma a lieto fine. Una Gnocca Fritta che si conferma all’altezza delle tradizionali “big” del torneo sfiora la grande sorpresa comandando fino a 3′ dal termine e arrendendosi solo all’ultima azione fallita dopo il canestro decisivo di Erika Francione. Scampato pericolo e braccia al cielo per i Piazz, che conquistano la loro seconda semifinale consecutiva e sabato proveranno a detronizzare i Boh Basta in una sfida stellare.
Inizio decisamente “shock”: la Gnocca è molto più reattiva, i Piazz sono macchinosi in attacco mentre uno scatenato Bassani va sempre dritto all’obiettivo, prima su rimbalzo in attacco, poi col tiro morbido dalla media. Stampa addirittura 17 punti nel 1° quarto, in cui una tripla tabellata di Minervino vale il 3-18 dopo 6′.
Anche nel precedente match coi Fuskugnaskamukula, i Piazz erano partiti a handicap, ma già nel 2° quarto avevano cambiato marcia in attacco. Stavolta invece, nonostante il giro di cambi, che dovrebbe favorirli vista la panchina ben più lunga, continuano a non segnare mai, tranne un ispirato Garavaglia che realizza 10 dei 12 punti di squadra nel 2° periodo. Meriti alla difesa della Gnocca, ma non basta a spiegare le perduranti difficoltà dei Piazz. Un fallo di Furlanetto su Giulia De Cristofaro (da regolamento è antisportivo) mantiene la Gnocca in quota-doppiaggio (14-28). Però ora la difesa del team in maglia bianca concede molto meno, sia quando Bassani è in panchina sia quando rientra, e non gli verrà più concesso d’imperversare come all’inizio. Il vantaggio della Gnocca all’intervallo è ancora in doppia cifra, ma avendo “cristallizzato” la partita sui binari della fisicità e dei punti da sudarsi a caro prezzo (anche per un metro arbitrale più permissivo rispetto alla gara precedente), i Piazz hanno preparato il terreno affinché a lungo termine il loro talento superiore possa emergere.
Così infatti avviene, anche se lentamente. Entra in partita Marcella Filippi, che fa sbagliare Bassani lanciato in contropiede e dall’altra parte realizza due canestri. Una tripla di Camilla Tandoi dimezza lo scarto sul 32-38. I Piazz incalzano e arrivano 3 volte fino al ferro, due con Francesco Tieghi e una con Gugliotta: solo +2 per la Gnocca, che però spezza la siccità offensiva nel finale di quarto, ripristinando un +6.
Troppo poco per tenere a distanza i Piazz, che ora hanno il controllo del gioco. La loro area è chiusa a doppia mandata, la Gnocca non trova il modo di “stapparla” da fuori. Faticano a segnare anche i Piazz, ma con un parziale di 8-0, iniziato da Gugliotta e chiuso da Filippi, volano a +4 (53-49) a -2’30”.
Ma la Gnocca conferma di avere carattere. Accorcia con due liberi di Todeschini, i Piazz sbagliano ripetutamente e a -40″ una buona circolazione-palla libera Giulia De Cristofaro per la tripla del nuovo sorpasso: 53-54. La sorpresa è nell’aria. Ma su un errore di Garavaglia, è provvidenziale Filippi con una contesa guadagnata a rimbalzo: freccia per i Piazz, Francione parte decisa in arresto-e-tiro e realizza a -23″ il 55-54 Piazz.
E’ il canestro-partita. La Gnocca fa trascorrere secondi, poi prova la tripla con Minervino a -5″ ma non va. Sul rimbalzo lottano Bassani e due dei Piazz. La palla esce a -1″ e viene giudicato tocco di Bassani. Finisce così, coi Piazz di nuovo tra le prime 4, mentre la Gnocca esce con molto onore e il futuro dalla sua parte.

(fonte: http://torneodibinzago.blogspot.it)

Gli Amici Del Piazz
Gli Amici Del Piazz

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Fate venire brividi di emozioni..per come sono belle queste iniziative che come cuore pulsante hanno il pallone a spicchi!Grazie di esistere!