Cousins-Kings si tratta per il super-rinnovo!

Il centro dei Kings inixierà a parlare con la dirigenza per la super-estensione, nuovi innesti a Brooklyn mentre rinnovo a Denver.

 

26/07/2013

Aggiornamento delle 19:45

DeMarcus Cousins (22 anni) comincerà a trattare con i Sacramento Kings per la super-estensione del contratto, 5 anni per circa $80 milioni!

• Rinnovo firmato invece per Timo Mozgov (27 anni) con i Denver Nuggets, 3 anni per $14 milioni.

• I Brooklyn nets ingaggiano l’ala Alan Anderson (30 anni) con un contratto biennale.

Andrew Goudelock (24 anni) trova squadra ma non in NBA, infatti l’ex Lakers sbarcherà in Russia presso il BC UNICS.

• I Dallas Maverick hanno rinnovato il centro Bernard James (28 anni) per un altro anno a $789 mila.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • 8gld

    I Kings devono decidere se Cousins può essere importante, un atleta dove poter puntare i propri soldi. Decidere se la sua testa valga il sedersi al tavolino, anche perchè come basket c’è poco da dire.
    Se convinti trovano l’accordo se no si aspetta la Q.o.

    Personalmente sul discorso economico passo la mano e, se non in vacanza, attendo Alert o altri.
    Sul discorso capacità nessun dubbio. Se mette a posto la testa ha tutto per divertire veramente.

  • graphicplayer

    cousins al momento ne vale, per me, al massimo una 50ina. Vedremo che cosa produce quest’anno. Se riesce ad avere più continuità e più cervello soprattutto. In potenza 80 li vale tutti. In potenza…

  • jenna lebronjameson

    soldi buttati via.
    appena li avrà in banca ha intenzione di spenderli tutti in gelati ed orsacchiotti gommossi con il proposito di passare gli anni belli a mangiare schifezza in qua e là (pure a toronto) fino a quando la mutua non gli riconosce il grado di veterano ovvero dopo parecchi anni di fancazzismo, allora passerà con contratto miseria alla compagine con tutti fenomeni da un colpo in canna e via che in questo momento risponde al nome di miami heat (un domani chissà lexington big-bamboos?), farà una gran panca per scendere ogni tanto in campo, quei 15minuti a partita giusto per far circolare il sangue nei polpacci da tricheco e portarsi a casa un meritatissimo anello, sempre uno più di karl malone + charles barkley messi insieme: loro c’hanno provato a calare il jolly della squadra di fenomeni a fine carriera senza però aver mangiato tanti gelati ed orsacchiotti gommosi (sfigati).

  • Il Nichilista

    Cousins se fosse un vero giocatore di basket con qualche ambizione non gli passerebbe nemmeno per l’anticamera del cervello di rinnovare con una squadra ridicola come i Kings. Dovrebbe cercarsi una squadra seria per puntare in alto, anche prendendo un po’ di 80 mln di stipendio. Ma ovviamente lui rimarrà a svernare ai Kings perchè del basket e di provare a vincere qualcoosa non gliene frega un cazzo

  • Procionide

    Cousins vale la candela solo in una organizzazione seria, sotto un coach carismatico, e con intorno giocatori che lo costringano a darsi da fare. In alternativa vedo una replica del sig. Derrick Coleman, un fenomeno cui non importa nulla del basket.

  • low profile

    Meno male, pensavo si essere l’unico convinto che 80 mil sono una follia per uno con quella testa.
    Ma almeno aspettassero la fine di quest’anno, non sia mai che entrare nel contract year gli faccia tirare fuori un minimo di professionalità, macché extension manco fosse Durant.

    Il paragone con Coleman calza a pennello anche se era molto più divertente associarlo a Melo, così per urtare la suscettibilità di qualche tifoso newyorchese

  • Ammiraglio

    C’avesse la testa, 80 milioni sarebbero giusti. Peccato che ovviamente non si ragiona con i “se” e con i “ma”, quindi son decisamente troppi.

    Peccato, perchè potenzialmente li vale tutti. Peccato che si ragioni sui fatti.

  • in your wais

    FMB, ma vogliamo farlo un articolo su Nash che farà un try-out con l’Inter per un torneo amichevole? Questo ragazzo è un Dio…

    http://espn.go.com/los-angeles/nba/story/_/id/9512671/steve-nash-los-angeles-lakers-try-inter-milan

  • 8gld

    @low profile:
    “Ma almeno aspettassero la fine di quest’anno, non sia mai che entrare nel contract year gli faccia tirare fuori un minimo di professionalità, macché extension manco fosse Durant”.

    Effettivamente non potrebbero attendere e arrivare alla Q.O. per vedere l’offerta ed, se intendono tenerlo, eventualmente pareggiarla?
    Anche se alla fine qualcuno che gli offre il massimo può uscire e, quindi, per i Kings sarebbe solo uno spostamento temporale della decisione.

    @Il Nichilista:
    “Cousins se fosse un vero giocatore di basket con qualche ambizione non gli passerebbe nemmeno per l’anticamera del cervello di rinnovare con una squadra ridicola come i Kings”.

    Ci può stare. C’è da dire che lui ha 22 anni e Sacramento si sta muovendo bene. Si potrebbe anche creare una crescita per entrambi.

  • brazzz

    ma negli 80 è previsto anche il costo per il trapianto di cervello?

  • alert70

    Leggo dei commenti “illuminati” intrisi di preconcetti.

    80 mln li vale sempre e comunque. La testa è dura, come tanti “fenomeni” che calcano i parquet NBA ma questo soggetto non puoi mandarlo via a ggrrratis.

    I Kings non sono una società ridicola (il nichilista), forse ti sei perso gli ultimi accadimenti.

    Lo erano con i Maloof non ora con una nuova proprietà…..

    Torniamo all’aspetto tecnico/mentale. Cousins come tante teste di caxxo ha sbarellato alla grande perchè non vedeva una linea di condotta. Non un uomo forte al comando, un GM esautorato, una proprietà stile famiglia Addams che pensava agli affaracci suoi e Smart (il coach) a fare l’aziendalista. Rimarrà uno sciroccato? Forse si forse no.

    Ora con un coach con le palle e con la prospettiva di perderlo hanno fatto la scelta giusta, ovvero firmarlo al massimo consentito, dandogli le chiavi della squadra, inducendolo a prendersi le responsabilità che vuole e che crede di meritare.

    Se poi svalvolasse avrebbero un centro/ala grande con tanti estimatori sul mercato pronti a prenderlo, permettendo ai Kings di arrivare ad una trade conveniente. Tanto nella NBA non esistono contratti incedibili (forse Stat) specie se poi parliamo di DMC.

    Al contrario se non lo rifirmasseo lo perderebbero il prossimo giugno il che sarebbe stupido, un pò come fecero i Raptors con Bosh….tanto per fare un esempio….

  • Procionide

    Alert70
    Mi sa che hai letto male. Non è che se uno scrive che il ragazzo è privo di cervello e non vale quei soldi deve per forza credere di aver visto la luce ed essere fuorviato dalla disinformazione della lobby giudaico-massonico-plutocratica.

  • DW3

    quotone per alert

    basta con sta storia del giocatore che vale X perchè è forte Y,ci sono mille cose da valutare in un contratto NBA

  • 8gld

    @Alert70:

    …”Al contrario se non lo rifirmassero lo perderebbero il prossimo giugno il che sarebbe stupido”…

    non gli basterebbe pareggiare l’eventuale offerta vista la Q.o.?

    Cmq una franchigia che gli offra il massimo esce(nn solo una).
    I Kings, a mio avviso, devono puntare su uno come Cousins con tutti i rischi.

  • alert70

    Procionide

    Non capisco il tuo commento.

    DW3, 8gld

    Firmare ora DMC li tutela non rischiando di “pareggiare” l’offerta. Perchè in un anno può succedere di tutto con il cestista che chiaramente dice alla società di non voler rimanere li. Secondo se lo firmi adesso, oltre a tutelarti in un eventuale scambio, lo fai contento, lo motivi e gli dai le responsabilità che lo “sciroccato” ha sempre preteso.

    Quindi firmare il rinnovo mi sembra la scelta più logica sotto ogni punto di vista. Una sorta di win win.

  • low profile

    non capisco, se non lo rinnovano ora alla fine della prossima stagione basterà estendere la QO come dice 8gld, giusto?
    e allora mal che vada basta pareggiare l’eventuale offerta e volente o nolente rimarrà a Sactown, tanto più del massimo che offrono ora non potrà ricevere e al contrario la dirigenza avrà un altro anno per valutare se può o no essere il franchise player, l’estensione adesso la dai solo se ne sei sicuro e visto il personaggio io avrei dubbi.

    non è un rookie, sono 3 anni che promette promette ma alla fine è sempre uguale a se stesso, non è un brocco, anzi è baciato da un talento unico ma i veri fuoriclasse dopo 3 anni già iniziano a dare risposte, lui invece non ha fatto altro che aumentare le perplessità

  • aekeros70

    I think cousin goes big in the next season…
    He’s one of the best c/pf in the league
    But probably now ain’t the right time to him to rise.
    Sorry for my eng but when it’s late or I’m pretty drunk I can’t speak Italian…
    Demarcus I believe in you!!! Next here in Chicago whit Noah! 😀

  • Procionide

    Alert 70
    Figurati se lo capisco io, con sto caldo…

  • Black Mamba

    1) Fossi i Kings lo terrei. Punto.
    2) I Nuggets sono pazzi e non li capisco più :'(
    3) Interessante il biennale ad Anderson (peccato che finirà per fare il 15°)
    4) Mi dispiace per Goudelock che per quanto ha fatto vedere sia in SL ke nell’anno passato coi LAL si meritava un’altra chance in NBA
    5) James è un buon centro molto sottovalutato…coi Seminoles fece vedere delle ottime cose…i Mavs fecero bene a sceglierlo e fanno bene a rinnovarlo (per il minimo poi).