Bryant sulla riabilitazione: “Ero distrutto!”

Il Mamba si trova in oriente per il classico tour promozionale della Nike e ha parlato del suo difficile e sofferto recupero.

Si è parlato molto del recupero lampo di Kobe Bryant (34 anni) sta realizzando dopo il doloroso infortunio al tendine d’Achille, in questi giorni il “Black Mamba” si trova in Cina, nello specifico a Shenzhen, per un tour promozionale della Nike e nel meeting con i media ha parlato dei successivi giorni dopo l’infortunio.

La stella dei Lakers ha parlato delle sue prime reazioni dopo aver sentito i tempi di recupero in merito al suo infortunio: “Quando venni a sapere quali erano le tempistiche rimasi distrutto/shockato! La procedura chirurgica a cui mi sono sottoposto è stata diversa  e per questo il recupero è stato diverso!” aggiungendo: “Dopo quasi 3 mesi e mezzo posso già camminare ed eseguire diversi esercizi, non sappiamo quando potrò tornare a giocare perché ci troviamo in un territorio per noi tutto nuovo”.

Stando agli ultimi bollettini medici è da escludere l’opening game ma si è molto ottimisti per metà novembre.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • graphicplayer

    metà novembre sarebbe praticamente comunque contro qualsiasi previsione medica iniziale. Al solito la forza della mente. Pazzesco.

  • prescelto

    al’inizio si diceva dai sei agli otto mesi perciò siamo nei tempi previsti perfettamente,inoltre anche kobe stesso ha ammesso che per limitare i tempi ha seguito una terapia chirurgica diversa perciò non la menate con la forza della mente ecc,di sicuro bryant ha una determinazione e una voglia di recuperare enorma ma penso ceh gli convenga rispettare i tempi suggeritigli dai dottori col tendine non si scherza

  • matteo

    concordo pienamente con prescelto…e poi l’annata si prevede a dir poco di transizione…non vale la pena rischiare con il nulla totale in palio…meglio prepararsi per l’altro anno…non si sa mai un altro anello arriva…prima del tramonto… buona giornata a tutti

  • graphicplayer

    si vede che nessuno di voi due evidentemente si è fatto mai un infortunio di un certo tipo… scientificamente è provato che la testa decide e il corpo fa. anche ribaltando tempi e recuperi.

  • matteo

    @ graphic.. in effetti hai ragione di infortuni non sono esperto..ma ti dico ke nn sono ne tifoso di bryant ne lakers ne nessun altro..sono solo un appassionato di basket…semplicemente preferirei vedere un talento dal valore assoluto quale kobe è, magari anke a inizio febbraio…purchè al 100%..è provato che la testa decide e il corpo fa..ma la sfortuna a volte disfa..kobe è un tipo a cui non piace perdere…quindi anke quando non è totalmente integro ci prova a trascinare la squadra..è già capitato altre volte..invece io fossi tifoso lakers sarei più contento

  • matteo

    di una decisione alla derrick rose..rientro al 100% e basta..

  • matteo

    p.s. mo vi sparo una bomba x supporre x quale motivo kobe dovrebbe cercare di affrettare il rientro..imao così finirà la prossima conference:
    1.Oklahoma
    2.Golden state
    3.San Antonio
    4.Houston
    5.Minnesota
    6.Clippers
    7.Portland
    8.Lakers/Denver

    🙂

  • mandrake

    matteo
    Non è una bomba quella che hai scritto,ma un meteorite!

  • low profile

    Matteo
    Memphis fuori dai PO con quella difesa e quella frontline è una bomba atomica, i clips al sesto posto pure non è male come azzardo, se si avverano preparati che ti chiederò i numeri del lotto

  • tom

    quei paninari dei minnesota timberlands alla quinta è troppo gallo.

  • matteo

    non so a me memphis mi ha dato l’impressione di averla costruita un po a culo la cavalcata trionfale..zibo non mi sembra più quello di una volta..mike conley è sparito nella serie contro gli speroni..non hanno un go to guy..e affidare un pò il tutto sulle spalle del seppur eccezionale gasol mi sembra un pò troppo..contando che il coach è cambiato..e non è cosa da poco io credo..con i thunder non so se ci fosse stato wes sinceramente..lo so che è un discorso inutile però..

  • Paul

    Sicuramente il suo carattere lo spingerebbe a forzare, ma un atleta del suo calibro sa come gestire il suo fisico. Rientrare anticipatamente sarebbe solo un rischio inutile, viste le ambizioni dei Lakers 2013 e viste soprattutto le possibilità del mercato FA per l’anno prossimo.

  • low profile

    il workout pre draft dei Minnesota Timberlands:
    http://www.youtube.com/watch?v=Sv_WD2rG1Vo

  • gasp

    Intanto sembra che lo scandalo Biogenesis coinvolga anche la NBA…

  • Black Mamba

    Con Kobe non si fanno previsioni: tornerà appena potrà.
    Non è D-Rose, appena potrà fisicamente stare in campo allora lo farà.
    Anche se quest’anno i Lakers non hanno nulla da perdere (nè da vincere e nè da fare) KB rientrerà non appena potrà farlo.

    PS: I Grizzlies vanno ai PO ad Ovest al 100%