I migliori 10 “sottopagati” della Lega! (2^ parte)

Ieri abbiamo elencato gli ultimi 5 della nostra Top 10 tra i migliori giocatori sotto il milione di ingaggio, oggi concludiamo con 2 Rockets nella Top 5!

Ci eravamo lasciati con Draymond Green alla posizione #6 della Top 10 dei migliori giocatori della Lega con un ingaggio sotto il milione di dollari, oggi chiudiamo la nostra Top 10 che vede presenti ben due giocatori degli Houston Rockets!

Top 10 Underpaid Players

5) Patrick Beverley (25 anni)
• Squadra: Houston Rockets
• Stagione 12/13: 5.6 pt, 2.7 rimb, 2.9 ass
• Ingaggio: $$788,872 mila

Quattro anni in Europa dopo esser stato rimbalzato da diverse franchigie NBA (scelto dai Lakers nel 2009), Houston gli da una chance firmandolo a febbraio e lui ripaga la fiducia nei Playoffs diventando il PG titolare (grazie anche all’infortunio di Jeremy Lin, ndr). Lo si ricorda per aver messo (involontariamente) K.O Russell Westbrook ma personalità, grinta e determinazione non gli mancano e coach McHale potrebbe aver trovato quel PG in grado di dare una mano a James Harden.

4) Jeffery Taylor (24 anni)
• Squadra: Charlotte Bobcats
• Stagione 12/13: 6.1 pt, 1.9 rimb, 0.8 ass
• Ingaggio: $788,872 mila

Giocando nei Bobcats nessuno sa chi sia ma ha dato il suo contributo nell’incredibile inizio di stagione (7-5!) poi è finito anche lui nel dimenticatoio ma il giocatore è valido, ha passato l’estate a lavorare sul palleggio e il tiro in sospensione, potrebeb ritagliarsi un buono spazio in questi nuovi Bobcats.

3Lance Stephensons (22 anni)
• Squadra: Indiana Pacers
• Stagione 12/13: 8.8 pt, 3.9 rimb, 2.9 ass
• Ingaggio: $981,349 mila

Questo lo conosciamo tutti, specialmente i Miami Heat che hanno avuto a che fare con lui e i Pacers per 13 gare nelle ultime due edizioni dei Playoffs: dopo due anni nell’ombra causa anche immaturità cestistica, quest’anno era addirittura in lizza per il “Most Improved Player” e nei Playoffs è stato per certe partite l’uomo chiave come contro i New York Knicks (25 punti in Gara6); i Pacers partono come prima antagonista di Miami nella Eastern Conference, avere uno Stephenson ancora più maturo ed esperto come 6° uomo potrebbe fruttare a lui un rinnovo di contratto deluxe e alla squadra un’arma di lusso.

2Isaiah Thomas (24 anni)
• Squadra: Sacramento Kings
• Stagione 12/13: 13.9 pt, 2.0 rimb, 4.0 ass
• Ingaggio: $$884,293 mila

Nella stagione 2011/12 i Kings chiedevano il “Rookie Of The Year” per il loro giovane PG, award poi finito meritatamente a Kyrie Irving, in quel di Sacramento si pensava che Isaiah Thomas fosse l’uomo della rinascita e che insieme a Tyreke Evans e a DeMarcus Cousins potesse comporre un trio da Playoffs…ma così non è stato! Il giocatore fatica molto nella prima parte di stagione finendo infondo alla panchina, poi a metà stagione ritrova il quintetto base con ottimi numeri ma non come quelli della stagione da matricola ma sicuramente incoraggianti. L’Arrivo di Vasquez gli mette pressione ma lo spot da titolare ad oggi è suo, un’occasione d’oro per un giocatore con punti e assist nelle mani.

1Chandler Parsons (24 anni)
• Squadra: Houston Rockets
• Stagione 12/13: 15.5 pt, 5.3 rimb, 3.5 ass
• Ingaggio: $$926,500 mila

Uomo chiave dopo James Harden nella buona annata degli Houston Rockets, il classico alfiere che porta punti in attacco e che da il suo contributo in difesa, mani educate e tatticamente preziosissimo per “Il Barba” e il bello sta che è in costante miglioramento; alla sua prima apparizione ai Playoffs  ha impressionato (18.2 punti, 6.5 rimbalzi e 3.7 assist) e inoltre ha lo stesso agente di Dwight Howard (Dan Fegan) quindi il Gm Daryl Morey sa che a giugno 2015 dovrà sborsare diversi milioni per non farlo scappare.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • cristian

    Quoto su Parson grande talento e grande futuro