NBPA, Chris Paul è l’erede di Derek Fisher!

Il successore di Fisher a capo dell’Unione giocatori non è LeBron James, nella notte CP3 è stato nominato presidente con dei nuovi vice.

L’NBPA alla fine ha trovato il suo nuovo presidente, nei giorni scorsi si vociferava il nome di LeBron James (28 anni) ma alla fine è stato votato l’amico Chris Paul (28 anni), secondo tutti la scelta migliore visto anche l’esperienza da vince vissuta negli anni di Derek Fisher.

Il PG de Clippers prende il testimone del veterano ex Lakers e nel suo staff sono presenti come vice anche Roger Mason (1° vice-presidente) insieme a Steve Blake e Anthony Tolliver, le prime parole di CP3: “È il momento per l’unione di andare avanti, ho esperienza visto gli anni trascorsi da vice ma non si deve trattare di me o del mio vice, ma di tutti i giocatori” aggiungendo: “La mia prima priorità è di continuare ad ottenere il più possibile la partecipazione da parte dei nostri giocatori, non ho assunto questo carica per svolgerla da solo”.

Paul ha anche sottolineato che il messaggio più importante da parte dei giocatori è il desiderio di ottenere l’intero sindacato coinvolto, qualcosa la NBPA ha lottato in passato che è tornato durante serrate nel 1999 e nel 2011, era dal 2001 con Pat Ewing che a capo dell’Unione non c’era una superstar NBA.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B