Morey carica Houston: “Solo 3 più forti di noi!”

IL Gm dei Rockets è molto fiducioso per la stagione che sta per cominciare e prevede una super annata per la squadra che ha costruito.

Che Daryl Morey abbia letto il mio focus di ieri sui Rockets (CLICCA QUI per leggere)? Sarà, ma il GM degli Houston Rockets sembra davvero carico e ottimista per la stagione che sta per cominciare, in estate si è accaparrato Dwight Howard (27 anni), l’anno prima James Harden (24 anni) e adesso punta in alto!

In un’intervista rilasciata alla CBS di Houston il GM ha definito la sua squadra forte ma non ancora da elitè della Lega: “Ci sono 3 squadre davanti a noi, finché non inizia la stagione non possiamo sapere il nostro valore, non abbiamo fatto niente ma sulla carta credo che sono poche le squadre migliori della nostra” aggiungendo: “Non possiamo sveglairci e dire “Hey, siamo una squadra da titolo!” ma sicuramente abbiamo più chance di competerci quest’anno che nelle ultime stagioni!

A Houston sono apparsi i primi banner pubblicitari per la campagna abbonamenti dei Rockets, il motto è”#ANewAge” (vedi fotto sotto), che il GM abbia visto lungo?

1209227_10151596507346260_494957387_n

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • redbull

    quali sarebbero queste squadre? sinceramente ne vedo un pò di più davanti..

    OKC-Miami- New york- San Antonio- Golden State e forse anche Brooklyn

  • in your wais

    Houston è una squadra che lo scorso anno è andata ai PO. A quel nucleo, aggiunge il miglior centro della Lega (che sarà un cretino quanto volete, ma fino al 2012 era tra i migliori 5 giocatori della NBA…a 27 anni non lo vedo ancora in parabola discendente)

    Manca un 4 vero, ed anche Lin in regia mi da qualche dubbio…ma per me partono praticamente alla pari con OKC (che pure lei di buchi ne ha un sacco) e Spurs. Ad Est, tolta Miami, non vedo squadre sicuramente superiori

  • shaq4ever

    sono l’unico che pensa che houston sia migliorata ma non sia decisamente una contender?

    sinceramente penso debbano ancora mangiarne di pastasciutta

    il nucleo c’è, harden potenzialmente quasi mvp e howard
    ecco già su howard qualche dubbio in più mi viene ma diciamo pure che torna quello di orlando

    però manca ancora tanto: ritengo lin un giocatore abbastanza scarso così come asik, possono andare dalla panca in una vera contender.
    e poi? oltre a parson c’è giusto qualche giocatore mediocre

    penso che okc sia più forte e non di pochissimo, non dimentichiamo che l’anno scorso prima dell’infortunio di westbrook l’obiettivo minimo parevano le finali

    golden state, spurs e clips li vedo più forti così come miami. i nets ai playoff credo proprio li asfalterebbero, indiana mi sembra troppo compatta per perdere contro quei 2 + contorno (basti pensare alla sfida con miami)

    boh sinceramente se li vedessi ai playoff contro memphis o ny non saprei proprio dire chi è il favorito

    secondo me diventano contender l’anno prossimo se aggiungono qualcosa a un’intesa che si è costruita via via tra le due star

  • Bonzo

    Anche i Lakers l’annno scorso con “Einstein” Howard sulla carta sembravano la contender n°1!!!

  • Bruno

    Ha detto che ci sono ALMENO 3 squadre più forti e che i rockets sono chiaramente dietro thunder, spurs e heat, nello stesso gruppo di clippers, grizziles e warriors.
    Non è una dichiarazione entusiastica, anzi, tutt’altro;
    O almeno cosi mi è parso di capire quando ho letto la notizia in lingua originale
    http://www.cbssports.com/nba/eye-on-basketball/23714631/daryl-morey-there-are-at-least-three-teams-better-than-us

  • Procionide

    Credo che non potremo sapere quanto forte è Houston finchè non vedremo che Howard scende in campo. Pur non piacendomi, se è in forma rimane un giocatore in grado di spostare gli equilibri come pochi (soprattutto per la mancanza di giocatori nel suo ruolo).

  • Cento13

    i lakers dell’anno scorso sono stati un flop per una questione e anagrafica e di salute dei propri interpreti… lo stesso roster due-tre anni prima avrebbe fatto 82-0 probabilmente.Houston sono sani e con l’età giusta…ma Miami è secondo me di un altro pianeta.

  • 8gld

    Ad Ovest li vedo dietro a: Spurs-Okc-Warriors-Clippers.
    Alla pari con Memphis.
    Aspettando di vedere e capire: New Orleans-Portland-Minnesota-Sacramento.

    Ad Est dietro a: Chicago-Miami-Pacers e, trovando la chimica, le due di New York.
    Alla pari con Cleveland(occhio).
    Aspettando di vedere e capire: Detroit-Washington

    McHale dice che potrebbe provare Asik con Howard.
    Howard non è il mio centro e un mesetto a tirar liberi nel deserto lo manderei per più motivi, oltre la sua scarsità nel fondamentale, tra le quali quella di aver attaccato forse l’unico coach che fino ad oggi è riuscito a valorizzarlo.
    Howard deve esser l’uomo del pitturato con un 4(vedi il Lewis di Orlando) atipico. Un 4 che occupi poco il pitturato e giochi più esterno. In quel caso sui 48 diviene importante e può dire la sua. Houston ha fatto bene a prenderlo, lui può far bene e Harden si avvia a dare una risposta alla sua scelta. La prova Asik(come sostituto dalla panca finchè rimane non è male) si può fare ma non credo sia quella la via. La strada per valorizzare Howard è stata tracciata a Orlando.
    Ma da qui a metterli dietro solo a 2/3 franchigie ad oggi mi resta difficile, pronto a ricredermi.

  • shaq4ever

    Cento13
    quella delle 82 vittorie (ma anche 72) è solo una bella favoletta
    la realtà è che gli infortuni hanno peggiorato la situazione, altrimenti probabilmente sarebbero arrivati 4-5 a ovest
    ma il problema di fondo è un altro: la compatibilità.
    kobe non ha bisogno di un play che tenga la palla e inventi, visto che la palla la vuole tra le sue mani e mal si concilia con un accentratore (ma lo stesso discorso varrebbe anche per lebron eh).
    gasol e howard sono incompatibili: tutti e due vogliono giocare vicino a canestro e in post basso e c’è posto solo per uno. mettere gasol a tirare piazzati è uno spreco assurdo considerando poi che in difesa le prende.

    quindi anche con 3-4-5-6 anni in meno, una squadra così non avrebbe funzionato. certo avrebbe fatto meglio ma dubito avrebbe potuto vincere il titolo

    sembra una versione decisamente peggiorata dei lakers 2004 con ancor meno senso

  • troy hudson 88

    Mah finchè non scambiano asik x qualcos’altro non li vedo così bene.. mi ricordano molto i lakers dell’anno scorso e asik non è gasol e nello spot di pg non hanno nash .. giocare con sti 2 che sono 2 centri puri e mettono assieme 3 liberi su 10 è un eresia.. come già è stato detto, orlando aveva mostrato l’unica via x valorizzare howard..