Durant, il quintetto all-time…e Wade!

La stella dei Thunder ha eletto il suo quintetto di sempre e ha avuto anche uno scambio di vedute con il #3 di Miami via Twitter.

Ormai tutto quello che fa o viene chiesto a LeBron James (28 anni) viene automaticamente fatto e chiesto a Kevin Durant (25 anni), infatti recentemente a “Duratula” è stato chiesto di eleggere il suo quintetto All-time e, a differenza di LBJ; KD ha voluto subito cominciare con Magic Johnson, onde evitare di essere redarguito anche lui dall’ex leggenda dei Lakers, particolarmente legata a queste classifiche dei giocatori di nuova generazione: “Come PG sceglierei Magic, poi Michael Jordan, Larry Bird, come ala forte Hakeem Olajuwon e come centro direi Shaq!”.

Come leader/MVP della squadra la scelta è stata abbastanza scontata: “MJ ovviamente, il più grande giocatore che abbia messo piede su un parquet NBA!” bè, vediamo quel leggenda stavolta frignerà per non essere stata citata…

Ma non è tutto, Durant ha avuto anche uno “scontro via Twiter” con Dwyane Wade (31 anni), “Flash” ha pubblicato su Instagram (@dwyanewade) un immagine dove riportava una frase di Durant (vedi immagine sotto), immediata la risposta su Twitter dell’ex Texas (@KDTrey5)….Kevin, però potevi scegliere una fase diversa, visto che ad oggi Wade alla casella titoli vinti ha un 3!

La risposta

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • shaq4ever

    hanamichi
    banalizzando: se il giocatore A segna 40 punti di media e B solo 20, è normale pensare che il merito più grande lo abbia A. se poi in una serie, A ne segna 35 e B solo 5 è normale dare le maggiori colpe a B

    sulle colpe di payton e malone ci sta anche, ma gli anni prima vincevano pure con samaki walker.
    se kobe avesse fatto vedere i soliti numeri probabilmente avrebbero vinto
    darei qualche merito anche a detroit comunque

  • prescelto

    le finals con detroit sono state una gioia indescrivibile con un bryant lesivo,cioè percentuali pessime ed egoismo a tutto spiano,una squadra fatta di all stars e che all stars asfalatata da una buona squadra e nulla più,l’arroganza battuta dall’umiltà e dal lavoro.ecco la differenza tra i lebroniani e i kobiani,noi non abbiamo nessuna difficoltà a dire che lebron meritava tutte le critiche del mondo dopo la finale con dallas e che meritava le critiche anche dopo le prime partite delle finals di quest’anno ,invece alcuni kobiani sono in grado di difendere una finals di bryant giocata 10 anni fa con il massimo egoismo e col 38 dal campo, e persa 4-1 nonostante un buon shaq e payton e malone in squadra, ma poi le avesssero viste quelle finals ,kobe giocò una buona gara 2 con + di 40 punti e poi una serie di partite pessime,ma le responsabilità quando si perde sono 50 e50 con shaq vero simmons.un pò di onestà intellettuale farebbe bene ogni tanto

  • hanamichi sakuragi

    shaq hai ragione però non è questo il caso shaq a 26 e kobe a 22 (con % non buone). kobe 2 volte leader nei punti ed in una di queste si è portato a casa la vittoria. shaq leader nelle altre tre ma in una fece il suo carrer low nei play off (14). insomma entrambi non al meglio.
    in ogni caso il tuo discorso l’ho capito.
    mi sembra di averlo scritto che detroit era una grande squadra. noi però avremmo dovuto batterla. in ogni caso ci hanno battuto loro non l’abbiamo certo persa noi.

  • hanamichi sakuragi

    prescelto onestamente l’onestà intellettuale non penso possa insegnarmela tu.

  • Bill Simmons

    zi zi zi continua a parlare di Bryant te che mi sa che non hai capito una sega di quello che volevo dire. Hai voluto fare il fenomeno dicendo che Lebron avrebbe vinto anche con Harden mentre Durant non ha vinto con nessuno, io ti ho semplicemente fatto notare che uno è riuscito pure a perdere con un grandissimo Wade che fino a prova contraria Durant NON HA MAI AVUTO. Vediamo se comprendi a sto giro

  • Michael Philips

    tornando alla NBA che verrà: ma solo io penso che questa stagione i lakers avranno un record superiore a quello dell’anno scorso?

    E che i Thunders li vedo uguali all’anno scorso, mentre altre rivali della western si sono rinforzate?

  • shaq4ever

    MP
    sui lakers sinceramente non lo so, sono un rebus. l’anno scorso sono stati parecchio sotto gli standard anche considerando problemi di chimica e gioco evidenti e infortuni. però quest’anno partono sulla carta indeboliti e con dei giocatori comprimari presi quasi a dire “qualcuno devo pur prendere”. ci sono ulteriori incognite legate all’infortunio di kobe e alle capacità di nash e gasol di tornare quanto meno su buoni livelli (o comunque con maggiore costanza)

    onestamente il roster mi sembra pieno di giocatori mediocri o che hanno dato il meglio da tempo: jordan hill, blake, duhon, kaman, wesley johnson, nick young, farmar.

  • shaq4ever

    sul discorso contender a ovest:
    vero, okc è rimasta ferma (perdendo martin) quindi parte ancora dietro rispetto l’anno scorso. però durant e westbrook (recupero permettendo) saranno probabilmente ancora più forti

    il problema credo sia negli accoppiamenti: ci sono squadre come memphis che ai playoff possono distruggere determinate avversarie e perdere contro altre (e lo si è visto l’anno scorso).
    poi bisogna monitorare le condizioni fisiche (bogut-curry; i vecchi di san antonio).

    golden state mi sembra completa in ogni reparto ma probabilmente un po’ immatura; viceversa san antonio sempre più vecchia

    certo che okc potrebbe anche vincere il titolo o uscire alle semifinals

  • Michael Philips

    shaq

    Io invece credo che i lakers andranno meglio proprio perché non ci saranno più dispute nello spogliatoio. Kobe tornerà ad essere la prima opzione e unica star e la cosa per assurdo rendere la vita semplice ai compagni. Con howard, nonostante il divario di talento con kobe, ci sono stati tanti problemi legati alla leadership.

    L’unico vero problema potrebbe essere il loro coach.

    I thunder non so, hanno perso la terza bocca da fuoco e non hanno fatto colpi di mercato. Ho esplode uno dei loro giovani, e potrebbe essere, oppure iniziano la stagione con meno aspettative, anche perché bisogna valutare il povero westbrook.

    Gli spurs sono…non so, da quanti anni è che sono vecchi e finiti? Eppure…

  • shaq4ever

    si beh su san antonio io non scommetto mai, dicendo sempre “ok l’anno scorso, ma quest’anno…” e mi va sempre male

    i problemi dei lakers, oltre a un roster oggettivamente non eccezionale rimangono comunque:
    -un coach inadeguato (in generale ma soprattutto per i giocatori che ha)
    -il gioco insieme di nash e kobe (nash rimane tiratore sugli scarichi?)
    -kaman, in teoria il meno peggio al di fuori del terzetto nash-kobe-gasol, ok che tira anche dalla media, ma si integra bene con gasol o si torna ai problemi di bynume e dwight?
    -ala piccola titolare?

  • shaq4ever

    dopo di che, visto l’oscenità dell’anno scorso non è esattamente impossibile far di meglio.
    ma non mi stupirei del contrario

  • hanamichi sakuragi

    secondo me faremo peggio in quanto kobe una volta tornato ci metterà un pò a tornare in condizione e cmq non è assolutamente detto che torni agli stessi livelli.
    secondo me i destini dei lakers passano dalle mani e dalla salute di nash: se riuscirà a rimanere sano nulla vieta di ripetere una stagione migliore di quella degli ultimi suns di nash… altrimenti fuori dai play off

  • prescelto

    i lakers sono nella stessa situazione dell’inter cioè è difficile fare peggio, non andare neanche ai playoffs mi sembra improbabile.come improbabile mi sembra che siano destinati ad andare oltre il secondo turno dei playoffs

  • Ammiraglio

    “da una buona squadra e nulla più”

    Prescelto, scusami tanto, veramente, ma definire quella Detroit solo una buona squadra significa che non capisci veramente un cazzo di niente…

  • gasp

    Adesso non facciamo revisionismo…i Pistons ’04 erano una squadra cazzuta (Big Ben,Sheed motivato,Billups,R.I.P dei tempi buoni e Prince) che facevano della difesa la loro arma principale ma che erano inferiore a quei Lakers,approfittarono dell’autodistruzione dei gialloviola (Kobe a detta di Jackson “non allenabile” e in guerra con uno Shaq in fase calante e con Malone che gli voleva chiavare Vanessa) per fare l’upset.Le colpe vanno divise tra la dirigenza e i giocatori.

    Tornando al presente anche secondo me i Lakers faranno meglio della scorsa stagione:Bryant di nuovo leader,Gasol ritorna nella posizione di centro…