Due parole con…Brad Wanamaker!

Dopo anni di inseguimenti il beniamino di F.M.B & N.S ha rilasciato una bella e simpatica intervista al nostro sito.

L’NBA l’ha solo sfiorata 3 anni fa, allenandosi prima dell’inizio della stagione con gli Atlanta Hawks. Da quel momento per Brad Wanamaker è iniziato un giro di valzer infinito – a Varese, Teramo e Forlì dove non ha brillato – per poi ripartire in D-League con gli Austin Toros, il Limoges e, da questa stagione, con la neopromossa GTG Pistoia. Con in testa un unico vero obbiettivo, il ritorno nell’Olimpo del basket, magari con la canotta dei suoi 76ers…

Perch lo abbiamo intervistato? Perché è il nostro beniamino!

N.S

1) Le tue prime esperienze in Italia non sono state molto fortunate, soprattutto sotto l’aspetto fisico, come ti senti oggi e cosa i tifosi di Pistoia devono aspettarsi da Brad Wanamaker?
Si, le mie prime esperienze in Italia non andarono bene per via di infortuni, adesso mi sento! Questa prima parte di stagione sta andando bene, la squadra migliora ogni giorno. I tifosi da me si aspetteranno un ragazzo che in campo da tutto quello che ha

2) Quale aspetto del tuo gioco hai migliorato e su quale stai lavorando?
Su tutti, c’è sempre da migliorare, il mio obiettivo per questa stagione è di prendere più tiri da 3 cosa che l’anno scorso non ho fatto

3) Quali sono i tuoi obiettivi personali per questa stagione?
Giocare una grande annata, lavorare duro e ottenere la mia miglior stagione da professionista

4) Sappiamo che ti piacciono molto i videogiochi, a quale stai giocando e quale aspetti in trepidanza?
Ora come ora sto giocando a “Madden 25” e aspetto “Call Of Duty Ghost”

5) In NBA sta andando di moda stilare la lista dei quintetti ideali all-time, qual’è il tuo?
Chris Paul, Kobe Bryant, LeBron James, Kevin Durant e Dwight Howard!

6) Chi è o è stato il tuo avversario preferito da affrontare?
Non ho un avversario preferito ma ai tempi del college mi piaceva molto giocare contro Villanova e Syracuse perché molti miei amici giovano li, batterli mi dava una grande soddisfazione!

7) NCAA, dove credi potrà arrivare Pittsburgh in questa annata collegiale?
Faranno bene e spero possano andare lontano, non ho visto i nuovi giocatori quindi è difficile fare previsioni sulla loro stagione.

8) NFL, se tu fossi stato un giocatore NFL che giocatore saresti stato e in che squadra ti saresti visto?
Sarei un ricevitore, giocando a football sono cresciuto in quel ruolo, essere il go-to-guy quando è il momento di segnare in End-Zone, semplicemente buttarla in alto così che io possa andare a prenderla

9) Nel 2011 sei stato invitato al training-camp degli Atlanta Hawks, cosa ti ricordi di quella esperienza e quale fu il giocatore che più ti colpì?
È stata una grande esperienza! Essere ad un training-camp con alcuni dei top-players NBA. Mi sono allenato a volte con Tracy McGrady, un giocatore che idolatravo da piccolo ed è stato grande, ho migliorato il mio gioco. Magari un giorno riuscirò a giocare una stagione NBA

10) Vestirai il #11 quest’anno, la metà del #22 che vestivi nei Panthers, c’è un motivo particolare legato a questo numero?
No, non c’è nessun motivo particolare, a Pistoia il #22 era occupato e ho preso il numero che più si avvicinava

11) Ultima domanda classica di NBA-Evolution, se fossi il GM di una nuova franchigia NBA, dimmi 3 giocatori e un allenatore per cominciare l’avventura!
LeBron James, Chris Paul e Dwight Howard (Si è dimenticato di darci l’allenatore*)

Si ringrazia Francesco Petrucci (Ufficio Stampa A.S. Pistoia Basket 2000) per la collaborazione!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B