Esordi ok per James & Paul, sorpresa CSKA!

Messina batte i T-WOlves dopo un overtime, bene Miami, Clippers, Warriors e Suns che asfaltano Tel Aviv.

Ai Miami Heat basta un solido primo tempo e un Chris Bosh da 21 punti per superare gli Hawks, per LeBron James 20′ con 9 punti, 5 rimbalzi e 5 assist.

Esordio positivo anche per i Los Angeles Clippers di Doc Rivers, vincenti al Moda Center di Portlans con 4 uomini in doppia-cifra, bene Paul.

Prosegue il buon rientro di Derrick Rose, 13 punti (3/8 dal campo) in 23′ per lui nel successo Bulls contro Memphis in quel di St.Louis.

Colpo europeo invece per Ettore Messina ed il suo CSKA Mosca che battono di misura e dopo un tempo supplementare i Minnesota Timberwolves; moscoviti che agguantano l’overtime grazie a 2 liberi di uno scatenato Milos Teodosic e nell’extra-time sarà sempre un libero del serbo a dare il +2 finale, Jeffers sbaglierà il layup del pareggio!

Stesso finale anche a Dallas con Anthony Davis (25+7) trascina i Pelicans ad un’altra vittoria di misura stavolta contro i Mavericks che non riusciranno a trovare il canestro della vittoria.

Niente da fare per l’altra europea impegnata in territorio NBA, i Suns infatti hanno asfaltato il Maccabi Tel Aviv con subito Eric Bledsoe in evidenza.

Toronto vince a Boston con i 17 di Rudy Gay, i Warriord del suo Curry-Lee superano i Kings con Ben McLemore autore di 13 punti uscendo dalla panchina.

Boston Celtics – Toronto Raptors 89-97
BOS: Humphries 11, Bradley 12, Wallace 16, Sulliger 14
TOR: Gay 17, Valanciunas 10 (10 rimb), DeRozan 13, Hansbrough 17, Ross 12

Miami Heat – Atlanta Hawks 92-87
MIA: Bosh 21m Lewis 11, Mason Jr. 14
ATL: Carroll 10, Millsap 12, Horofrd 10, Scott 13

LeBron al ferro
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Wd4Ke2O95io]

Chicago Bulls – Memphis Grizzlies 106-87
CHI: Deng 13, Boozer 16, Rose 13, Hinrich 15, Gibson 15
MEM: Bayless 15, Davis 13

Coast-To-Coast di D-Rose
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=5xQtcMb2Qks]

Minnesota Timberwolves – CSKA Mosca 106-108 OT
MIN: Martin 16, Rubio 10, Williams 21, Price 14
CSKA: Micov 10, Khryapa 11, Kaun 12, Fridzon 13, Pargo 11, Krstic 13, Teodosic 26, Hines 10

Dallas Mavericks – New Orleans Pelicans 92-94
DAL: Ellis 13, Wright 14, Crowder 10
NOP: Davis 25, Morrow 11, Holiday 13, Anderson 12, Rober 17

Phoenix Suns – Maccabi Tel Aviv 130-89
PHX: Morris 10, Blesoe 22, Dragic 16, Morris 10, Goodwin 13
MAC: Smith 13, Randle 12, Yivzuri 14, Roth 12, Cubilan 11

Portland Trail Blazers – Los Angeles Clippers 81-89
POR: Batum 12, Lillard 11, Leonard 10
LAC: Griffin 14, Jordan 16, Green 14, Paul 15

Golden State Warriors – Sacramento Kings 94-81
GSW: Lee 14 (13 rimb), Curry 23, Thompson 17
SAC: Thornton 11, Thomas 15, McLemore 13

Steph-to-Iguo
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=gr275rp-WcY]

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • 8gld

    C’ha messo un attimo ad arrivare dall’altra parte…merita il parquet.
    A. Davis ha tutto per fare una bella r.s.

  • Gattoneoneone

    Nelle prime due partite di questa preseason Davis sta viaggiando a 23 di media con il 57% dal campo. Che sia questa la sua stagione? I presupposti sembrano esserci.

  • low profile

    8gld

    Davis ha tutto per fare una carriera da HOF, deve continuare a lavorare sui punti deboli (lo sta facendo), mettere su un pò di muscoli (lo sta facendo anche se la strada è lunga) e soprattutto riuscire a sbocciare in un contesto un pò così(e qui viene il bello). io ci credo perché quelle cose che non si imparano ma si posseggono per natura lui ce le ha tutte, cervello e cm in primis

  • 8gld

    Su Davis l’unica personale incognita è capire se i numeri sono fine a se stessi o incidono sulla partita, sull’inerzia e quanto lui inciderà sul gioco o i giochi della squadra.
    Concordo sul rafforzare la massa muscolare e l’usare “un pò di muscoli”. In questi casi meglio andarci piano. Non serve un bigjim per poi ritrovarlo fermo ai box. Il giusto, deve rimaner agile, veloce.
    Sul discorso Hof non saprei anche se ha tutto per poter far bene e anche di più. Incide sicuramente anche il contesto…(e qui viene il bello).
    Di sicuro, lontano dagli infortuni, si parlerà di lui. Difficile diversamente.

    Curiosità:
    Si parla molto di pochi centri visti come numero o importanza.
    A mio avviso i centri ci sono, c’è bel materiale, ma peccano nel ruolo, nei fondamentali e, in alcuni casi per l’età o altro, dedizione al lavoro.
    Così su due piedi c’è più materiale interessante lì che in ala grande o non lontano, anzi.

    Tra i giovani: Davis(Pellicans) – Cousins(Sacramento) – Drummond(Pistons) – Sanders(Milwaukee) – Kanter(Jazz) – Olynyk(Boston) – Vucevic(Orlando) – Valanciunas(Toronto) – Noel(76ers) – Zeller C.(bobcats)

    a questi si aggiungono: Gasol M. – Noah – Howard – Bogut – Hibbert – Pekovic – Chandler – Lopez B. – Bynum(?) – Oden(?)

    Come dire avere McGee(for president) e DeAndre Jordan con più movimenti, più fondamentali, più conoscenza del gioco…basta solo immaginare.

    Gli addetti ai lavori devono volgere molto lo sguardo su questo aspetto. Un centro non deve solo stoppare o prendere rimbalzi. Può fare molto di più, in alcuni casi tutta la differenza del mondo.
    Ci lavorano poco e su pochi aspetti…ma il discorso parte a monte e diviene lungo.
    Arrivano troppo grezzi (salvo eccezioni) al piano superiore e questo, in molti casi, non ha tempo di rimettere le mani su tutto, o lo stesso è deficitario.
    Semplice curiosità

  • lilin

    io lo dissi un pò di tempo fa…questo sarà l anno in cui davis e wall sboccieranno definitivamente.

    oltretutto sono entrambi in due squadre particolari, con tanto talento e la chimica giusta da trovare.

  • Bill Simmons

    non capisco la sorpresa, l’anno scorso questo qui metteva 13+8 ad allacciata di scarpe in appena 28 minuti. Fategliene fare 40 e non penso vada sotto i 18+11

  • gasp

    Davis era considerato il miglior prospetto dai tempi di Russell,ci sarà un motivo…la scorsa stagione ha pagato inesperienza ma lontano dagli infortuni può diventare molto forte

  • low profile

    8gld

    vorrei avere il tuo ottimismo…

    Cousin
    se in 3 anni il suo cervello si è fatto notare per la sua assenza non vedo come oggi con tanti, troppi milioni sul cc possa migliorare la sua etica del lavoro, magari sbaglio ma l’equazione mi sembra affidabile. Il talento è indescrivibile ma è sprecato.

    Drummond
    vedo che qui il ragazzo fa proseliti, a me personalmente sembra un freak atletico e poco altro, anche con lui mi auguro di sbagliare ma di Deandre Jordan se ne vedono fin troppi, e comunque da quelle parti il mio preferito è Monroe!

    Sanders
    non sarà mai niente di più di un grande stoppatore, 10 ppg ad un cm dal ferro e una buona dose di rimbalzi, si può ritagliare una decente carriera da ancora difensiva, non è poco, soprattutto in termini economici ma siamo lontani dal tipo di centro che mi farà sognare da qui in avanti.

    Kanter
    questo mi piace ma fino ad oggi ha potuto viaggiare a fari spenti visto la front line di Utah, da quest’anno la sua pick 4 peserà un pò di più, auguri

    Olynyk
    incrocio le dita, i fondamentali ci sono, la mano pure ma è un libro bianco tutto da scrivere. Parere sospeso a data da destinarsi

    Vucevic
    Era un signor nessuno, è esploso così all’improvviso, anche per lui stagione spartiacque, a me piace molto

    Val
    altro giocatore che piacicchia al forum, niente di che, non sposta in difesa e vive di fiammate in attacco, senza chissà quale classe e meno basketball IQ

    Noel
    come per il Canadese il giudizio è da sospendere ma ad occhio e croce è un Davis senza il cervello con meno fondamentali e messo peggio con gli infortuni.

    Zeller

    Zellerino sa giocare, per lo meno è il più bravo in famiglia ma temo che verrà spazzato via come un filo d’erba al vento. Io tifo per lui

  • Michael Philips

    Su counsins

    passano gli anni ma lui continua a rimanere un enorme prospetto con grande potenziale. La testa è stabilmente distaccata dal resto del corpo. Un destino alla coleman è sempre dietro l’angolo.

    Drummond

    confermo anche io un pò di perplessità per uno che per ora ha fatto poco o nulla, è fisicamente super, ma non ha un quarto del talento di cousins e come testa è tutto da capire.
    Non lo vedo come un possibile crack e ho trovato assurde le parole di qualche utente che parlava di cessione di monroe per lasciar spazio al vero fenomeno su cui puntare. Assurdo, monrore è davvero uno solido, con una testa sulla spalle, un ottimo fisico e delle mani ottime ed è del 1990 mica del 1980.

    Sanders

    lo davo come una sorta di theo ratliff dei poveri, ma poi con sorpreso ho visto un giocatore strano. Contro gli heat ho visto un pivot con ottimo movimento di gambe, agilissimo, con doti di passaggio e con un jumper dalla media nel suo bagaglio. Diciamo che mi ero fatto un’idea diversa di questo qui. Pure lui esploso dal nulla, ora vediamo cosa fa.

    Kanter

    da valutare con più spazio a disposizione. Così sembra poter diventare discreto, ma sembra e basta.

    Olynyk

    Io credo che sarà lo steal of the draft, e possibile ROY. Questo sa giocare, e non se lo sono filato perché molto “normale” senza salti, stoppate e azioni che lasciano a bocca aperta. Ottima mossa di boston

    Vucevic

    Altro ottimo prospetto uscito fuori dal nulla. Phila lo ha lasciato andare e si è trovata il pacco di 213cm AKA bynum. Questo qui una volta spedito ad orlando è piano piano divenuto una vera e propria macchina da rimblazi, mostrando anche ottime capacità offensive: 14.6+12.8 nel dopo all-star e 18.5+15.3 in tutto aprile.

    Valanciunas
    sembra aver fatto bene in estate, ma quello visto fino ad ora è un giocatore impalpabile, non è una pippa ma come dice low profile non sposta nulla di nulla.

    Noel

    Si è lanciato troppo presto e non è che in ncaa avesse fatto vedere chissà cosa. Rischio “thabeet” possibile.

    Zeller

    avrà jarejao come spalla e bennett a prendersi tutte le pressioni da rookie. La vedo per estremi: o spacca o passa una stagione nel più totale anonimato.

    Davis

    Non so, l’anno scorso ha avuto troppi problemi per capire quale fosse il suo reale valore fin da rookie. Quest’anno potrebbe esplodere, ma lui ancora non mi convince.
    Miglior prospetto dai tempi di russell? Si parla di westbrook spero.

  • Gattoneoneone

    Io sono convinto che quest’anno per il ROY ci sia davvero Kanter, in una Utah che si è presa contrattoni dando via le due torri questo con un po’ di spazio può davvero fare bene.

  • lilin

    ma kanter come fa a vincere il roy?

    cmq anche io sono d accordo con chi si è stupito del fatto che ci sia qualcuno disposto a mandare via monroe per fare spazio a drummond…
    monroe oltre a essere ancora molto giovane e davvero forte, tecnica fisico e soprattutto testa…speriamo quest’anno non venga limitato il suo percorso di crescita dall arrivo di smith e la volontà di dare piu minuti a drummond

  • 8gld

    Per me ad oggi li dividerei in tre fasce:
    Incognite: Valaciunas-Noel-Zeller C.
    quelli che possono dare subito al team:Drummond(Pistons) – Sanders(Milwaukee) – Kanter(Jazz) – Olynyk(Boston) – Vucevic(Orlando).
    Quelli che hanno prospetto per far le cose alla grande:Davis(Pellicans) – Cousins(Sacramento).

    Ad oggi se dovessi scegliere un prospetto che possa avvicinarsi all’idea di un centro dominante vado su Davis e Cousins calcolando l’età, quindi anche varie franchigie.
    Il primo per quanto riportato sopra. Vedendolo giocare alla sua età si nota che è presente, importante. Il secondo perchè è una guardia nel corpo di una centro. Ad oggi è più un grande flop che altro. Sicuramente non vincerà nulla e verrà ricordato insieme a tanti altri come l’ennesimo prospetto perso. Ma parto dal presupposto che, salvo cose pesanti come gli infortuni o problemi mentali particolari, se vuoi puoi. E lui le armi le ha. Poi dipende, come giustamente riporti, da Lui in primis, famiglia, coach, società, contesto etc. etc.
    Verte più a perdersi ma rimango curioso, ha tutto per poter far bene e, con la mente sgombra, ha tutto per poter far girare una serie.

    Tolto questo appunto e partendo dal presupposto magari tutti Russell o etc., con più basi possono esser subito pronti a dare apporto alla loro franchigia.
    Drummond è grezzo ma già oggi può offrire pulizia sotto, blocchi, presenza, gioco vicino al ferro. Se mette il post la cosa diviene velocemente interessante.
    Su Sanders, ad oggi, la vedo come MP. Può far bene, gioca bene in velocità e mi piace il suo “piglio”. Come se conoscesse i suoi limiti ma continua.

    Leggo che siamo d’accordo, bene o male, in tre su: Kanter, Olynyk,Vucevic. Su Olynyk ho avuto la stessa impressione di MP. Gioca bene, si muove bene. Il ragazzo ha potenzialità così come Kanter. Vucevic è già da quintetto ma non riesco ancora ad inquadrarlo. Solo numeri o incide? ma il suo lo fa sul parquet e questo conta.

    Insieme agli altri 3 e ai “vecchietti” c’è qualcosina. Come dire Bynum e Oden lontani dagli infortuni e qualcuno che avverta McGee e Jordan che stanno giocando a basket.
    Non trovo minor talento, nomi, o potenzialità dall’ ala grande.
    Poi, alla fine, può esser tutto sbagliato.

    Monroe? uno che ti gioca bene 4-5? Atleta con ancora margini di miglioramento e con quel carattere? Mah…qual’è l’incognita da parte di Detroit nel tenerlo, Smith o Drummond? e forse qui subentra l’ottimismo: difficile coesione quando hai un ragazzo di 19/20 anni che ha un contratto lungo e a poco?
    Fossi in Dumars e Detroit mi tengo Monroe…poi si vedrà, hanno la possibilità di valutare e decidere no il prossimo ma tra qualche anno.

    @lilin: concordo su Wall.

    @MP
    “Miglior prospetto dai tempi di russell? Si parla di westbrook spero”.
    ???

  • Gattoneoneone

    Hahaha lilin scusami ho fatto confusione, intendevo solo dire che quest’anno secondo me farà un’ottima stagione. Il ROY lasciamolo ai veri rookie. 😉

  • 8gld

    @gatto:
    mi stavo chiedendo lo stesso :-).
    Cmq roy o non roy rimane un bel centro e non si muove male, anzi.

  • Michael Philips

    8gld

    “Davis era considerato il miglior prospetto dai tempi di Russell,ci sarà un motivo” lo ha letto Gasp.

    Su wall anche io credo che sia finalmente l’anno dell’esplosione(un pò ritardata), ma nella seconda metà di stagtione ha fatto vedere di avere numeri notevoli. Certo, siamo ben lontani dalle aspettative del 2010. Doveva spaccare tutto invece…diciamo che l’impatto che ci si aspettava da wall è arrivato più o meno con irving.

    Tra i pivot comunque mi aspetto una stagione di redenzione da parte di howard, che potrebbe tornare ai livelli di orlando. Lui al 100% è sempre il migliore della lega, e mi spiace ammetterlo.

  • Gattoneoneone

    E secondo me non solo Howard, ma anche Lin (che l’anno scorso comunque si è fatto rispettare, ovviamente altre cose rispetto alla Linsanity ma malaccio non ha fatto) in questa nuova Houston riuscirà ad avere un ruolo importante.

  • low profile

    Alla fine Lin sa giocare il P&R Howard pure, il barba è il barba, le cose dovrebbero funzionare e mi pregusto un Parsons da leccarsi i baffi (vero gattone?) con tutto quello spazio. A voler cercare una scarica di fulmini sulla mia povera testa direi il barba “alla Hedo” e Parsons “alla Lewis” per copiare l’unico sistema in cui il bamboccione si sia mai sentito comodo e abbia spostato veramente

  • Gattoneoneone

    Hahahah carina la battuta. 😉

    Comunque anche Parsons è un altro che l’anno scorso ha fatto una signora stagione e che quest’anno deve trovare conferme. Tuttavia non sono completamente d’accordo con te, low profile (come presumo ti aspettassi vista la tua dichiarazione eheh) perché secondo me in questi Rockets, essendoci molto più talento che in quei Magic, Howard potrebbe fare bene anche senza una squadra di meri tiratori al suo fianco. Per intenderci, avere un Harden che può fare tutto offensivamente e che ha dimostrato più volte di essere un buon passatore, gli permetterebbe di avere meno attenzione durante le penetrazioni del Barba per via di raddoppi/aiuti ecc.

  • 8gld

    Concordo…una Houston tipo Orlando e Parsons può funzionare. In questo modo sfrutti Howard nel sistema che gli calza.
    Il barba è il barba.
    chi mettono a 3?
    sbaglio o è rientrato anche Brooks?

  • Gattoneoneone

    In effetti nello starting five ci sarebbe Motiejunas da 4?
    O altrimenti, adottando il modello Magic e andando di super small ball, utilizzare Parsons da 4 tattico, ma da tre chi gioca?

  • gasp

    Comunque prima ho sbagliato Davis era considerato miglior prospetto dai tempi di LeBron e ricordava Bill Russell, miglior lungo dai tempi di Duncan. Nuovo Kevin Garnett e materiale da Hall of Fame.

  • 8gld

    Sul modello Orlando Motiejunas non saprei. Vedo pronto Parsons con i sui 2.06. Cassbi anche non saprei.
    Lin-Harden-?-Parsons-Howard

  • lilin

    gattone

    immaginavo ti fossi confuso!

    8gold

    su valanciunas allo stesso livello di noel e zeller non sono daccordo…
    secondo me gli altri due hanno piu prospettiva ma questo ha già dato un minimo di contributo prima che si facesse male se non erro.
    sai che se gioco male atletismo e carica agonistica te la porta. Mi sembra uno tosto già da subito, non un fenomeno ma discreto

  • 8gld

    Se non erro il soggetto dell’ultima riga è Noel.
    Posso esser d’accordo ma su Valanciunas attenderei questa r.s. dove Toronto gli metterà a disposizioni varie partite e vari minuti.

  • alert70

    Valanciunas
    A me sembra sopravvalutato. Gli hanno messo addosso un’etichetta di predestinato dopo aver toppato con Bosh (in parte) e con Bargnani (tanto) per provarci con lui. Onestamente non mi sembra stò fenomeno, lavora sodo, è dinamico, sa tirare i liberi, il che lo pone su un certo livello, ha occhio per i rimbalzi mentre le mani non sono quelle di un pianista. Educata si e no, ma neanche un mattone. Per me diventerà uno buono, da doppia doppia ma non un All Star di quelli che decidono le gare.

    Cousins
    E’ pazzo, sciroccato e fuori di testa. Quando i neuroni sono allineati fa spavento, pensando che non salta un foglio di giornale. Ha 80 mln in saccoccia, ha ottenuto quello che voleva ed ora deve “guadagnarseli” sul campo.
    Col nuovo coach pare va d’accordo, sa di essere il numero 1 in squadra per cui deve darsi da fare. Se poi sbroccherà sarà uno dei tanti imbecilli che infestano i parquet, se però dovesse rigare dritto come Zibo (seconda parte di carriera), allora saranno soldi ben spesi.

    Drummond
    Freak con due mani da muratore, incapace di tirare i liberi come un cristiano. Imbarazzante. E’ uno alla Jordan, fisico assurdo e poco altro. Perchè se mai i Pistons andassero ai PO sarebbe uno da panchinare nei momenti chiave per non farti pagare le sue deficienze che sono tante. Come DeAndre la scorsa primavera. Il futuro per lui non è luminosissimo perchè se arrivi a 20 anni senza avere uno straccio di tiro significa o che è impedito (tipo Howard)o che non ha mai pensato a costruirsi una soluzione offensiva, il che lo credo poco probabile. Ovviamente mi aspetto delle critiche al riguardo ma guardandolo come tira la palla fa paura. Sono degli Sputnik!!! Migliorerà questo è certo ma non lo vedo come il fattore X. Monroe invece è altra roba, a livello di DMC solo con i neuroni ben allineati. Lui si che avrà un futuro luminoso.

    Davis
    Non l’ho mai visto giocare, è un freak pare di talento. Non lo giudico proprio perchè lo avrò visto per 5 minuti.

    Kanter
    Non mi appassiona, mi piacicchia di più Vucevic che mi ha impressionato per dinamismo.

    Gli altri non li conosco per cui non mi sbilancio.

  • low profile

    chi partirà titolare a Houston nell’unico spot libero è un aneddoto o poco più, in teoria dovrebbe essere il lituano ma credo che la maggior parte dei minuti Montie li giocherà in coppia con Asik..

    alla fine le combinazioni saranno molte, dal doppio play (occhio al mastino Beverley) con Harden da 3, Cassipi o Garcia con Persons o meglio ancora Parsons e Jones ai lati di DH, il buon Terrence potrebbe trovare anche lui un sistema in cui esplodere, il talento ce l’avrebbe

  • 8gld

    @Alert70:
    no di Valanciunas non si parlava di all star. Personalmente lo mette in terza fascia insieme a Noel e Zeller tra i giovani prospetti, lilion dopo. Poi, per come ne scrivi, non risulterebbe malaccio, diciamo utile a una squadra.

    Su Cousins siamo in sintonia.
    “Ha 80 mln in saccoccia, ha ottenuto quello che voleva ed ora deve “guadagnarseli” sul campo”.
    Di solito prima giochi poi guadagni. In alcuni casi questi ragazzi prima guadagnano e poi giocano. Anche qui sarebbe lunga. Lui è forte.

    Nessuna critica su Drummond. Sul tiro ci siamo, ma a 20 anni e sotto già può dire la sua. Prima del tiro mi aspetto il post. Margini di miglioramento non definiti.

    Su Monroe alla fine tutti d’accordo. Molto curioso.

  • alert70

    8gld

    Sono stato ipercritico con Drummond perchè il ragazzo è grezzo da far schifo. Il fisico gli permette di stare nella NBA come tanti altri ma se solo fosse uno alla DMC (per atletismo)giocherebbe in Europa.

    Quando vedrò uno straccio di movimento/tiro allora cambierò giudizio su di lui. Nel frattempo vedo uno come tanti altri che zompa, che intimidisce sfruttando le proprie doti atletiche senza avere conoscenza del gioco. Perchè come ben sai ci vuole anche cervello quando si vuole fare la giocata difensiva e non solo quella per gli highlights. In questo ambito il ragazzo è all’abc. Ma sono certo che migliorerà.

    I miglioramenti sarebbero auspicabili anche per la presenza di Monroe che potrebbe “spronarlo” a dare di più.

    DMC
    Furbo come una faina, ha preso i soldi prima di meritarseli. D’altronde la situazione salariale e della franchigia sono stati perfette per ottenere il malloppo.

  • 8gld

    Drummond: tutte le tue critiche ci possono stare, ci mancherebbe.
    Personalmente parto, non avendo le stigmate da fuoriclasse, da quello che può dare.
    a) ad allacciata prende 10 rimbalzi (minimo), mette tra i 10/15 punti, qualche stoppata etc…tutto questo nell’esser grezzo.
    b) 20 anni. Calcolando che, salvo infortuni o altro, potrà giocare, negli standard a lui consoni, sui 32. Nella maggior parte delle volte il massimo si ha tra i 26 – 30/31 anni. Quindi mi si prospettano degli anni dove dovrò sgrezzarlo e nel frattempo, nel caso specifico, vado con Smith e Monroe e inizio a dar minuti a Drummond.
    Conviene provare a “sgrezzare” Drummond? a mio avviso sì perchè già mi offre rimbalzi, gioco sotto, presenza, stoppate e punti quando questi son facili. Il resto, come giustamente tu riporti, si dovrà vedere.
    “Perchè come ben sai ci vuole anche cervello” questo vale per Drummond come per tutti.
    Alla fine sta sotto contratto come rookie e per qualche anno.
    ogni squadra ha 1 o 2 o 3 stelle…ma si deve arrivare a 5, come minimo. Quindi non si parla in questo caso o in questo momento se o sarà una stella. Si parla se può portare qualcosa alla causa e in questo momento per me è sì.

    “I miglioramenti sarebbero auspicabili anche per la presenza di Monroe che potrebbe “spronarlo” a dare di più”.
    Monroe è giovane e, forse, hai toccato il suo neo. Fino ad oggi ha dimostrato tutta la sua bravura, ancora manca di leadership.

    Poi alla fine fai bene ad esser super critico, ci mancherebbe.

  • alert70

    8gld

    La mia “paura” è che Drummond possa diventare un Jordan invece di un Bynum sano. Ho buttato due nomi a caso per darti l’idea di cosa voglio dire. La fortuna dei Pistons è che per un paio d’anni potranno valutarlo ma quando si arriverà a discutere di rinnovo saranno dolori. Perchè se rimanesse lo stesso cestista cosa dovrebbero fare? Quanto vorrebbero investire su uno che non puoi schierarlo nei momenti decisivi perchè ti danneggia (Jordan docet)?
    Ovvio che se migliorasse allora gli daranno il malloppo senza neanche pensarci.

    Però la strada è lunga è tortuosa ed essere giovane non significa nulla. Howard sono anni che è nella lega ma ha imparato poco e non è l’unico.

    Se poi si scoprisse che il ragazzo ha una voglia matta di lavorare come fece un certo Karl Malone allora…………….

  • 8gld

    Beh, giusto quello che dici ma questa è l’incognita che ogni franchigia a turno ha. La bravura di una società o di un gm sta lì. Certo Dumars è quello dei contratti a Gordon-Villanueva etc. quindi il rischio potrebbe salire, ma forse no. Può darsi che l’esperienza sia stata d’aiuto.
    Ad oggi, prima di iniziare a prendere una decisione, hanno 3 anni quasi pieni e possono arrivare a 4 con l’ultimo che coincide con la scadenza di Smith.
    Quindi tempo per valutare c’è e in questo momento, a mio avviso, verte più sulla crescita e la chimica che sul lato economico.
    Metti sotto contratto Monroe, valuti Drummond avendo Smith. Poi ti muovi di conseguenza.
    Se non prima, aspettano la scadenza di Stuckey e Villanueva. Valutano Pope-Mitchell-Datome mettono sotto contratto Monroe e vedono dove dover metter mani. A sensazione più verso il 3…anche se non mi dispiacerebbe sbagliarmi.
    Nel frattempo può divenir più Bynum che Jordan…o Howard, seguo quello che vuoi dire.
    Nel loro caso possono “sfruttare” 3/4 anni prima del contratto. Non li vedo pochi.
    Howard sa far poco, non è il mio centro ma nel giusto contesto e sui 48 minuti o serie può dare un cospicuo apporto….ma negli ultimi minuti, salvo allenamento nel deserto, diviene disarmate. Posso capire che hai solo 3 movimenti ma dai il tuo contributo…ma il non migliorare sui libero lo trovo “pesante”. Già che Drummond migliori ai liberi, si crei un mezzo tiro dalla distanza e un buon post, aggiungendolo a quello che già ha, beh per 3 anni ci provo a capirlo. Poi alla fine potrà rivelarsi un nuovo Jordan.