Bennet batte Oladipo, bene Miami e Portland!

Bargnani sconfitto a Toronto, bella sfida tra Oladipo e Bennet con Cavs vincenti, James 20, Lillard 23!

Andrea Bargnani torna a Toronto sotto i fischi e i Knicks cadono malgrado i 24 di Melo Anthony, bene il duo Gay-DeRozan che ha guidato i Raptors nel parziale di 30-17 nel 4° periodo.

Philadelphia torna a casa e batte i Boston Celtics mandando 4 giocatori del quintetto base in doppia-cifra, per i Celtics bene il rookie Kelly Olynyk con 13 punti in 25′.

Ad orlando invece sfida tra due dei rookie da tener d’occhio durante l’anno; Victor Oladipo dei Magic che chiude con 18 punti e Anthony Bennet dei Cavaliers che ha ben impressionato realizzando 14 dei suoi 16 punti nel 4° quarto aiutando la causa dei Cavs, vincenti in rimonta.

Continua senza problemi la pre-season degli Heat che battono i Bobcats col primo acuto di LeBron James (20 punti); infine i 43 punti dell’accoppiata Aldridge-Lillard superano gli Utah Jazz.

Toronto Raptors – New York Knicks 100-91
TOR: Anthony 24, Bargnani 10, Shumpert 10, World Peace 13, Hardaway Jr. 13
NYK: Gay 17, DeRozan 20, Lowry 10, Buycks 10

Italian Job: Bargnani 10 pt (4/7, 0/2, 2/2), 4 rimb

Philadelphia 76ers – Boston Celtics 97-85
PHI: Tuner 12, Young 20, Hawes 17, Anderson 16
BOS: Olynyk 13, Crawfrd 12, Sullinger 19

Orlando Magic – Cleveland Cavaliers 105-110
ORL: Harkless 10, Vucevic 15, Afflaoo 14, Oladipo 18
CLE: Thompson 14, Waiters 21, Irving 17, Bennet 16

Miami Heat – Charlotte Bobcats 86-75
MIA: James 20, Haslem 2 811 rimb), Chalmers 10, Cole 15, Beasley 13
CHA: Jefferson 11, Taylor 10

Portland Trail Blazers – Utah Jazz 96-86
POR: Aldridge 20, Lillard 23, Williams 11
UTA: Hayward 20, Kanter 11

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • alert70

    Soliti difetti di Melo e di Bargs. Il primo a testa bassa il secondo molle come non mai. Lavori in corso.

  • brazzz

    alert
    sarà una lunga annata..ahaha…
    sixers-celtics..a leggere i nomi dei giocatori i vien su il magone…

  • Magic

    E’ pre-season Alert, non mi esalterei per partite convincenti nè mi deprimerei per sconfitte come quella di stanotte.

    Melo non ha giocato male,anzi, e sembra aver trovato più gusto a passare la palla (in certi frangenti della partita), in più quando ha voglia, a rimbalzo è una belva.

    Bargnani lo vedo ancora piuttosto timido, dovrebbe mostrare più personalità, sbaglia tiri che con il suo talento dovrebbe mettere bendato.
    In difesa i soliti enormi problemi quando non difende direttamente sull’uomo, sembra distratto ad ogni possibile cambio e fa una fatica immane a leggere i giochi avversari.

    Però è pre-season, come dicevo all’inizio.

  • lilin

    intanto beasley ne piazza altri 13…non ho visto la partita però miami gli sta dando spazio e lui mi sembra da subito presente offensivamente parlando.

    chi la visto come gli sembra?

  • alert70

    brazzz

    I Sixers sono penosi, rassegnati ad un tanking vergognoso.

    Bargs & Melo
    Il paradosso dei Knicks è che le fortune passeranno da questo duo. E’ strano ma è così. Melo deve passarla e fare di meno il mangiaplalloni perchè ai PO non andrà da nessuna parte e se è furbo la lezione dello scorso anno gli sarà utile. Bargs deve mettersi in testa di muovere quel culo flaccido e leggere le situazioni difensive reagendo di conseguenza. Sembra un demente. Me ne fotto dei rimbalzi, tanto non li prenderà mai, ma se c’è una penetrazione deve mettersi in posizione di aiuto a costo di fare fallo. Ovviamente siamo in preseaon con il gelato alla seconda dopo mesi di nulla cosmico.

    Unico aspetto positivo è che il 77 o emergerà o si brucerà definitivamente.

  • inyourwais

    Brazzzzzz

    I 76 ers fanno pena e quest’anno vinceranno 15 partite. Ma nella NBA le cose cambiano in fretta, e lo dovresti sapere

    Philadelphia si trovava nella condizione di avere un nucleo che, bene che andava, gli avrebbe garantito un 1° turno PO. Hanno deciso di rifondare

    Il roster attuale ha un paio di giovani discreti, come Young e Turner, ha una seconda scelta assoluta come Noel, un altra lottery pick come Carter-Wiliams. La prossima estate ci saranno spazio salariale, ed una scelta tra le prime 5, in un draft che si preannuncia spaziale

    Ora immagina i 4 giovani di cui sopra, con un Wiggins, ed un paio di giocatori arrivati come FA (Phila è una piazza molto ben considerata, non è Oklahoma City)

    I Thunders nel 2007 erano a Ground Zero, sono bastati 3 draft per avere una contender. Le cose cambiano in fretta nella NBA (do u remember Boston 2008?)

  • mad-mel

    Bargs & Melo
    Il paradosso dei Knicks è che le fortune passeranno da questo duo.

    Appunto aspettarsi che Bargnani possa cambiare tutto ad un tratto la sua mentalità e atteggiamento dopo tutti questi anni in Nba è pura follia. Questi sono professionsti.
    Lo vedo già bello in Europa l’anno prossimo.
    Ho gia i brividi pensare Bargnani e Melo in fase difensiva.
    Altra stagione senza infamia e gloria…
    Estate 2014..

  • brazzz

    iyw
    sì sì lo so,e sono d’accordo..credo abbiano fato benissimo..ero il primo a lamentarmi di una squadrache poteva,al massimo, essere da secondo turno..siamo i sixers,una delle squadre con la tradizione più antica,la squadra del dottore ,di chuch,di moses,del 3.mica siamo i rap..unica cosa..dubbi su noel,grandi come una casa..per cui Holiday ok scambiarlo,ma forse si poteva far meglio
    e già che ci siamo..15 w mi sembran pure troppe…

  • gasp

    Brazzz
    Anche di Wilt,comunque a Phila vogliono tankare ormai da mesi per prendere Wiggins al prossimo draft,pero non credo che batteranno il record sempre loro di 9 vittorie…

    Comunque Metta mi sembra messo molto meglio dell’ ultima stagione,sarà la preseason ma ho questa impressione come anche con i Bobcats (fra poco di nuovo Hornets)

  • Magic

    Mad mel
    Dobbiamo ancora iniziare la stagione, concediti il beneficio del dubbio, cosa ti costa?
    Sparare sentenze a ottobre è inutile e avvilente…
    Non dico che vinceremo il titolo, ma almeno aspetto di vedere come vanno le cose, la squadra non è per nulla tragica.

  • low profile

    Sinceramente il pessimismo nei confronti di ny è abbastanza giustificato.
    Eravamo tutti d’accordo che mancava qualcosa, non dico per battere Miami ma solo arrivare alle ECF e a off season terminata di fatto quel qualcosa risulta essere il gelato italiano con topping di pace nel mondo alla frutta.. Con questo che il buon Imam sembra essere migliorato ,ma non può essere lui l’ x factor

  • alert70

    Vabbè

    Aspettiamo 30 gare di stagione regolare per tirare i primi giudizi. Capisco che Bargs sia una pippa, però non esageriamo. Tornare in Europa? Siamo seri, per quanto possa far schifo il contratto in una squadra NBA lo troverà sempre.

    Sixers

    Prendere Noel è stato un bell’azzardo e loro non possono permettersi di buttare delle scelte. Già con Turner hanno toppato e se l’anno prossimo non dovessero prendere un top 3 nel draft rischiano di rimanere nell’anonimato per un pò. La storia che Phila sia appetibile non la condivido. Ormai i cestisti vanno dove c’è grano ma anche una squadra di livello. Poi con il nuovo contratto collettivo chi rimane nel proprio team guadagna sensibilmente di più che trasferirsi altrove.

  • RD

    Ma Michael Carter-Williams? piccoli Parker crescono…