Lin fa impazzire Taipei, Davis i Pelicans!

Il PG torna a casa e fa impazzire il pubblico nel successo dei Rockets, bene i Suns a San Anonio e i Pelicans contro Atlanta

Dopo l’esibizione a Manila Houston ed Indiana si trasferiscono a Taipei dove sono ancora i Rockets ad avere la meglio, molto bene l’idolo di casa Jeremy Lin (17 punti) ed insolito James Harden (21 punti)

Continua come un rullo compressore Anthony Davis, sfiora la doppia-doppia (23+9) nel comodo successo dei Pelicans sugli Hawks, bene l’intesa con Jrue Holiday (13+6 assist).

A San Antonio gli Spurs di Belinelli (5 punti in 16′) cadono contro i Suns di un ottimo Gerald Green, infine facile vittoria di Memphis sul Maccabi con ben 7 giocatori in doppia-cifra!

Houston Rockets – Indiana Pacers 107-98
HOU: Parsons 11, Howard 10, Harden 21, Lin 17, Motiejunas 10, Garcia 15, Casspi 13
IND: George 19, Hibbert 11, Hill 17, Granger 15, Watson 14

New Orleans Pelicans – Atlanta Hawks 105-73
NOP: Aminu 14, Davis 23, Rivers 10, Holiday 13, Anderson 20, Morrow 11
ATL: Millsap 13, Horford 21

San Antonio Spurs – Phoenix Suns 99-106
SAS: Maggette 10, Duncan 12, Parker 11, Ginobili 11, Ayres 10, Mills 11
PHX: Green 19, Tucker 14, Christmas 14

Italian Job: Belinelli 5 pt (1/5, 1/2 da 3), 3 rimb, 2 ass, 1 persa

Memphis Grizzlies – Maccabi Tel Aviv 116-70
MEM: Miller 10, Randolph 11, Gasol 17, Allen 19, Conley 10, Bayless 12, Koufos 10 (12 rimb)
MAC: Smith 11, Randle 14, Cubillan 17, Ofoegbu 10

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Gattoneoneone

    Davis dominante e tutto cosa volete, ma la cosa che più mi impressiona sono le percentuali ai liberi. Stiamo parlando di un centro che, in questa preseason, sta tirando con l’88% dalla lunetta. 88 percento. Un James Harden a caso, per dire, tira con l’85. Ora, sappiamo tutti che siamo in preseason e le partite vere saranno altre, ma se questo resta a posto fisicamente può davvero spaccare.

  • Ironclaw

    Le prime partite ci dicono che howard sta tutto sommato deludendo. Forse in America ha ragione chi lo vede già in declino

  • Doctor J

    Va beh dai non arriviamo subito a conclusiono. È solo preseason che conta meno delle ultime partite di squadre che tankano. Secondo questo ragionamento anche LeBron sta deludendo. Lasciamo tempo al tempo e vedremo se deluderà ancora o no. Detto questo a me Howard sta abbastanza antipatico e non mi piace un granché come giocatore.

  • cuni

    Peró povero maccabi prende 40 punti ogni volta

  • Michael Philips

    Titolo sull’orrido sito della gazzetta che come sapete, si apre quando si prova ad andare su nba.com:

    belinelli cresce: 5 punti in 16 minuti. Voglio dire è pre-season e non si può fare troppo affidamento ai numeri, ma cavolo questi troverebbero qualcosa di buono anche in un 2/12 dal campo. E basta!

    Su Davis, devo dire che sembra ben più deciso rispetto alla passata stagione. Da rookie aveva tanta pressione, molti acciacchi e 19 anni. Ora sembra un giocatore ben più sicuro dei suoi mezzi, sia perché fisicamente è ancora cresciuto e si è irrobustito e sia perché si vede che sta bene e non ha più alcun fastidio. Continuo a non capire quanto possa diventare forte, e se davvero diventerà forte.

    Continuando a parlare di lunghi, ora aspetto con ansia la stagione di Favors che finalmente avrà il ruolo di centro titolare. Il buco lasciato da jefferson darà un indizio sul suo valore e anche su quello di kanter.

    Su Howard, è pre-season e nessuno rischia più nulla. Inoltre potrebbe anche aver bisogno di tempo per capire come giocare a houston.

    La pre-season ormai è solo un modo per far vedere i nuovi arrivi con le nuove uniformi. In passato la prendevano troppo sul serio, sia come impegno e sia come agonismo, qualcuno ricorderà la rissa tra barkley e oakley nella pre-season del 1996…

    epici quanto idioti.

  • lilin

    VI PREGO ascoltate il video sotto quello di deandre jordan!

    ma chi è quello che commenta??? non ne ha azzeccata una e finale con il botto con gli hawks che perdono contro atlanta!

  • Michael Philips

    lilin

    sì diciamo che ha un tono di voce insensato e poi, oltre all’errore riguardo la gara tra pelicans e hawks, ricorderei i mitici san antonio spArs…

    Mi ricorda lauro e il suo libraun jems & co.

  • cuni

    Ma che gente mettono a commentare? Quel video è a dir poco allucinante

  • lilin

    tra l altro anche gherald green sarebbe tutto da verificare!

    oltre allo sbadiglio iniziale e il ritiro di BUIN!

    io rimango basito dal fatto che questa gente venga anche pagata!!

  • Il Nichilista

    Andre Drummond dei Pistons e Anthony Davis dei Pelicans saranno i lunghi che domineranno la lega quest’anno. Previsione già fatta un paio di mesi fa, e finora sembra che la preseason stia andando in questo senso. Occhio a John Henson, già segnalato anche da F.M.B. mi pare, che sarà una delle grandi rivelazioni della stagione. Finirà in doppia-doppia molto spesso pure lui

  • Michael Philips

    Vi prego, cercate di farmi capire come farà drummond a dominare la lega. Davvero. Ad ora è nel gruppo di deandre jordana e javale. Ovvero un corpo super che non ha movimenti, ha tanto potenziale ma(nel caso dei 2 citati) fatica a esplodere, anche per mera mancanza di talento puro.

    Drummond è simile a deandre, magari più forte ok, ma è quel genere di giocatore. Monroe è ben altra cosa, eppure non se lo fila nessuno.

  • in your wais

    Vogliamo anche parlare del fatto che oggi giocavano Pelicans Vs Hawks, duello ornitologico se ce n’è uno?

  • lilin

    la guerra degli uccelli!
    ci mancava solo larry bird come ospite

  • Il Nichilista

    Caro Michael Philips il tuo problema è che la Nba la segui poco se per te Andre Drummond è come DeAndre Jordan o Mcgee. E’ almeno 10 volte più forte dei sopracitati, quest’anno saranno molto rare e occasionali le volte che non andrà in doppia-doppia. Monroe è forte ma Drummond è un fenomeno

  • Michael Philips

    Nichilista

    Sinceramente, ad ora Drummond non è altro che un ventenne con doti fisico-atletiche assurde e stop. Nella NBA non mancano giocatori con queste caratteristiche.

    La cosa grottesca è che sembra quasi che te la sia presa per questo paragone. Ma ad ora tra monroe e drummond direi che ancora non c’è paragone, ovviamente in favore di Greg.

    Poi sinceramente, “Monrore è forte, ma Drummond fenomeno”…dai. Fenomeni ce ne sono 3-4 nella nba. Drummond deve ancora dimostrare di saper giocare a basket, altro che fenomeno. Se lui è un fenomeno Howard cos’è e cosa è stato? Un semidio?

    Già messo vicino ad un Cousins sparisce, e anche demarcus deve ancora dimostrare tutto.

    Diamoci una bella calmata.

  • Il Nichilista

    Ma dove le hai viste queste cose che dici tu scusa?
    Chi l’ha detto che vicino a Cousins sparisce?
    Io ho detto che Drummond sarà sempre in doppia-doppia perchè so che lo farà se gioca quest’anno, come pare, più di 30 minuti a partita. Vatti a guardare quello che combinava l’anno scorso in 18 minuti di gioco, per curiosità