James/Wade punzecchiano Garnett/Pierce!

Le due stelle di Miami non hanno perso tempo per scagliare una piccola freccia verso gli ex rivali di Boston difendendo un loro compagno.

Quando nell’estate del 2012 Ray Allen (38 anni) decise di lasciare i Boston Celtics per i Miami Heat si aprì un putiferio allucinante in quel di Boston con Kevin Garnett (37 anni) primo dei delusi, anche Paul Pierce (36 anni) rimase molto deluso perché per entrambi non era concepibile che un giocatore lasciasse Boston specie dopo quello che i tre hanno passato insieme…adesso però è accaduto a loro e a Miami non hanno perso tempo!

In estate Boston e Brooklyn hanno instaurato una super-trade che ha portato i due veterani ai Nets, all’inizio nessuno ha aperto bocca ma ieri LeBron James (28 anni) e Dwyane Wade (31 anni) hanno voluto dire la loro, dichiarazioni normali ma con un velo pungente di sottofondo, James: “Quando ho visto quello che è successo (trade, ndr) ho pensato subito “Wow, Ray è stato ucciso per essere venuti da noi e adesso anche loro se ne sono andati” voglio dire, ok non importa però vedere due ragazzi che si sono accaniti su Ray adesso hanno fatto la stessa cosa” sempre James poi ha analizzato la situazione: “Questa è la natura del nostro business, non so cosa Boston stava attraversando a fine della giornata, so che Ray ha dovuto prendere la decisione migliore per lui e la sua famiglia e la sua carriera proprio come Doc, KG e Paul. Non si può criticare qualcuno che fa qualcosa che è meglio per la loro famiglia”.

Anche “Three” ha seguito il filone dell’amico: “Sappiamo tutti come funziona in NBA, l’importante è che Ray è felice a Miami, se loro lo sono a Brooklyn bene per loro” aggiungendo: “Le persone dicono cose su altre persone quando fanno qualcosa che poi alla fine anno anche loro. Si tratta di mettere se stessi nella situazione migliore, e alla fine della giornata tutti lo facciamo. Non si può davvero dire nulla su qualcuno che lo fa per se stessi”.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    Copia e incolla…ho già letto Michele e Stefano, quando uno parla di Allen chiamandolo mercenario, già si capisce che idiota sia

    “Ammiro LeBron come giocatore, molto meno come personaggio pubblico, per quanto esista molto di peggio tra i giocatori NBA

    Non so se KG e PP dovrebbero o meno chiamare Ray Allen e scusarsi, ma gli do ragione al 100% sulla sostanza delle cose. Uno che diceva “ho perso il suo numero di telefono”, l’altro che “non potrò mai perdonarlo”…il tutto perchè Allen aveva deciso, orrore, di cambiare squadra

    Ora KG e PP (e Terry, altro che non capisce mai quando deve stare zitto) fanno parte di un pacchetto regalo diretto a Brooklyn, ovvero, dopo 12 mesi sono loro quelli che abbandonano la nave

    Questo dimostra il livello intellettivo di molte persone, per cui tu sei libero di fare quello che vuoi, fino a quando nn fai qualcosa che in qualche modo mi infastidisce

    Ray Allen, che ricordiamolo, aveva già cambiato 3 squadre in carriera, non era certo Mr Celtic, aveva tutto il diritto, a 37 anni, di cambiare squadra, di andare in un team che poteva dargli un ruolo migliore, e maggiori possibilità di W. Se poi tutto questo coincideva con i principali rivali di Boston, amen, non è la prima e non sarà l’ultima volta

    Allo stesso modo, PP e KG hanno tutti i diritti del mondo di spendere le loro ultime cartucce dove meglio credono, considerando che a Boston non si lotterà per il titolo per qualche anno. Solo che loro stanno facendo esattamente quello che ha fatto Ray Ray 12 mesi fa, quello che loro avevano definito “tradimento”

    E non dite che la storia è diversa perchè uno era free agent e loro no. KG aveva una “no trade exception”, non poteva essere scambiato se non la faceva decadere. L’ha fatta decadere. E PP ha anche lui dovuto dare il suo assenso per permettere lo scambio

    Io non discuto le loro motivazioni, anzi, ognuno può e deve fare come gli pare. Ma dopo tutte le puttanate che hanno detto la scorsa estate, un paio di sputi in faccia se li dovrebbero titare da soli, specie per come si sono rivolti ad uno dei giocatori più rispettati della storia della Lega”

  • prescelto

    iyw,in quello che hanno detto a ray allen io ho visto una punta di invidia per il fatto che andava a giocare con lebron e wade e quindi andava probabilmente a vincere il titolo (cosa poi accaduta proprio per merito di allen),quindi quando poi chi lo accusava di essere un traditore ha a sua volta cambiato squadra per cercare di rivincere ho avuto conferma della mia idea.

  • lilin

    errore mio nel postarlo nel topic sbagliato.sorry

    cmq riprendendo quanto detto da altri nell altro topic
    si parla di famiglia come se si fosse nello spogliatoio insieme a loro.

    lo sanno tutti che tra rondo e allen non scorreva buon sangue e che piaccia o no boston non è piu da un pezzo nelle mani di garnett e pierce ma del buon rajon che teneva in piedi la baracca e le dava la competitività giusta ad alti livelli.

    non capisco perchè ci debba essere sempre questo alone intorno ai celtic per cui se ne entri a far parte acquisti PRIDE a non finire e il resto delle squadre debbano essere odiate.

    un pirce può essere considerato un celtic a tutti gli effetti, rondo è un celtic, garnett forse, ma allen proprio no ragazzi.
    sennò allora diciamo che sono celtici dentro pure marquis deniels, brandon bass,green e tutti quelli che ci hanno giocato piu di due anni…

  • stefano

    @ in your wais

    1- prima di tutto idiota lo chiami tuo padre e te stesso quando ti guardi allo specchio..e tutti sono buoni a insultare su internet… prova a farlo dal vivo 😉

    la trade di KG e PP non ha nulla a che vedere con quello che ha fatto allen e non c’è nient’altro da aggiungere.. lebron è fuori di testa con le sue affermazioni.
    x quelli che dicono che allen non era un celtic, lo era allo stesso modo come lo era KG e PP, e un giocatore con un pizzico di dignità non sarebbe mai andato a giocare per gli heat. infatti KG e PP sono orgogliosi e hanno carattere e mai avrebbero fatto una cosa simile. pensatela come volete, ma allen è un Mercenario che si è svenduto pur di prendersi un altro titolo e sebbene il suo obiettivo è vincere, xkè è x questo che cui si allena da una vita, ci stanno cose a volte più importanti della vittoria. lebron è uguale a lui, oltre al fatto che i big 3 degli heat si so messi d’accordo è proprio squallido, ma lebron è andato ad annunciare la sua scelta in diretta tv…ma è un giocatore o un presentatore? infatti non mi stupisco che fa questi commenti su allen

  • stefano

    @ in your wais

    1- prima di tutto idiota lo chiami tuo padre e te stesso quando ti guardi allo specchio..e tutti sono buoni a insultare su internet

    la trade di KG e PP non ha nulla a che vedere con quello che ha fatto allen e non c’è nient’altro da aggiungere.. lebron è fuori di testa con le sue affermazioni.
    x quelli che dicono che allen non era un celtic, lo era allo stesso modo come lo era KG e PP, e un giocatore con un pizzico di dignità non sarebbe mai andato a giocare per gli heat. infatti KG e PP sono orgogliosi e hanno carattere e mai avrebbero fatto una cosa simile. pensatela come volete, ma allen è un Mercenario che si è svenduto pur di prendersi un altro titolo e sebbene il suo obiettivo è vincere, xkè è x questo che cui si allena da una vita, ci stanno cose a volte più importanti della vittoria. lebron è uguale a lui, oltre al fatto che i big 3 degli heat si so messi d’accordo è proprio squallido, ma lebron è andato ad annunciare la sua scelta in diretta tv…ma è un giocatore o un presentatore? infatti non mi stupisco che fa questi commenti su allen

  • stefano

    non so xke mi ha cancellato alcuni parti ho dei problemi ad inviare su questo sito, si impalla..cmq il succo del discorso si capisce

  • tom

    a me tutti sti discorsi mi sembrano roba da froci.

  • LOL

    anvedilo iniorais e la sua impeccabile educazione, divertente che poi viene a fare il professore ad altri

  • redbull

    dai stefano io quoto in tutto in your weis.. ma chi cazzo sei te per dire che allen avrebbe dovuto rimanere a boston?

    aveva 37 anni, voleva un altro anello, e ha ritenuto che andare a miami fosse per lui la scelta migliore

    quindi, perchè non critichi il tuo amico garnett per essere passato da minnesota, squadra in cui aveva giocato sin da rookie, a boston, con pierce e allen?

  • in your wais

    Stefano

    Il tuo commento dovrebbe rimanere impresso nella homepage del sito, con la dicitura “ecco cosa non è un tifoso”

    Sei un pupazzo che concepisce lo sport in termini di amici (la mia squadra e chi gli sta intorno), e nemici (tutti gli altri). L’unico mercenario è il tuo cervello, preso in prestito da un gibbone e tornato già al suo luogo di appartenenza

    Posso assicurarti che se ti avessi incontrato dal vivo, ti avrei comunque chiamato idiota. Quello sei, get used to it

  • in your wais

    redbull

    Non fargli domande ha cui nn ha risposta. Lui, Lol, Ade, gli altri fenomeni da Circo Togni, hanno un range di elasticità mentale che va da “A” fino a “B”, fine della traccia

  • lilin

    certo che dire :

    allen è un celtic tanto quanto pierce…

    questa è bella grossa.

  • shaq4ever

    stefano
    davvero stai dicendo che ray allen è un celtic essattamente come pierce??
    no ma dico, DAVVERO???

    già solo con questo hai smontato la serie di argomentazioni (peraltro poco valide) che seguono

  • hanamichi sakuragi

    forse mi ricordo male ma dopo un primo tempo in cui il gm dei celtics cercò in tutti i modi di sbolognare allen alla fine boston gli fece un offerta migliore di quella di miami? è gisuto? se ho sbagliato tutto il discorso crolla.

    per quanto riguarda PP e KG è stata boston a, passatemi il termine, se mi vuoi aiutare levati dalle palle.

    poi magari il discorso è tutto sbagliato ma io, complice l’opinione pubblica, la penso così.

    sul discorso del mercenario.. senza offendere nessuno io PERSONALMENTE non andrei mai a giocare per una squadra che “sportivamente odio”. ciò non toglie che altri hanno il diritto di pensarla diversamente da me e amen. Su allen ammiro solo il fatto che abbia accettato una cospiqua riduzione di ingaggio per vincere ed i fatti gli hanno dato ragione

  • Ammiraglio

    Da non tifoso, io non capisco molto queste rivalità; quindi che ognuno vada dove voglia.

    Ma umanamente a Garnett e Pierce li posso capire. Infondo erano amici e si son sentiti “traditi” dal suo passaggio al “nemico”.
    Che poi dall’esterno tutti debbano star zitti, concordo, ma sui loro rapporti devono star zitti anche tutti i sapientoni che li criticano.

    ps: la risposta di LBJ è da minorato. Allen non ha “tradito” i Celtics, ha “tradito” quei due, cioè il resto degli storici Big 3; il resto di Boston non c’entra con questa storia, era una cosa di rapporti interni tra loro tre. Questa cosa la poteva capire anche un bambino di sei anni, e sinceramente non mi stupisce che lui non l’abbia capita…

  • Lemmy

    Sono professionisti, ed ognuno fa le scelte che reputa migliori. Sono pochi quelli ancora attaccati alla maglia/canotta/città/ecc. Che facciano ciò che vogliono.

    Ovviamente ad un tifoso dei C’s possa dar fastidio, così come ha dato fastidio a KG e PP, però questo lascia il tempo che trova.

    C’è da dire, ovviamente, che l’addio di Allen ha un sapore diverso da quello degli altri due: loro hanno accettato, di buon grado, di andarsene capendo che il ciclo ormai era finito e permettere a Boston di ricostruire, così come i Celtics hanno dato loro la chance di tentare di vincere un’ultima volta. Ray Ray inceve se n’è andato prima, appena ha visto che la nave cominciava ad incrinarsi…

  • michele

    iyw

    non so se dici a me, ma non ho mai definito mercenario ray, ho troppo rispetto per quello che ha fatto in carriera (non solo a boston), l’anno scorso gli mandavo frecciatine nel mio caratteristico stile ma non l’ho mai definito mercenario.

    questa mi sembra una polemica fatta solo per ingannare l’attesa della prima palla a due che conta. tra l’altro nessuno di questi gioca più a boston, mi frega davvero poco. mi ha fatto solo sorridere il fatto che tu abbia dedicato un post chilometrico a una vicenda del genere.

    ognuno è libero di fare quel che gli pare e ray ha fatto bene ad andare a miami, visto che ha pure vinto un altro anello.dico solo che sono due cose diverse: un conto è lasciare boston nel 2012, con una squadra fresca di finale di conference che attorno a rondo poteva ancora fare qualcosa, un conto lasciarla nel 2013 quando ainge aveva annunciato l’inizio della rifondazione. questo vale per garnett che in teoria poteva opporsi, non per pierce che è stato inserito in una trade.

    comuqnue pierce e garnett hanno replicato per le rime, per la cronaca.

    http://espn.go.com/new-york/nba/story/_/id/9842139/kevin-garnett-brooklyn-nets-tells-lebron-james-worry-miami-heat

  • Doctor J

    Tom ha centrato il punto. Cosa importa se Allen ha fatto le valige da Boston una volta che non si sentiva più parte del progetto, vuoi per l’età o per il fatto che già l’anno prima avevano cercato di sbolognarlo. E dato che si era capito dovesse andarsene perchè non avrebbe dovuto scegliere una squadra che potesse dargli l’opportunità di vincere ancora?? Non è mica Pierce che è sempre stato un celtic ed ha fatto un pezzo di storia della franchigia, Allen solo 4 anni quindi non vedo dove stia il problema. Poi guarda un po’ anche gli altri due amigos hanno fatto le valige lasciando Boston per trasferirsi in una squadra che gli da l’opportunità di lottare ancora per l’anello. Non potevano andare ai Bobcats se è così deprovevole provare a vincere un ultimo anello in una squadra che te lo permette?? Ricordiamoci che come qui, anche dall’altra parte dell’oceano un giocatore viene giudicato più per la ferraglia che ha alle dita, quindi non facciamo troppo i perbenisti!

  • in your wais

    Hanamichi

    “senza offendere nessuno io PERSONALMENTE non andrei mai a giocare per una squadra che “sportivamente odio””

    Ma tu sei sicuro che Allen odiasse Miami? Solo per un paio di serie di PO? Ray non è mai venuto a cena a casa mia, ma ad occhio non mi sembra proprio tipo da “odiare” qualcuno solo perchè ci gioca contro

    Non mi ricordo dichiarazioni fuori dalla norma nei confronti di Miami, LBJ o altri, a differenza di PP e KG. Allen gioca e basta, e si fa giustamente i cazzi suoi

    Senza contare che Boston da 2 anni aveva provato a scambiarlo (anche questa mossa più che legittima). Quindi non vedo proprio di che dovrebbe vergognarsi

    Io se un mio amico decide di trasferirsi in un altra città per lavoro non lo chiamo di certo traditore. Posso rimanerci male, incazzarmi in privato, ma non è che mi metto a fargli la morale

  • mad-mel

    La cosa che mi ha più colpito e schifato in questo articolo è il nuovo soprannome che ha Wade. Ditemi che non è opera sua perchè ha veramente del ridicolo

  • stefano

    magari mi sono espresso male definendo allen un celtic come PP, ma voi in primis sbagliate a dire che non lo era e che quindi poteva tranquillamente andarsene dove più voleva! era cmq un celtic, se più o meno di PP a nessuno frega, ma lo era e non doveva andarsene assolutamente a giocare con gli heat.

    tu invece con me non devi manco parlare @in your wais visto che sei lo stesso che ha scritto questa bestemmia:
    “Ma dopo tutte le puttanate che hanno detto la scorsa estate, un paio di sputi in faccia se li dovrebbero titare da soli, specie per come si sono rivolti ad uno dei giocatori più rispettati della storia della Lega”. io a prescindere non rispetto uno che la pensa come te, che non capisce il sentirsi essere traditi da un amico/compagno e a maggior ragione vista e considerata la reazioni cosi forte di garnett e pierce va a sottolineare la forte amicizia e senso di unita che provavano nei confronti di allen. quindi taci, non hai anima ne spirito di amicizia, e vaffanculo a tutti i tifosi come te che non pensano che lo sport sia anche un rapporto di amicizia…certo, il più delle volte non è cosi è ognuno pensa solo alla propria gloria ma a volte si crea anche quel qualcosa di più.
    sei più cinico di kobe ashuahsuahsu

  • LOL

    @ ammiraglio

    occhio che adesso ti becchi dell’idiota/ritardato!

  • bongo fury

    Nell’articolo c’è un piccolo errore ortografico, il nuovo soprannome di Wade in realtà è tree data la sua mobilità in campo.

  • Ammiraglio

    LOL

    Cioè, boh… A me sembrava una cosa assolutamente scontata che si trattasse di una questione esclusivamente tra loro.

    Per questo dico che non vedo come ci si possa incazzare da “esterno”. Si trattava solo dei rapporti che intercorrevano tra loro tre e, se Dio vuole, potranno starsi sul cazzo quanto vogliono, o no?

  • alert70

    Chissenefotte………….se il “demente” di Garnett è andato ai Nets, se Pierce lo ha seguito e il nano Terry spara cazzate ogni volta che apre bocca.

    La parola amici non esiste nel basket professionistico se non in rarissime occasioni. Tuttalpiù c’è rispetto che è diverso.

    Ora dico cosa ci frega di quello che dicono James…..Garnett, Pierce….? In fondo tutti questi signori hanno fatto le valigie per vincere o tentare di vincere degli anelli per cui nessuno ha diritto di sparare sentenze. Cavolo, Shaq pur di vincere un ennesimo titolo ha cambiato un fottio di squadre e non ricordo risentimenti alcuni.

    Insomma questi sono professionisti straricchi che cercano l’unica cosa che gli può soddisfare ed è l’anello. Per cui se l’anno prossimo Garnett andasse agli Heat non sarei sorpreso……e non mi sparerei delle seghe mentali…….

  • gasp

    concordo con tom,sti discorsi sembrano roba da froci.

  • low profile

    ahahahahaha

    come dicono in spagna questi discorsi sono mariconadas

    tornando al topic homo sono d’accordo al 100% con hanamichi sakuragi e Lemmy

    non è tanto difficile da capire che l’acredine è nata dal fatto che ray ha fatto le valige senza tentare l’ultimo assalto andando sul sicuro, mentre gli altri 2 se ne sono andati perché il messaggio dall’alto era chiaro: la messa è finita andate in pace.

    Bongo fury

    lo ricorderò sempre così 🙂

  • hanamichi sakuragi

    @ IYw ovviamente hai ragione non posso sapere se ray quando era in verde odiasse i bianchi o no. mi sono espresso un pò male. intendo che c’era una rivalità sportiva accesa, gli heat avevano buttato fuori i verdi nelle ultime 2 edizioni dei PO.
    per come sono io non andrei mai in una squadra che fino al giorno prima ho cercato di battere con tutto me stesso. è un limite mio che non riesco a pensare come un professionista. ma sinceramente mi appassiono di più a quei calciatori alla del piero e non alla ibra. uno è una bandiera l’altro è un professionista che ha dato semrpe il massimo in campo ma ha fatto sempre ciò che era meglio per se e per questo tutti lo chiamano mercenario nella migliore delle ipotesi, zingaro nella peggiore.

  • michele

    cmq pierce e garnett hanno risposto a lebron eh, fate un articolo anche su quello che hanno detto, questo non è mica il blog dei miami heat e di in your weis eheheh

  • Lebrimba

    Hai settato nuovi record per l’alopecia,hai più anelli che capelli,la vichy grazie a te non ha risentito della crisi,hai la grazia di Galeazzi sui pattini della Kostner,apriti un centro tricologico e ritirati.

  • Fra

    LeBron cerca in tutti i modi di addentrarsi nel “mal comune mezzo gaudio”,ma qualsiasi cosa dica non potrà rimuovere dalla storia il modo in cui andò via dai Cavs(the decision è stato uno dei momenti più bassi del basket mondiale),per non parlare di vecchie dichiarazioni (es.”nessuno può fermarmi” durante le finali del 2010,per poi essere quasi annullato da Marion,oppure “voi ritornate al MAC …” ecc) che difficilmente si adattano ad un campione.Ora sembra aver modificato alcuni suoi comportamenti(dopo tutte le scoppole prese),però alcune volte dimentica che lui è il primo che dovrebbe rimanere in silenzio quando si toccano determinati argomenti.

  • Heat Fan Since 07

    il duo Heat ha ragione. Comunque che ci sarebbe di tanto sbagliato nel soprannome di Wade? ha 3 anelli. Forse il fatto che ne ha vinti 2 con LBJ da secondo? E chi se ne frega?