Super-Nets contro Miami, Davis batte KD!

Brookyn asfalta Miami nel giorno del ritiro della maglia di Kidd, Davis piega anche Durant, Baynes salva gli Spurs ad Atlanta, mostruoso Cousins!

Carmelo Anthony torna nella sua vera casa, Baltimore, e guida i Knicks contro i Wizards con 22 punti, bene Bargnani con 13! A Cleveland vittoria Cavs sui Pistons con continua ascesa di Anthony Bennet ancora in doppia-cifra uscendo dalla panchina.

Ad Atlanta gli Hawks rimontano 14 punti nel 4° periodo ma è Aron Baynes a salvare i San Antonio Spurs, suo il jumper a 3″ dalla fine che regala il successo di misura agli speroni con un ottimo Belinelli (13 punti).

Charlotte supera Philadelphia, i Kings battono i Suns con DeMarcus Cousins e Jimmer Fredette sugli scudi, rispettivamente 29 e 23 punti a test!

A Tulsa anche gli Oklahoam City Thunder devono cedere il passo di fronte ai New Orleans Pelicans ma questa volta l’uomo partita non è Anthony Davis (18+6), ma Brian Roberts; reo di 12 dei suoi 14 punti nell’ultimo quarto compre il canestro a 30″ che ha dato il vantaggio ai suoi! Da sottolineare la doppia-doppia di Steven Adam, matricola di OKC con 10 punti e 15 rimbalzi.

Nottata di gala a Brooklyn dove prima della palla a due è stata ritirata la #5 di Jason Kidd (vedi video sotto), i suoi Nets lo hanno omaggiato battendo molto facilmente i Miami Heat (James 16) con Brook Lopez in evidenza.

 

Charlotte Bobcats – Philadelphia 76ers 110-84
CHA: Walker 13, Zeller 10, Taylor 13, Gordon 22
PHI: Anderson 11, Carter-Williams 11, Wroten 20, Bleu 15, Morris 11

Washington Wizards – New York Knicks 89-98
WAS: Seraphin 11, Beal 21, Wall 14, Webster 13
NYK: Anthony 22, Bargnani 13, Hardaway Jr. 14, Udrih 12, Diogu 10, Murry 14

Italian Job: Bargnani 13 pt (3/5, 1/2, 4/4), 2 rimb, 3 perse

Cleveland Cavaliers – Detroit Pistons 96-84
CLE: Thompson 11, Varejao 10 (11 rimb), Karasev 10, Irving 15, Bennet 12, Clark 10, Taylor 15, Sims 8 (10 rimb)
DET: Smith 12, Monroe 16, Drummond 8 (11 rimb), Billups 10, Bynum 12

Atlanta Hawks – San Antonio Spurs 104-106
ATL: Carroll 14, Millsap 10 (11 rimb), Horford 13 (11 rimb), Korver 26, Teague 15 (12 ass), Cunningham 11, Scott 11
SAS: Duncan 16, Parker 17, Ginobili 11, Belinelli 13, Baynes 11, Mills 11

Italian Job: Belinelli 13 pt (2/4, 2/5, 3/3), 4 rimb

Oklahoma City Thunder – New Orleans Pelicans 102-105
OKC: Durant 25, Ibaka 11, Sefolosha 10, Jackson 12, Gomes 11, Adasm 10 (15 rimb), Lam 12
NOP: Aminu 12 (10 rimb), Davis 18, Gordon 21, Anderson 18, Roberts 14

Brooklyn Nets – Miami Heat 86-62
BKN: Lopez 14, Johnson 10, Blatche 10, Anderson 12
MIA: James 16, Bosh 1

Cerimonia per la #5 di Jasone
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=cl1zfBNftF8]

Sacramento Kings – Phoenix Suns 107-90
SAC: Cousins 29, Fredette 23, Vasquez 10, Salmons 10
PHX: Morris 15, Gortata 12, Bledsoe 12, Brown 11

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • low profile

    Mi sa che Bud ci teneva a vincerla questa visto che ha fatto giocare il quintetto titolare nel 4° contro i fondi di panchina spurs…
    soffrivo di insonnia e me la sono vista insieme a NO-Okc, Atlanta gioca bene, la mano dell’allenatore già si vede, forse e dico forse un posto ai PO riescono pure a centrarlo, di sicuro sarà piacevole guardarli viste le premesse, peccato che a parte lo starting 5 il resto è spazzatura.

    Chi è più clutch tra Kobe e James? Melo? naaa Dirk? mmmmm, no
    Baynes!! e siamo a 2 su 2, pareggio sulla sirena contro il cska e floater per la vittoria ieri, considerando che l’anno scorso non ha mai giocato siamo al 100% di realizzazione e 100% di “usaggio” down the stretch

  • Doctor J

    Bello che Lebron Garnett e Pierce si siano già lanciati delle belle frecciate in campo e fuori, ne giova lo spettacolo se si creasse una bella rivalità come heat-bulls lo spettacolo ne gioverebbe molto

  • Gattoneoneone

    Secondo me Atlanta é molto simile alla Portland dell’anno scorso, un quintetto che potrebbe centrare i PO ma una panchina inesistente. Peccato.
    Comunque secondo me questa sarà un’ottima stagione per Jeff Teague, che aveva già fatto vedere buone cose alla fine della scorsa annnata. Staremo a vedere.

  • JoH

    Certo che Millsap ad ATL è uno spreco clamoroso…Uno dei giocatori più sottovalutati della lega.

  • inyourwais

    Ammiro LeBron come giocatore, molto meno come personaggio pubblico, per quanto esista molto di peggio tra i giocatori NBA

    Non so se KG e PP dovrebbero o meno chiamare Ray Allen e scusarsi, ma gli do ragione al 100% sulla sostanza delle cose. Uno che diceva “ho perso il suo numero di telefono”, l’altro che “non potrò mai perdonarlo”…il tutto perchè Allen aveva deciso, orrore, di cambiare squadra

    Ora KG e PP (e Terry, altro che non capisce mai quando deve stare zitto) fanno parte di un pacchetto regalo diretto a Brooklyn, ovvero, dopo 12 mesi sono loro quelli che abbandonano la nave

    Questo dimostra il livello intellettivo di molte persone, per cui tu sei libero di fare quello che vuoi, fino a quando nn fai qualcosa che in qualche modo mi infastidisce

    Ray Allen, che ricordiamolo, aveva già cambiato 3 squadre in carriera, non era certo Mr Celtic, aveva tutto il diritto, a 37 anni, di cambiare squadra, di andare in un team che poteva dargli un ruolo migliore, e maggiori possibilità di W. Se poi tutto questo coincideva con i principali rivali di Boston, amen, non è la prima e non sarà l’ultima volta

    Allo stesso modo, PP e KG hanno tutti i diritti del mondo di spendere le loro ultime cartucce dove meglio credono, considerando che a Boston non si lotterà per il titolo per qualche anno. Solo che loro stanno facendo esattamente quello che ha fatto Ray Ray 12 mesi fa, quello che loro avevano definito “tradimento”

    E non dite che la storia è diversa perchè uno era free agent e loro no. KG aveva una “no trade exception”, non poteva essere scambiato se non la faceva decadere. L’ha fatta decadere. E PP ha anche lui dovuto dare il suo assenso per permettere lo scambio

    Io non discuto le loro motivazioni, anzi, ognuno può e deve fare come gli pare. Ma dopo tutte le puttanate che hanno detto la scorsa estate, un paio di sputi in faccia se li dovrebbero titare da soli, specie per come si sono rivolti ad uno dei giocatori più rispettati della storia della Lega

  • @DocJ @inyourwais Salvate le cartucce perché il tema James & Wade Vs KG & Pierce lo trattiamo alle 14!

  • michele

    il solito pippone di in your wais…..

    ma non dirmi che sei preoccupato per una sconfitta di pre-season, non ci credo che inizi a essere così logorroico e polemico pure a metà ottobre eheheheh

  • stefano

    @inyourwais
    ascolta, esiste al mondo qualcosa che vale più della vittoria, più di un anello..e quella cosa si chiama dignità, fierezza, correttezza, onore e via dicendo!! Se tu hai la stessa mentalità di allen è un tuo diritto ma non venirci però qua a dire che ha fatto una cosa obbiettivamente giusta e che nel torto sono KG e PP e che le loro reazioni sono state esagerate!!
    allen ha vinto un anello con i celtics, si è creato dei legami di amicizia piuttosto saldi in particolare con alcuni giocatori tra cui appunto KG e PP, ha passato parecchi anni con loro lottando contro altre squadre di giorno in giorno… Ormai non si trattava solo di una squadra ma di una specie di famiglia, cosa che non si crea facilmente da un giorno all’altro.
    Si sono battuti insieme contro i miami, e se non ricordo male sono andati molto vicini alla vittoria, ma purtroppo hanno perso… e allen che fa dopo? firma con loro per aumentare la % di mettersi al dito un secondo anello. Una mentalità da mercenario senza uguali, puro schifo di persona. Come giocatore nulla da dire, ma come persona lasciamo perdere. Sono 10 volte piu vincenti KG e PP con un anello rispetto a un allen con un anello a ogni dito delle mani e dei piedi

  • low profile

    Semmai il punto è che Allen piuttosto che riprovare l’improbabile scalata al titolo a Boston ha accettato meno soldi e un ruolo più marginale, mercenario no ci mancherebbe ma resta un comportamento abbastanza, e per favore passatemi le virgolette, “codardo”

    PP e KG non hanno rinunciato ad un dollaro e sono stati spediti a BKN dalla dirigenza, ok si potevano ribellare ma quando è il tuo GM a chiedertelo è ovvio che sono i Celtic intesi come organizzazione a pensare alla rifondazione ergo con pochi anni di carriera davanti e poche cartucce da spararsi ci sta pure cercare fortuna altrove, alleggerendo anche il monte salari dei C’s in chiaro disarmo. Sono 2 situazioni diametralmente opposte

    detto questo io odio i nets e auguro loro tutte le sfighe di questo mondo

  • lilin

    si parla di famiglia come se si fosse nello spogliatoio insieme a loro.

    lo sanno tutti che tra rondo e allen non scorreva buon sangue e che piaccia o no boston non è piu da un pezzo nelle mani di garnett e pierce ma del buon rajon che teneva in piedi la baracca e le dava la competitività giusta ad alti livelli.

    non capisco perchè ci debba essere sempre questo alone intorno ai celtic per cui se ne entri a far parte acquisti PRIDE a non finire e il resto delle squadre debbano essere odiate.

    un pirce può essere considerato un celtic a tutti gli effetti, rondo è un celtic, garnett forse, ma allen proprio no ragazzi.
    sennò allora diciamo che sono celtici dentro pure marquis deniels, brandon bass,green e tutti quelli che ci hanno giocato piu di due anni…

  • Quaqquo

    The Genius Walker… anche lui bostoniano “da pride” ??

    Uno dei miei preferiti sin dai tempi della Kentucky con Delk, Anderson, MccCarthy ecc.. ma un semi-cerebroleso per dirla tutta

  • lilin

    anche nate robinson ha rischiato di diventarlo