Westbrook è tornato, Love sbanca New York!

Kidd esordisce perdendo ad Orlando, bene Detroit con Jennings e Miami, super-ritorno do Westbrook mentre Love & Co. vincono a New York!

 

 

 

Detroit Pistons – Boston Celtics 87-77
DET: Smith 15, Monroe 15 (10 rimb), Drummond 15 (12 rimb), Jennings 14, Stuckey 10
BOS: Bradley 10, Crawford 13, Olynyk 15

Italian Job: Datome DNP

A Detroit due esordi stagionali nel successo contro Boston, la nuova uniforme dedicata alla città e appunto la prima di Brabdon Jennings con la nuova squadra; i Celtics sono in partita btanto che ad inizio 4° periodo sono avanti 63-65, ma i padroni di casa rispondo con un break di 10-0 dove 6 punti hanno portato la firma dell’ex Bucks. Inoltre per Greg Monroe 69esima doppia-doppia della carriera.

Miami Heat – Washington Wizards 103-93
MIA: James 25, Bosh 24, Wade 20
WAS: Ariza 13, Gortat 15 (11 rimb), Beal 19, Wall 11, Webster 13

I “Three Kings” combinano per 69 punti nella vittoria casalinga contro i Wizards; grazie ad un parziale di 14-0 nel 1° quarto Miami è andata avanti di 10 (27-17), doppia.cifra che mangerà per tutto il resto del match.

Orlando Magic – Brooklyn Nets 107-86
ORL: Harkless 10, Vucevic 19 (12 rimb), Afflalo 16, Nelson 11, Oladipo 19, Nicholson 17 811 rimb)
BKN: Pierce 16, Lopez 21

Esordio amaro per Jason Kidd sulla panchina dei Nets, sconfitti ad Orlando dai 19 punti del rookie Victor Oladipo; i Magic giocano bene conducono con ampio margine, Pierce prova a riaccendere la speranza portando i suoi sul -9 (61-52) a 4’ dalla sirena del 3°, risposta Magic devastante con un 11-4 che vale il nuovo +16 (72-56) e che manda i titoli di coda.

Furto con scasso per Oladipo
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=gL6QEsivlBo]

Oklahoma City Thunder – Phoenix Suns 103-96
OKC: Durant 33 (10 rimb), Ibaka 9 (10 rimb), Westbrook 21, Jackson 10
PHX: Frye 19, Dragic 10, Bledsoe 26 (14 ass), Green 21

Ad Oklahoma City notte di festa non slo per la vittoria sui Suns ma per il più che buno ritorno in campo di Russell Westbrook (21 punti con 5/16 dal campo + 7 assist); Phoenix però c’é e a 2’52” dal termine è sotto solo di 3 punti, ma in un battito di ciglia prima Westbrook e poi Fisher siglano un 5-0 che vale il +8 (95-87) e la W finale.

Il ritorno dello #0
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=7PDfoSARQWA]

New York Knicks – Minnesota Timberwolves 100-109
NYK: Anthony 22 (17 rimb), Bargnani 14, Chandler 10, Felton 8 (12 ass), Shumpert 12, World Peace 17
MIN: Brewer 10, Love 34 (15 rimb), Pekovic 11 (12 rimb), Martin 30, Rubio 8 (10 ass)

Italian Job: Bargnani 14 pt (4/6, 2/4 da 3), 3 rimb (1 off), 3 perse

I Minnesota Timberwolves sbancano il Madison Square Garden grazie ai 30 punti di Kevin Martin ma soprattutto alla doppia-doppia di Kevin Love alla Kevin Love (34+15); si decide (quasi) tutto nel 1° quarto dove i Knicks vengono letteralmente presi a sberle, 19-40 T-Wolves! Ma NY non ci sta e da -23 riesce ad arrivar sul -2 (98-100) a 4’49” dalla fine, ma Prigioni si fa fischiare un tecnico dal quale Kevin martin prima segna il libero e sul possesso la tripla del +6, Melo sbaglia e Love punisce con un dumper che chiude il match sul 98-106 ospiti.

Love stella al MSG
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=UHxC_uxf0JY]

Los Angeles Lakers – Atlanta Hawks 105-103
LAL: Henry 18, Gasol 16 (13 rimb), Nash 13, Kaman 10, Young 13
ATL: Millsap 14, Horford 12 (16 rimb), Korver 22, Teague 14, Schroder 10, Scott 13

I Lakers stringono i denti e grazie alla doppia-doppia, ai liberie alla stoppata decisiva di Pau Gasol superano gli Hawks; partita in perfetta parità (103-103) a 35” dalla fine, palla ai giallo-viola che vanno da Gasol che prima sbaglia, rimbalzo offensivo di Jordan Hill che riapre per lo spagnolo che si fa stoppare ma con fallo da Millsap. Pau non trema e fa 2/2 per il +2 a 6” dall’ultima sirena, palla a Korver che viene stoppati proprio dal catalano!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • ILoveThisGame

    la trade Rondo Wallace – Gasol sarebbe sensata per i celtic( anche se prima di cedere un play come RR9 ci devi pensare bene) che a quel punto farebbero una stagione da almeno una delle prime 5 scelte al draft e l’anno prossimo avrebbero il salary cap bassissimo e qualche big FA a Boston, se il progetto è interessante, potrebbe andare.
    per LA sarebbe positivo ovviamente per la presenza di Rajone che ne potrebbe far valere la pena ma i 10 ml per ancora due anni Wallace sono proprio quello che non vorrebbero.

  • michele

    La stagione dei Celtics sarà comunque da tanking, Rondo tra l’altro deve ancora tornare e quando lo farà giocherà a marce ridotte, non forzerà certo visto che non ci sono traguardi….RR9 è la base dei Celtics che dal 2014 proveranno ad avviare una rinascita…anche un FA verrebbe a boston più volentieri se ci fosse un Rajon, così come Garnett andò a BeanTown perché c’era già Pierce. Cederlo sarebbe da folli…a meno che non sia lui a chiederlo esplicitamente a ainge e a quel punto Danny potrebbe accontentarlo.

    Mav, mi hai colto in fallo, chiedo venia!

  • alert70

    Non mi capacito come un coach navigato come Woodson possa tenere in campo negli ultimi 8 minuti, Shumpert, Hardway, Felton e Prigioni. Li ha fatti giocare tutto con il risultato di avere tiri forzati, decisioni assurde con i Wolves che per demeriti loro si stavano scavando la fossa. Hanno sbagliato 4/5 layup facili nel tentativo di rimonta Knicks che si è spenta all’ennesime forzature dei piccoli.

    Bargnani
    Mettiamola così, se il coach preferisce Hardway al mozzarellone pure in una serata positiva allora è probabile che proprio non lo voglia vedere in campo. Il che ci sta salvo quando mette un bambino (Hardway) che fa cazzate a grappoli.
    Se hai un lungo che ti allarga il campo e che la mette anche perchè infognarsi con gente ignorante cestisticamente? Quando rientrerà JR non oso immaginare il QI cestistico a che livelli salirà. Poi si dirà, non difende, è molle…..sarà, ma tutto sto testosterone dei piccoli Knicks che produce grandi giocate difensive non le ho viste. Magari ho la mozzarella sugli occhi……heheheh

    Wolves
    Martin sta vedendo la luce col suo allenatore. Adelman fa sempre felici tutti, se poi questi sono sani, i PO tanto decantati da due anni a quest parte potrebbero essere cosa fatta. Se lo meriterebbero anche in virtù di un gruppo che è ben assortito e pieno di talento.

  • low profile

    intanto MCW è stato eletto giocatore della settimana.. nella sua prima settimana in NBA!
    l’ultimo e unico fino ad oggi a ricevere tale onore è stato Shaq nel 92

  • alert70

    low profile

    Ragazzo di talento nella squadra perfetta.