Due parole con…i Finley!

Il gruppo si esibirà in quel di Milano e visto la loro passione per il basket, dal quale deriva il loro nome, abbiamo scambiato qualche parola.

Era l’edizione del Festival Bar del 2006 quando Ilary Blasi, presentando la band dei “Finley“, svelò che che ad ispirare tale nome fu l’allora guardia dei San Antonio Spurs Michael Finley, loro sono a Milano e venerdì si esibiranno presso il Factory Milano nella tappa del “Fuoco & Fiamme Tour” (CLICCA QUI per vedere l’evento) e nella giornata di ieri li abbiamo incontrati.

Le mie ultime interviste LIVE furono, usando un’espressione terra terra, una “botta e via” visto che sia con Derrick Rose e con Kevin Durant ebbi a disposizione una sola domanda (sempre la stessa), invece ieri con i Finley è stata una bella chiacchierata tra appassionati della palla a spicchi; mi sono recato negli studi di Radio KissKiss dove la band presenzia ogni giorno dalle 15 alle 17, il primo a raggiungermi è il vocalist Pedro, seguito dal bassista Ivan e dal chitarrista Ka (Carmine), riposo per Daniele il batterista reduce da 2 ore di diretta no-stop.

Mentre Ka è fuori a al telefono cerco di mettere in difficoltà Pedro e Ivan chiedendo loro quale è stata la prima partita NBA vista in TV ma le risposte arrivano subito, Pedro: “NBA Finals del 1992 i Bulls di Michael Jordan contro i Portland Trail Blazers di Clyde Drexler” mentre Ivan: “Houston Rockets-Seattle Supersonics Playoffs del 1996” sempre continuando sul filone de “la prima volta” chiedo quelle sia stata la prima partita di pallacanestro vista dal vivo con due esordi diversi, Ivan: “Cagiva Varese-Scavolini Pesaro ma non mi ricordo l’anno” mentre esordio in Eurolega per Pedro: “Milano-Bologna 1998 con Warren Kidd in campo per le scarpette rosse” ma anche in NBA: “Sono stato a vedere un match di primo turno dei Playoffs 2001 tra i Miami Heat e i Philadelphia 76ers”.

Bene, dopo essere andato a scavare nel loro passato, andiamo sull’attuale chiedendo quale sia la squadra a cui tengono o simpatizzano, Pedro: “Non ho una squadra in particolare ed è forse meglio così ti godi di più questo sport spettacolare, posso dirti che mi piace molto Kevin Durant per la persona e l’immagine che è” aggiungendo: “Mi sono ricreduti su Kobe Bryant, prima non mi piaceva molto ma poi visto come si è comportato qui in Italia e l’ho rivalutato molto” per Ivan, più legato al basket nostrano che a quello americano, il giocatore che più lo ha colpito è proprio un ex “Italiano”: “Mi ha sempre fatto impazzire Manu Ginobili”.

Come ogni appassionato che si rispetti un poster NBA non può mancare in camera, quali sono stati i loro primi poster? Arriva dal nulla Ka che esordisce nell’intervista con un pezzo da 90: “Io avevo una T-Shirt raffigurante Penny Hardaway” Ivan: “Scottie Pippen mentre sorseggia un energy drink”
Pedro: “Glen Rice, un giocatore che mi piaceva tantissimo”

Prima canottiera da basket?
Pedro: “Rubavo quella dei Magic di mio fratello (Hardaway #1, ndr) e mi comprai quella di Damon Stoudemire dei Toronto Raptors perché mi piaceva il logo”
Ivan: “Kobe Bryant ma con l’#8”

Arriviamo alla domanda musicale, ossia associare una canzone ad un giocatore
LeBron James
Pedro: “Una zarra, una di Pitbull (risata generale, ndr), so che è una scelta infelice ma è dettata da qualcosa visto quello che girava al’American Airlines Arena!”
Ivan: “Non avrei idea”
Ka: “Foo Fighters – The One”

Kobe Bryant
Pedro: “No Use For a Name – Invincible”
Ivan: “Metallica – Battery”
Ka: “ACDC – Highway To Hell” e la spiagazione è sublime: “Se non sbaglio il nome Kobe dovrebbe derivare da un tipo di angus che mangiava la mamma di Kobe mangiava in Australia, quindi ACDC!”

Kevin Durant
Pedro: “ACDC – Thunderstruck”
Ivan: “Passo!”
Ka: “Passo!”

Michael Jordan
Pedro: “Queen – I Want it All”
Ivan: “Van Halen – Jump”
Ka: “John Lennon – Imagine” perché: “Il top col top!”

Magic Johnson
Pedro: “Police – Every Little Thing She Does Is Magic”
Ivan: “Queen – A Kind Of Magic”
Ka: “Mi fido dei mie compagni”

Alle Olimpiadi del 2012 di Londra la canzone “Olimpia” dei Finley fu la theme-song del team di pugilato azzurro, e se dovessero dedicare una canzone ad un team NBA? La risposta ce l’ha Ka: “Ce l’abbiamo già e sarebbe per i Miami Heat, Fuego!”

Chiudiamo l’intervista con una rivisitazione della nostra classica ultima domanda: se fossi il General Manager di una nuova franchigia NBA, dimmi 3 giocatori e un allenatore per cominciare l’avventura, Pedro e Ivan sono voluti andare ALL-TIME, Ka più attuale.
Pedro: “Coach Gregg Popovich, giocatori Glen Rice, Dikembe Mutombo, Kevin Durant”.
Ivan: “Coach Phil Jackson, giocatori Dennis Rodman, Manu Ginobili e Kobe Bryant”
Ka: “Coach Tom Thibodeau, giocatori Rajon Rondo, James Harden e Danilo Gallinari”

finley tour

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B