Infortuni per Chandler e Walker, Nash dolorante!

Notte di infortuni a New York tra Knicks e Bobcats, Bynum e Nash non si sentono ancora al 100%, Dolan niente cheerleaders?

 

 

 

• Piove sul bagnato per i New York Knicks, sconfitti in casa contro Charlotte con Tyson Chandler (31 anni) infortunato subito nel 1° quarto; il centro ha dovuto lasciare il parquet causa infortunio alla gamba destra e le prime radiografie non sono state chiare.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=cIOnci8VL6I]

• Rimanendo in casa Knicks si pensa al ritorno di J.R Smith (28 anni) per questa domenica nel match delle 18 (Diretta SKY Sport) contro i San Antonio Spurs, inoltre il proprietario dei Knicks James Dolan vorrebbe limitare di molto la presenza/attività delle cheerleaders durante le partite!

LeBron James (28 anni) è entrato nella storia come il 5° giocatore di sempre a concludere 500 partite consecutive consecutive in doppia-cifra a referto; davanti a lui Moses Malone (526), Karl Malone (575), Kareem Abdul-Jabbar (508 e 787) e davanti a tutti Michael Jordan con 866.

• Anche i Charlotte Bobcats hanno avuto un caduto nonché il migliore in campo a NY Kemba Walker (23 anni), per lui infortunio alla spalla in uno scontro di gioco contro Metta World Peace (anni)ma non si teme un infortunio grave

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=21JEKTy1as0]

• Per Andrew Bynum (26 anni) il calvario al ginocchio non ha fine, sembrava tutto risolto dopo le prime buone partite con i Cavaliers ma l’ex Lakers ha riferito che sente ancora un forte dolore al solito ginocchio e che non tonferà più quello esplosivo dei primi tempi ai giallo-viola.

• Anche Steve Nash (39 anni) sta continuando a lottare col dolore alla gamba fratturata l’anno scorso: “Ogni notte combatto con questo dolore ma anche quando non gioco, tutto il modo di giocare è cambiato” i numeri dicono 7.0 punti, 5.3 assist col 29% dal campo e l’impossibilità di giocare i back-to-back

LaMarcus Aldridge (28 anni) è contento di essere rimasto ai Portland Trail Blazers, la dirigenza gli ha dato una squadra competitiva: “Sento che la squadra ha creduto in me come il coach, sento di avere più opportunità dell’anno scorso e adesso tutto sta andando nel verso giusto”.

Michael Redd ha deciso di appendere le scarpe al chiodo, l’ex cecchino di Milwaukee dice stop dopo 13 anni (11 passati ai Bucks); scelto con la scelta #43 al Draft del 2000 Redd ha vinto la medaglia d’Oro ai Giochi di Pechino 2008 con Team USA.

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Quaqquo

    Vabbè non è che il Bynum dei Lakers fosse un grillo.. buona mobilità laterale ma elevazione da schifo ! Con tutto il talento e i movimenti in post che ha poi se ne farebbe veramente poco dell’espolività, basta che riesca a camminare per una ventina di metri..