Davis domina i Lakers, ok Bargnani e Spurs!

Bargnani & Anthony stendono Charlotte, Nets K.O all’overtime, bene Bulls, Thunder e T-Wolves con Love, Davis schianta i Lakers, Spurs finale con brivido!

 

 

 

Charlotte Bobcats – New York Knicks 91-101
CHA: Kidd-Gilchrist 14, Biyombo 3 (11 rimb), Henderson 18, Walker 25, Sessions 15
NYK: Anthony 28, Bargnani 25, Felton 15

Italian Job: Bargnani 25 pt (8/16, 3/9 da 3), 8 rimb (3 off), 3 ass, 5 stop

Carmelo Anthony e un super Andrea Bargnani trascinano New York sul campo dei Bobcats; Knicks in controllo delle operazioni sin dall’inizio, unico momento critico quando i padroni di casa si sono portati sul -10 (64-74) a 3’15” dalla sirena del 3° quarto, tre triple consecutive (World Peace, Hardaway Jr. e Prigioni) per un 9-0 che ridato 19 punti di vantaggio (63-83) e scritto la parola fine all’incontro.

Indiana Pacers – Toronto Raptors 91-84
IND: George 23, Hibbert 20, Hill 14
TOR: Gay 30, Johnson 12 (10 rimb), Lowry 12

Rimangono imbattuti gli Indiana Pacers (6-0) vincenti in rimonta sui Raptors col solito Paul George; le squadre vanno al riposo sul 44-46 Raptrs grazie ad un Rudy Gay scatenato (22 dei suoi 30 nei primi 24’), poi la difesa dei Pacers alza il volume della radio costringendo gli ospiti a 5(18 dal campo per soli 13 punti nel 3° periodo, frazione da 28-13 Pacers e +13 (72-59) a fine periodo con tanto di buzzer-beater di George!

Orlando Magic – Boston Celtics 89-91
ORL: Vucevic 14 (13 rimb), Afflalo 23, Nelson 12, Nicholson 6 (11 rimb)
BOS: Green 10, Bass 16, Bradley 14, Crawford 13, Sullinger 11, Lee 13

I Boston Celtics la scampano di misura ad Orlando; a 3” dalla conclusione va in lunetta Avery Bradkey sul -1 Magic (89-90), la guardia dei Celtics fa 1/2 lasciando un ultima speranza ai padroni dic asa ma Oladipo non troverà la tripla della vittoria.

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 94-79
PHI: Turner 22 (10 rimb), Young 16, Hawes 10, Anderson 11, Carter-Williams 11, Wroten 18
CLE: Thompson 13 (16 rimb), Waiters 18, Irving 10, Jack 13, Miles 13

Vittoria in rimonta e poi dominata dei 76ers sui Cavaliers di un continuo opaco Kyrie Irving (10 punti con 4/17 dal campo); dopo un primo quarto chiuso sotto di 14 (14-28), Philadelphia si scatena nei 2 quarti centrali andando al riposo lungo avanti 44-21 e poi giocando un 3° periodo da 33-19 portandosi sul +16 (77-61), il tutto con un ottimo Evan Turner!

Washington Wizards – Brooklyn Nets 112-108 OT
WAS: Nene 20, Gortat 15 (12 rimb), Beal 29, Wall 17 (14 ass), Harrington 15
BKN: Lopez 23, Johnson 16, Williams 14, Blatche 10 (13 rimb), Livingston 12, Terry 11

Nella capitale successo sudato dopo un tempo supplementare da parte dei Wizards sui Nets, salvati sul filo del rasoio da Nene; proprio il centro brasiliano ha mandato tutto all’overtime con un tap-in a 1” dalla sirena dei regolamentar dopo un errore di Wall, niente buzzer-betaer per Jason Terry e quindi supplementare! Nell’extra-time Brooklyn parte bene (105-106) poi smarrisce la via del canestro negli ultimi 2’50, Ariza trova la tripla del sorpasso (108-106) e il duo Wall-Beal chiuderà i giochi dalla lunetta

Detroit Pistons – Oklahoma City Thunder 110-119
DET: Smith 25, Monroe 20 (15 rimb), Jennings 22 (11 ass), Stuckey 17
OKC: Durant 37, Ibaka 11, Westbrook 20, Adams 17, Lamb 10

Italian Job: Datome 6 pt (2/3, 0/2, 2/2) 1 rimb

La “Premiata Ditta” Durant-Westbrook combina per 57 punti nella vittoria al Palace di Detroit, per Gigi Datome ancora campo e punti (12’ e 6 punti); finale di 3° quarto decisivo per le sorti del match, Drummond porta sotto i suoi sul 76-77 con 1’45” da giocare e le seconde linee di OKC rispondono alla grande, 9-0 firmato Jackson, Lamb e Adams e proprio un gancio del rookie in apertura di 4° periodo sigla il +10 (76-86), Detroit non riuscirà più a ricucire il gap.

Chicago Bulls – Utah Jazz 97-73
CHI: Deng 19 (11 rimb), Boozer 18 (10 rimb), Noah 14, Rose 12, Gibson 12
UTA: Favors 10, Hayward 15, Gobert 4 (12 rimb)

Nessun problema per i Chicago Bulls sui Jazz malgrado un Rose che stenta ancora a decollare (12 punti con 3/8 dal campo); agli uomini di Thibodeau bastano i primi 12’ per mettere n cassaforte il successo (30-18).

Minnesota Timberwolves – Dallas Mavericks 116–108
MIN: Brewer 17, Love 32 (15 rimb), Pekovic 15, Martin 32
DAL: Marion 10, Nowitzki 14, Ellis 23, Calderon 21, Crowder 10

Solita spumeggiante doppia-doppia di Kevin Love (32+15), solito trentello di Kevin Martin e i T-Wolve superano i Mavs; Dallas che comunque è in partita a 3’24” dalla fine (105-102) con la palla del papabile pareggio prima con Ellis e poi del papabile -1 con Nowitzki, entrambe le stelle degli ospiti sbaglieranno e verranno punite con un break di 9-0 per il +12 (114-102) a 25” dalla conclusione.

New Orleans Pelicans – Los Angeles Lakers 96-85
NOP: Davis 32 (12 rimb), Smith 14, Gordon 16, Holiday 13 (13 ass), Morrow 10
LAL: Young 13, Gasol 9 (11 rimb), Kaman 16, Meeks 11, Blake 13, Farmar 10, Hill 4 (13 rimb)

Notte da ricordare per Anthony Davis, career-high di 32 punti condito con 12 rimbalzi e 6 stoppate nel successo interno contro i Lakers; a metà de 4° periodo Steve Blake spara la tripla del -2 Lakers (76-74), i Pelicans rispondo facendo impazzire la’rena con due schiacciate consecutive del “Monociglio” più un layup di Smith a 5’05” per il +8 (82-74). I Lakers ritornano sotto sul -3 (4-81) e i Pelicans risponderanno di nuovo con un 10-0 (7 di Davis)!

San Antonio Spurs – Golden State Warriors 76-74
SAS: Leonard 13, Parker 18
GSW: Lee 13 (10 rimb), Bogut 6 (13 rimb), Thompson 11, Douglas 21

Italian Job: Belinelli 3 pt (0/1, 1/3 da 3), 2 rimb, 1 rec

Senza Stephen Curry i Warriors rischiano il colpaccio a San Antonio in un finale caotico; dopo i due liberi che hanno portato Golden State sul -2 (76-74) a 2’23” dal termine, entrambe l squadre non segneranno più fino alla fine con i Warriors che mancano3 tiri per pareggiare e superare gli avverati e gli Spurs che non riusciranno a chiuderla ne con Ginobili, ne con Leonard e ne con Parker che fa 0/2 dalla lunetta a 16” lasciando l’ultimo tiro ai Warriors, se ne incarica Iguodala ma la sua entrata non avrà conseguenze per gli speroni.

Phoenix Suns – Denver Nuggets 114-103
PHX: Plumlee 18 (11 rimb), Green 12, Bledsoe 17, Markieff Morris 28 (10 rimb), Marcus Morris 11
DEN: Hamilton 19, Foye 11, Lawson 29, Randolph 14

Italian Job: Gallinari DNP

Phoenix passa in rimonta in Colorado con i gemelli Morris protagonisti; la partita subisce due scosse da parte degli ospiti, la prima è un 8- col quale i Suns chiudono il 3° quarto portando sul -3 (87-84) la seconda è un 12-0 a metà dell’ultima frazione col quale dal -2 i Suns si sono portai sul +10 (95-105), nel 12-0 2 triple firmate dai gemelli.

Portland Trail Blazers – Sacramento Kings 104-91
POR: Batum 14, Aldridge 20, Lopez 11, Matthews 18, Lillard 22, Robinson 10
SAC: Patterson 10, Cousins 35, Vasquez 12, Thomas 13, Outlaw 10

Chiude la notte NBA il successo dei Blazers di Lillard sui Kings; vittoria maturata a metà del 3° quarto con un break di 12-0 che ha spinto i padroni di casa dal +1 al +13 (68-55).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • in your wais

    Tra il miglior KG ed il miglior Malone neanche c’è da scegliere per quello che mi riguarda…e lo dico da pur avendo ammirato il Postino

    Malone si è fatto una intera carriera a sorbirsi gli assist di Stockton, ovvero del miglior passatore mai apparso su un campo di basket, Magic ed Isiah inclusi. E’ stato un miracolo di continuità, ha lavorato durissimo e col tempo da semplice muscolare ha sviluppato una tecnica eccellente

    Ma KG è per me un’altra cosa. Minore forse come attaccante puro (ok, ma ricordiamo che il miglior play che ha avuto accanto è stato Sam I am, non proprio la quintessenza del passatore…)

    Rondo non vale, nel senso che gli anni di Boston li ha condivisi con altri 2 all of famers, quindi ovvio che i 10 assist a partita di Rajon fossero equamente distribuiti, mentre l’attacco di Utah era 90% pick& roll/pick&pop Stock to Mailman

    Ma infinitamente superiore come rimbalzista, passatore, difensore (anzi, diciamolo, la miglior ala grande difensiva della storia, con solo Duncan nella stessa frase…assieme a Pippen e Rodman, il miglior difensore che abbia mai visto)

    Mai nella vita prenderei Malone prima di KG, ben sapendo che entrambi non sono mai stati forse dei leaders nel senso di franchise players (ovvero, potevano essere i migliori marcatori o giocatori della squadra, ma non i go to guy…per quello, palla a Stockton, oppure a PP/Ray Allen)

    Tolto Duncan, che per me è una spanna sopra tutti, al limite posso pensare che il miglior Barkley se la giochi col miglior KG (come carriera ritengo ovviamente superiore il secondo), anche per via di una personalità e leadership che Malone non ha mai avuto…

  • same OLD stories

  • brazzz

    come carisma e personalità chuck(son di parte lo so)se la gioca con tutti,è probabilmente nei primi 5 della storia di sto giochino,altro che kg…e tecnicamente fortissimo,e fisicamente,visto il tipo di fisico che aveva,direi un alieno…solo una sfiga,aver giocato quando c’era il 23…il postino,sia di tecnica che di carisma,leghe indietro..

  • brazzz

    ok..ci mettiamo i miei 5
    Duncan
    chuck
    garnett
    malone
    mchale

  • spursiano

    Duncan
    Malone (era il mio giocatore preferito, prima di conoscere Duncan)
    Charles Barkley
    Moses Malone

  • low profile

    1 Duncan
    2 big fundamental
    3 quel caraibico noioso

    Per simpatia

    4 chuck
    5 wunderdirk

  • brazzz

    bè moses era un centro,cosa c’azzecca?e comunque,parlando di centri
    hakeem
    moses
    Karim
    shaq
    Russell e wilt(sulla fiducia,mica li ho visti)
    noterete che non metto bargnaniin nessuna delle 2 categorie..è solo xhe non so se sia un centro o un 4…

    play
    magic
    stock
    isiah
    Kidd
    nash

    guardie
    il 23
    il 23
    il 23
    kobe
    iverson

    ali piccole
    bird
    lebrone
    pippen
    poi ci penso

  • deron

    immensa stima per lowprofile che mette il tedesco in classifica
    sentivo che questa è la prima stagione dal 99/00 che Dirk non è leader in termini di punti segnati dei Mavs. Una continuità ad alto livello pazzesca e un titolo vinto in una maniera secondo me irripetibile, giocatore straordinario.

  • Magic

    La mia:
    -Duncan
    -Charles
    -Malone
    -Kg
    -Dirk

  • in your wais

    Dirk una o due spanne sopra McHale, con tutto il rispetto per Brazzzzzzzz

  • brazzz

    con tutto il rispetto iyw..non scherzare dai…

  • fanboy

    PLAYMAKER:

    1 MAGIC JOHNSON

    2 JOHN STOCKTON

    3 OSCAR ROBERTSON

    4 PETE MARAVICH

    GUARDIA:

    1 MICHAEL JORDAN

    2 KOBE BRYANT

    3 JERRY WEST

    4 EARL MONROE

    5 CLYDE DREXLER

    6 DRAZEN PETROVIC

    7 REGGIE MILLER

    8 DWYANE WADE

    9 ALLEN IVERSON

    10 JOHN HAVLICEK

    11 WALT FRAZIER

    12 RAY ALLEN

    13 EMANUEL GINOBILI

    14 GRANT HILL

    15 MITCH RICHMOND

    ALA PICCOLA:

    1 LARRY BIRD

    2 LEBRON JAMES

    3 JULIUS ERVING

    4 SCOTTIE PIPPEN

    5 DOMINIQUE WILKINS

    6 KEVIN DURANT

    7 RICK BARRY

    8 GEORGE GERVIN

    9 CHRIS MULLIN

    10 JAMES WHORTY

    11 ALEX ENGLISH

    12 BERNARD KING

    13 PAUL PIERCE

    14 ELGIN BAYLOR

    15 TONI KUKOC

    ALA FORTE:

    1 TIM DUNCAN

    2 KARL MALONE

    3 KEVIN GARNETT

    4 CHARLES BARKLEY

    5 WILLIS REED

    6 KEVIN MC HALE

    7 DIRK NOWITZKI

    8 ELVIN HAYES

    9 RASHEED WALLACE

    10 BOB MC ADOO

    11 CHRIS WEBBER

    12 DAVE COWENS

    13 CARMELO ANTHONY

    14 BOB PETTIT

    15 DOLPH SCHAYES

  • fanboy

    PLAYMAKER:

    1 MAGIC JOHNSON

    2 JOHN STOCKTON

    3 OSCAR ROBERTSON

    4 PETE MARAVICH

    GUARDIA:

    1 MICHAEL JORDAN

    2 KOBE BRYANT

    3 JERRY WEST

    4 ALLEN IVERSON

    ALA PICCOLA:

    1 LARRY BIRD

    2 LEBRON JAMES

    3 JULIUS ERVING

    4 KEVIN DURANT

    ALA FORTE:

    1 TIM DUNCAN

    2 KARL MALONE

    3 KEVIN GARNETT

    4 CHARLES BARKLEY

    5 DIRK NOWITZKI

    CENTRI:

    1 KAREEM ABDUL JABBAR

    2 SHAQUILLE O’NEAL

    3 WILT CHAMBERLAIN

    4 BILL RUSSELL

    5 HAKEEM OLAJUWOON

  • Slava Medvedenko

    petrovic davanti a miller miverson , wade e allen per quanto mi riguarda non si puo vedere..

    classico caso di giocatore ingigantito dalla sua morte secondo me…

    e drazen l ho visto parecchie volte..

  • brazzz

    madonna invecchio quanti ne ho dimenticati..però davvero petovic o miller davanti al 3 non si può…

  • gasp

    Cosa attira di più dei confronti?Tra Duncan e Malone scelgo il primo perché il buon Karl nei momenti topici perdeva lucidità,tra KG e Malone bel confronto.
    Comunque anche se brazzz la pensa diversamente,Barkley va dopo sti tre e forse dopo un altro.

  • Lemmy

    Che bella discussione. Vai di classifica allora.

    Top 5 Centri:

    1)The Dream
    2)Jabbar
    3)Shaq
    4)Wilt
    5)Moses

    menzione d’onore: Bill Russell.

  • KG Rules

    Barkley se magari fosse andato qualche altra volta in finale quando giocava ai suns magari un titolo lo vinceva, no perchè sfigato per sfigato ma jordan lo affrontavi solo in finale e lui in finale c’è arrivato solo una volta…

  • 8gld

    Duncan
    Duncan
    Duncan
    Duncan
    Barkley-Garnett-Malone-McHale-Nowitzki-Wallace

    Magic-Jordan-Bird-Duncan-Jabbar/Olajuwon

  • Ammiraglio

    Noto una discreta confusione circa i ruoli.

  • Danilo

    e Armageddon fu…..

    cmq tra i centri :

    The Dream
    Wilt
    Russell
    Shaq
    Jabbar

    invito d’onore per Moses Wes Unseld ( miticoooooo ) e Willis Reed ( eroe )

  • Troll

    1) bargnani
    2) biombo
    3) olakondi
    4) kuomi brown
    5) madvenko

  • low profile

    Deron
    Spesso si tende a dimenticare che Dallas prima del suo arrivo era una barzelletta appena più credibile dei Clippers, la città nemmeno sapeva di avere una squadra di basket e lui arrivò come l’ennesima follia del gm fenomeno di turno. Si è creato una reputazione ha portato la sua squadra in alto, sempre più in alto poi ad un passo dalla vetta è caduto, male, ha provato a rialzarsi e immediatamente ha beccato un altro colpo da KO, un paio di botte che avrebbero ucciso un toro ma lui molto umilmente, mentre veniva deriso, ha continuato a lavorare fino al piccolo miracolo sportivo del 2011, probabilmente ci sono stati giocatori più forti di lui ma per un motivo o un altro nessuno ha avuto una storia di basket come la sua, io lo stimerò per sempre.

    Parlando di centri invece ce n’è uno che non entrerà in nessuna classifica ma se l’nba si fosse fermata al ’77 il #1 era lui a mani basse, godetevi il video che include anche un paio di schiacciate di DR J niente male
    http://www.youtube.com/watch?v=RmxRIEyBiXo

  • brazzz

    bè,chuck ha sempre avuto una squadretta ai sixers,a i suns il secondo violino era kj,forte ma certo non un secondo all’altezza di altri(ai tempi,oggi sarebbe grasso che cola) e a huston era vecchio lui e vecchissimi gli altri due..insomma,per dire che altri hanno avuto più fortuna..oltre a questo,è stato a un tiro da 3(il bacio della morte)dal titolo…nel 95…sfiga ne ha avuta parecchia,mj a parte..