NCAA Night Recap (8/11/2013)

Nessun problema per i tre freshman più attesi che con le loro squadra conquistano 3 facili vittorie, bene anche gli Spartans e Bruins.

 

 

 

Kentucky (#1) – UNC-Asheville 89-57
UK: Rande 23 (15 rimb.), Lee 17, Young 11, Aa.Harrison 10 (4 rub.), Poythress 10 (13 rimb.), An.Harrison 8, Johnson 5, Cauley-Stain 3(4 stop.), Willis 2, Hawkins, Hood, Polson.
UNCA: Weeks 19, Rowsey 12, Cunningham 8 (10 rimb.), Lane 5, Littlejohn 4, Hughes 3, Casper 3, Bedulskis 2, Roberts 1, Biggerstaff, Zilli, Pal, Wilmoth, Robertson

Italian Job: Giacomo Zilli 1 rimbalzo, 1 assist, 4 falli in 7 minuti

Tutto secondo copione per i Wildcats che senza difficoltà superano i Buldogs con e23 punti e ben 15 rimbalzi del freshman Julius Randle, 17 punti dalla panchina per Marcus Lee, ottima doppia doppia per Poythress partendo dalla panchina. Per il nostro Giacomo Zilli 7 minuti in campo con 1 rimbalzo e un assist.

Michigan State (#2) – McNeese State 98-56
MSU: Harris 20 (10 rimb.), Valentine 12, Dawson 12(12 rimb.), Appling 11, Trice 11, Payne 10 (10 rimb.),Costello 6, Ellis III 6, Gauna 4, Schilling 4, Bohnhoff 2, Wollenman, Chapman, Wetzel, Byrd
MCNS: Eackles 11, Burr 11, Johnson 9, Fields 6, McFerrin 5, Hardy 5, Garrett 4, Kpan 3, Regis 2, Wells, Lewis, Mathieu.

Partita da allenamento per Michigan State che dopo I primi 20’ si trova già avanti di 27 punti, solida prestazione di Gary Harris con 20 punti 10 rimbalzi e 6 assist, dalla panchina grande prestazione per Branden Dawson.

Duke (#4) – Davidson 111-77
DUKE: Hood 22, Parker 22, Cook 21 (8 ass.), Sulaimon 20, Jefferson 10, Thorton 6, Jones 5, Murphy 3, Hairston 2, Ojeleye, Plumlee, Dawkins
DAV: Brooks 24, Droney 16, Sullivan 7, Kalinoski 7, Czerapowicz 6, Gibbs 5, Belford 4, McAuliffe 4, Barham 4, Aase.

Dopo I primi minuti in cui Davidson sempre poter restare in contatto arriva l’allungo di Duke che chiude il primo tempo con ben 59 punti, Sulaimon dalla panchina chiude con 20 punti e 7 rimbalzi contribuendo insieme a Jabari Parker alla grande vittore dei BlueDevils.

Kansas (#5) – Louisiana-Monroe 80-63
KU: Wiggins 16, Ellis 12, White 12, Embiid 9, Black 8, Selden 8, Traylor 5, Frankamp 5, Mason 3, Greene 2.
ULM: Williams 19, Olatayo 11, Coppola 10, Grieves 6, James 5, McCray 5, Ongwae 4, Brown 2, Sims 1, Harvey, Amajoyi.

La partita che tutti gli interessati è arrivata e come previsto a vincere è stata Kansas, Wiggins chiude con 16 punti in 34 minuti, Perry Ellis aiuta con 12 punti e 8 rimbalzi, dalla panchina segna la sua seconda miglior prestazione in carriera con 12 punti e 4 rimbalzi.

Arizona (#6) – Cal Poly 73-62
ARIZ: Gordon 13 (10 rimb. 4 stop.), York 12, Ashley 11, Johnson 11, Tarczewski 11, Hollis-Jefferson 10, McConnell 5, Mayes.
CP: Odister 21, Eversley 17, Nwaba 12, Bolden 5, Love 4, Awich 2, Johnson 1, Gordon, Silvestrim Shipley, Bennett

Sei uomini in doppia cifra per Arizona che un po’ a fatica riesce a fare sua la partita, Aron Gordon alla sua prima partita chiude con una doppia doppia da 13 punti e 10 rimbalzi a cui aggiunge 4 stoppate, Tarczewski ancora dalla panchina chiude con 11 punti in 19 minuti di gioco.

Michigan (#7) – Mass Lowell 69-42
MICH: LeVert 17, Robinson III 15, Irvin 10, Stauskas 9, Walton 6, Horford 5 (12 rimb.), Albrecht 5, Morgan 2, Lonergan, Dakich, McConnell, Anlauf.
UML: Williams 16, Livingston 10, Mlachnik 6, Weldon 4, Holley 4, McDonnell 2, Chukwuocha, Massey, Cornelius.

Robinson e LeVert guidano I Wolverines alla prima vittoria stagione, i River Hawks poco o nulla possono alla furia che si scatena nel secondo tempo con 46 punti subiti dopo essere stata a contatto per tutti i primi 20’. Per LeVert si tratta della sua prima partita in doppia cifra e conseguente Career High

Syracuse (#8) – Cornell 82-60
SYR: Cooney 27, Fair 19, Christmas 12, Johnson 7, Gbinije 6, Roberson 4, Coleman 2, Keita 2, Patterson 2, Ennis 1, Hart, DeRemer.
COR: Cressler 23, Hatter 9, Scelfo 9, Onuirah 6, Tarwater 4, Smith 3, Cherry 2, LaMore 2, Tomic 2, Giddens, Bunce, Mischler, Matthews, Fallas, Blair.

Cornell è solo Nolan Cressler ma da solo nulla può contro Cooney e Fair che insieme segnano 46 punti con un 8 su 11 da 3 complessivo che spezza le gambe alla partita nei secondi 20 minuti dopo che i Big Red avevano chiuso il primo tempo in vantaggio di 6 punti

Oklahoma State (#8T) – Mississippi Valley State 117-62
OKST: Forte 22, Nash 21 (10 rimb.), Williams 14, Brown 14, Smart 11, Cobbins 8, Clark 8, Hammonds 7, Sager 3, Stuen 3, Soucek 2, Gaskins 2, Perez 2, Cox, Budke.
MVSU: Priar 19, McDonald 16, Washington 8, Marshall 5, Vaughn 5, Hurtt 4, Currington 3, Milshtein 2, Ralling, Francis, Henry, Fauntleroy

63 punti nel primo tempo e la partita è già in archivio, Phil Forte sbaglia pochissimo e in 25 minuti segna 22 punti, LeBryan Nash fa 21 e 10 rimbalzi. Per i Delta Devils l’unico a non arrendersi al passivo è Priar che chiude con 19 punti in 37’ giocati

Florida (#10) – North Florida 77-69
FLA: Prather 28, Frazier 19, Hill 15, Walker 4, Kurtz 4, Carter 3, Yeguete 2 (4 rub.), Young 2, Graham, Donovan.
UNF: Beech 16, Wallace 15, Banks 10, Nesbitt 9, Davenport 7, Moore 5, Wilson 4, McRoy 3, Daniels, Bodager.

Partita più equilibrate del previsto, I Gators sono molto imprecise al tiro soprattutto dalla lunga distanza (2/10) e tengono North Florida in partita più del dovuto, Prather è l’unica punta della squadra di Bill Donovan

North Carolina (#12) – Oakland 84-61
UNC: McAdoo 21, Paige 14, Tokoto 13 (4 rub.), Johnson 10, Meeks 10, James 4, Britt 4, Hubert 2, Hicks 2, Simmons 2, Davis 2, Manor, Moody, Robinson.
OAK: Bader 18, Mondy 14 (6 rub.), Petros 9, McCune 5, Felder 4, Neely II 4, Williams 4, Baenziger 3, Hill, Asbury.

McAdoo inizia alla grande e l’assenza di PJ Hairston sembra non sentirsi, l’avversario non è di grande livello e dopo il primo tempo i tar Heels sono già avanti di 37 punti sul 58-21.

Virginia Commonwealth (#14) – Illinois State 96-58
VCU: Shannon 14, Graham 14, Reddic 13, Brandenberg 12, Johnson 11, Weber 9 (5 rub.), Burgess 7, Lewis 6, Guest 5, Brooks 3, Alie-Cox 2, Burk, Burston, Lyles.
ILST: Lofton 12, Knight 9, Samuel 9, Lee 9, Middlebrooks 6, Lynch 4, Jones 3, Hunter 3, Keane 3, Wills, Zeisloft.

Per I Rams di Shaka Smart tutto facile contro I Redbirds di Illinois State, che tirando con il 31% non possono che arrendersi difronte al 55% degli avversari, Grande partite di Brainte Weber che chiude con 9 punti, 8 assist, 5 rimbalzi e 5 rubate.

Marquette (#17) – Southern 63-56
MARQ: Gardener 25, Mayo 20, Wilson 10, Otule 2, Thomas 2, Burton 2, Wilson 1, Dawson 1, Taylor, Anderson, Johnson.
SOU: Miller 14, Lynch 11, Johnson 11, Godfrey 6, Hyder 5, Snow 4, Monroe 2, Banks 2, Mitchell 1, Goodwin, Clark.

Pur Essendo stata avanti per tutti I 40’ minuti Marquette non è mai riuscita a scappare da Southern che è resta in partita fino a 7 minuti dalla fine prima di cadere a -14 con 3 minuti da giocare. Devante Gardner e Todd Mayo segnano 45 punti dalla panchina con ben 23 tiri liberi realizzati (33/53 di squadra)

Maryland – Connecticut (#18) 77-78
MD: Faust 17, Smotrycz 13, Wells 13, Layman 13, Mithcell 12, Peters 5, Cleare 4, Dood, Ram.
CONN: Napier 18, Giffey 13, Calhoun 10, Boatright 9, Daniels 8 (3 stop.), Kromah 8, Brimah 5 (3 stop.), Olander 3, Nolan 2, Samuel 2

UConn parte forte restando avanti per tutta la partita, a 12 dalla fine il vantaggio tocca il + 17 sul 50-67 ma nel giro di 10 minuti gli Huskies si trovano braccati sul -2 dopo 5 punti di Faust, sul- 1 Maryland ha 2 volta la palla della vittoria ma il canestro non arriva. E Kevin Ollie ringrazia.

Oregon (#19) – Georgetown 82-75
ORE: Young 24, Calliste 16, Moser 15 (6 rub.), Loyd 9, Dotson 7, Austin
GTWN: Smith 25, Starks 16, Trawick 11, Hopkins 10, Smith-Rivera 5, Lubick 3, Bowen 3, Domingo 2 Ayegba, Caprio

Georgetown perde la sua partita ma trova un Joshua Smith da 25 punti con soli 3 errori al tiro, Mike Moser e Joseph Young con 39 punti combinati ai quali si aggiunge Calliste con 16 dalla panchina portano i Dukcs ad una vittoria non facile.

Wisconsin (#20) – St. John’s 86-75
WIS: Gasser 19, Dekker 16, Dukan 15, Brust 15, Jackson 13, Marshall 4, Kaminsky 2
SJU: Harrison 27, Sampson 21, Obekpa 6, Sanchez 5, Greene IV 5, Achiuwa 2, Pointer 2, Branch 1, Hooper

D’Angelo Harrison parte subito alla grande con 27 punti ma suoi Red Storm cedono a Wisconsin che porta ben 5 giocatori in doppia cifra, il 48% da 3 punti semplifica le cose ai Badgers che nel secondo tempo gestiscono il vantaggio.

Notre Dame (#21) – Miami (OH) 74-62
ND: Grant 26, Knight 13, Connaughton 11, Atkins 10, Burgett 7, Sherman 3, Auguste 2
M-OH: Johnson 22 Felder 13, McKnight 13, Eustace 6, McLimans 2, Rollins 2, Sullivan 2, Hawkins 2, Oswald, Edwards, Washington, Moore

Jerian Grant è il giocatore con più esperienza in campo e si carica Notre Dame sulle spalle con 26 punti sbagliando solo 5 tiri in 36 minuti. I Red Hawks nonostante una evidente inferiorità tecnica non vanno mai oltre i 10 punti di distacco tranne nei primi minuti della partita.

UCLA (#22) – Drexel 72-67
UCLA: Adams 16, Wear 14, LaVine 14, Anderson 12 (12 rimb. 7 ass.), Powell 8, Parker 6, Alford 2
DREX: Massenat 20, Lee 17, Fouch 11, Ruffin 8 (13 rimb.), Abif 6, Allen 5, Williams, Canady

Importante vittora per I Bruins che iniziano la stagione con il piede giusto, Anderson sembra finalmente essere un giocatore diverso ora cher Muhammad è passato in NBA, ottima partite tripla doppia mancata di poco, LaVine alla sua prima partita porta 14 punti importanti alla causa.

Virginia (#24) – James Madison 61-41
UVA: Gill 13, Tobey 10, Brogdon 9, Atkins 8 Mithcell 7, Anderson 5, Harris 5, Nolte 2, Perrantes 2, Frazier, J.Jones, Vozenilek, Kirven, Rogers, T.Jones.
JMU: Vodanovich 11, Curry 9, Cooke 9, Semenov 8, Kent 4, Bessick, Pierce, Dalembert, Lukic

I Cavaliers fanno il loro dovere contro James Madison che mai è parsa in grado di contrastare la squadra di coach Bennett, 13 punti senza errori al tiro in 20’ per Anthony Gill.

Baylor (#25) – Colorado 72-60
BAY: Chery 14, Jefferson 13 (11 rimb.), Heslip 12, Prince 10, Franklin 9, O’Neale 7, Austin 5, Gathers 2, Wainright, Motley.
COLO: Scott 15 (11 rimb.), Dinwiddie 10, Booker 10, Gordon 9, Johnson 8, Thomas 3, Flethcer 2, Hopkins 2, King 1, Talton, Mills.

Spencer Dinwiddie con 2 su 12 al tiro tradisce le attese, non dando a Colorado quel playmaking di cui la squadra ha bisogno, Isaiah Austin chiude con 5 punti, Corey Jefferson pur tirando con il 33% chiude con 13 punti e 11 rimbalzi la sua partita.

Commento
Tutte le Big vincono senza problemi contro avversarie di medio basso livello, Randle sembra essere si subito ambientato al livello collegiale, Duke passa facile con 22 punti di Jabari Parker, Kansas e Wiggins hanno vita facile, Elias Harris conferma quello che aveva fatto di buono la scorsa stagione, LeBryan Nash sembra finalmente pronto a portare in alto Oklahoma State insieme a Smart e Forte, Trecor Cooney segna 27 punti dopo aver chiuso la stagione da freshman a 3, 4 di media. Michigan facile su Mass Lovell, Arizona soffre qualcosa ma alla fine grazie alla doppia doppia di Aaron Gordon riesce a non fare brutta figura. McAdoo sembra aver capito che questa può essere la stagione del definitivo salto di qualità. UConn Rischia ma alla fine porta a casa la partita con un Napier in grande serata, Smith arriva a Gtown con una prestazione che gli Hoyas sognavano quest’estate. Ucla sembra essersi liberate del peso di Shabazz Muhammad e contro Drexel arriva una buona vittoria.

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste

  • 8gld

    bel lavoro

  • Il Nichilista

    Hai fatto mea culpa per aver messo i fratelli Harrison davanti a Randle nella tua graduatoria personale??
    Credo che quell’articolo puoi tenerlo per ricordo, ci rideremo su in futuro 😀

  • S.Bei

    Si ho sbagliato, può capitare..ma Kentucky non farà sempre contro UNC-Ashville…