Pazzeschi Sixers, bene CP3, Spurs e Mago!

Philadelphia piega Houston (senza Harden) all’overtime, rivincite per Al Jefferson e Rudy Gay, bene Denver, 1^ W per Utah mentre i Clippers battono KD!

 

 

 

Orlando Magic – Milwaukee Bucks 94-91
ORL: Harkless 10, Vucevic 17 (11 rimb), Afflalo 36, Oladipo 10
MIL: Butler 20, Midleton 19, Mayo 25, Henson 10

Vittoria in rimonta e con career-high di Aaron Afflalo (36 punti con 11/15 dal campo, 8/11 da 3!!!!) pere gli Orlando Magic sui Bucks; dopo un partenza difficile (-13 1° quarto), i padroni di casa tornano in partita e nel finale riescono a scamparla grazie ad una schiacciata a 9” dalla fine di Vucevic che ha dato il +3 (94-91) e la rubata dell’ex Nuggets ai danni di Middleton nell’ultimo possesso.

Philadelphia 76ers – Houston Rockets 123-117 OT
PHI: Turner 23, Young 15, Hawes 18, Anderson 36, Wroten 18 (10 rimb, 11 ass), Morris 10
HOU: Parsons 22, Jones 10 (11 rimb), Howard 23 (15 rimb), Lin 34 (12 ass), Beverley 12, Casspi 16

Malgrado l’assenza di Michael Carter-Williams i Sixers trovano le notti magiche di Tony Wroten (tripla-doppia da 18+10+11) e James Anderson che chiude con 26 punti (127&1 dal campo) nella vittoria sui Rockets privi però di James Harden; proprio Anderson eroe della notte con la sua tripla a 6” dallo scadere dei regolamentari per il 106-106, Parsons non troverà il canestro della vittoria. Nell’extra-time sono i tiri liberi a fare la differenza, Phila tirerà 8/8 negli ultimi 18” e ai texani non basterà la super-prestazione di Jeremy Lin.

Boston Celtics – Charlotte Bobcats 83-89
BOS: Green 19, Crawford 16, Olynyk 6 (11 rimb), Wallace 10, Lee 10
CHA: Tolliver 11, Jefferson 22 (11 rimb), Henderson 13, Taylor 12, Sessions 10

Notte da incorniciare per Al Jefferson che per la prima volta (in 12 scontri) riesce a battere Boston fermando anche la mini-striscia di vittorie; grazie ad un gioco da 3 punti di Jamal Crawford i Celtics si portando sul -2 (83-85) a 32” dalla conclusione, Walker sbaglia ma Jefferson prende il rimbalzo offensivo e segna il canestro del +4 a 17”, Bradley perderà la palla successivamente ed Henderson chiuderà i giochi dalla lunetta.

Memphis Grizzlies – Toronto Raptors 87-103
MEM: Randolph 10 (10 rimb), Gasol 18 (10 rimb), Allen 10, Conley 29
TOR: Gay 23, Johnson 14, DeRozan 18, Lowry 21

Vittoria dell’ex anche a Memphis dove Rudy Gay torna per la prima volta da avversario al FedEx Forum giocando una signora partita e trascinando i Raptors; dopo essersi fatti rimontare fino al 70-70 a 3’34” dalla sirena del 3° quarto, gli ospiti danno un colpo di reni proprio nel finale di periodo con un break di 8-1 e cominceranno il 4° quarto con un parziale di 14-3 che li spingerà sul +18 (74-92) a metà frazione.

Minnesota Timberwolves – Cleveland Cavaliers 124-95
MIN: Love 33, Pekovic 10, Brewer 27, Rubio 16 (16 ass)
CLE: Thompson 10, Varejao 13, Irving 20

Kevin Love chiude con 33 punti a referto ma la doppia-doppia la registra Ricky Rubio con 16 assist a referto nel successo casalingo contro Cleveland; match già in ghiaccio dopo i primi 24’ sul +23 T-Wolves (70-47) con Love già a quota 19 punti!

Atlanta Hawks – New York Knicks 91-95
ATL: Horford 23, Teague 25, Martin 13
NYK: Smith 12, Anthony 25, Bargnani 20 (11 rimb), Felton 10, Hardaway Jr. 14

Italian Job: Bargnani 20 pt (6/11, 2/4, 2/2), 11 rimb (4 off), 2 ass, 1 persa, 1 stop

Ancora un’ottima prestazione del duo Anthony-Bargnani aiuta i Knicks a portare a casa il referto rosa sbancando Atlanta; successo arrivato grazie ad un break di 9-2 (5 del Mago!) a 5’ dalla fine che ha portato NY dal +3 al +10 (82-92)!

San Antonio Spurs – Washington Wizards 92-79
SAS: Leonard 13, Splitter 12, Parker 16, Ginobili 10, Diaw 15, Belinelli 10
WAS: Beal 19, Wall 14, Webster 21 (10 rimb)

Italian Job: Belinelli 10 pt (2/4, 2/2 da 3), 5 rimb, 8 ass

San Antonio centra la 6^ W consecutiva mandando 6 giocatori in doppia-cifra a referto e con la speciale uniforme “camo” per omaggio ai veterani di guerra; stesso copione se non che dopo aver toccato il +19 nel 1° tempo, gli speroni si fanno rimontare fino ad avere solo 3 punti di vantaggio (60-57) a 3’27” dalla sirene del 3°, Washington sbaglierà gli ultimi 10 tiri della frazione e subirà un 10-0 che rimetterà a posto le cose per i texani.

Denver Nuggets – Los Angeles Lakers 111-99
DEN: Faroed 21 (13 rimb), Lawson 19, Mozgov 23, Chandler 12
LAL: Johnson 10, Hill 18 (15 rimb), Gasol 25 (12 rimb), Blake 15 (11 ass), Young 11

Italian Job: Gallinari DNP

Le torri Faried-Mozgov combinano per 44 punti e aiutano i Nuggets a battere i Lakers; verso la metà del 4° periodo L.A si avvicina sul ul -6 (93-87) ma Denver risponderà con un 10-0 condito da 2 triple di Wilson Chandler, +16 Nuggets (103-87) e partita finita.

Utah Jazz – New Orleans Pelicans 111-105
UTA: Jefferson 22, Favors 12 (12 rimb), Kanter 21 (10 rimb), William 12
NOP: Davis 29 (15 rimb), Smith 10, Gordon 16, Holiday 19, Evans 19

Prima vittoria stagionale per gli Utah Jazz che superano i Pelicans con il solito Gordon Hayward; a 3’18” dal termine Utah riesce in maniera rocambolesca a trovare il canestro del sorpasso sul 98-97 continuando un parziale che poi sarà di 14-6 per arrivare sul +5 (108-103) dopo un layup di Favors a 24” dal termine.

Portland Trail Blazers – Phoenix Suns 90-89
POR: Aldridge 12 (12 rimb), Lopez 13 (15 rimb), Matthews 11, Lillard 11, Robinson 15, Williams 12
PHX: Plumlee 10 (10 rimb), Dragic 14, Bledsoe 23, Green 17

Vittoria di misura per i Blazers sui Suns con il duo Aldirdge-Lopez in doppia-doppia ma a decidere la faida è stato ill #0; infatti un layup di Damian Lillard a 6” è valso il sorpasso sul 90-89, negli ultimi 6” Portland ha tremato 3 volte ma per sua fortuna ne Bledsoe, ne Tucker e ne Morris sono riusciti a buttarla dentro.

Sacramento Kings – Brooklyn Nets 107-86
SAC: Cousins 15, Thompson 9 (11 rimb), Vasquez 17 (12 ass), Thomas 19, Thonrton 24
BKN: Pierce 12, Lopez 16, Johnson 10, Williams 13, Livingston 13

Quando non sparano a salve i King sono devastanti e a farne le spese sono stati i Nets; dopo aver chiuso il 1° tempo avanti 52-40, Sacramento non si è fermata e ha toccato i 23 punti di vantaggio sul 76-53 a 2’27” dalla sirena del 3°

Los Angeles Clippers – Oklahoma City Thunder 111-103
LAC: Dudley 10, Griffin 22 (12 rimb), Jordan 15, Redick 15, Paul 14 (16 ass), Crawford 20
OKC: Durant 33 (10 ass), Ibaka 13, Westbrook 19 (10 ass)

Non sono servite le doppie-doppie della “Premiata Ditta” Durant-Westbrook ai Thunder per espugnare lo Staples Center, dall’altra parte doppie-doppie per il duo Griffin-Paul in match teso (2 espulsioni); OKC chiude avanti di 9 (53-62) il 1° tempo dopo una rissa che ha visto espulsi Matt Barnes e Serge Ibaka con Blake Griffin salvato con fallo tecnico. I Clips tornano in partita e la uccidono a cavallo tra il 3° e 4° quarto con un parziale di 16-3 che li ha portati dal 75-75 al +13 (91-78) dopo 120” dell’ultima frazione, OKC non rientrerà più in partita.

2013-11-1321_00_14

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B