Anthony spazientito: “Giochiamo da schifo!”

La stella dei Knicks inizia a perdere la pazienza tanto che pubblicamene critica tutto quello che sta succedendo in campo.

Di momenti bui i New York Knicks ne hanno vissuti molti, specie negli anni 2000 ma per Carmelo Anthony (28 anni) si tratta del primo vero duro momento della sua carriera, un inizio di stagione molto convulso condito da brutte sconfitte, polemiche, (solite) pesanti critiche nei suoi confronti e da un gioco abbastanza agghiacciante.

La sconfitta in casa contro i non irresistibili Atlanta Hawks (leggi atto la storia delle uniformi) è stata la proverbiale goccia che fa traboccare il vaso; infatti Melo ne ha avuto le taniche piene e nell’ultimo allenamento si è lasciato andare: “Sono molto deluso da come stiamo giocando e dal nostro atteggiamento, sembra che non cerchiamo neanche di provare a sforzarci per migliorare” ha dichiarato a Marc Berman del New York Post, aggiungendo: “Non dobbiamo preoccuparci dei fischi, dobbiamo giocare più duramente, adesso stiamo giocando come se non ce ne fregasse un c***o!”

Dopo lo sfogo Melo prosegue con la frustrazione di questo inizio stagione: “È sorprendente! Siamo entrati in questa stagione con l’obiettivo di fare meglio della passata e invece guardate come siamo. Lo so, siamo ad inizi stagione, 3-6, ma bisogna subito cambiare registro”.

Intanto l’NBA, dopo l’orrore cromatico dell’ultima sfida (NY in arancione e Atlanta in rosso) che ha ricordato molto quella Snaidero Udine-Scavolini Pesaro della stagione 2000/01 in Italia (vedi foto sotto, clicca per ingrandire), ha chiesto maggiore attenzione alle squadre in trasferta quando si gioca a NY.

pesaro

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • gasp

    In verità a usato parola più pesanti tipo “valiamo come la merda per come stiamo giocando” e ha assolutamente ragione

  • Lemmy

    Sulle uniformi:

    con i soldi che girano e il livello organizzativo che c’è lì, mi sembra assurdo che non avessero portato un set di divise diverse! Anche se se ne fossero accorti solo 1 ora prima della palla a due che ci voleva a prendere qualche divisa blu/bianca per gli Hawks? O cambiare quella dei Knicks (che tra l’altro erano in casa!)?

    Posso capire ste cose in serie A in Italia (ricordo una volta in una partita tra Viola e Benetton che Edney, quando gli chiesi la maglia, mi disse “I can’t, only this one”, cioè che avevano solo quella e l’avrebbero lavata…e per “ovviare” mi regalò un polsino e un gagliardetto della squadra) ma in NBA…

  • Magic

    Ha ragione, poco da aggiungere…in queste prime nove partite orribili si sono salvati solo lui e il Mago…il resto, coach compreso, è da cancellare…

  • laert

    è agghiagggiande

  • Quaqquo

    Roba da Serie D sarda.. mi ricordo un anno noi in divisa arancio stile Nix (anche se ai tempi era stile bidone dell’immondizia, visto come giocavamo) contro avversari in divisa giallo fluo.. il derby dell’ANAS !!

  • Lemmy

    Quaqquo

    ahahahahahahah

    derby tamarranza aggiungerei anche! 😀

  • alert70

    Melo

    Carissimo Melo tate giocando da schifo anche per colpa tua. Che ne so darla ad un compagno invece di andare in 1vs 3 non sarebbe male. Così anche gli altri sciroccati, JR e Felton, potrebbero darsi una regolata se il loro boss da il buon esempio.

  • maurizio74

    alert70
    quoto , se la tua presenta star è un egoista , e gli metti attorno altri fucilieri , il risultato è questo , ed anzi via già di lusso siano solo 3-6 .