Beal & Wall fermano Love, Stuckey batte NY!

Gran vittoria di Washington su Minnesota, tutto facile per Miami e Houston, Detroit batte finalmente NY in casa con Stuckey uomo partita, ok i Kings!

 

 

Washington Wizards – Minnesota Timberwolves 104-100
WAS: Webster 17, Nene 20, Gortat 14, Beal 25, Wall 14 (16 ass)
MIN: Brewer 16, Love 25 (11 rimb), Pekovic 13, Martin 11, Rubio 10, Barea 12

Cadono i T-Wolves nella capitale sotto i colpi di Bradley Beal e John Wall, Kevin Love chiude con 25 punti ma 16 dei quali nel primo tempo; infatti al riposo òungo sono gli ospiti a guidare sul +12 (51-63), poi i capitolini cambiano marcia e rifilano un parziale di 18-7 ad inizio 3° che li rimette in partita sul -1 (59-60). Il finale è punto a punto e la giocata chiave arriva dalle mani di Martell Webster, sua la tripla a 42” per il sorpasso sul 100-98, Martin sbaglierà il lyup e Beal non tremerà dalla lunetta per il +4 a 12”.

Detroit Pistons – New York Knicks 92-86
DET: Smith 19, Monroe 16 (11 rimb), Drummond 13 (11 rimb), Caldwell-Pope 13, Stuckey 21
NYK: Anthony 25, Bargnani 13, Shumpert 11, Smith 18

Italian Job: Datome (DET) 3 pt (1/2 da 3), 1 ass / Bargnani (NYK) 13 pt (6/10, 0/2, 1/1), 6 rimb (1 off), 2 ass, 1 stop

I Pistons tornano a casa e battono i New York Knicks con un Rodney Stuckey indemoniato nella seconda parte di gara (15 dei 21); proprio il #3 dei Pistons ha deciso la gara quando, a 1’55” dalla fin del 3° quarto, ha realizzato 12 punti consecutivi (nel break di 14-4) chiuso da una schiacciata di Drummond (assist Stuckey) per il +15 (78-63) dopo appena 3’ del 4° quarto, NY non riuscirà più a tornare in partita. Per Gigi Datome apparizione flash (4’) ma con una tripla a bersaglio!

Miami Heat – Atlanta Hawks 104-88
MIA: James 13, Bosh 19, Chalmers 14, Allen 17
ATL: Horford 12, Scott 15 (10 rimb), Antic 12

Miami vince senza difficoltà contro Atlanta (priva di Millsap) grazie alle ottime prove di Chris Bosh e Ray Allen, con LeBron spettatore (13 punti); anche qui il break è arrivato dalle giocate di un singolo, Mario Chalmers che da solo ha messo insieme 9 punti consecutivi (2+1 e due triple consecutive) nel 3° quarto spingendo i suoi dal +5 al +14 sul 68-54.

Houston Rockets – Boston Celtics 109-85
HOU: Parsons 11, Jones 24, Howard 10 (11 rimb), Harden 14, Beverley 16, Lin 11
BOS: Bradley 11, Crawford 10, Lee 17

Vittoria agevola anche per gli Houston Rockets sui Celtics con Terrence Jones top-scorer del match; incontro finito dopo soli 5’, infatti Houston non ha perso tempo iniziando con un 18-1 (5 stoppate), Boston passerà tutto il match ad inseguire senza mai riuscire ad andare sotto la doppia-cifra di scarto.

Sacramento Kings – Phoenix Suns 107-104
SAC: Cousins 27 (12 rimb), McLemore 19, Vasquez 11, Thomas 19, Patterson 10
PHX: Frye 17, Plumlee 10, Green 23, Dragic 10, Marcus Morris 19, Goodwin 16

Sacramento batte di misura e in rimonta Phoenix col solito Cousins e col primo acuto stagionale del rookie Ben McLemore; a 3035” dalla fine della partita Gerlad Green spara la tripla del +7 Suns (97-104), sarà l’ultimo canestro della partita per gli ospiti che entreranno nel black-out o più totale. Sacramento rimonta, pareggia con Outlaw a 39”, sorpassa con due tiri liberi di Thomas e poi suda quando a 6” prima Dragic e poi Morris mancheranno i canestri del pareggio e del sorpasso.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B